"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

lunedì 1 ottobre 2012

Il Ciambellone della mamma - CUCINANDO con lei...




Per questa ricetta ho voluto tornare indietro con la memoria, Ai tempi in cui ero bambina ed a quando la mia mamma preparava i suoi favolosi dolci. Davvero, con 4 mosse venivano perfetti. Lei toglieva il burro o la margarina dal frigo ore prima ed anche le uova.. Poi quando era il momento, accendeva il forno, pesava..(mmm, non so se la pesava veramente o se andava a cucchiai) la farina. Prendeva una ciotola e cominciava pazientemente a lavorare il burro..Spesso con mia grande gioia lo faceva fare a me. Che soddisfazione che mi chiedesse aiuto, mi sentivo una piccola donnina di casa.. 

Aggiungeva lo zucchero ed anche se qualche granello usciva mi ci mettevo d'impegno per incorporarlo bene.. Poi rompeva un uovo alla volta e per fortuna lo faceva lei, sai che disastri altrimenti!!..ed io mescolavo e mescolavo..infine la farina con il lievito e la grappa con la scorza di limone. (niente paura, l'alcol evapora lasciando solo un delizioso profumo) Imburrava sapientemente lo stampo e lo infarinava. Si riempiva con l'impasto e via..in forno. Ovviamente la ciotola era mia....

Allora come adesso rimanevo con il naso quasi attaccato al forno. Ammiravo quella massa crescere e crescere e nel caso del ciambellone formarsi quelle fantastiche crepe che da sole sanno di buono. Ma quanta pazienza poi aspettare che si raffreddasse per assaggiarlo. Ero orgogliosa di vedere che ero riuscita, anzi eravamo riuscite a preparare quel dolce. Ecco, se tutto questo si potesse materializzare ai giorni nostri avremmo potuto partecipare al CONTEST di CUCINANDO.. bastava un grembiulino per me ed una macchina fotografica, un pc e la voglia di provarci..

Visto che non ho bimbi che girano per casa ho voluto fare uno scambio di personaggi..diventare io quella bambina che aiutava la mamma, per invitarvi a partecipare visto che voi lo potete fare..
Come avrete capito la ricetta di questo ciambellone ha tantissimi anni, credo di non averla mai fatta personalmente, non so perchè! Infatti quando l'ho assaggiata ho viaggiato nel tempo e mi sono rivista con il mestolo di legno in mano e con il bordo del tavolo ad altezza spalle!!.. 

Per non rovinare tutto ho voluto farlo proprio come una volta, senza frullatori o marchingegni vari (bilancia a parte!) una ciotola, un mestolo di legno ed un setaccino. Possiamo dire che il risultato è strabiliante lo stesso?..io dico di sì.Ed è buonissimo pucciato nel latte!!




IL CIAMBELLONE


Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di fecola di patate, o amido di riso o farina di riso 
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • 200 gr di zucchero
  • 130 gr di burro 
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata di limone 
  • 3 cucchiai di grappa (o altro liquore ad esempio Strega)
  • latte qb
  • zucchero in granella

-Accendete il forno a 170°
-Ricordate di tirare fuori dal frigo il burro molte ore prima ed anche le uova.
-Setacciate in una ciotola le farine con il lievito ed il sale.
-Lavorate con un mestolo di legno in una ciotola il burro finche diventa una crema e poi aggiungete    lo zucchero
-Unite la scorza di limone.
-Aggiungete un uovo alla volta mescolando bene prima di aggiungerne un altro.
-Incorporate a cucchiaiate la farina, quindi unite il liquore e se necessario qualche cucchiaio di latte se fosse necessario. L'impasto deve essere morbido e cadere pesantemente dal cucchiaio. 
-Imburrate lo stampo e cospargetelo di zucchero in granella.
-Mettete l'impasto a cucchiaiate nello stampo ed infornate per 40 minuti. Se il vostro stampo è quello classico a ciambella e quindi il ciambellone non va capovolto (a differenza del mio) cospargete la superficie di zucchero a velo prima di infornare.




Ecco con questa ricetta avrei potuto partecipare anch'io...


Voi andate a rileggere il POST e partecipate!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 


48 commenti:

  1. Che post dolcissimo e poi ti dirò anche per me qualsiasi dolce non batte il ciambellone della mia mamma! è una questione di cuore!
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mamma..è sempre la mamma..come faceva i dolci lei, non li fa nessuno..sembra che sia rimasto il tocco magico che solo lei sapeva dare.. Grazie Esme..

      Elimina
    2. Quando ero bambina, avevo assaggiato una torta soffice. Ho pensato Che per avere una torta cosi buona e leggera, bisogna aggiungere della fevola di patate. Ho trovato questa ricetta e questa torta era proprio quella Che avevo assaggiato! Grazie è buonissima!

      Graziella

      Elimina
    3. Mi fa piacere Graziella!! Grazie!!

      Elimina
  2. Il ciambellone della mamma non ha eguali!

    RispondiElimina
  3. le ricette della tradizione sono sempre le migliori!
    complimenti a te ad alla mamma per questa splendida ricetta!
    alla prossima!

    RispondiElimina
  4. Che bel ciambellone, questo te la copio, bellissimo e sà di casa!!
    un bacione Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna sa di casa...e di mamma!!ciao a presto!

      Elimina
  5. nessuno batte la mamma , favolosa il ciambellone , questa la copio grazie Morena!

    RispondiElimina
  6. queste sono le ricette che adoro:sanno di casa ,amore e calore familiare!TI è VENUTO UNO SPETTACOLO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dory_Mary...anch'io le adoro, fanno parte dei ricordi..quelli felici!

