"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

lunedì 21 ottobre 2013

BARM BRACK: Cake lievitato dalla tradizione Irlandese



      Eccomi qui, è lunedì ed inizia la settimana. Beh, la mia direi che continua visto che ho lavorato sia sabato che domenica come nelle ultime settimane. Comincio a sentire il bisogno di un po' di riposo. Ma tengo duro, oggi come oggi lavorare è importante e poi mi piace così tanto stare in mezzo alle persone e cucinare e parlare di ricette, di cucina ecc..
      Oggi quindi un post velocissimo perchè nel pomeriggio devo di nuovo scappare. Questa sera c'è una splendida cena in quel di Vicenza in cui chef di altissimo livello cucineranno in occasione dell'Evento La Luna Tra le Stelle. Necessito quindi di un total restyling..eheh!


      Dunque vi spiego un po' la storia di questo Pane dolce originario dell'Irlanda. E' uno dei dolci più antichi tipico del periodo di Halloween ricco di frutta secca di vari tipi.
      La particolarità sta nel fatto che va messa in ammollo per una notte in una tazza di thè nero.
Si racconta che al suo interno venissero messi degli oggetti e per chi li trovava il futuro fosse segnato. 
Ma sentite un po' quali informazioni ho scovato leggendo qua e là..
      Chi trovava un pisello non si sposava. Chi trovava un bastoncino andava in guerra. Chi trovava un pezzo di stoffa (speriamo pulito!!) rimaneva povero e chi invece trovava un anello si sposava entro l'anno. 
      Probabilmente ora non si usa più ma certo che io mi sarei rifiutata di mangiarlo perchè di sicuro non sarei stata fortunata! ahah! Magari trovavo il pisello visto che all'alba di 46 anni e mezzo l'anello al dito ancora non ce l'ho! 

     Comunque, discorsi a parte vi assicuro che è una bontà. Sofficissimo e gustoso al punto giusto. Io ero a corto di thè quindi ho usato l'acqua per ammollare l'uvetta ma la prossima volta proverò anche questa versione.

     E' un pane dolce appunto quindi non molto zuccheroso ma la sua parte la fa il contenuto. La ricetta prevede vari tipi di frutta secca e canditi. Ecco mi astengo dall'usare questi ultimi a meno che non siano home made perchè quelli che si acquistano sono veramente terribili. Ho preferito usare della papaya ed ananas disidratati. Voi mettete quello che volete, anche noci nocciole ecc.. 
Ovviamente se volevo che andasse mangiato anche dai miei non li ho usati. Provatelo scaldato imburrato o spalmato di confettura

BARM BRACK


Ingredienti:
200 g di farina manitoba
100 g di farina 00
120 ml di latte tiepido
6-8 g di lievito di birra fresco
80 g di zucchero
1 uovo
40 g di burro morbido 
2 cucchiaini di spezie (cannella, noce moscata, zenzero ecc)
4 g di sale
200 g di frutta secca mista (uvetta, albicocche, canditi, ecc) 
1 tazza di thè nero forte

Preparate tutto così:
-Mettete in ammollo la frutta secca (uvetta e mirtilli) in una tazza di thè per una notte come vuole la tradizione oppure nell’acqua quindi scolatela ed asciugatela bene. 
-Tritate eventuale frutta secca tipo nocciole noci o mandorle. tagliate a tocchetti papaya, albicocche, ananas e fichi secchi.
-Sciogliete il lievito nel latte e lasciate riposare 10 minuti coprendo il contenitori tanto che si veda che comincia a lavorare.
-Mescolate lo zucchero con le spezie in polvere.
Impasto
-Unite al latte la farina, lo zucchero, l’uovo, impastare con il gancio a bassa velocità fino ad ottenere un panetto ben amalgamato. A metà impasto unite anche il sale.
-Aggiungete il burro morbido poco per volta e lavorate ancora fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
-Infine unite tutta la frutta ed amalgamate giusto il tempo perchè si incorpori bene.
-Mettete a lievitare fino al raddoppio in un posto caldo. 

-Infarinate la spianatoia leggermente quindi capovolgete l'impasto e lavoratelo aiutandovi con una spatola (sarà molliccio tipo il panettone).
-Formate un rotolo meglio che potete e passatelo in uno stampo da 30 cm foderato di carta da forno.
Coprite e fate lievitare nuovamente fino al raddoppio, spennellate con un po' di latte ed infornate a 180° per circa 30 minuti nel ripiano basso del forno, se colora troppo in superficie coprite con dell'alluminio.
Sfornate e fate raffreddare su una gratella.




Se lo conservate in un sacchetto di nylon si mantiene morbido per qualche giorno. Meglio se lo mettete in frigo e lo scaldate leggermente quando volete mangiarlo. In alternativa potete congelarlo anche già tagliato a fettine.

Lo scorso anno per Halloween avevo fatto questa torta paurosamente in tema.. ehehe!
Ora scappo ci sentiamo presto!!


 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

16 commenti:

  1. Non conoscevo assolutamente questo dolce ne tantomeno le storie legate con gli oggetti, davvero interessante, il dolce però deve essere buonissimo e mi intriga tanto l'ammollo in te nero. Grazie!!!

    RispondiElimina
  2. Assolutamente da provare,grazie per questa interessante ricetta,somiglia agli hot cross buns che io ho fatto qualche volta e hanno riscosso grande successo!Bravissima Morena! Isabella

    RispondiElimina
  3. non conoscevo .. ma Morena, che voglia mi fa! segno subito tutto!
    brava

    RispondiElimina
  4. più o meno è un panbrioche ricco....devo provarlo con il lievito madre :-)

    RispondiElimina
  5. Che aspetto favoloso!!!! dev'essere di una bontà incredibile!!!!
    Bravissima Morena! Buona serata!

    RispondiElimina
  6. bellissimo e buonissimo questo pane dolce fantastico assolutamente da provare, grazie per al ricetta e felice serata

    RispondiElimina
  7. Bella la ricetta e la sua storia complimenti !!!!
    Un caro saluto :-)))

    RispondiElimina
  8. Sembra bello sofficioso come piace a me!

    RispondiElimina
  9. Ciao Morena! questo cake mi sa di fantastico. Da fare e fare al volo! grazie per averlo condiviso.
    un bacio e buona settimana.
    mimma

    RispondiElimina
  10. buono il cake e curiosa la sua storia!!! :)

    RispondiElimina
  11. Da provare!
    Passa da me! ho una sorpresa, spero gradita per te!
    Stella

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti, Se avete voglia provatelo perchè è delizioso!
    Buona settimana!!

    RispondiElimina
  13. Ottimo e tanto tanto goloso, ricco di aromi come piace a me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto buono Daniela, devi provarlo!
      Grazie
      M.

      Elimina
  14. ' Chi trovava un pisello non si sposava' auuahahhahahha!!! Ah, non era una battuta :-D a parte glis cherzi, bellissimo questo cake irlandese! Non è detto che non lo provi, grazie Morè, sempre sul pezzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona ahahha dici che i doppi sensi c'erano anche a quel tempo?? hihih!!!
      Grazie cara, ti abbraccio!

      Morena

      Elimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere se fatti con sincerità, senza cattiveria o secondi fini.
Vi chiedo di leggere bene il post perchè spesso le risposte alle vostre domande sono già scritte.
Quelli contenenti LINK o ANONIMI NON saranno pubblicati.
Per informazioni scrivetemi a: mentaecioccolato08@gmail.com

AddThis