"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Torte Soffici. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Torte Soffici. Mostra tutti i post

mercoledì 27 agosto 2014

CHIFFON CAKE al limone rinominata Fluffosa in versione Mini. La torta più soffice del mondo! Le mie Fluffosette.



Presente quando vedete una torta bellissima, altissima, sofficissima e non avete lo stampo adatto? Ecco la rabbia e la smania di volerlo provare non finisce se non ci riesci. E' quello che è successo a me con la Chiffon Cake rinominata "Fluffosa" di Monica da un gruppo di foodblogger di cui faccio parte da qualche mese (Le Bloggalline). E' diventata un simbolo e fin che non l'hai fatta non ti senti ufficalmente parte del gruppo. Povera me!! La voglia di avere tra le mie mani quello stampo bellissimo era così forte ma così forte che non sapevo come fare per averlo. Certo lo so che bastava ordinarlo su Amazon ma a volte anche quei 20 eurini è più comodo averli in tasca che spenderli in uno stampo che poi farà parte della collezione numerosa che già ho sotto al letto. Una mattina poi presa da un raptus ho deciso di ordinarlo, lo aggiungo al carrello di Amazon, clicco su "paga" e... non mi accorgo che mancano 30 centesimi sulla Carta di Credito ricaricabile alla cifra utile per averlo? Noooo!! Non poteva essere possibile!! Perchè????

martedì 15 luglio 2014

Plumcake al limone - finalmente sembra arrivata l'estate!!


    In questi giorni molti di voi partiranno per le vacanze. Il momento del tanto meritato riposo è arrivato e presumo che anche la preparazione delle valige richieda il suo tempo. La voglia quindi di mettersi a pasticciare non ci sarà di certo ma penso che per preparare un buon dolce per la colazione si trovi sempre il tempo. 
Quindi eccomi qui con questa ricetta direi estiva per il limone, ma che comunque a mio avviso va bene tutto l'anno. Andrà bene per le colazioni pre-partenza. Non vi rubo altro tempo e passo direttamente alla ricetta.

martedì 1 luglio 2014

Torta di ciliegie caramellate e meringa. Benvenuto Luglio 2014!



Finalmente siamo arrivati a luglio, il mese simbolo dell'estate per eccellenza! Ora speriamo che il tempo si raddrizzi e cominci a fare il bravo. Questa mattina qui alle 7,30 c'erano 19° direi pochi per il periodo!! Attendiamo quei 10° in più gustandoci questa torta!
Oggi voglio presentarvi questa ricetta che ho preparato qualche giorno fa utilizzando le ciliegie. Questo buonissimo frutto che non si finisce mai di mangiare e se te ne ritrovi una ciotola davanti devi vederci il fondo. Non mi sono limitata alla classica torta di ciliegie (buonissima tra l'altro), ma ho voluto caramellarle e renderla anche più carina con la meringa sopra. La base l'ho presa da qui. La uso spesso perche mi piace veramente molto!

Niente paura non vi chiederò di usare il termometro! Semplicemente dovrete avere un po' di attenzione sia nella preparazione del caramello che della meringa.
Ma vediamo come si prepara:

venerdì 30 maggio 2014

White Forest Cake - La torta di compleanno veloce!



Ma quant'era che non facevo una torta di Compleanno?? direi parecchio. O meglio una torta di Compleanno o per un'occasione speciale nuova intendevo. L'ultima è stata questa poi questa oppure questa che risale ad oltre un anno fa!! e poi altre ancora prima.
Fino a tempo fa ogni festa era l'occasione giusta per mettermi a fare Torte più o meno decorate che avevo tenuto da parte per i momenti importanti. Ora invece non ho nemmeno il tempo di pensare a cosa fare.
Infatti anche questa volta il rischio è stato grosso. Era il compleanno di mia mamma ed avrei voluto veramente farle una sorpresa!! Fino alla sera prima nessuna idea!!

mercoledì 23 aprile 2014

Torta morbida fragole e limone - comincia una nuova collaborazione!


