"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Ricette gluten free. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Ricette gluten free. Mostra tutti i post

giovedì 30 gennaio 2014

Risotto con Broccolo Fiolaro di Creazzo



Lo confesso, lo ridico e lo confermo io non cucino!! O meglio non cucino nel senso che non preparo grandi piatti come arrosti, ricette ricercate, cucina orientale o altro. Quello che mi limito a fare sono i dolci e non tutti i tipi, pane e brioche. del resto non ho MAI detto di essere una cuoca!
Perchè non cucino? Beh penso che ormai mi conoscete e sapete bene quali sono i motivi per cui non lo faccio quindi non sto qui ad annoiarvi con le solite cose..
Ma una cosa che mi riesce bene e che adoro è il risotto! Sì ok direte, sono capaci tutti di fare un risotto (quasi tutti :)) Avete ragione ed infatti non ne pubblico molti ma solo quelli particolari e che mi sono piaciuti molto.

giovedì 31 ottobre 2013

TORTINI con Gocce di Frutta - Facili, Veloci e Gluten Free



Oggi poche parole, ricetta velocissima, vado dritta alla preparazione e vi propongo questi soffici e leggeri tortini gluten free.
Li ho arricchiti con delle gocce di frutta. Si trovano tranquillamente al supermercato vicino alle gocce di cioccolato. Ho scelto quelle ai frutti di bosco, provateli perchè hanno un incredibile profumo. Sono praticamente come delle caramelle gelée piccole piccole..

giovedì 3 ottobre 2013

CAKE au COCO ...come resistere a questa tentazione? è pure gluten free!!



Erano i primi di Agosto se non sbaglio uno dei fine settimana più caldi di tutta l'estate. La domenica eravamo sui 40° e qui a dire la verità non ci siamo molto abituati e men che meno loro. Nonostante le temperature abbiamo ricevuto una visita molto piacevole, improvvisa e graditissima.

Degli amici dalla Svizzera che non vedevamo da anni (forse 10 o più) hanno deciso di fare una "scappata" e venire a trovarci! Stephane amico d'infanzia di Antonello (lui è nato a Verbier ed ha vissuto in un paese vicino per 14 anni), la moglie Myrta ed i loro figli ormai ventenni hanno deciso che se Maometto non va alla montagna (e che montagna!!), la montagna va da Maometto!

Piacevolissima compagnia all'insegna dei ricordi, delle risate, delle chiacchiere e qualche strafalcione (mio) in francese! Bello vedere che ci sono delle amicizie che durano per anni nonostante la lontananza ed il fatto che ci si vede poco!

Tra una pizza, una birra, un bicchiere di vino (olèè!!) ed un gelato seduti attorno ad un tavolo parlando del più  del meno tra donne naturalmente si va a finire di parlare di cucina. Meno male che Myrta  parla molto bene l'Italiano a differenza di me che sono una somara in francese! Chissà come mai però questo argomento alla fine riunisce tutte le lingue.. ahah!

giovedì 25 luglio 2013

Vorrei.... Chocolate and Caramel bars




            I giorni passano ed ormai è finito anche luglio.. Anche quest'anno nonostante abbia lavorato come una matta negli ultimi mesi non potrò farmi nemmeno qualche giorno di relax.
            Ne avrei tanto bisogno, avrei bisogno di solitudine, di silenzio, di mare e sole. Avrei bisogno di essere io ed i miei pensieri, la mia libertà di fare quando, cosa e come voglio qualsiasi cosa..

            Sdraiarmi all'ombra a leggere un libro o semplicemente a guardare il cielo o le onde. Ascoltarle ed immaginare il loro leggero cullare. Magari anche starmene in casa sola, libera di camminare scalza ed in mutande e canotta, di lasciare in giro cose senza pensare che DEVO ASSOLUTAMENTE riporle per non dare fastidio! Fare una doccia con la porta del bagno aperta..

           Vorrei sedermi in giardino su una panchina con un cappello di paglia e gli occhiali da sole a pensare o scrivere..Vorrei dormire fin che non mi sveglio senza alzarmi di corsa e sentire qualcuno che comincia a brontolare.. Ed invece niente, dovrò stare qui a sentire 1 o 2 televisori accesi dalla mattina alla sera, ad avere sempre qualcuno intorno. Ad aprire gli occhi e sentire subito qualcuno che dice fai questo o quello..

           Vorrei che arrivasse anche per me il momento di dire ho una casa, sono indipendente e libera!
Dite che mi sto lamentando? Direi proprio di no, a 46 anni il desiderio di andare via di casa è più che legittimo! Magari chissà, tra qualche mese, io ci spero e ci credo. Magari il lavoro iniziato porterà altri contatti che mi permetteranno di fare questo passaggio tanto desiderato.
           Alla mia età non sono certo vecchia, ma a volte mi sento tale, mi manca la forza e la volontà, mi rendo conto che non potrò più fare quello che avrei fatto 15 o 20 anni fa.. Però, poi mi dico che farei quello che è nelle mie possibilità, in base al momento senza farmi tanti problemi.

           E poi vorrei che passassero questi giorni che mancano al 4 settembre. Una data importante, un traguardo che è anche una partenza. Un sogno nel cassetto che è inaspettatamente diventato realtà.!
Tanta emozione per questa cosa che a settembre mi farà sicuramente perdere la testa.. già lo so.!  Girerò un po', magari capiterò nelle vostre città e ci incontreremo..

          Vorreste capire e sapere, ma dovete pazientare ancora qualche giorno ed accontentarvi di questi dolcini che vi ho preparato. Cosa c'è di meglio quando la malinconia ti pervade e riempie i pensieri. A me viene un'irrefrenabile voglia di cioccolato, di qualcosa di morbido che mi si sciolga in bocca con la sua dolcezza.
E così sono nati questi pasticcini che vi assicuro fanno sparire tutti i pensieri malinconici.

martedì 16 luglio 2013

ICE POPS Melone e Menta.. Un morso da Brrrrivido!!




