"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

lunedì 8 febbraio 2016

"Concorso MIGLIOR PANETTONE fatto in casa". Un 4° posto che vale ORO!!




Giuro che io non mi volevo nemmeno iscrivere!!!.

Non avevo tempo, non ce l'avrei fatta mai. Non ero certo all'altezza di calibrare una ricetta per panettone. Poi invece ho saputo che non la si doveva inventare, ma si poteva usare una ricetta dei grandi maestri e per me era comunque la prima volta! L'importante era che rispettasse il Disciplinare.
(Niente a che vedere con QUESTA ricetta che da la possibilità di ottenere un buon panettone ma non rispetta i canoni ed è molto più semplice da fare..) Ecco che la mia avventura al Concorso Miglior Panettone fatto in casa ha avuto inizio. Una mail inviata a lei che è stata la Fata Turchina della situazione, ed ideatrice, coordinatrice, organizzatrice di tutto (assieme a Mauro Marini e
Richemont Club)! L'ho quasi odiata per un momento! :D Solo per un momento però!


E così ho iniziato tra una serata di corso e l'altra da preparare, a studiare, decidere che ricetta fare, cosa era questo disciplinare e non ultimo come cavolo recuperare gli ingredienti di alta qualità!. Mica si scherzava e mi stavo facendo prendere dall'ansia. Cercavo di dirmi buttati, provaci come và, và, però dentro di me volevo metterci impegno, volevo una piccola soddisfazione personale. Dovevo riuscire a passare almeno il primo turno che consisteva nell'inviare una foto del panettone per intero ed una della fetta. Ok, ce la potevo fare....forse! Lì sarebbe stata una prima scelta dei panettoni da ammettere al concorso ed alla seconda fase.
Per darvi un'idea di che cosa richiede il disciplinare:
Peso di 1 chilogrammo, % di grassi, di zuccheri, di tuorli e di sospensioni precisa. I canditi hanno perfino una misura stabilita che deve essere minimo 9x9 millimetri (io ho usato 12x12). Si valuta la forma esterna, il colore, il profumo, l'alveolatura la distribuzione delle sospensioni e molto altro.
Inizio con l'ordinare una farina adatta, parto con i rinfreschi giornalieri del mio lm, studio praticamente a memoria la ricetta e finalmente arriva il giorno dell'impasto.

Come prima volta vado con uno solo, con il ka non potevo pretendere oltre.
Faccio il mio impasto, metto a lievitare in forno spento e vado a letto..a dormire penserete voi! Seee, e chi dormiva! Ogni 3 x 2 mi alzavo a controllare la situazione e povera me... non cresceva nulla. Certo, dentro al forno la temperatura era quello che era. Così ogni tanto scaldavo un po' d'acqua e la mettevo dentro. Va beh, al mattino vedo l'impasto cresciuto, penso sia triplicato più o meno e parto con il 2° impasto. Alla fine temperatura perfetta, incordato ma decisamente molle ed ingestibile.
Lascio riposare ma la situazione cambia di poco. La pirlatura è praticamente impossibile. Come cavolo avranno fatto a scrivere la ricetta in quel blog solo Dio lo sa. Insomma butto l'impasto alla meno peggio nel pirottino già sapendo che sarebbe stato un fallimento. Ed infatti dopo 7 ore di lievitazione la crescita era forse di 1 cm. Arrivata a 24 ore sfinita dopo un'altra notte insonne butto in forno e amen. Almeno è arrivato ad un paio di cm sopra al bordo. Per la colazione andrà benone!
A quasi fine cottura da scema che faccio? infilo il termometro in mezzo.. Non da una parte, in mezzo ed ovviamente collassa! Mi sarei martellata le mani!
Pazienza...... Era di un buono che non avete idea.!!