Questo è il periodo dell'anno in cui si trova uno dei frutti che preferisco. Quello che è il più versatile, bello e goloso. Se lo trovi bello maturo ha un colore incredibile e rende tutto più bello. Parlo delle Fragole, chi non le ama? Siano nelle torte, nelle mousse, nei gelati, nella panna cotta, Sotto forma di confettura, gelatina o gelèe e poi perfino nel risotto non è affatto male!
Ecco parlando di gelato ricordo sempre che uno dei primi gusti che prendono i bambini è la fragola abbinata al limone. Io almeno prendevo sempre quello.
In questo caso ho voluto fare una torta di fragole rendendola morbida con una glassa al limone.
Come primo post per inaugurare la nuova collaborazioe con LE CREUSET ho utilizzato una pirofila viola (il mio colore preferito!) bellissima! Credo che la userò spesso!




TORTA MORBIDA FRAGOLA E LIMONE

Ingredienti per 4 una pirofila di cm. 19:
150 g di farina 00
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
100 g di burro morbido
100 g di zucchero fine o a velo
1 uovo+1 tuorlo
2 limoni bio
10 fragole circa

Inoltre:
40 ml di succo di limone
60 g di zucchero a velo

Montate a pomata il burro con lo zucchero,unite l'uovo intero e mescolate bene, unite il tuorlo e mescolate. Aggiungete la scorza dei 2 limoni e le polveri mescolando con una spatola.
Tagliate a pezzetti 5/6 fragole a seconda della grandezza ma abbondate pure e mescolate al composto. poi passatelo nella pirofila imburrata. Tagliate a rondelline le altre fragole e disponetele sopra. Cospargete con dello zucchero e cuocete a 170° in forno statico per circa 40 minuti.
Nel frattempo mescolate il succo di limone con lo zucchero. Togliete la torta dal forno, bucherellatela con uno stecchino e versate lo sciroppo di limone.
Lasciate raffreddare.
Vi consiglio di conservarla coperta con della pellicola.
Tutto qui, facile e buona!





Altre ricette con le FRAGOLE 
e le altre ricette per Le Creuset QUI

CI SENTIAMO ALLA PROSSIMA!

lunedì 3 marzo 2014

Torta al Cioccolato con Crema al Mou e voglia di.....




         Io non so, sarà il tempo che non la smette di piovere e ci sta privando del sole, sarà che mancano pochi giorni al mio compleanno e sento sul groppone del peso in più, sarà la menopausa (:D).. Sarà la nuova collaborazione con Kunzi, quella con Le Creuset, il rinnovo di quella per Gio' Style, insomma qualcosa sarà ma oggi mi sento particolarmente nervosa e stanca.
Ho voglia di evadere, di andare via per qualche giorno di andare al mare o a sciare. Di buttarmi giù per qualche discesa con tavole ai piedi, fermarmi in qualche rifugio a bermi un bombardino e poi nel pomeriggio un paio d'ore di welness che finisca le ultime energie rimaste nella giornata per poi buttarmi nel letto e dormire!

giovedì 17 ottobre 2013

TORTA MARMORIZZATA GLASSATA AL CIOCCOLATO per quando prende la voglia....



Quando mi prende la voglia di cioccolato non c'è niente da fare, devo assecondarla! Il problema è che quando mi prende non mi accontento di qualcosa di semplice tipo un biscottino o una tortina leggera al cacao, devo per forza metterci qualcosa di più tipo una farcitura ed una copertura alta almeno 7 mm. Del resto o si fanno le cose come si deve oppure si lascia perdere e se ci mettiamo anche una generosa quantità di burro beh, il danno è fatto.
Martedì ho quindi preparato questa torta che in realtà è una "banale" torta marmorizzata (mica tanto banale, provatela e poi mi direte!!!!) farcita con una crema fatta con cioccolato fondente, latte condensato e burro. Non dico altro!

giovedì 10 ottobre 2013

TORTA AGLI AGRUMI per la colazione, la merenda e con cottura veloce!!


Fino a circa un anno fa mi "lamentavo" che non lavoravo, che avevo troppo tempo libero, che a volte non sapevo come impiegare il tempo! Ora fortunatamente la situazione si è capovolta ed ho il problema opposto, la parola "tempo libero" non fa più parte del mio vocabolario. 

Le mie giornate sono scandite oltre che dalla casa e dalla famiglia da ricette da preparare, scrivere e fotografare, mail, telefonate, programmazioni di impegni vari, presentazioni del libro ecc.. Io sono felicissima di questa cosa ed arrivo a sera stanca ma orgogliosa di me e di quello che sto facendo. Molto spesso però mi trovo a dover preparare qualcosa ed avere i minuti contati. 