     Eccoci qui, lasciamo alle spalle i discorsi vari dei giorni passati e passiamo oltre.. Di cose da dire e fare ne ho tante quindi tranquilli, vi annoierò con le mie ricette e con la mia "faccia" ahah!!
     Fa caldo anche oggi ecco perchè sono andatta alla disperata ricerca di un prodotto o meglio, di un ingrediente!

     Quando mi metto in testa una cosa non c'è verso di togliermela ed è quello che ho fatto con l'Essenza di Menta Piperita. Leggevo delle ricette in blog stranieri e pensavo "e adesso, dove trovo questa cavolo di essenza??" ho cominciato come una pazza furiosa la ricerca pensando di dovermela far spedire perfino dall'Inghilterra!!

     Come stò fuori io..nessuno.. E poi alla fine?? Bastava andare nell'erboristeria dietro casa..
"Ce l'avete l'essenza di menta piperita?" ovvio che mi aspettavo 2 occhi sgranati che mi fissavano increduli.. La ragazza prende la confezione e per specificare chiedo.. "ma.. è per uso alimentare???" e lei "Certo, ma può anche usarla per altro" ..

     Ecco sono impazzita per una cosa che si trova senza problemi.. A volte mi perdo in un bicchier d'acqua.
     E così me ne sono tornata a casa con la mia bella boccettina manco avessi trovato un tesoro e già con l'idea di cosa farci!..
     Partendo da una ricetta del libro GHIACCIOLI da cui ho estrapolato anche questa e unendo 2 sapori come in questo vecchissimo post (ma che buono!!) ne sono nati dei buonissimi ICE POPS..

     Vi assicuro che come ne ho addentato uno i brividi mi hanno percorsa in andata e ritorno dai piedi alla punta dei capelli senza passare dal via.. Brrr!! Quindi ottimi per le giornate calde calde!!


lunedì 8 luglio 2013

ICE POPS yogurt, banana e caramello! Ora sì che è Estate!!


gelati alla banana yogurt e caramello



         Estate, voglia di gelati, granite e semifreddi. Come non essere ingolositi da queste delizie che vengono proposte in mille gusti. Ed allora quando mi è presa la ciribiricoccola di voler fare gli ICE POPS non potevo non cedere in tentazione. E poi lo sappiamo, noi foodblogger davanti a delle nuove caccavelle per la cucina non riusciamo a resistere..Detto fatto e dopo aver agguantato gli stampini non ho perso nemmeno mezza giornata prima di mettermi all'opera.
         Naturalmente come ultimamente faccio utilizzo quello che mi ritrovo in casa, sì perchè i tempi son duri e sinceramente ho qualche problema a comprare degli ingredienti apposta per fare nuove ricette. Quindi, avevo delle banane, lo yogurt home made (buonissimo) e del topping al caramello.
         Ecco la combinazione perfetta!! Io adoro lo yogurt alla banana, posso dire che è il mio preferito e quindi l'idea di trasformarlo in gelato non mi ha fermata nemmeno per un attimo. Certo che però, solo yogurt e banana..mmm.. ok via di caramello!
         Lo spunto è partito da libro GHIACCIOLI che mi è stato consigliato da lei.. Andate a trovarla e ditemi se le sue foto non sono incredibilmente belle!!

MA andiamo alla ricetta

martedì 4 giugno 2013

FLOURLESS PEANUT BUTTER COOKIES o meglio.. Biscotti con burro di noccioline e gocce di cioccolato


            Non so voi, ma vedere come e quanto utilizzano in America il burro di noccioline mi ha sempre incuriosito. Ricordo di averlo assaggiato anni fa ed aver pensato non dopo aver fatto una smorfia che faceva proprio schifo!
            Ultimamente lo vedo in tante ricette e tutto sommato mi sono detta che essendo una crema grassa poteva benissimo essere utilizzata nei dolci. Ecco che quando ho visto questi non ho potuto non provarli. 
            Beh devo dire che a mangiarlo così o spalmato sul pane, il Peanut Butter fa sempre schifo, ma questi biscotti sono qualcosa di sfiziosissimo!! Uno tira l'altro, altro che ciliegie!!  
Facilissimi da fare, e senza farina.

FLOURLESS PEANUT BUTTER COOKIES
biscotti con burro d' arachidi

Ingredienti per 25 biscotti circa:

255 g di peanut butter
140 g di zucchero
1 uovo
100 g di gocce di cioccolato
70 g di arachidi tostate e salate 
1/2 cucchiaino di bicarbonato

  • Mescolare in una ciotola il burro di noccioline con l'uovo, lo zucchero ed il bicarbonato. Infine aggiungere le gocce di cioccolato e le arachidi.
  • Inumidendo le mani formate delle palline e disponetele nella leccarda foderata di cartaforno. distanziatele bene perchè crescono in cottura. 
  • Infornateli a 180° per 15 minuti circa.
  • Sfornateli e lasciateli raffreddare bene.
  • Sono molto morbidi da caldi ma si seccheranno raffreddandosi. conservateli in una scatola di latta oppure una di plastica ermetica.

           Se non avete le noccioline tostate e salate.utilizzate pure le arachidi. sbucciatele, buttatele in padella e tostatele, quindi unite poco olio e sale, fatele saltare un po' elasciatele raffreddare. 
Per la serie, l'arte di arrangiarsi!! ehehe!!

           Ora scappo a mettere le mani in pasta!!

           Questa settimana vi svelerò la novità, una collaborazione importante, un'azienda per la quale sarò la Testimonial.. Vi aspetta un'estate coloratissima!!

