"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

sabato 9 gennaio 2021

Pão de Deus - Pane di Dio, Brioches al Cocco



Buongiorno a tutti, eccomi qui dopo tanti mesi di inattività, sono quasi emozionata e spero di non fare casini come al solito. Già ieri quando ho ripreso in mano la macchina fotografica ho avuto un attimo di panico perchè non mi ricordavo più come si usava!! 

Non sapevo regolare i tempi, il diaframma ecc! Sono andata di funzione automatica ed ho sbagliato a girare la rotellina per scegliere pure quello. Insomma alla fine ne sono uscita in qualche modo dopo mille foto. Non sono il massimo ma è quello che sono riuscita a fare. 

Dunque, dicevo...eccomi qui dopo tanti mesi nei quali sono successe tante cose ma non voglio annoiarvi con questo perchè sono ansiosa di farvi conoscere questa ricetta.

Parecchio tempo fa, anni direi, una lettrice mi chiese se conoscevo questa brioche  tradizionale Portoghese e se eventualmente potevo fare qualcosa e pubblicare la ricetta. Lì per lì iniziai la ricerca ma poi per vari motivi lasciai perdere.

Qualche giorno fa mi sono tornati in mente e così ho ripreso l'idea di provarli tanta era la curiosità e la voglia di fare qualcosa di nuovo. Ammetto che mi hanno dato del filo da torcere. Ho guardato decine di video in portoghese tanto che ora lo parlo correttamente :D!

Ovviamente scherzo, comunque a parte la difficoltà di capire quello che veniva detto nei video e nei post dosi e lavorazioni non mi convincevano. Ho provato e riprovato ma niente da fare. Alla fine ho deciso di fare di testa mia e sono arrivata ad un risultato direi più che soddisfacente.

Come dicevo il Pão de Deus (Pane di Dio) è una preparazione tradizionale Portoghese che si prepara nel periodo Pasquale...no, nel periodo di Ognissanti..no. nel periodo...anche qui ho letto di tutto quindi alla fine vi dico che sia in Portogallo che in Brasile e Venezuela vista la sua bontà si consuma tutto l'anno e pur essendo praticamente una brioche dolce viene anche farcita con il salato.

Si tratta appunto di una brioche dolce, con un'alveolatura piccola, soffice, e scioglievole con una copertura croccante a base di NOCE di COCCO. E' una goduria mangiarlo al naturale ma ammetto che l'ho anche spalmata per benino con la Nocciolata!! 

L'impasto è semplice, può essere fatto tranquillamente a mano, la quantità di lievito permette di farlo in giornata ma nulla viete di diminuirne la quantità ed allungare i tempi. L'insidia sta più nella copertura che se non è fatta a dovere rischia di crollare, di staccarsi completamente, di essere poco dolce ecc.. dopo varie prove (e ricette farlocche trovate in rete!) sono arrivata alle proporzioni che riporterò in ricetta . Consistenza perfetta, croccantina, dolce al punto giusto e che NON si stacca dalla brioche.

Siete pronti? Andiamo 

 


 

Pão de Deus - Pane di Dio

 

Ingredienti per 8 brioches

250 g di farina W 260-280 (io 200 di brioche soft e 50 di debole) 

25 g di acqua

50 g di latte

50 g di zucchero

50 g di burro morbido

1 uovo

10-12 g di lievito di birra fresco

2 g di sale 

Scorza di limone

Per la copertura

50 g di cocco rapè

2 uova+ 1 albume

40 g di zucchero

1 tuorlo per spennellare 

poco latte o panna

Zucchero a Velo

 

IMPASTO

Preparate un lievitino con il lievito, l'acqua e 25 g di latte non freddi. mescolate bene ed aggiugete tanta farina quanta ne basta a creare una crema, circa 2-3 cucchiai. Coprite con uno strato di farina e lasciate riposare fin che non si formeranno delle crepe in superficie (come in foto). A questo punto sarà pronto. Calcolate circa 15 minuti o a seconda della temperatura che avete in casa.

Versate nella ciotola dell'impastatrice il resto della farina ma tenetene da parte 2-3 cucchiai.

Unite l'uovo, lo zucchero ed il lievitino. Iniziate ad impastare aggiungendo anche il latte rimasto. Anche qui se non necessario non usatelo tutto. Dipende dalla farina che usate e da quanto assorbe. quando l'impasto sarà formato aggiungete in 2-3 volte il burro morbido alternato al resto della farina a cucchiaiate, il sale e la scorza del limone grattugiata. Portate ad incordatura, eventualmente lavoratelo un po' sul piano di lavoro, dovrà risultare bello liscio ed omogeneo. Sarà morbido ma comunque lavorabile.

Formate una palla e posizionatela in un contenitore. Coprite con pellicola e portare al raddoppio in un posto caldo. Nel mio caso un paio d'ore.