Dite la verità, quante volte arrivate a casa, vorreste preparare un dolce per la colazione ma il tempo di cottura molto lungo vi ferma. Mettiamo anche in conto la spesa per la corrente elettrica, alcuni dolci infatti richiedono anche un'ora di cottura e sulla bolletta incide non poco. 

sabato 28 settembre 2013

PLUMCAKE... morbido, buono e semplice


Cercando tra le mie ricette l'altro giorno mi sono accorta che non ho molti dolci da colazione. Quelli semplici, senza niente di strano dentro. quelli che "non ti fermi mai alla prima fetta", che li mangi anche a merenda ed a volte anche se gli passi vicino.. Insomma quelli della mamma, o della nonna, o della zia... Ad esempio questo ciambellone o questa, ma anche questa. Ed altre ricette che si trovano qui.
Mi son messa a cercare e nel mio solito libro delle Dolomiti ho pescato questa che già avevo fatto, ma prima del blog. Quindi oltre 5 anni fa..!
Io ve la passo molto volentieri, sono sicura che vi piacerà. E' molto morbido, talmente morbido da essere fragile. Si scioglie in bocca ed anche per fare le foto solo a spostare le fette si sbriciolavano.. dire fantastico è poco!

martedì 27 agosto 2013

Torta di Mele e Mou con farina di farro... Facciamo ordine in dispensa??



     Io non so se sono l'unica, ma ne dubito! Mi ritrovo con 5 tipi di zucchero, frutta secca di vari tipi, frutta disidratata, farina 00, farina di riso, farina manitoba, fecola, maizena amidi vari. insomma la credenza è invasa di pacchetti e pacchettini, uno sopra l'altro che se apri l'antina con troppa fretta rischi che ti cadano a terra. 

    Da quando però ho questi fantastici contenitori è tutto più ordinato, li ho impilati per bene uno sopra l'altro di varie misure. In questo modo lo spazio è bensfruttato anche in altezza. Ho messo all'interno la mia bella etichettina ritagliata dai pacchi per riconoscere le varie farine e zuccheri, anche il colore dei coperchi ermetici possono suddividere le categorie di prodotti per poterli catalogare meglio. 

     Non mi sembra vero di aprire la dispensa e vedere tutto quell'ordine! Ho pure spazio in più da poter riempire con altri contenitori. Quelli rettangolari sono perfetti per essere ben allineati. Quelli rotondi invece per le spezie, o la frutta secca, ma anche per le caramelle o la pasta o magari i vari tipi di Riso che si utilizzano. Naturalmente questo è uno degli utilizzi dei contenitori Con Tengo di Gio' Style

martedì 30 luglio 2013

Torta doppio cacao alla Nocciola glassata al cioccolato e mou.... Perchè il cioccolato non ha stagione!!


      Certo che con il caldo di questi giorni pensare di accendere il forno è da pazzi!! Però se prende la voglia di cioccolato non si può resistere e nemmeno i 35° esterni ci spaventano.
      Qualche giorno fa infatti ero talmente in astinenza da forno che mi è presa l'irresistibile voglia di cioccolato. Come ho avuto a tiro il mio in quattro e quattr'otto ho impastato 2 ricette una delle quali già pubblicata e questa! Anche perchè volevo farvi conoscere un'altro articolo di Gio' Style.
      Non so se siete come me ma quando cucino ho mestoli e spatole appoggiate ovunque così a fine lavoro mi ritrovo degli enormi pasticci da pulire. La soluzione l'ho trovata in questi coloratissimi Posamestoli che sono belli e pratici! Li potrete scegliere del colore che preferite abbinato alla cucina o alle ciotole o a tutti gli altri accessori.

Ma andiamo alla ricetta che è  composta da una base di cacao e nocciola, glassata con cioccolato e mou.

lunedì 20 maggio 2013

La SABBIOSA un dolce dalle origini Vicentine... Gluten free!




 
      Eccomi qui reduce dall'Evento di sabato scorso in quel di Bassano del Grappa..
Nel pomeriggio sono stata ospite di Laura Adani alias Pippi per un corso di photo-food.
Lei fa delle foto che lasciano a bocca aperta, sei lì che le guardi e ti parlano, senti perfino il profumo di quelle immagini! Come vorrei riuscirci anch'io! Magari un po' alla volta con qualche accorgimento riuscirò ad avvicinarmi un po'. Se avete l'occasione andate sul suo blog o su Pinterest e capirete di che cosa parlo..