CIAO CIAO!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

lunedì 20 maggio 2013

La SABBIOSA un dolce dalle origini Vicentine... Gluten free!




 
      Eccomi qui reduce dall'Evento di sabato scorso in quel di Bassano del Grappa..
Nel pomeriggio sono stata ospite di Laura Adani alias Pippi per un corso di photo-food.
Lei fa delle foto che lasciano a bocca aperta, sei lì che le guardi e ti parlano, senti perfino il profumo di quelle immagini! Come vorrei riuscirci anch'io! Magari un po' alla volta con qualche accorgimento riuscirò ad avvicinarmi un po'. Se avete l'occasione andate sul suo blog o su Pinterest e capirete di che cosa parlo..

     Come avevo scritto nell'altro post da un'idea di Sara è partito tutto, e devo dire che è andato veramente bene!! Per settimane ci siamo organizzate al meglio per poter portare delle cose da fotografare. Ovviamente tra i dolci che ho preparato alcune novità che man mano vi mostrerò.
Noterete anche la differenza degli scatti.. Ho ancora molta strada da fare, ma non ho fretta..

     Ma torniamo alla ricetta di oggi, un dolce dalle origini Vicentine che non avevo mai fatto e che ho riscoperto!

     La sua particolarità è quella di non contenere farina ma fecola di patate e quindi è gluten free..
Non immaginate un dolce soffice come la torta paradiso, ma come lo dice la parola stessa ha un interno compatto e friabilissimo. ottimo a colazione, a merenda ma accompagnata a qualcosa da bere. La sua morte sarebbe un vino passito tipo il Torcolato di Breganze o con un ciuffo di panna fresca, delllo zabaione o della crema inglese.. Insomma provatela anche perchè si conserva benissimo in dispensa.

     Vi lascio alcuni consigli importanti per la riuscita. Non esgerate con il lievito oppure crescerà in fretta ed altrettanto in fretta crollerà. E non cuocetela a temperatura alta. Pegno ritrovarvi con un vulcano invece che con un dolce bello e gonfio. Perchè vi dico cio'? perchè anch'io commetto degli errori e mi sono attenuta al ricettario "La cucina Vicentina" ed oltre ad aver messo troppo lievito l'ho cotto a 180°. dopo 15 minuti circa era altissimo, una meraviglia ma poi..... dopo qualche minuto si è infossata. Nel mezzo c'era forse mezzo cm di pasta e nei bordi 5.. insomma buonissima ma di un brutto impresentabile.
Ovviamente l'ho rifatta con i dovuti accorgimenti e voi stessi potete vederne il risultato.

LA SABBIOSA

Ingredienti per uno stampo da 18 cm:

200 g di burro morbidissimo
200 g di zucchero a velo setacciato
200 g di Fecola di patate
2 uova a temperatura ambiente
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
vaniglia ( la punta di un cucchiaino)

Per prima cosa setacciate lo zucchero a velo.
Poi setacciate la fecola con il lievito ed un pizzico di sale
Montate a neve gli albumi e metteteli da parte.
Nella stessa ciotola e senza bisogno di cambiare le fruste lavorate il burro morbidissimo a crema, unite lo zucchero a velo e la vaniglia e montate ancora, dovrete ottenere una crema morbida e gonfia, aggiungete i tuorli uno alla volta sempre montando..
Unite la fecola e fate girare ancora. 
Ora abbandonate le fruste elettriche e con l'aiuto di una spatola o di un cucchiaio di legno amalgamate delicatamente gli albumi in 3-4 volte. 
Mettete il composto nello stampo imburrato ed infarinato (con la fecola), livellatelo ed infornatelo a 160° per un'ora circa(statico). Spegnete il forno e lasciate dentro la torta per 4-5 minuti tenendo lo sportello socchiuso. sfornate e lasciate raffreddare. spolverate di zucchero a velo e servite.




So che avreste voluto vedere la fetta ma per ovvie ragioni non potevo tagliarla durante il workshop. Prometto che la aggiungerò quanto prima, ma so che vi fidate di me e la proverete comunque!

 Un abbraccio a tutti e buona settimana!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 23 agosto 2012

Gelato al Capuccino e le prime novità...Capuccino Ice Cream



       Ma poi si dice CAPUCCINO o CAPPUCCINO?? Ho cercato in varie fonti ma alcune riportano capuccino altre cappuccino. Mi capita ogni tanto di ritrovarmi davanti a questi dubbi ortografici e non sono contenta se non so come si scrive esattamente. Ad esempio finche o finchè?? anche qui riportano le due versioni..ehi..decidetevi!!
     Or dunque..riccomi qui da voi, si ricomincia e sono davvero contenta di stare qui, mi siete mancati!! Vi propongo l'antipasto..OPS!! intendevo il Gelato, o meglio vi propongo la prima ricetta che darà inizio alla nuova stagione. 

       Dunque voi volete sapere qualche novità? Un assaggino?? OK..Intanto una che prenderà forma il 14 Settembre ma di cui non vi posso dire nulla se non che riguarda Vallè!!! Poi una nuova sezione nel blog, andremo a scuola!! Dove?? Ma qui, ovvio!! Ho deciso di fare una sezione dedicata alla teoria, gli ingredienti in particolare a partire dalle farine e tutte quelle cose che ci mandano in tilt perchè non sappiamo cosa sono, a che servono e dove si trovano. Premesso che non sono nè un chimico nè un esperto cercherò di scrivere nel modo più semplice possibile così che possa diventare una facile guida per tutti e che possa crescere anche con le vostre richieste, ma di questo parleremo la settimana prossima. 
      Poi e dico poi, un nuovo contratto con un'azienda importante di biscotti! troverete delle mie ricette su settimanali e mensili.. Sono emozionata, attendo l'uscita delle prime due, una a settembre ed una per Halloween! Anche qui dovrete aspettare per saperne di più..
Poi e poi...beh aspettate ancora per le altre novità!! ..

