"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Primi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Primi. Mostra tutti i post

venerdì 1 agosto 2014

Gnocchi di ricotta e Mortadella di Bologna IGP




La ricetta di oggi è collegata al POST che ho pubblicato qualche settimana fa in cui parlavo di prodotti eccellenti italiani. In particolare parlavo dei salumi e dei marchi IGP e DOP.
ISIT (Istituto Salumi Italiani Tutelati) ha organizzato un Contest e come vi ho raccontato mi ha scelto assieme ad altri blogger per parlare di questi marchi, dei prodotti, delle varie denominazioni con le loro caratteristiche e per utilizzare questi salumi nella preparazione di alcune ricette.

Questa è la prima che vi propongo, ho utilizzato La Mortadella di Bologna IGP (Indicazione Geografica Protetta) per fare questi gnocchi di ricotta.
Io li ho mangiati sia con semplice burro e salvia sia con aggiunta di aceto balsamico. A voi la scelta. 

giovedì 30 gennaio 2014

Risotto con Broccolo Fiolaro di Creazzo



Lo confesso, lo ridico e lo confermo io non cucino!! O meglio non cucino nel senso che non preparo grandi piatti come arrosti, ricette ricercate, cucina orientale o altro. Quello che mi limito a fare sono i dolci e non tutti i tipi, pane e brioche. del resto non ho MAI detto di essere una cuoca!
Perchè non cucino? Beh penso che ormai mi conoscete e sapete bene quali sono i motivi per cui non lo faccio quindi non sto qui ad annoiarvi con le solite cose..
Ma una cosa che mi riesce bene e che adoro è il risotto! Sì ok direte, sono capaci tutti di fare un risotto (quasi tutti :)) Avete ragione ed infatti non ne pubblico molti ma solo quelli particolari e che mi sono piaciuti molto.

mercoledì 8 gennaio 2014

Timballo di Celentani con Polpettine aromatiche di Manzo



Ho finito l'anno con queste Mini SACHER, ho iniziato l'anno nuovo con questi deliziosi biscotti alla Nocciola, e oggi invece cambio con una ricetta salata. 
In pratica inizi l'anno con la voglia di cambiamenti, di cose nuove e nuovi lavori!
Per iniziare ho fatto una bella capatina dalla mia parrucchiera e mi son fatta riccia.. Non ci credete? lo vedrete più avanti! :D

Dovete pensare che ho portato i capelli ricci per circa 15 anni, frutto di permanenti continue poi ad un certo punto c'ho dato un taglio, ma proprio netto eh. della serie da capelli lunghi son passata a spazzola. Nel corso degli anni ho giocato molto con loro forse per trovare quello giusto che mi facesse star bene. Che poi una cosa che odio è essere in disordine e con i capelli che mi ritrovo è praticamente ogni 3 per 2. Essere costretta a tenerli sempre legati è assurdo quindi qualche volta bisogna prendere una decisione e cambiare.

martedì 3 dicembre 2013

MENU' DI NATALE: Il Primo - Spaghetti con Ragù bianco di Quaglia -



Eccomi qui con una nuova proposta per il Menù di Natale.
Rimanendo sulla linea dell'Antipasto ho voluto creare un Primo che fosse abbastanza economico visti i tempi che corrono. In questo caso ho utilizzato le quaglie che potrete tranquillamente trovare dla vostro macellaio di fiducia.

martedì 12 novembre 2013

Crema di Ceci con dadolata di patate spadellate e Gruyère..



   Sembra incredibile come al sentore dei primi freschi o dei primi colori autunnali ci prenda subito la voglia di stare al calduccio anche se magari fuori ci sono ancora 18°. Non parliamo poi di quel desiderio di piatti belli e fumanti come zuppe, minestre, creme, vellutate ecc..
   Quindi anche io sono stata influenzata da questa cosa e come ho cominciato a vedere foglie cadere e colori tipici autunnali mi sono data alla produzione di creme e vellutate che adoro. 
Tanto per cambiare e rendere più sfiziosa questa zuppa ho pensato di metterci un po' di fantasia che poi vi dirò.

giovedì 26 settembre 2013

BOCCONCINI DI POLLO PICCANTI AL LIMONE E PEPERONCINO - Un finto/fritto da fare in forno senza olio!