Ritento la settimana dopo (perchè il tempo è poco ed i tentativi che ho a disposizione sono pochissimi. Mi informo meglio e scopro che quella ricetta va modificata! Ma allora che cavolo le pubblicate a fare?? L'acqua nel secondo impasto non andava messa affatto! Va beh, ci riprovo. Impasto decisamente perfetto.. Mah...problemi di lievitazione. Niente da fare, la temperatura incostante del forno non va bene. Altre colazioni assicurate. :D Nel frattempo il ka mi quasi abbandona e visto che tanto la spesa la devo fare ordino un'impastarice nuova.

Decido di cambiare ricetta maaa.... lasciamo perdere. Prime lievitazioni circa 16 ore e 24 le seconde. Chiedo aiuto a destra ed a manca, interpello anche il Maestro Francesco Favorito che un giorno che dovevo partire mi consigli di mettere l'impasto in frigo. Dovevo escogitare una soluzione per la temperatura. Mi guardo intorno e vedo nell'angolo della cucina lei... la lampada fotografica che uso per le foto passo passo.. niente di meglio. al momento poteva essere utile. Faccio una prova, lametto in forno. controlla la temperatura ma.. arriva anche oltre i 30°. Mannaggia.iniziano altre notti insonni per spegnere ed accendere la luce. Il tempo stringe. non ho più tempo per riprovare. La mia autostima ed il mio morale è sotto ai piedi. Avessi preso una cariolata di botte sarei stata meno male! Fortuna vuole che venga spostata di una settimana la consegna. Siamo tutti casalinghi appassionati e si sa, tra lavoro, famiglia e dimpegni eravamo in molti ad aver avuto problemi. Bene, anzi benissimo. ci posso riprovare!!

Leggendo di qua e di là vengo a conoscenza dei termostati da terrari. Eh io mica ho serpenti, iguana e rettili vari in casa, cosa ne so?? Corro a comprarlo lasciando di stucco anche il negoziante che quando mi chiede che animale ho..gli rispondo "mi serve per far lievitare i panettoni!!!"

Torno a casa tutta felice..Riprovo nuovamente. nuova ricetta, nuovo impasto, nuovo sistema di lievitazione! Faccio tutto come da manuale. Spia compresa. La mattina dopo... Impasto triplicato alla grande! Non avete idea della mia felicità! Procedo con il secondo impasto. lievitazione e cottura.. Yeaaaah!! Non perfetto ma decisamente passabile. aspetto un paio di giorni e via, faccio subito le foto ed invio.
Passo il primo turno. Ora la cosa si fa più complicata. Il panettone va inviato ad un giudice che ci viene comunicato via mail. Riprovo con la stessa ricetta, vado con impasto da 4 chili.. Ancora meglio. vederli crescere in cottura era una gioia!! Anche se le infornate avvenivano alle 2 di notte.
Sforno ad un certo punto 4 panettoni. e devo decidere quale inviare. Li peso.. Perchè da disciplinare deve essere 1 chilo esatto.. Ne incarto uno e via.. Arriva al giudice che assaggerà e voterà. i 15 panettoni con maggior punteggio accederanno alla finale.

Intanto nel gruppo creato appositamente su fb vedevo passare dei panettoni che cavoli... io mi potevo nascondere! E mi demoralizzavo! Altri concorrenti che si ritiravano, altri che fallivano ecc.. Mamma mia. l'ansia aumentava. Ma che potevo pretendere. Già avevo passato un turno. Mi sognavo pure la finale?? Tsè!! Esagerata. In fondo in fondo mi sarebbe piaciuto. ma non ci pensavo proprio!!