         Torniamo a noi, ossia al gelato. Questo è un altro della lista dopo il Gelato al Miele e Yogurt, il gelato al Fiordilatte buonissimo, il Sorbetto al Limone, il Lassi al Melone, ma non dimentichiamo quello alla Vaniglia, quello al Mou, o alla Camy Cream...

         Come negli altri ho usato la Gomma di Guar che trovate nei negozi BIO..serve a rassodare il gelato, a renderlo cremoso ed a far sì che non si sciolga in fretta, cioè si scioglie ma non diventa liquido, rimane cremoso. Il mio consiglio è quello di usarlo ma senza abbondare le dosi!
Questo Gelato è venuto proprio bene, provatelo!




GELATO AL CAPUCCINO - CAPUCCINO ICE CREAM

Ingredienti:

500 ml di yogurt magro
100 gr di zucchero
50 gr di acqua
1/2 cucchiaino di Gomma di guar (2 gr)
4 cucchiaini da thè di capuccino solubile (o a piacere)


lunedì 23 luglio 2012

Honey Vanilla and Yogurt Ice Cream - Un gelato naturale!



Eccomi qui con un post nuovo, confesso che ultimamente sono un pò in difficoltà, fa caldo e non ho voglia di accendere il forno, devo seguire altre cose che sono in ballo e dovrei pure dimagrire un pò..ma non potevo appassionarmi a qualcosa di diverso?? ad esempio il jogging...sai che fisico da bella figheira avrei!! sempre in piena forma..altro che adesso che dopo 3 gradini mi devo fermare per tirare il fiato..sarà anche il caldo ma caspita..nun se po'!!!
Comunque sia, ultimamente mi piace una rivista di cucina naturale e spesso ci trovo anche delle belle idee..peccato che spesso tali rimangano visto la gente che ho qui in casa!!..Nell'ultimo numero però ho trovato alcune ricette di gelati e la voglia di provarci è stata subito tanta..non fosse che per un ingrediente che non conoscevo..cioè sapevo che c'era ma non l'avevo mai usato..Ovviamente è iniziata la ricerca invana di questa cosa..la Farina di Carrube.. Ho quindi deciso di prendere la gomma di guar..non sapete cos'è..nemmeno io fino a qualche giorno fa...
Dunque vi spiego un po'!!
La Farina di semi di carrube come la Gomma di guar è un addensante ricavato da piante che fanno parte delle leguminose..A riguardo si possono trovare molti articoli esplicativi. Sono quindi naturali. La loro caratteristica è quella di rendere cremosi i gelati, di addensarli e fare in modo che si sciolgano con meno velocità. Proprio la catteristica che ricercavo nei gelati casalinghi.  
Si trovano nei negozi bio o equosolidali.
Bisogna però fare attenzione alla quantità che si mette, ne serve davvero poca, pena ritrovarsi con un gelato che sembra colla da carta di parati!! Inoltre diciamo che questa cosa addensante non fa nemmeno molto bene allo stomaco quindi occhio alla quantità..Un errore che ho commesso anch'io mettendo la dose scritta con metà degli altri ingredienti..a volte la fretta e le distrazioni sono davvero terribili!!
In questo gelato che ho leggermente modificato troviamo lo yogurt, il miele al posto dello zucchero e Vaniglia Bourbon in polvere... Un gusto effettivamente insolito, ma che può essere tranquillamente la base per altre varianti! Confesso che non amo il miele, quindi per avere un giudizio più credibile l'ho fatto assaggiare a chi invece lo adora ed il giudizio è stato più che positivo visto che ha affrontato il caldo e se l'è portato via tutto!!!


martedì 26 giugno 2012

Semifreddo Menta e Cioccolato o After Eight per una fresca estate!!




In questi bollenti giorni l'unico argomento che si sente in giro è il caldo..tutti a lamentarsi che si soffoca, che si muore, che si boccheggia!! Ma se fino all'altro giorno faceva freddo e tutti a lagnarsi che non arrivava l'estate!! Insomma il discorso è che non siamo mai contenti..qualunque sia la situazione vorremmo il contrario...dal canto mio posso dire che mi piace l'inverno solo per la neve ma odio il freddo!! quindi ora anche se soffro anch'io per le alte temperature me ne sto zitta perchè preferisco questo ai maglioni, sciarpone cappotti e stivaloni!! E poi è così breve l'estate che per un pò si può anche soffrire!!
I migliori rimedi sono quelli di consumare cibi freschi, gelati, ghiaccioli ecc..allora vi lascio anche questo..
Da molto ne volevo fare uno ma io devo aspettare ispirazione e poi parto..detto fatto mi è scattato il pallino giusto e l'ho preparato..facile e veloce ma altrettanto buono e goloso..
E poi è decisamente adatto a questo blog o no???
Ora voglio vedere in quanti lo proverete..ah tra 2 mesi sarà il mio 4° blog anniversario e sto pensando a qualcosa di particolare..vedrete!!


martedì 29 maggio 2012

Donuts o mini-ciambelline gluten free..perchè anche Homer potrebbe essere celiaco.!!