Eccoci arrivati al nostro appuntamento del giovedì con Kaiser.

Oggi vi voglio parlare di una tipologia di cibi che tutti adoriamo la cui preparazione però è un po’ odiosa. Alzi la mano chi non ama i fritti, ed ora alzino la mano coloro che non amano farli in casa. Sì perché tanto sono buoni quanto è insopportabile l’odore che lasciano in giro.
Questo è un sistema per poter gustare dei finto/fritti che possano dare la stessa soddisfazione e bontà di quelli cotti in olio. Sia chiaro che il fritto è fritto ed è quello che si fa nell’olio ma se si può mangiare qualcosa di buono e quasi uguale lo stesso perché non farlo?
E quindi scateniamoci in cucina, ora preparare un delizioso finto/fritto è alla portata di tutti anche i meno esperti.

giovedì 19 settembre 2013

Timballo di maccheroni con tonno ed olive..L'appuntamento del giovedì con Kaiser!



Eccoci qui, siamo a Giovedì e come promesso è il momento del secondo appuntamento con Kaiser.
Quella di oggi è una ricetta che si adatta alla stagione che sta per arrivare. Il freddino, la voglia di qualcosa di caldo, il forno che non infastidisce per niente ed un piatto bello sostanzioso non tanto per la quantità ma per il sapore! Io adoro il tonno sia quello crudo che in scatola, e mi piace abbinarlo alle olive!

Questo timballino è fatto in un piccolo stampo e quindi perfetto per due porzioni. Nessun avanzo, nessuno spreco e per chi vive in coppia è la dose perfetta.

E' una tortiera antiaderente di 16 cm, ha 2 fondi con bordo antisgocciolamento ed è della linea Bake&Play (Art. 87-0064-3618) la linea di prodotti interamente dedicata ai più piccoli.

Lasciatevi aiutare dai vostri bambini e trasformerete la preparazione della cena in un momento di gioco insegnando loro il piacere della tradizione!

Grazie alla confezione accattivante gli stampi ed i set della linea Bake&Play sono un'ottima alternativa ai regali di Natale tradizionali, stimolando la conoscenza culinaria dei bambini e la loro fantasia!

martedì 17 settembre 2013

Crema di Cavolfiore e Finocchio con crostini golosi... buona, sana e depurativa!!




Siamo agli sgoccioli, ancora qualche giorno ed entreremo ufficialmente in Autunno!
L'estate generalmente ci permette di mangiare tanta frutta e verdura ma spesso la voglia di stare fuori ci porta anche a cene ed aperitivi non proprio salutari. 
Quindi, niente di meglio che approfittare delle verdure che si trovano ora per disintossicarci un po' e per prepararci alla stagione fredda e più lunga dell'anno!
Il Cavolfiore ad esempio dalle mille proprietà, disintossicante, depurativo, contiene potassio, calcio, fosforo, ferro e vitamina C. controlla il livello degli zuccheri e grazie alle sue poche calorie è anche adatto a chi vuole stare attento alla linea.
Il Finocchio è diuretico, depurativo, ricco di acqua, di sali minerali e di fibre. Privo di grassi e quindi anch'esso perfetto per la dieta!

mercoledì 10 luglio 2013

Rollè di Tacchino in Salsa Tonnata di Ricotta per un pasto più leggero ma gustoso...

   
 Si sa, siamo nel periodo in cui la vita all'aria aperta è quello che si desidera di più. Che sia mare, lago, montagna ma accontentiamoci anche della piscina basta stare fuori. Dove c'è luce e sole, dove corpo e spirito si ricaricano e si preparano per la stagione invernale che è eterna e non finisce mai. 
      Ovviamente in queste giornate di aria aperta full immersion bisogna pensare anche a qualcosa da mettere sotto ai denti. sì perchè se si va avanti e indietro per il bar a prendere bibite, panini, gelati ecc. non è mai finita e poi a dirla qua diventa anche una spesa! 
      Ecco perchè ho pensato a questa ricetta!

martedì 19 febbraio 2013

Ragù di Carne veloce in pentola a pressione..