     Come avevo scritto nell'altro post da un'idea di Sara è partito tutto, e devo dire che è andato veramente bene!! Per settimane ci siamo organizzate al meglio per poter portare delle cose da fotografare. Ovviamente tra i dolci che ho preparato alcune novità che man mano vi mostrerò.
Noterete anche la differenza degli scatti.. Ho ancora molta strada da fare, ma non ho fretta..

     Ma torniamo alla ricetta di oggi, un dolce dalle origini Vicentine che non avevo mai fatto e che ho riscoperto!

     La sua particolarità è quella di non contenere farina ma fecola di patate e quindi è gluten free..
Non immaginate un dolce soffice come la torta paradiso, ma come lo dice la parola stessa ha un interno compatto e friabilissimo. ottimo a colazione, a merenda ma accompagnata a qualcosa da bere. La sua morte sarebbe un vino passito tipo il Torcolato di Breganze o con un ciuffo di panna fresca, delllo zabaione o della crema inglese.. Insomma provatela anche perchè si conserva benissimo in dispensa.

     Vi lascio alcuni consigli importanti per la riuscita. Non esgerate con il lievito oppure crescerà in fretta ed altrettanto in fretta crollerà. E non cuocetela a temperatura alta. Pegno ritrovarvi con un vulcano invece che con un dolce bello e gonfio. Perchè vi dico cio'? perchè anch'io commetto degli errori e mi sono attenuta al ricettario "La cucina Vicentina" ed oltre ad aver messo troppo lievito l'ho cotto a 180°. dopo 15 minuti circa era altissimo, una meraviglia ma poi..... dopo qualche minuto si è infossata. Nel mezzo c'era forse mezzo cm di pasta e nei bordi 5.. insomma buonissima ma di un brutto impresentabile.
Ovviamente l'ho rifatta con i dovuti accorgimenti e voi stessi potete vederne il risultato.

LA SABBIOSA

Ingredienti per uno stampo da 18 cm:

200 g di burro morbidissimo
200 g di zucchero a velo setacciato
200 g di Fecola di patate
2 uova a temperatura ambiente
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
vaniglia ( la punta di un cucchiaino)

Per prima cosa setacciate lo zucchero a velo.
Poi setacciate la fecola con il lievito ed un pizzico di sale
Montate a neve gli albumi e metteteli da parte.
Nella stessa ciotola e senza bisogno di cambiare le fruste lavorate il burro morbidissimo a crema, unite lo zucchero a velo e la vaniglia e montate ancora, dovrete ottenere una crema morbida e gonfia, aggiungete i tuorli uno alla volta sempre montando..
Unite la fecola e fate girare ancora. 
Ora abbandonate le fruste elettriche e con l'aiuto di una spatola o di un cucchiaio di legno amalgamate delicatamente gli albumi in 3-4 volte. 
Mettete il composto nello stampo imburrato ed infarinato (con la fecola), livellatelo ed infornatelo a 160° per un'ora circa(statico). Spegnete il forno e lasciate dentro la torta per 4-5 minuti tenendo lo sportello socchiuso. sfornate e lasciate raffreddare. spolverate di zucchero a velo e servite.




So che avreste voluto vedere la fetta ma per ovvie ragioni non potevo tagliarla durante il workshop. Prometto che la aggiungerò quanto prima, ma so che vi fidate di me e la proverete comunque!

 Un abbraccio a tutti e buona settimana!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 11 aprile 2013

Torta meringata di mele con Zafferano e semi di Papavero...per un pic-nic? Anche sì!..


          Arrivano le belle giornate e la voglia di aria aperta, di sole, di passeggiate e pic-nic si fa sempre più viva. L'idea di partire con la macchina piena di tante cose buone e con il pensiero di passare una bella giornata sembra dare una sorta di energia alla nostra mente. 
          Ricordo che quand'ero bambina si caricava nel bagagliaio tutta una serie di cose assolutamente necessarie, un tavolino pieghevole, le sedie piccolissime che se ti muovevi mentre mangiavi andavi con le gambe all'aria, piatti, piattini e stoviglie varie assolutamente di plastica ed acquistate esclusivamente per tale uso, coperte per stendersi all'ombra e fare un pisolino ma anche al sole per prendere un po' di colore.
        E poi giochi e giochi, palloni, racchette, carte da gioco nemmeno si dovesse stare via una settimana..che poi quella settimana serviva a risistemare il tutto quindi per una gionata di lavoro una settimana tra pre e post pic-nic. 
        Però che bello!! Che bei tempi! Mi viene quasi nostalgia perchè è da un bel po' che non ho l'occasione di farlo. Saprei già quali prelibatezze preparare per il pranzo ed ovviamente non potrebbe mancare il dolce!
     Una semplice seppur buonissima torta di mele? Perchè no..sempre perfetta e piace a tutti.. e se ci aggiungiamo qualche spezia? Ancora meglio!! Ma se ci spatacchiamo sopra un po' di meringa? Ecco direi perfetta!
     Quindi in questa torta un insieme di consistenze date dalla sofficità della base, la morbidezza dell'interno della meringa e la croccantezza tipica dell'esterno. E non tralasciamo i sapori, Il dolce dolce della superficie con l'interno molto particolare.. Basta parole..Facciamola!