Giorni in attesa. poi ore..minuti e finalmente la classifica. Leggo i nomi dei finalisti.. tra i 15 anche il mio. rileggo ed è ancora lì! Scendo verso il 15° e poi torno sù.. ed è lì! Non ci credo. ero in auto, ho visto al volo (di solito non maneggio mai con il telefono mentre guido..), ho letto male! Accosto.. il cuore in gola. Mi ricollego, trovo la classifica e.. sono ancora lì. Quel Morena Roana era tra i 15.
Un attimo di confusione... 2 lacrime che scendono. un pianto liberatorio!! Sono incredula... Sono in finale! Su oltre 80 patecipanti, dopo notti insonni, delusioni, fatiche, salti mortali.. Ero in finale! Ero in finale!! Sono in finaleeeee!!! Chiamo subito Antonello che non è sorpreso..e mi dice "sei grande"....
Arrivo a casa, do la notizia e.. tutti felici, entusiasti.. ed ora?? Ora che si fa? Madòò, ora che si fa??? Devo rifare i panettoni. anzi no.. erano già fatti! Sì perchè per scaramanzia e visto che non avrei avuto tempo di rifarli ne ho fatti a vagonate! ogni volta che ne avevo la possibilità mi sono messa ad impastare. Ed ogni volta erano sempre più belli!! Nel mezzo di tutto questo tran tran c'è stato anche Natale ed in molti hanno potuto gustarli. Li ho regalati, mangiati in compagnia... Un natale molto gustoso da questo punto di vista.Tutti a dire che erano i migliori panettoni mai mangiati.!!
Ma ora?? Ora dovevo organizzarmi. mancano 10 giorni alla finale. dovevo andare a Rimini. Una giuria INTERNAZIONALE avrebbe giudicato i panettoni finalisti! Meno male avevo i panettoni pronti.. 8.. dovevo sceglierne uno! Ecco!.

Questo no, questo pesa due grammi in più, questo pende un pochino. questo ha un lato più chiaro, questo ha il pirottino schiacciato..Arriva il giorno della partenza. e precisamente il venerdì 22 gennaio. La finale era il 24. Dovevo andare a casa della mia metà e poi saremmo partiti in direzione Rimini la mattina dopo.. Alla fine, parto da casa con 4! Mi avrebbe aiutato lui a scegliere.
Partiamo il sabato mattina.. Ne prendo due e li carico in macchina.
La mattina dopo. Apro il bagagliaio e tra i due ne prendo uno senza indugio e penso che il destino farà il suo corso. Appuntamento alle 8 nella zona dove stanno facendo i Campionati MONDIALI di Panificazione. Siamo tutti assieme. Nervosi, felici.. Consegnamo i panettoni. Devono essere anonimi, si mette un numero. Scelgo l'8.. Il mio numero! Sparisce un tipo di ansia e ne inizia un'altra.!

Ora viene il bello! Dopo tutta una serie di rinvii di orari per permettere altre votazioni arriviamo al momento. Inizia un turbinio di emozioni, presentazioni, musiche, interviste ecc.... I panettoni passano uno ad uno davanti ai giudici. 7 giudici di cui 2 Italiani e 5 Stranieri.. I nostri panettoni stanno per essere giudicati da professionisti di altissimo livello provenienti da varie zone del mondo. Svizzera, Mali, Giappone, Cina e Perù. Prima passano interi, poi tagliati, poi una fetta viene passata ai raggi X, annusata, toccata, assaggiata.. Presidente di Giuria niente meno che il Maestro Piergiorgio Giorilli che ci ha fatto molti complimenti per i prodotti presentati!!! (e chiamalo niente!) Noi finalisti veniamo tenuti da una parte. Niente sguardi incrociati con i giudici. Loro non sanno chi siamo, nè quale è il nostro prodotto.
Alla fine dopo un'ora di attesa per il conteggio dei voti arriva il risultato. Veniamo nuovamente presentati, ci viene consegnato l'attestato e poi i nomi dei 3 vincitori.
-al 1° posto: Giuseppe Caltagirone che purtroppo è dovuto scappare e non era presente al ritiro del   premio!
-al 2° posto: Erwin Cipriani
-al 3° posto a pari merito: Susanna Pellegrini e Riccardo Mingozzi