     Fino a qualche mese fa, non volevo saperne della pentola a pressione, mi faceva una paura incredibile. Forse i ricordi di quando ero piccola, quel fischio assordante, il vapore che usciva minaccioso e racconti di coperchi saltati in aria. Naaa..ho sempre pensato che avrei cucinato in modo tradizionale. poi invece per lavoro ho conosciuto quella della WMF (non è pubblicità sia chiaro!!)e me ne sono innamorata!

     Adesso provo a farci di tutto risparmiando tempo ed energia oltre che gas.
Questa è la prima di tante ricette che vorrei proporvi perchè so che molte di voi non hanno tempo e se c'è modo di cucinare in modo gustoso in poco tempo è tutto di guadagnato.

     C'è chi prepara il Ragù cucinandolo per ore ed ore stando lì a rimestare spesso e c'è chi per motivi di tempo rinuncia. In questo modo si prepara velocissimamente e non dovrete più rinunciarci. E' simile a questa di Laura.

martedì 11 settembre 2012

Zuppa piccantina di Tonno peperoni e patate



Chissà quanti di voi si chiedono se io viva di soli dolci, biscotti e pasticcini..ebbene devo confessare che invece sono una comuna mortale e che mangio come tutti voi. Qualche volta mi piace cucinare cose nuove, come ad esempio questa zuppa che ho trovato deliziosa ed è piaciuta molto. Vista su Sale & Pepe di Luglio e provata subito! C'è una premessa da fare..se avessi seguito alla lettera alla fine mi sarei trovata con un purè al tonno quindi ho un po' modificato i tempi delle patate, inoltre ho fatto qualche aggiunta di ingredienti.


ZUPPA DI TONNO PEPERONI E PATATE

Ingredienti per 6 persone
1 trancio di tonno da 800 gr circa
800 gr di patate
2 cipolle bianche novelle
2 peperoni del colore preferito io verde e giallo
1 foglia di alloro
1 cucchiaino di paprica dolce
peperoncino piccante q.b.
1 peperoncino verde piccante
1 litro e mezzo scarso di acqua bollente
4 cucchiai di passata di pomodoro
4 cucchiaini di salsa di soia
olio e sale q.b.

Per prima cosa passare al grill i peperoni, poi spellarli eliminare i semi e tagliarli a listarelle.
Pelare le patate e tagliarle a pezzi grossi.
Tagliare a pezzi anche il tonno.

Affettare le cipolle e rosolarle con olio d'oliva unire metà patate, la paprica il peperoncino e la foglia di alloro. Rosolare per bene salare quindi verasare l'acqua e cuocere fin che le patate ammorbidiscono.
Nel frattempo rosolare bene il tonno in una padella con un filo d'olio e salare.
Quando le patate saranno pronte unire il pesce e cuocere ancora 5 minuti.
Passare in un tegame solo una parte di brodo e farlo bollire da solo 5 minuti quindi unire i peperoni e cuocere un paio di minuti.
Aggiungere il tutto alla pentola del pesce, unire la passata e la salsa di soia.. lasciare andare altri 5 minuti quindi aggiustare di sale se serve e di peperoncino piccante.
Rosolare le altre patate in una padella con un filo d'olio, salarle ed una volta cotte aggiungerle alla zuppa..
Servire nelle ciotole aggiungendo il peperoncino verde piccante tagliato a rondelline..
Cuocendo le patate in due tempi le prime si saranno ammorbidite molto ed avranno contribuito a rendere il brodo più denso e saporito mentre le seconde rimarranno in pezzo. 




Provatela..secondo me sarà perfetta nei prossimi mesi..
CIAO CIAO!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 21 giugno 2012

Visto che mi piacevano le foto.... ecco il Cous Cous Vegetariano



Oggi mi sono svegliata con il pallino di cambiare i colori del blog. Sapete sono metereopatica e pure..stagionopatica (esiste?!?!?)..
Insomma mi piace cambiare il vestitino al blog in base alla stagione.
Quindi via al verdino, al giallo, ed ai colori che fanno Estate..solo che l'heather non mi è venuto, non sono ispirata e quindi tenetevi questo obrobrio provvisorio tanto la ricetta sta qui mica sù!!..eheh!!
Anche la ricetta ovviamente è estiva sia nella freschezza, nella leggerezza e nel gusto. Si prepara in pochissimo tempo e pure in anticipo ed allora meglio di così!
Magari molti di voi hanno la possibilità di passare le giornate al mare, allora basterà versarlo nelle vaschette ermetiche, prendere dei bicchierini, forchettine e via, dentro al frigo da pic-nic. Bello pronto per quando la fame prende il sopravvento!
Ovvio che anche noi poveri Cristi che invece rimaniamo a casa ce lo possiamo gustare pensando a quelli che si godono sole, sabbia e mare..Ecco!!