lunedì 1 ottobre 2012

Il Ciambellone della mamma - CUCINANDO con lei...




Per questa ricetta ho voluto tornare indietro con la memoria, Ai tempi in cui ero bambina ed a quando la mia mamma preparava i suoi favolosi dolci. Davvero, con 4 mosse venivano perfetti. Lei toglieva il burro o la margarina dal frigo ore prima ed anche le uova.. Poi quando era il momento, accendeva il forno, pesava..(mmm, non so se la pesava veramente o se andava a cucchiai) la farina. Prendeva una ciotola e cominciava pazientemente a lavorare il burro..Spesso con mia grande gioia lo faceva fare a me. Che soddisfazione che mi chiedesse aiuto, mi sentivo una piccola donnina di casa.. 

Aggiungeva lo zucchero ed anche se qualche granello usciva mi ci mettevo d'impegno per incorporarlo bene.. Poi rompeva un uovo alla volta e per fortuna lo faceva lei, sai che disastri altrimenti!!..ed io mescolavo e mescolavo..infine la farina con il lievito e la grappa con la scorza di limone. (niente paura, l'alcol evapora lasciando solo un delizioso profumo) Imburrava sapientemente lo stampo e lo infarinava. Si riempiva con l'impasto e via..in forno. Ovviamente la ciotola era mia....

Allora come adesso rimanevo con il naso quasi attaccato al forno. Ammiravo quella massa crescere e crescere e nel caso del ciambellone formarsi quelle fantastiche crepe che da sole sanno di buono. Ma quanta pazienza poi aspettare che si raffreddasse per assaggiarlo. Ero orgogliosa di vedere che ero riuscita, anzi eravamo riuscite a preparare quel dolce. Ecco, se tutto questo si potesse materializzare ai giorni nostri avremmo potuto partecipare al CONTEST di CUCINANDO.. bastava un grembiulino per me ed una macchina fotografica, un pc e la voglia di provarci..

Visto che non ho bimbi che girano per casa ho voluto fare uno scambio di personaggi..diventare io quella bambina che aiutava la mamma, per invitarvi a partecipare visto che voi lo potete fare..
Come avrete capito la ricetta di questo ciambellone ha tantissimi anni, credo di non averla mai fatta personalmente, non so perchè! Infatti quando l'ho assaggiata ho viaggiato nel tempo e mi sono rivista con il mestolo di legno in mano e con il bordo del tavolo ad altezza spalle!!.. 

Per non rovinare tutto ho voluto farlo proprio come una volta, senza frullatori o marchingegni vari (bilancia a parte!) una ciotola, un mestolo di legno ed un setaccino. Possiamo dire che il risultato è strabiliante lo stesso?..io dico di sì.Ed è buonissimo pucciato nel latte!!




IL CIAMBELLONE


Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di fecola di patate, o amido di riso o farina di riso 
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • 200 gr di zucchero
  • 130 gr di burro 
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata di limone 
  • 3 cucchiai di grappa (o altro liquore ad esempio Strega)
  • latte qb
  • zucchero in granella

-Accendete il forno a 170°
-Ricordate di tirare fuori dal frigo il burro molte ore prima ed anche le uova.
-Setacciate in una ciotola le farine con il lievito ed il sale.
-Lavorate con un mestolo di legno in una ciotola il burro finche diventa una crema e poi aggiungete    lo zucchero
-Unite la scorza di limone.
-Aggiungete un uovo alla volta mescolando bene prima di aggiungerne un altro.
-Incorporate a cucchiaiate la farina, quindi unite il liquore e se necessario qualche cucchiaio di latte se fosse necessario. L'impasto deve essere morbido e cadere pesantemente dal cucchiaio. 
-Imburrate lo stampo e cospargetelo di zucchero in granella.
-Mettete l'impasto a cucchiaiate nello stampo ed infornate per 40 minuti. Se il vostro stampo è quello classico a ciambella e quindi il ciambellone non va capovolto (a differenza del mio) cospargete la superficie di zucchero a velo prima di infornare.