Chi tardi arriva....male alloggia?..no, male parcheggia..ehhe!! macchè in questo caso chi tardi arriva fa tutto di corsa..eccomi ...presente..
No perchè qualche settimana fa c'è stata una corsa disperata di un gruppo di blogger assatanate per accaparrarsi al LIDL quella piastra elettrica per fare le ciambellineine..no non ho sbagliato a scrivere..sono proprio ineine!! ma piiiiccole!! Embè?!?!? sono buonissime comunque, anzi. Insomma anch'io sono stata una di quelle pazze corse al negozio nella speranza di trovarla e di portarsela a casa..Solo che poi me la son tenuta in macchina fino ad oggi..Perchè proprio oggi?? perchè ho scoperto proprio nel pomeriggio che quelle stesse foodblogger avevano organizzato un Ciambellina day e che tutte dovevano fare e pubblicare una ricetta di questi anellini golosi..
E come sempre da brava rinco manco mi ero accortadella cosa..Coooomeee??? ma io dov'ero quando avete organizzato??..ok detto fatto, ho fatto le scale 4x4+2:6% per andare a prendere l'aggeggio..Solo che non avendolo mai usato, non sapevo che ricetta usare..Alla fine ho deciso di modificare questa e trasformarla in gluten free.
Facilissime e veloci, le ho poi completate con zucchero a velo e con miele, ma largo alla fantasia. Che bello, non c'è nemmeno bisogno di accendere il forno!..eheh!!
Prima di spiegarvi come si fanno ecco alcune ricette delle mie pazze amiche.
Patrizia QUESTE    Sunflower Otto QUESTE    Federica QUESTE    Anna Lisa QUESTE
Pannifricius Delicius QUESTE    Cucinando con mia sorella QUESTE


DONUTS O CIAMBELLINE SEMPLICI SEMPLICI

Ingredienti per 35 ciambelline circa:
120 gr di farina di riso (senza glutine consentito o come da prontuario AIC)
60 gr di fecola (senza glutine consentito o come da prontuario AIC)
1/2 bustina di lievito (senza glutine consentito o come da prontuario AIC)
1 pizzico di sale
50 gr di zucchero semolato
80 gr di zucchero a velo (senza glutine consentito o come da prontuario AIC)
140 ml di latte 
2 uova
2 cucchiai di olio di semi

Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola iniziando dalle polveri setacciate, quindi uova, latte, ed olio.
Frullate con le fruste fino ad ottenere una pastella liscia.
Scaldate la piastra e riempite gli stampini fino all'orlo.
io mi sono trovata bene cuocendo per 4 minuti, poi li giravo e cuocevo altri 2 minuti. Meglio oliare leggermente prima di mettere l'impasto.
Man mano che le toglievo, me le mangiavo..eheh proprio vero, le prime 2 partite sono proprio sparite!! Poi mi sono data un freno!
Comunque fatele raffredddare e poi cospargetele di zucchero a velo o di miele!


ECCO OGGI COS'HO FATTO DI CORSA!!
ciao ciao alla prossima!!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

mercoledì 21 settembre 2011

LEMON CURD...e poi leccatevi le dita...!!



Io non so voi, ma quando mi viene in mente una cosa, finchè non la ottengo non ho pace..a volte mi capita con qualcosa che mi piacerebbe acquistare..sembra che sia questione di vita o di morte se non ce l'ho subito..fortuna che ultimamente le mie finanze mi vietano assolutamente di fare compere per cui passo oltre..e quello che è strano è che dopo un paio di giorni non ci penso più...
Lo stesso succede con le ricette...infatti tra sabato e domenica scorsi mi si sono accese un sacco di lampadine e così Lunedì quando sono tornata a casa mi sono messa all'opera..la prima cosa che ho fatto è stata questa cremina..da tanto la vedevo in vari blog ma ancora non mi ero decisa..poi complice un'idea per cui la voglio utilizzare l'ho preparata....maaaaaaaaa...cosa mi son persa in tutto questo tempo???..io ne ho fatto metà dose e devo dire che se non sto attenta rimango anche senza quella..è una cosa favolosa..!!! mi sa che farà parte per sempre del mio elenco "ricette da non abbandonare MAI!!!!"...
Visto come dicevo in vari blog mi sono però buttata su quella del Cavoletto..
Riporto la dose intera, io ne ho fatto metà ed ho ottenuto un vasetto come quello in foto pieno pieno..quello che non ci stava me lo son mangiato..hihih!!!

Che potete farci???..quello che vi pare..il mio primo esperimento ve lo mostrerò nei prossimi giorni!!!


 

LEMON CURD

Ingredienti:

1 dl di succo di Limone non trattato (2 limoni circa)
la scorza grattugiata dei limoni
150 gr di zucchero
4 uova
100 gr di burro
30 gr di amido di mais

Prima di tutto grattugiate i limoni, usate una grattugia fine, io ho usato quella lunga e stretta (capito vero?).
spremeteli e misuratene 1 dl in cui scioglierete per bene l'amido per eliminare tutti i grumi. Utilizzate un recipiente da poter mettere a bagnomaria.
Unite poi la buccia, lo zucchero e le uova e mescolate con una frustina. unite poi il burro a pezzettini.
Portate sul fuoco a bagnomaria e cuocete a fuoco medio basso finchè addensa quindi mettetelo nei vasetti, chiudete ed una volta freddo conservate in frigo per 10 giorni al massimo...




OPS...Lo dicevo io che è difficile resistere...!!!

Ecco cosa ne ho fatto...guardate in QUESTO POST!!!
---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

giovedì 8 settembre 2011

Crema di Ceci ed il nostro primo incontro!......