Io vi metto gli ingredienti senza dosi, sta a voi dosarli in base ai vostri gusti!

sabato 26 maggio 2012

Risotto con Tastasal e Birra al profumo di Timo


Un pò di Storia
- Si racconta che nella lavorazione casalinga dei salumi una volta si usasse fare una sorta di rituale. Si prendeva una parte di impasto di carne macinata preparato per i salami e dopo averne fatto una polpetta si avvolgeva in carta oleata e si cuoceva in una gratella posta sopra alle braci. In realtà oltre ad essere una buona scusa per “gustarsi il becco” e magari bere un buon bicchiere di vino in compagnia era anche un modo per “Tastare” se era stato ben condito di sale ed aromi vari. Da qui il nome Tastatale appunto. Era un’usanza non solo del Veronese ma anche dell’Altopiano dei Sette Comuni oltre che del Basso Vicentino. Oggi si può tranquillamente comprare in macelleria e si possono preparare gustosissimi risotti e condimenti per pasta fatta in casa, ottimo con i maccheroni fatti al torcio. 
La birra di questa ricetta in realtà sarebbe una variante, si può tranquillamente sostituire con del vino bianco.




  RISOTTO CON TASTASAL E BIRRA AL PROFUMO DI TIMO

Ingredienti per 4 persone:
  • 300 gr di riso
  • 250 gr di tastatal
  • 33 ml di birra bionda
  • mezza cipolla
  • brodo di carne
  • timo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • un pezzetto di burro
  • parmigiano grattugiato
Imbiondire la cipolla tritata in un filo di olio d’oliva, aggiungere il tastatal fatto a pezzetti con le mani e rosolarlo bene, aggiustarlo di sale e pepe. Unire il riso e lasciarlo tostare per un paio di minuti mescolandolo ogni tanto.
Versare un bicchiere di birra e fare sfumare, poi pian piano aggiungere anche il resto, calcolare 16 minuti dal primo versamento.
Continuare a cuocere aggiungendo via via che si asciuga il riso un mestolo di brodo bollente, mescolare ogni tanto, unire anche dei rametti e foglioline di timo. Salare e pepare.
Allo scadere dei 16 minuti spegnere il fuoco, unire il burro ed una manciata generosa di formaggio, mescolare velocemente e coprire, lasciare riposare per 2 minuti poi mescolare ancora e servire.

BUON APPETITO!!! 
*******************************

Ho ripubblicato questa ricetta per partecipare alla raccolta di Danita "Geografia in tavola"


 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

lunedì 7 maggio 2012

Lasagna agli Asparagi Verdi con Tartufo e Zafferano!... In cucina con lui!!




E pensare che qualche anno fa di cucinare non se ne parlava! O meglio non sapeva fare gran che..Sarà che l'ho contagiato? Forse sì, gli avrò fatto una testa così con la mia mania al punto che ha cominciato a cucinare e devo dire che è proprio bravo..Avrei quasi deciso di fare una rubrica nel blog a lui dedicata. Con le sue ricette così io mi occupo del dolce lui del salato. Mmm! devo trovare il nome giusto e pure il banner! Ma mi raccomando, deve rimanere un segreto!!

giovedì 8 settembre 2011

Crema di Ceci ed il nostro primo incontro!......