Ecco con questa ricetta avrei potuto partecipare anch'io...


Voi andate a rileggere il POST e partecipate!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

lunedì 17 settembre 2012

Torta all'Uva e Profumo d'Arancia




Dite la verità...ma cosa siete disposti a fare per i vostri cari pur di accontentarli...sono sicura che di tutto di più è ancora poco..Ma scommetto che nessuno è arrivato a fare come me..e cioè a sbucciare 500 gr di acini d'uva ed a togliere i semini in modo che in questa deliziosa Torta all'Uva non si sentano e non creino problemi a mamma e papà!! Ebbene sì..con tanta pazienza mi son messa seduta ed uno ad uno li ho passati tutti..alla fine il peso era più quello da buttare che quello da tenere..va beh non importa, alla fine il dolce è venuto bene anzi benissimo direi!! Per rendere ancora più profumata questa Torta ho voluto anche aggiungere dell'aroma naturale all'Arancia..ovviamente se non ce l'avete potete sostituirlo con la scorza grattugiata. Scegliete dell'uva dolce e molto succosa..
Beh passiamo alla ricetta, vi avviso che è...strafacile..!! Usate uno stampo da 22-24 cm possibilmente a cerchio apribile o con fondo staccabile..




TORTA ALL'UVA E PROFUMO D'ARANCIA

Ingredienti

280 gr di farina 00
500 gr di acini d'uva bianca
50 gr di succo d'uva
3 uova 
120 gr di zucchero
2 cucchiaini di Aroma naturale all'arancia
100 gr di Burro 
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Per prima cosa lavate e preparate l'uva, se non fate come me basterà tagliare a metà gli acini. Metteteli tutti in una ciotolina e lasciateli macerare fin che preparate il resto degli ingredienti. Poi schiacciateli leggermente e ricavatene 50 gr di succo.
Setacciate in una ciotola la farina con il lievito ed il sale.
Fondete il burro a fuoco bassissimo o in microonde a bassa potenza e lasciatelo intiepidire, non serve sia freddo.
Mettete sul fuoco una pentola con 2 dita d'acqua e portate a bollore quindi spegnete ed usatela come bagnomaria per montare uova e zucchero. Vedrete che in questo modo gonfieranno benissimo ed in fretta.
Ora mescolando delicatamente unite la scorza d'arancia o l'aroma naturale ed il burro poco per volta.
Quindi sempre molto delicatamente unite un po' alla volta anche la farina con il lievito alternando con il succo d'uva recuperato dagli acini. Versate il composto nello stampo imburrato ed infarinato e disponete sopra l'uva..cospargete una manciatina di zucchero ed infornate per 30-35 minuti a 175° statico.
Sfornate ed una volta fredda toglietela dallo stampo..cospargete a piacere con zucchero a velo.
Provatela e poi mi direte.

Ciao a tutti e Buon Fine Settimana

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

giovedì 24 febbraio 2011

...La torta di frutta quattro stagioni... Un ricetta ritrovata!



Una ricetta ritrovata in un vecchio quaderno...della frutta da usare ed una buona causa...questi i motivi per cui ieri mi son messa a fare qualcosa di buono nonostante la poca voglia...ma buono veramente visto che ho tagliato questo dolce meno di 24 ore fa e ne è rimasta una fetta!!
Sono legata a questo semplice dolce perchè lo faceva sempre mia mamma..in ogni stagione e veniva sempre diverso e buonissimo..!!!..dopo la sua malattia non ho più avuto l'occasione di mangiarlo e la ricetta non la trovavo..ieri sfogliando un vecchissimo quaderno direi di circa 20 anni fa o più mi è capitata tra le mani...non ho aspettato molto per farlo..avevo della frutta sciroppata da usare (ananas ed albicocche) e delle mele...pochi semplici ingredienti in più e via!!