      Elimina
  7. bellissima interpretazione Morena e complimenti per la vostra ciambella.
    Grazie ancora per la tua carica alla buona riuscita del contest
    :*
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia cara..e ci mancherebbe che non ci mettessi carica per te!!Lo sai che ti lovvo vero??

      Elimina
  8. Che bel racconto e com'è soffice il tuo ciambellone. Anche la mia mamma fa un ciambellone delizioso, impossible che io riesca a farlo come il suo. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero..come lo faceva lei.....nessuno...

      Elimina
  9. Che post dolce, ciambellone bellissimo, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuliana..ho pochissimi ricordi di quand'ero bambina, e non molto belli, ma quelli felici me li tengo molto stretti!! Grazie!

      Elimina
  10. La mia mamma sui dolci non è portata ma la mia nonna era un portento...facevamo sempre la torta con le mele e le chicchere...gnammy!! quanto mi manca..va beh ciambellone e storia bellissima!!! gnammy! buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io ad esempio non ho ricordi della nonna..non so se ne faceva..ma immagino di sì! Buona serata Kappa!!

      Elimina
  11. che proofumo che c'era in casa quando mia mamma preparava i dolci e io li a sbirciare e infilare il dito nell'impasto! Ti è venuto bene, il risultato di tanto amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh..alla fine siamo tutte uguali..quando eravamo bambine questi momenti erano incredibili!! Ciao Isabeau!

      Elimina
  12. Bella la tua storia, tocca il cuore ...
    Il ciambellone, non te lo dico nemmeno che mi piace, tanto lo sai, che adoro, tutto quello che esce, dalle tue mani...
    bravissima !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aurelia cara!!..quante cose avrei da raccontare... Un grosso abbraccio!! Ti adoro anch'io!!

      Elimina
  13. Come mi sono ritrovata ... ho vissuto anche io le tue stesse emozioni. La mia mamma fa tutt'ora torte più buone delle mie e il bello è che fa ...tutto a occhio!! Non pesa niente e non ha mai pesato niente!
    Bellissimo questo ciambellone, grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terry..vero vero..e che erano le bilance?? mai vista una!!ahha! ancora non so come faceva! Ora purtroppo la mia mamma non cucina più, ma i dolci li faccio io per lei! ciao ciao!

      Elimina
  14. Che bello questo post...ha un profumo dolcemente nostalgico!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già...tanta nostalgia di questi momenti! Ciao Federica!

      Elimina
  15. Mi hai fatto venire in mente quando facevo la ciambella con mia nonna. Una ciotola, un cucchiaio di legno e basta, non pesava neanche gli ingredienti, andava direttamente ad occhio.
    Quanto mi piaceva mescolare e poi leccare la ciotola mentre guardavo ammirata il forno e godevo del profumo che usciva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2 attrezzini e pochi ingredienti..tanto amore e nint'altro!! che bei ricordi!!Ciao Elenuccia!

      Elimina
  16. Che bello e che emozione leggere i tuoi ricordi. Purtroppo io non ne ho di questo genere (purtroppo mia madre ha sempre odiato cucinare...) ma in compenso penso (e spero) che le mie figliole un giorno potranno avere quei ricordi simili ai tuoi pensando a me....
    Il ciambellone ė venuto benissimo
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato Dario non avere ricordi..ma comunque sono certa che le tue figliole avranno i loro ricordi con te! Un bacio!

      Elimina
  17. Ecco allora riesco a partecipare pure io ;-)
    hihihi
    a presto!!
    Lidia

    RispondiElimina
  18. Per me è il ciambellone sarà sempre e solo quello della nonna, variegato al cioccolato, da mangiare a colazione con il latte caldo! Che ricordi! Ma anche questo qui merita, eccome :)

    RispondiElimina
  19. I sapori dell'infanzia restano sempre i migliori! Proverò il tuo ciambellone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, i ricordi infantili sono unici!! ciao ciao!

      Elimina
  20. Una ciambella bellissima e poi le ciambelle della mamma ma chi se le scorda +!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non le scordo di sicuro!! ciao e grazie per essere passata!

      Elimina
  21. Bellissima prefazione e ricetta deliziosa...penso ke hai risvegliato i ricordi di tante persone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso di sì Franci..questi ricordi credo siano gli stessi un po' per tutti..il fatto è che non ci penso spesso ma in alcuni momenti riaffiorano! Un bacio!

      Elimina
  22. Mi hai ricordato, quando ero bambina, e qualche volta mangiavo il ciambellone, troppo buonoooooooo :-DD
    Alice P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Alice..erano troppo buoni!!! ciao ciao!

      Elimina
  23. Mamma mia che belli questi ricordi!!!
    Mi fanno tornare indietro nel tempo a quando abitavo a Diano Castello e la domenica la mia mamma si chiudeva in cucina...allora io entravo...venivo investita da mille profumi deliziosi e dall'aria pungente (ovviamente le finestre venivano tenute aperte per areare :-) ).
    Osservavo la mia mamma lavorare come un'ape operosa... allora lei trasformava quella piccola intrusa in sua aiutante semplicemente allungandomi un cucchiaio di legno in mano.
    Quanta emozione e quanta responsabilità!!! E poi la soddisfazione quando era ora di assaggiare.
    Questo ciambellone è proprio da provare :-)
    Grazie dell'idea, della ricetta...e dei ricordi :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giò anche a me fa venre in mente tante cose di quand'ero bambina. Provala ed anche il suo profumo ti avvolgerà!!
      Ciao ciao
      Morena

      Elimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere se fatti con sincerità, senza cattiveria o secondi fini.
Quelli contenenti link non saranno pubblicati.

AddThis