Non ricordo nemmeno più quando è stato il nostro primo incontro..sicuramente in una sala affollata mescolati nella confusione.
E' stato amore a prima vista, la sua delicatezza, la sua sensibilità ma allo stesso tempo la sua forza.! Ne ero piacevolmente sorpresa....
Poi non so com'è, me ne sono scordata e per molto tempo non ho più avuto l'occasione di rivederlo....ma un altro incontro mi ha fatto ricordare di quanto mi piacesse e poi di nuovo la lontananza..ed è quindi finito nel dimenticatoio...
Poi un giorno mi è passato davanti agli occhi e....l'ho portato con me, dovevo assolutamente farlo mio e quindi l'ho provato...Fantastico.....!!!!..ieri l'ho rifatto..si si, in tripla dose ed è stato ancora meglio della prima volta..Ho avuto ragione e mettendoci del mio ho decisamente indovinato...Non lo lascerò più!!!.... Di cosa parlo???..ahaha..ci siete cascati vero??..Il Cecio..o meglio parlavo dei ceci..Sì perchè a dire la verità qui da noi non se ne fa largo uso e quindi pur piacendomi molto li mangiavo solo in alberghi o ristoranti. ma qualche tempo fa ho deciso di conprarne una confezione di secchi volendo farci una Crema..non zuppa perchè qui a lasciarli interi me li tirano dietro, ma una bella cremina golosa!..fatta ad occhio è venuta una meraviglia, è piaciuta così tanto che ieri l'ho rifatta in tripla dose..






CREMA DI CECI E KAMUT SOFFIATO

Ingredienti per 4 porzioni

250 gr di ceci secchi
1 cipolla piccola
4 rametti di rosmarino
sale grosso
1 cucchiaio di olio d'oliva
kamut soffiato (facoltativo)

Innanzitutto bisogna mettere in ammollo i ceci per 12 ore almeno, se sono anche 16 va bene lo stesso.
Affettare grossolanamente la cipolla ed imbiondirla in un cucchiaio di olio d'oliva. Usate una pentola capiente. Quindi unire gli aghi del rosmarino ed i ceci scolati. coprire con abbondante acqua aggiungere del sale grosso e far bollire 4-5 ore..Tenete d'occhio l'acqua e se evapora aggiungetene di bollente..
Passate 4 ore assaggiate i ceci e se vi sembrano cotti frullate con il minipimer. Aggiustate di sale e servite con il Kamut soffiato ed un giro di olio evo. A piacere aggiungete del formaggio grattugiato.

Se usate la Pentola a pressione WMF il tutto si ridurrà a 20 minuti al livello 2 di cottura invece che 4-5 ore.



Provatela perchè è deliziosa, ci vuole tempo ma ne vale la pena.


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta. Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 


lunedì 5 settembre 2011

Torta Cioccolatino, una mousse nel piatto per i 3 anni di Menta&Cioccolato!!!



Eh già, sono passati 3 anni da quando ho deciso di dare vita a questo blog presa da un momento di pazzia!!...di cose ne sono cambiate, ho migliorato un pò le mie foto (spero), ho imparato tantissimo ed ancora devo imparare un sacco di cose.. ho cosciuto tante persone più o meno piacevoli, ho avuto esperienze con aziende, ho ricevuto tante soddisfazioni, insomma sono cresciuta con lui, con questo angolino tutto mio in cui riverso me e le mie ricette!..
Non potevo non festeggiare con una torta al cioccolato e per completarla qualche fogliolina di Menta. E' una Torta Cioccolatino, sicuramente già conosciuta ma che non avevo mai provato. sembra più una mousse ed è deliziosa con un ciuffettino di panna. E' morbidissima quindi non aspettatevi una forma perfetta e tanto meno una fetta lineare, ma del resto va bene così è la sua caratteristica. Non contiene farine quindi è gluten free e per farla senza lattosio adatta a chi è intollerante o che per altri motivi non beve latte ho usato la Margarina. Ovviamente si può usare il burro..
E' una ricetta trovata in una raccolta di Sale&Pepe e l'ho subito trovata adatta per questa occasione.!!





TORTA CIOCCOLATINO QUASI UNA MOUSSE
 (da Sale&Pepe)


Ingredienti per uno stampo da 22 cm:

200 gr di cioccolato fondente di buona qualità
200 gr di zucchero a velo
100 gr di Margarina (o burro se non siete intolleranti al lattosio)
4 uova
2 cucchiaini di zucchero vanigliato*
cacao in polvere

Tritate il cioccolato, mettetelo in una ciotolina con la margarina (se usate burro meglio morbido).
Sciogliete il tutto a bagnomaria senza fare bollire l'acqua sotto e mescolando spesso.
Montate gli albumi con 1 cucchiaio di zucchero preso dal totale.
Montate i tuorli con lo zucchero e lo zucchero vanigliato fino a fare gonfiare e sbiancare quindi unire il cioccolato mescolando molto delicatamente. 
Incorporare in più riprese gli albumi senza sgonfiare il composto mescolando dal basso verso l'alto. 
Versare in uno stampo foderato con carta forno ed infornare a 180° per 25-30 minuti.
Sfornare e fare raffreddare bene, non preoccupatevi se si abbasserà va bene così. 
Una volta freddo dovrete passarlo nel vassoio. Siccome sarà attaccato alla carta vi consiglio di capovolgerlo con molta delicatezza, toglierla e poi rigirarlo sul piatto di portata..Cospargere di cacao in polvere.
Servitela con un ciuffetto di panna montata.

* Lo zucchero vanigliato si può fare in casa. Quando uso le bacche di Vaniglia uso solo i semini interni e poi le bacche le metto in un barattolo pieno di zucchero..quest'ultimo prende un profumo favoloso ed io lo uso nei miei dolci.!



Voglia di Cioccolato?..beh, qui ne troverete in abbondanza!





BUON COMPLEANNO MENTA&CIOCCOLATO!!!!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta. Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 19 maggio 2011

Trovatiiiiii!!!....Cioccolatini al Caramello mou e Mascarpone...Ma che burlona che sono!



SCHERZETTO!!!!!!..Ahaha..scommetto che non pensavate che io fossi una burlona...ed invece è così, ogni tanto mi piace fare scherzi..!!... tempo fa ho fatto questi cioccolatini...ho messo le foto nella mia Pagina fb e sono piaciuti molto tanto che spesso mi chiedevano la ricetta..il tempo è passato e stamattina finalmente mi ero decisa ma.....PANICO.!!!..non trovavo più i miei appunti con le dosi...!!..Giusto 10 minuti e sono saltati fuori ma....perchè non approfittarne e far credere che era sparita sul serio?..così con la complicità di una cara amica ho portato avanti lo scherzo nella disperazione di chi li aspettava...Che ridere!!!