Non ricordo nemmeno più quando è stato il nostro primo incontro..sicuramente in una sala affollata mescolati nella confusione.
E' stato amore a prima vista, la sua delicatezza, la sua sensibilità ma allo stesso tempo la sua forza.! Ne ero piacevolmente sorpresa....
Poi non so com'è, me ne sono scordata e per molto tempo non ho più avuto l'occasione di rivederlo....ma un altro incontro mi ha fatto ricordare di quanto mi piacesse e poi di nuovo la lontananza..ed è quindi finito nel dimenticatoio...
Poi un giorno mi è passato davanti agli occhi e....l'ho portato con me, dovevo assolutamente farlo mio e quindi l'ho provato...Fantastico.....!!!!..ieri l'ho rifatto..si si, in tripla dose ed è stato ancora meglio della prima volta..Ho avuto ragione e mettendoci del mio ho decisamente indovinato...Non lo lascerò più!!!.... Di cosa parlo???..ahaha..ci siete cascati vero??..Il Cecio..o meglio parlavo dei ceci..Sì perchè a dire la verità qui da noi non se ne fa largo uso e quindi pur piacendomi molto li mangiavo solo in alberghi o ristoranti. ma qualche tempo fa ho deciso di conprarne una confezione di secchi volendo farci una Crema..non zuppa perchè qui a lasciarli interi me li tirano dietro, ma una bella cremina golosa!..fatta ad occhio è venuta una meraviglia, è piaciuta così tanto che ieri l'ho rifatta in tripla dose..






CREMA DI CECI E KAMUT SOFFIATO

Ingredienti per 4 porzioni

250 gr di ceci secchi
1 cipolla piccola
4 rametti di rosmarino
sale grosso
1 cucchiaio di olio d'oliva
kamut soffiato (facoltativo)

Innanzitutto bisogna mettere in ammollo i ceci per 12 ore almeno, se sono anche 16 va bene lo stesso.
Affettare grossolanamente la cipolla ed imbiondirla in un cucchiaio di olio d'oliva. Usate una pentola capiente. Quindi unire gli aghi del rosmarino ed i ceci scolati. coprire con abbondante acqua aggiungere del sale grosso e far bollire 4-5 ore..Tenete d'occhio l'acqua e se evapora aggiungetene di bollente..
Passate 4 ore assaggiate i ceci e se vi sembrano cotti frullate con il minipimer. Aggiustate di sale e servite con il Kamut soffiato ed un giro di olio evo. A piacere aggiungete del formaggio grattugiato.

Se usate la Pentola a pressione WMF il tutto si ridurrà a 20 minuti al livello 2 di cottura invece che 4-5 ore.



Provatela perchè è deliziosa, ci vuole tempo ma ne vale la pena.


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta. Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 


giovedì 4 agosto 2011

Cous-Cous Fresca Estate con Origano, Maggiorana ed Erba Cipollina

       
           La prima volta fu a Sharm El Sheik, ero un pò restia a provarlo ed infatti non lo mangiai visto i vari consigli di evitare certi cibi...poi lo incontrai ancora non ricordo dove e l'avevo provato, mi era piaciuto..sì sì, così ho cominciato ad informarmi riguardo a questa cosa strana!...Nonostante poi lo vedessi spesso in riviste e blog non mi ero mai decisa a farlo, vuoi perchè non avevo ben chiaro come prepararlo, vuoi per paura che ai miei non piacesse fatto sta che lo scorso anno presi una confezione e finì nel cestino per aver oltrepassato il tempo utile di consumo!!

venerdì 3 giugno 2011

Vellutata di Asparagi Verdi



Mamma mia che paura mi sono presa questa mattina..sono tornata a casa e nel momento in cui ho acceso il pc ha deciso invece di NON partire..ecco mi son detta (la solita pessimista!!) adesso è morto del tutto, me lo immaginavo, stavo giusto aspettando questo momento..!!..per fortuna ho un hard disk su cui salvo le mie cose ma le ultime foto ed altri documenti li avrei persi!..PANICO!..è incredibile quanto si dipenda da questo aggeggio ed è pazzesco che se si rompe ci sia il rischio di perdere tutti i dati!..per fortuna un amico è venuto in soccorso praticamente subito e dopo poche ore me l'ha riportato funzionante..niente di grave, la batteria finita per cui anche se collegato alla corrente non si accendeva..Ma voi lo sapete che un portatile non si deve MAI usare con la batteria inserita se si è attaccati alla corrente??..io no, ed è uno dei motivi per cui è andata in malora!!...Comunque il pc è al termine della sua vita, devo cercare di tener salvato spesso perchè prima o poi mi abbandonerà..ha fatto la sua vita ed ha lavorato parecchio..mi dovrò rassegnare!!