Io vengo a sapere che sono arrivata 4°.  QUARTA!!!!! Certo, essere lì ai piedi del podio rompe un po' però ragazzi.. Io non volevo partecipare. Non ci potevo credere!! Ho tribolato, mi sono impegnata, ho studiato. Non ho dormito per notti. Ho fatto i salti mortali, E' stato un impegno non indifferente durato 3 mesi e sinceramente quel 4° posto per me vale ORO!!
Ho imparato tanto, tantissimo.. Ho dovuto studiare un prodotto che prima non avevo mai avuto l'occasione di fare. Ho scoperto trucchi, e metodi, come deve e come non deve essere..ma ancora non ne ho abbastanza e spero di poter approfondire ancora di più l'argomento.... Non ultimo il rapporto con tutto il gruppo. Nessuna rivalità, tanto divertimento sia durante la finale che in tutti i mesi di preparazione. Ci siamo aiutati, consigliati. chi è corso in aiuto a portare un pirottino, che a portare canditi...

Ne esco vittoriosa personalmente..... Giuro che non volevo iscrivermi, ma ho fatto bene a farlo!!!

Un ringraziamento va a Richemont Club, a Valentina Venuti che ha diretto l'orchestra,  a Mauro Marini che con tanta pazienza ha messo a disposizione il suo tempo. Ai primi giudici che assieme a lui hanno assaggiato i panettoni per decretare la classifica dei finalisti. Un grazie enorme ai miei lettori, a chi mi segue, alla famiglia, ad Antonello che mi sono stati vicini e mi hanno incoraggiata.
Grazie!!!!
 Ed ora carrellata di foto. Abbiate pietà, sono fatte con Ipad e ringrazio il mio amato accompagnatore che le ha fatte.

L'attestato consegnato a tutti i finalisti


La consegna del Panettone (foto Susanna Pellegrini)


Alcuni dei Finalisti (come si vede eravamo moooolto seri)

La Giuria Internazionale

Presentazione dei concorrenti finalisti presenti (Stefano Pibi il primo della fila) 1 concorrente assente per altri impegni (Ivana Baldini)

Susanna Pellegrini, Erwin Cipriani, Melissa Gonella,


Massimiliano Mazzurco, Cinzia Chiari, Chiara Parizzi, Io Morena Roana, Alessandra Bargiacchi


Riccardo Mingozzi, , Giuliana Joannes, Maria Concetta Agostinelli (dietro a Giuliana) Giuseppe Caltagirone


Il mio panettone al peso. Il Maestro Piergiorgio Giorilli presidente della Giuria che da informazioni al pubblico riguardo alle caratteristiche di come deve essere il Panettone perfetto.

I giudici ai quali sono stati spediti i panettoni e che poi con i loro voti hanno deciso la classifica dei finalisti. Mirko Zanatti nel centro colui che ha votato il mio. Dalla sinistra Mauro Marini, Massimo Vitali Mirko Zanatti, Paolo Bonaga, Francesco Mafaro.


Consegna attestati.

Uno di questi è quello arrivato a Rimini davanti alla Giuria...Ovviamente non il piccolo davanti!

Il 2° panettone arrivato a Rimini ma poi rimasto in auto... 


Video della presentazione dei concorrenti:

Video di Massimiliano Mazzurco

Video presentazione finale:



Questa è la mia avventura.....

14 commenti:

  1. Paolo Bonaga il giudice che non hsi scritto
    letto tutto bello cercherò di mettere nuove difficoltà altrimenti che "ansietà" ci sarebbe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia Mauro, ancora più difficoltà? Vuoi dire che devo cominciare a prepararmi?? :D Grazie per il nome(avevo un lapsus) e Grazie per tutto!!
      Credo che non dimenticherò mai questa esperienza..
      Morena

      Elimina
  2. Bellissimo post e panettoni da urlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia.. sai quando li dovevo scegliere mi sembravano quasi brutti, pieni di difetti.. Ora che ne ho ancora un paio più li guardo e più me ne innamoro! :D
      Morena