mercoledì 22 settembre 2010

Torta di Mele Caramellate al profumo di Vaniglia



Buongiorno a tutti, siamo a metà settimana ed ormai anche Settembre sta per finire...mese dai mille colori, delle vendemmie, dei fichi, delle pere e delle torte di mele...Sì perchè questo è il periodo in cui si sfornano torte di mele a bizzeffe, di tutti i tipi, formati ed abbinamenti..tutte meravigliosamente buone..!!
Oggi ve ne voglio proporre una che ho trovato chissà dove ancora qualche anno fa..scritta in un foglio ancora nei tempi in cui manco sapevo da dove si accendesse un computer..e forse ancora non si vedevano le digitali!..
Ormai quasi tutti sapranno che la mia avventura culinaria virtuale è partita da un forum, che inizialmente curiosavo silenziosamente e che poi mi ha aperto un mondo...da dove ho attinto un sacco di ricette ed imparato molto..Lì ho iniziato a postare le mie ricette inserendo anche le prime foto con i passo passo..ecco questa è una di quelle prime ricette..me la sono andata a vedere e ..Oh mamma..quelle foto sono orribili!!!..ma del resto...nessuno nasce imparato giusto?..

Oh così deciso di riprodurla dall'inizio..torta e foto intendo e caspita..non ricordavo quanto fosse buona!!!...è diversa dalle classiche torte buonissime di mele che hanno le fettine sopra o all'interno dell'impasto per cui alla base morbida, quasi succosa e caramellata delle mele si unisce la sofficità dell'impasto superiore profumato alla Vaniglia..che a dire la verità è praticamente un Pan di Spagna..!..Deliziosa!


TORTA DI MELE CARAMELLATE
al profumo di Vaniglia

Ingredienti per uno stampo da 26 cm:

900 gr di mele  
35 gr di burro per le mele
80 gr di zucchero per il caramello  
40 gr di burro per il caramello  
2 cucchiai di acqua  
3 uova a temperatura ambiente  
80 gr di zucchero  
75 gr di farina  
1 pizzico di sale  
mezza bacca di Vaniglia o qualche goccia di essenza (io ho usato quest'ultima)

Sbucciate le mele, togliete il torsolo e tagliatele a pezzettini..
fondete il burro (35 gr) in una padella, buttatecile mele e stufatele per una decina di minuti..
Passatele nella tortiera imburrata o foderata di carta forno..e disponetele su tutto il fondo in modo da fare uno strato regolare..

Nella stessa padella di prima mettele l'acqua e lo zucchero, cuocetelo fino a farlo caramellare senza che scurisca troppo poi unite il burro e mescolate bene...inizialmente tenderà a restare in superficie, ma tenendolo sul fuoco basso e mescolando si amalgamerà al caramello..
Versatelo sopra alle mele..

Montate le uova con lo zucchero ed i semini di vaniglia a lungo fino a farle gonfiare e sbiancare..
Unite molto delicatamente ed in più volte la farina setacciata con il sale mescolando con un cucchiaio di legno...Versate sopra alle mele ed infornate a 190° per 30 minuti circa..

La superficie dovrà risultare asciutta..
Fate raffreddare perfettamente prima di toglierla dallo stampo altrimenti la frutta sotto tenderà a sedersi ed uscire dai bordi..spolverate di zucchero a velo e servite..




---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 29 aprile 2010

Dolcetti Variegati Arancia e Cacao!!



Ormai la stagione delle arance è terminata..almeno dalle mie parti alcune cominciano ad avere un sapore forte tipico segno che tra un pò non si troveranno più..però io da anni ne compro a cassette da un ragazzo Siciliano che con il camioncino ha il suo posto fisso...a partire da novembre fino a metà maggio le trovo sempre belle grosse e succose..ma quanto sono buone!!
Ecco che ho pensato di fare questi dolcetti deliziosi, soffici, morbidi, tanto da sembrare quasi cremosi..La ricetta prevede una glassa all'arancio sopra..questa volta io non l'ho messa e li ho trovati comunque buonissimi!..Se avete voglia di provarli avete ancora poco tempo...!