Sono nati per caso con un rimasuglio di caramello mou al burro salato..troppo poco per farci ad esempio una crostata..ma troppo per mangiarselo a cucchiaiate..pena un coma diabetico!!
..Mascarpone ormai stanco di starsene in frigo vicino alla scadenza!....Poco latte condensato..nemmeno la soddisfazione di spararselo in bocca..biscotti secchi e rimasugli di cioccolato bianco e fondente!!..Insomma sono i cioccolatini degli avanzi..ma cavoli com'erano buoni!!!..Io sono andata ad occhio quindi lo potete fare anche voi..partendo come base dalla quantità di mascarpone e burro salato...



CIOCCOLATINI AL CARAMELLO AL BURRO SALATO E MASCARPONE

Ingredienti CIRCA:

160 gr di Caramello
250 gr di mascarpone
3-4 cucchiai di Latte condensato
100 gr circa di biscotti secchi tipo Oro Saiwa (oppure gluten free)
Cioccolato fondente e bianco

Passate al mixer i biscotti, mescolate il latte condensato al mascarpone, unite il caramello che avrete lasciato per un'oretta a temperatura ambiente in modo che si ammorbidisca..
A questo punto unite i biscotti e mescolate..dovrete ottenere una massa unica che permetta di farci delle palline..tenendo conto che in frigo comunque si rassoda un pò..se fosse necessario usate degli altri biscotti..la quantità dipende anche da quanto li tritate finemente..

mettete in frigo per almeno un paio d'ore.....poi formate delle palline grandi come una grossa nocciola e disponeteli in un vassoio..riponeteli nuovamente in frigo per un'oretta..

Per ottenere le 3 gradazioni di copertura sciogliete inizialmente il cioccolato bianco con pochissimo fondente..rotolateci dentro le palline con l'aiuto di una forchetta e disponetele su carta forno facendo prima colare l'eccesso...poi aggiungete al cioccolato fuso un'altro po' di quello fondente e ricoprite i cioccolatini e poi altro cioccolato fondente..lasciate indurire bene al fresco o in frigo..infine se volete aggiungere un tocco in più sciogliete dell'altro cioccolato, versatelo in un conetto di carta o sac à poche usa e getta o anche con la forchetta e formate delle decorazioni facendolo cadere a filo sui cioccolatini..infine un pò di Caviale di Cioccolato Fondente..io ho fatto così perchè avevo dei rimasugli di cioccolato e perchè mi piace unire il fondente con il bianco....





VE LI HO FATTI SUDARE VERO????:..AHAHA!!!..

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 8 aprile 2011

Panna Cotta?...sì ma al Cioccolato Bianco e Amarene!!!



In tutti questi anni di food web (si può dire??) di cui quasi tre di questo blog ho imparato tantissime cose...mi sono cimentata in preparazioni che MAI avrei pensato di affrontare ed ho anche conosciuto dei nuovi ingredienti..alcuni provati come ad esempio la Fava Tonka altri che ancora mi incuriosiscono ma che non ho ancora usato..oggi è la volta di un addensante..L'agar-agar...ecco questa nome strano l'avevo letto molti anni fa in un libro di dolci e mi chiedevo quale diavoleria fosse..parlo di circa 20-25 anni fa periodo in cui ancora non avevamo un pc figurarsi internet e food blog..e quindi quelle belle ricette sono sempre rimaste lì con le loro immagini senza poterle fare..fin'ora!!!...Ammetto che non sono molto amante della gelatina ma si sa con l'arrivare della bella stagione si da il via cheesecake e creme varie fresche e colorate in cui serve per forza qualcosa che le faccia stare in sesto..Ho sentito parlare più volte di questo ingrediente di origine vegetale è infatti un'alga ma il problema era dove reperirlo finchè mi sono infilata in un negozio bio e con sorpresa l'ho trovato..Oh insomma i vantaggi veri e propri ancora non li conosco però so che si può sciogliere e risciogliere più volte, che è vegetale che addensa a temperatura ambiente e che si può usare in moltissime preparazioni (che imparerò)..Dunque il mio primo esperimento è stato questa Panna cotta al cioccolato bianco..La prima volta non è stato molto soddisfacente, troppo denso, poco piacevole al palato, un sapore buono ma non come lo volevo..poi pensando che visto che conteneva il cioccolato che raffreddandosi si sarebbe addensato era ovvio che ne dovevo mettere meno..ahha son proprio scema!!..e quindi ho riprovato mettendo metà latte e metà dose di agar-agar..altro dubbio..bollire o non bollire??..La ricetta si sa non è una novità ma ho trovato discorsi diversi ed alla fine come sempre ho fatto di testa mia attenendomi più o meno a consigli vari..Stavolta il risultato è stato perfetto..almeno per me..morbida al palato, con un sapore delicato di cioccolato bianco per niente stomachevole che ho voluto abbinare alle amarene...ma vi confesso che in un momento di improvvisa golosità me la son mangiata mettendoci sopra uno strato di Nutella!!!..ahaha!!!
Ok ok..basta chiacchiere..vi dico come si fa anche se è di una facilità vergognosa..!!!