Ma parliamo di cose mangerecce..oggi ricetta al volo e pure in ritardo causa il disguido, mi son decisa a postarvela perchè altrimenti la stagione passa ed addio vellutata!!

Mi riferisco alla Vellutata di asparagi verdi che ho fatto qualche giorno fa..molto semplice ed essenziale!




VELLUTATA DI ASPARAGI VERDI

Ingredienti per 4 porzioni:

1 chilo di asparagi verdi circa
1 cipolla piccola
1 litro di brodo vegetale
1 cucchiaio di panna fresca
olio d'oliva
sale e pepe


Pulire e lavare gli asparagi, tagliarli a rondelline dello spessore di mezzo cm scartando un pezzo del fondo e lasciando le punte intere.
Tritare finemmente la cipolla ed appassirla in poco olio d'oliva aggiungendo un cucchiaio di brodo bollente..Buttare le rondelline senza le punte e cuocere da sole per 3-4 minuti poi unire le punte e cuocere per una decina di minuti, quindi aggiungere il brodo e lasciare andare finchè diventano morbidi..una volta cotti passare il tutto al mixer unendo anche il cucchiaio di panna, aggiustare di sale e pepe e servire..per decorazione volendo si deve tenere daparte qualche pezzettino o qualche punta da posizionare sul piatto al centro..
Ecco, tutto qua, una zuppetta facile facile, semplice e senza sfronzoli...a noi è piaciuta molto!

Immagino che molti di voi siano in vacanza per questo lungo ponte per cui auguro a tutti BUON FINE SETTIMANA!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 29 aprile 2011

Risotto in vellutata di asparagini bianchi e verdi...e Buon fine settimana!



Siamo a venerdì ed oltre ad essere l'inizio del fine settimana è il penultimo giorno di questo 4° mese dell'anno..incredibile come passano in fretta i giorni..solo ieri si parlava di Natale..
 Questo non si può negare che non sia il loro momento..li vediamo di varie misure, in 2 bellissimi colori, e conditi e preparati in tutte le salse..GLI ASPARAGI..Ultimamente infatti la mia dolce metà ne sta facendo incetta..li adora e non perde l'occasione per gustarseli..per fortuna poi passato il periodo non li cerca più...Piacciono molto anche a me, ma non in modo così esagerato..ossia se per caso non ci sono pazienza, ne faccio anche a meno..Sabato scorso è andato in un posto vicino a noi dove li coltivano e ne ha presi in quantità industriale regalandomi un mazzetto di quelli più fini sia bianchi che verdi...Ho deciso di provare a fare questo risotto..e che c'è di strano direte voi, è un risotto agli asparagi..certo, però io ci ho aggiunto la vellutata così il sapore era ancora più intenso..decisamente ottimo!

martedì 5 aprile 2011

Penne agli Asparagi Verdi su vellutata e Punte Croccanti..quando c'è lui ai fornelli..!!!


Quando l'ho conosciuto non sapeva fare molto in cucina..giusto il minimo indispensabile in caso di necessità..Una volta ricordo che mi ha fatto il caffè...bleahh!!..non gliel'ho più chiesto!!...però aveva una brutta abitudine e cioè quella di dirigere i lavori..lui diceva di fare così..tagliare colà..praticamente in teoria sapeva anche fare qualcosa ma era la pratica che gli mancava..e così stanca di sentirmelo brontolare dietro le spalle un giorno gli ho dato in mano un coltello e gli ho detto taglia fai a pezzetti piccoli e regolari!!..(stavamo facendo una banale insalata di riso!!)..da lì ha iniziato ad aiutarmi e poi a sperimentare, a provare ed ora devo dire che è proprio bravino..fa delle ottime grigliate (ve beh che la maggior parte degli uomini le fanno!!) quando prima non sapeva nemmeno da dove iniziare..cucina dei risotti buonissimi, fa un sugo di pesce altrettanto buono e pure il ragù..ma anche un sacco di altre cose..che posso volere di più..!!..si è perfino cimentato in una mega paella per 20 persone al suo ultimo compleanno!!..mica roba da tutti!!..Praticamente in cucina ci compensiamo perfettamente.!!..Sabato scorso ha deciso di andarsi a comprare gli Asparagi direttamente dal contadino..e ieri si è cimentato con questa pasta..io l'ho lasciato fare..o meglio facevo l'aiuto chef giusto quando lo richiedeva..insomma dall'inizio alla fine questo piatto è opera sua..!! Peccato non averlo fotografato con il grembiule ovviamente troppo piccolo per lui!!..Risultato..FAVOLOSO.......!!!Ma quanto è bravo!!..Glielo posso dire???..Il bello della preparazione è che è composta da semplici ingredienti, senza aromi, soffritti ecc..semplicemente il sapore degli Asparagi che essendo di stagione e della zona sono buonissimi!!