DOLCETTI VARIEGATI ARANCIA E CACAO

Ingredienti per 6 dolcetti o una torta di 22 cm circa:

175 gr di Zucchero a velo o raffinato al Mixer
175 gr di farina 00
175 gr di burro morbido
3 uova
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito

per marmorizzare:
1 cucchiaio e mezzo di cacao setacciato
12 cucchiai circa di succo d'arancia
raspatura di un'arancia

per la glassa:
4-5 cucchiai di succo d'arancia
175 gr di zucchero a velo

Lavorare il burro a pomata con lo zucchero deve sbiancare per bene quindi niente fretta..
Unire le uova una alla volta a bassa velocità, infine incorporare la farina setacciata con lievito e sale a cucchiaiate e delicatamente con un cucchiaio di legno..

quando l'impasto sarà ben amalgamato e cremoso dividerlo in 2 parti uguali..in una unire il cacao e 6 cucchiai di succo d'arancia, nell'altro la raspatura e l'altro succo..ora dividere l'impasto chiaro nei 6 stampini imburrati ed infarinati, poi unire l'altro e con uno stecchino mescolare leggermente tanto da formare l'effetto marmorizzato..

Infornare a 180° per 25 minuti circa a metà altezza del forno statico..
Sfornare, lasciare raffreddare un pò poi toglierli dagli stampini e farli raffreddare bene su una gratella..
Una volta freddi spolverare di zucchero a velo oppure glassarli mescolando bene zucchero e succo d'arancia e colandola sopra..






Buona serata!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

martedì 12 maggio 2009

Torta Paradiso profumi e sapori di una volta



Caspita!!........il mio pc ha due animaletti che lo fanno arrabbiare e forse sono loro che mettono in difficoltà la mia connessione...SOB!!!non ho ancora trovato il modo di eliminarli...Spero di riuscirci presto perchè sono stanca di non riuscire a venire nei vostri Blog per salutarvi!!!..solo qualche volta ci riesco!!!Intanto per consolarmi ho fatto questa Torta Paradiso...L'ho vista fare da Anna Moroni la settimana scorsa e siccome non hanno mostrato molto bene il risultato..(mi sa che non era venuta bene!!) ho voluto provarla per curiosità...e poi una signora mi ha portato delle uova fresche ...come non usarle subito per fare una torta che ne prevede 7!!!!!



TORTA PARADISO

INGREDIENTI:

200 gr di Burro morbido 
310 gr di Zucchero a Velo(io ne ho messi 300 e misti tra a Velo e Semolato) 
5 Rossi d'uovo 
2 uova intere 
160 gr di Farina 0 (non 00..io ho usato quella del pane) 
160 gr di fecola 
1/2 bustina di lievito 
un pizzico di sale
aromi

Lavorare bene bene burro e zucchero...meglio se avete un impastatore lasciare montare bene..poi unire i tuorli, le uova, aromi, sale e continuare a montare bene..Setacciare in una ciotola le farine ed il lievito ed unirle un pò alla volta al composto mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno facendo i classici movimenti da sotto a sopra per non smontare tutto...Versare nello stampo imburrato ed infarinato...Lei diceva di cuocere mettendo sulla placca del forno per 35-40 minuti...forno statico..però ho visto che faticava un pò a cuocere in mezzo..quindi consiglio i 180° sulla griglia per 40 minuti facendo la prova stecchino....sfornare e dopo qualche minuto toglierla dallo stampo e farla raffreddare su una gratella...Una volta fredda spolverare di Zucchero a velo...Che dire.....sono tornata bambina!!!!...ero un pò titubate ed invece è favolosa...


Ciao e spero a presto!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 19 febbraio 2009

Torta Bianca al Cocco


Continuando la Saga delle ricette con gli albumi vi propongo questa Torta con il Cocco..

La ricetta originale è qui ..

Io l'ho modificata ed ho messo cocco al posto delle mandorle...Infatti quel sacchettino bianco da un pò di tempo mi guardava impietosito...
Risultato ottimo..una torta soffice, profumata e morbida, ancora meglio il giorno dopo, pucciata nel caffelatte non ne parliamo..
Se poi la vogliamo affogare con del cioccolato fuso.....ma ecco come si fa..


INGREDIENTI:

280 gr di Zucchero
180 gr di Cocco Rapè
190 gr di Farina
190 gr di burro fuso ma freddo
280 gr di albumi (circa 8-9)
aroma alla vaniglia



Montare gli albumi con lo zucchero, aggiungere poi a mano e molto delicatamente il cocco, l'aroma, la farina ed infine il burro...

Versare nello stampo e cuocere a 170°-180° per 40 minuti circa..
Posso dire che anche se gli albumi sono meno verrà bene lo stesso..

..ed ecco il risultato finale..!!!!

Intera....

Fetta al naturale!!!



ed affogata con del cioccolato...!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

AddThis