      Elimina
  3. Ciao Morena, io lo sapevo che saresti arrivata tra i quindici concorrenti! Sono felicissima per te! Congratulazioni, sei stata bravissima! Io grazie a te, sono riuscita a realizzare un panettone straordinario!
    Mi sono studiata la tua ricetta, riletto non so quante volte i tuoi consigli, ed infine il mio panettone meraviglioso e delizioso, il mio primo panettone! Sono felicissima di essere riuscita a realizzarlo! Grazie tesoro di tutto! Se vuoi e ti fa piacere passa a trovarmi e valuta tu, il mio panettone la tua meravigliosa ricetta, in versione classica con i canditi!
    Un dolcissimo abbraccio e felice serata!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, grazie cara.. nel mezzo del cammin di nostra vita... ah no quella è un'altra cosa! Comunque nel mezzo del concorso sono riuscita infatti anche a fare il panettone che ho poi pubblicato con i consigli. Panettone semplice da fare, che riesce facilmente e quest'anno con le mie modifiche viene molto meglio! Sono felice che tu abbia potuto sfornare dei panettoni che ti hanno soddisfatta! Ora che ci hai provato l'anno prossimo non ti faranno paura!! Passo prestissimo a trovarti!
      Morena

      Elimina
  4. Complimenti, hai fatto un ottimo lavoro e premiato in merito. Una bella esperienza che ti rimarrà nella memoria !

    RispondiElimina
  5. http://lapassionedilaura.blogspot.it/2016/01/il-signor-panettone-happy-new-year.html?m=1
    Cara Morena,questo é il link!
    Dolcissima serata! Grazie per aver risposto al commento!
    Kiss, Laura<3<3<3

    RispondiElimina
  6. Complimenti per i panettoni e sei la migliore,ho molto da imparare grazie Anna Maria

    RispondiElimina
  7. E mia cara Morena, saresti sicuramente arrivata prima, se solo fossi stata più calma e con più tempo... Sei sempre bravissima, e ti seguo sempre con tanto affetto... Ps proprio ieri io e mia sorella abbiamo fatto le castagnole con la ricetta del tuo blog...
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. Bravissima Morena! Io ho fatto diverse tue ricette, ma mai il panettone, non ne ho avuto il coraggio! Meritatissimo 4°posto in una competizione di altissimo livello, complimenti!
    Carla

    RispondiElimina
  9. Grazie infinite a tutti!! E scusate il ritardo!

    RispondiElimina
  10. Ciao Morena, ti leggo spesso ma non ti ho mai scritto. Leggendo questo tuo post mi hai fatto respirare l'emozione, la gioia, l'ansia, l'eccitazione di quello che hai vissuto e ti faccio i miei più sinceri complimenti :)
    Leggendo questo post mi ha incuriosito molto quando hai parlato dei termostati da terrari. In cosa consistono? Come funzionano? So anche che ci sono diversi wattaggi, tu quanto potente l'hai comprato? Hai comprato il kit composto da termostato e cavetto riscaldante? Io in inverno ho dei grossi problemi per mantenere la temperatura costante nel forno e questo "aggeggio" mi potrebbe essere davvero utile! Grazie se mi vorrai rispondere e ancora congratulazioni :)
    Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina, Tanta emozione davvero ancora adesso. Non sono una che ama gareggiare o mettersi in mostra. QUesta è stata più una sfida con me stessa e l'ho vinta alla grande. E' stata una bella botta di autostima credimi! Io ho preso solo il termostato. sinceramente non ricordo il Wattaggio e quando l'ho preso non mi sembra ce ne fossero altri. per riscaldare ho usato una lampada fotografica. Insomma mi sono arrangiata. Ora però vorrei prendere il cavetto. Eè la soluzione migliore. Se poi hai spazio e riesci a farti una specie di cassa ancora meglio.
      Morena

      Elimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere.
Commenti ANONIMI NON saranno pubblicati.
Per informazioni scrivetemi a: mentaecioccolato08@gmail.com