 

Una volta raddoppiato capovolgetelo sul piano di lavoro, schiacciatelo leggermente e dividetelo in 8 parti uguali di circa 60 g.

Formate delle palline e posizionatele nella teglia.

Coprite e lasciate raddoppiare. Circa un'ora ma anche qui dipenderà dalla temperatura della vostra casa. 

 

Nel frattempo preparate la pastella di cocco. Dovrete fare attenzione anche qui perchè in base a quanto grosso è il cocco necessiterà di più o meno liquido. Io avevo il tipo molto sottile, come la farina di mandorle per darvi un'idea ma generalmente è più grosso. In ogni caso meglio più umida che troppo asciutta altrimenti poi si staccherà dalla brioche.

Tenete da parte 1 tuorlo che vi servirà per spennellare e l'albume lo doserete al bisogno. Mescolate cocco e zucchero quindi aggiungete le 2 uova, mescolate bene bene e se necessario unite appunto l'albume. come dicevo dovrà essere piuttosto umida tanto da riuscire a formare una polpettina senza che si sbricioli. Scusate, qui ho dimenticato la foto.

Quando le brioches saranno pronte spennellate con il tuorlo mescolato ad un paio di cucchiai di panna o latte, questo servirà da collante. Io l'avanzo l'ho messo nella pastella così non ho buttato niente. 

Ora con un po' di pazienza e possibilmente senza schiacciare le brioches mettete un po' di composto sulla sommità aiutandovi con un cucchiaio.

 

Infornate a 170° statico nel ripiano centrale del forno per circa 25-30 minuti. Controllate sotto se hanno preso colore, in quel caso sono cotte. Se usate il ventilato regolate sui 150°.

Sfornate e fate raffreddare. Calcolate che la pastella sarà morbida quindi evitate di toccarla. 

Cospargete di Zucchero a velo e godetevi la morbidezza unita al croccantino del cocco, poi ditemi se non sono buone!!!

 



Bene, questo è il mio primo post dell'anno e primo dopo tanto tempo. Spero vi abbia fatto piacere e se vi è piaciuto fatemelo sapere e condividetelo.

Se pubblicate su instagram vi ricordo #mentaecioccolatoblog

Buon fine settimana!

8 commenti:

  1. Ben tornata Morena! Davvero belli questi dolcetti, non pensavo fossero così "pastosi" all'interno! Da provare!! 😘😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, grazie di cuore, inizio l'anno con un nuovo post e spero sia di buon auspicio. In realtà queste sono delle brioches normalissime, è la copertura che fa la differenza e le rende così golose e caratteristiche. Se ti piace il cocco devi provarle.

      Elimina
  2. Bentornata e ti auguro che questo nuovo anno riesca ad esaudire i tuoi desideri
    Un abbraccio

    ps: mi stavo dimenticando le brioche........ sono deliziose e appena posso le farò sicuramente 😍❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Manu, sempre gentile tu! Il 2020 è stato abbastanza burrascoso e difficile, certo non solo per me ma diciamo che oltre al problema Covid c'è stato un bel contorno a completare il tutto. Ora mi sto riprendendo dalle batoste e spero che questo post sia il prima di una lunga serie. Ti ringrazio per l'augurio e ti faccio i complimenti per le tue brioches che hai già fatto! Mi fa molto piacere che siano piaciute!!
      Un abbraccio!

      Elimina
  3. ahahah..che bello leggerti dopo tanto tempo..mi hai fatto fare anche una sana risata con il tuo racconto! Direi che il risultato è stupefacente e il profumo del cocco mi ha ammaliata!
    Da provare ^_^ grazie della ricetta e buona domenica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, grazie! In effetti è passato parecchio tempo dal mio ultimo post. Spero che questo sia il primo del 2021 ma non l'ultimo. Ho già in serbo tante cosine buone da provare!
      Buona settimana

      Elimina
  4. Ma che bello rileggerti Morena!! le tue foto sono sempre belle, e le ricette ancora di più. Queste briochine mi hanno fatto pensare ai bignet craquelin, quelli con la crosticina. L'idea della crosticina di cocco sopra una brioche soffice mi ispira da matti. farciti con una bella spalmata di nutella devono essere da paura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, visto che sorpresa? Ammetto che avevo deciso di mollare ma poi la passione ed il piacere di condividere ricette sono stati più forte e visto che in questi giorni sono a casa ho deciso di riprendere.
      Queste brioches sono deliziose e se ti piace il cocco devi provarle. Già in tante ieri le hanno fatte e sono piaciute veramente tanto!
      Con la Nutella poi....

      Elimina

Grazie per i vostri commenti!
Se volete una risposta veloce scrivetemi a mentaecioccolato08@gmail.com