PENNE AGLI ASPARAGI VERDI SU VELLUTATA E PUNTE CROCCANTI

Ingredienti per 4 persone
 300 gr di penne
 1 chilo di asparagi verdi circa (20 pezzi)
 olio extra vergine
 500 ml circa di brodo vegetale
 sale e pepe q.b

 Iniziare con il pelare gli asparagi per eliminare la corteccia più dura..c'è un attrezzino apposito che funziona benissimo..altro che pela patate!!.Lavarli e Tagliare il fondo di un paio di cm, buttare questi pezzetti nel brodo vegetale che dovrà sobbollire per tutto il tempo..(in modo da essere caldo se dovesse servire).
 Tagliare anche 3-4 cm della punta e tenere da parte, il resto farlo a tocchetti di 2 cm..
Cuocere in padella questi pezzetti con un pò di olio, sale, pepe e del brodo..Una volta cotti prelevarne la metà circa e metterli nel classico bicchierone del minipimer, aggiungere anche i pezzi che erano nel brodo ed emulsionare unendo dell'olio ed eventualmente altro brodo fino ad ottenerne una crema liscia..Aggiustare di sale e pepe..
 Per evitare di ritrovarsi degli antipatici filetti in bocca setacciare questa crema e tenerla da parte..


intanto in un'altra padellina saltare le punte tagliate a metà per la lunghezza con un filo d'olio sale e pepe..non cuocere troppo devonorimanere croccanti!
 Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla direttamente nella padella con i tocchetti cotti in precedenza e la vellutata saltare  bene aggiungendo se fosse necessario del brodo in modo che non asciughi troppo..



servire nei piatti, guarnire con le punte croccanti ed un giro di pepe macinato al momento..et Voilà!!..il Pranzo è servito..



E questa preparazione partecipa al Contest "Oggi cucina lui..per lei" di Max





---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 17 febbraio 2011

Risotto con Lattuga e Robiola



Per darvi un'idea per il pranzo di oggi vi lascio velocemente questa ricetta che ho fatto parecchie volte...sembrerà strano, ma la lattuga nel risotto ci sta benissimo..per non parlare dell'abbinamento con la Robiola..io ho provato anche con lo stracchino ed è venuto delizioso lo stesso..!!..la lattuga non va aggiunta con molto anticipo, deve semplicemente appassire..
Questo risotto era tra le preparazioni fatte a dei corsi che ho frequentato parecchi anni fa....

RISOTTO CON LATTUGA E ROBIOLA

Ingredienti per 3 persone:

200 gr di riso
60 gr di lattuga 
100 gr di Robiola 
una noce di burro 
mezza cipolla piccola tritata
vino bianco
brodo vegetale bollente
olio d'oliva

Soffriggrere la cipolla tritata in un filo di olio, unire il riso e tostare per un paio di minuti..aggiungere mezzo bicchiere di vino circa e lasciare evaporare..
cuocere il riso versando il brodo già salato al punto giusto poco per volta lasciandolo sempre assorbire e mescolando spesso.
quando mancano 4 minuti circa alla cottura unite la lattuga tagliata a striscioline di 1 cm..non spaventatevi semprerà tanta...mescolate bene...quando il riso è cotto spegnete, unite la robiola una noce di burro e del formaggio grana mescolate bene, coprite e lasciate mantecare per 2 minuti..infine mescolate di nuovo e servite con un giro di olio se volete ed una grattatina fresca di pepe nero...




Bene..vado a preparare l'impasto delle baguettes, intanto vi auguro 
 BUON APPETITO!!!!

------------------------------------------------

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright©
all rights reserved.
----------------------------------------------- 

AddThis