PANNA COTTA AL CIOCCOLATO BIANCO CON AMARENE
Ingredienti per 4-6 porzioni:
250 ml di Panna fresca
250 ml di latte
45 gr di zucchero
100 gr di cioccolato bianco a pezzetti
2 gr di agar-agar in polvere
amarene a piacere

versare in una casseruola il latte, la panna, lo zucchero e l'agar-agar..mescolare bene e portare a bollore...far bollire a fuoco basso per 3-4 minuti mescolando ogni tanto..
Spegnere ed unire il cioccolato a pezzi...mescolare a lungo per farlo sciogliere perfettamente...quindi dividere negli stampini leggermente unti con olio..io ho usato dei bicchierini di plastica..PERFETTI!!..Vedrete che si addenserà man mano che si fredda. quindi porre in frigo a raffreddare bene fino al momento di servire..
Per servire capovolgere nei piattini e distribuire amarene e sciroppo a piacere..
PS in alternativa all'agar agar usate 2 fogli di gelatina ossia 4 grammi.


BUON FINE SETTIMANA!!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 4 marzo 2011

Pepite meringate al cioccolato e caffè.......



La voglia di fare da tempo dei tartufini e la rimanenza di alcune meringhette mi hanno fatto venire questa idea, unire la friabilità delle meringhe con il cioccolato..a me sono piaciute moltissimo in quanto i pezzetti dolci e croccanti nonche bianchi delle meringhe hanno contrastato l'amaro e cremoso del cioccolato unito da un pizzico di caffè...Credo proprio che li rifarò in maggior quantità, erano troppo buoni e difficilmente se ne mangiava uno solo!!



PEPITE MERINGATE AL CIOCCOLATO E CAFFE'

Ingredienti per 30 pepite:

100 gr di cioccolato fondente 75%
100 gr di cioccolato al latte
90 gr di latte
10 gr di burro
1 cucchiaino di caffè solubile
meringhe
cacao amaro in polvere per la superficie

Mettere il cioccolato spezzettato, il burro, il caffè ed il latte in una ciotola..sciogliere a bagnomaria o in microonde facendo attenzione di mescolare spesso..
mescolare bene anche finche raffredda in modo da mantenere lucido e cremoso il composto...quando è quasi freddo ma che si può ancora mescolare ...unire delicatamente le meringhe sbriciolate grossolanamente, tere presente che tenderanno a sbriciolarsi di più quindi lasciare dei pezzi grossi....mettere in frigo per almeno un'ora..

Una volta rassodato con l'aiuto di 2 cucchiaini dividere in mucchietti il composto che andranno rotolati nel cacao amaro..non saranno perfettamente tondi in quanto le briciole di meringa tenderanno a renderli irregolari...far riposare le pepite in frigo per una notte in modo che rassodino per bene...



BUON FINE SETTIMANA!!!

--------------------------------------------------------------

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
-----------------------------------------------


sabato 22 gennaio 2011

LECCA-LECCA con succo d'Arancia..per Grandi e Bambini golosi!!



Eccoci arrivati a Sabato..per questa occasione ho pensato di postarvi una cosina molto golosa che farà felici i vostri bambini..ma vi assicuro che anche ai grandi non dispiaceranno affatto..nel fine settimana si sa ci si dedica alla famiglia e sono convinta che sarà l'occasione giusta per prepararle..
Viste in una rivista mi hanno incuriosita ed ho voluto provare a farle..troppo carine..!!..poi vi sfido a fare delle foto decenti..non ho mai fatto così fatica a fotografare qualcosa che ho preparato personalmente..sembra una stupidaggine, ma ho cambiato non so quante volte sistema..alla fine mi son venute così e spero rendano lo stesso l'idea..
Non ho ancora detto di che si tratta anche se a dire il vero, basta guardare le foto..(che scema che sono!!).Ebbene, trattasi di lecca-lecca però fatte con succo d'Arancia..!!!....sono di una facilità disarmante ma bisogna fare attenzione a cuocere lo zucchero al punto giusto..Io le ho fatte 2 volte, una con zucchero di canna come da ricetta originale e la seconda con zucchero semolato ed un pò di glucosio..non è obbligatorio averlo, solo che farà in modo che assorbano meno umidità e diventino appiccicose meno facilmente..Con lo zucchero di canna vengono un pò più scure ed un pò meno dolci con lo zucchero bianco avranno un colore più chiaro e saranno più dolci cioè il dolce del caramello per intenderci, io le preferisco!!..Ma andiamo alla preparazione..


LECCA-LECCA ALL'ARANCIA

Ingredienti per 15 pezzi:

200 gr di zucchero bianco o di canna
100 ml di succo d'arancia filtrato
1 cucchiaino da thè di glucosio (facoltativo)
bastoncini di bamboo lunghi (gli spiedini per intenderci)
olio di semi

Mettete un una pentola di rame (se avete la fortuna di averla io no!) oppure in una di acciaio a fondo spesso lo zucchero, il succo d'arancia ed il glucosio..portate ad ebollizione con fiamma medio-bassa. ogni tanto mescolate con un cucchiaio di metallo cercando di ripulire i bordi ma senza smuovere troppo per evitare che lo zucchero granisca nei bordi..ci vorranno circa 25-30 minuti..se ce l'avete usate uno spargifiamma così il calore sarà più omogeneo..nel frattempo spennellate bene con olio un pezzo di carta forno lungo circa 50 cm..
e preparatevi gli spiedini..se sono quelli lunghi lunghi tagliateli a metà (10 cm basteranno)..
tenete d'occhio il colore del caramello affinché non diventi troppo scuro..se il succo era chiaro diventerà di un bel miele...provate a far scendere qualche goccia dal cucchiaio e se farà il filo ci saremo quasi..
provate anche a metterne un pò sulla carta e se non corre in giro ma rimane lì è pronto..Immergete subito la pentola in una bacinella di acqua freddissima per bloccare la cottura(trucco imparato ai corsi qualche anno fa)..versate a cucchiaiate del caramello sulla carta formando delle macchie della grandezza voluta..appoggiate subito gli stecchini e se volete con un coltello ripiegando i bordi date la forma voluta..la prima volta io li ho ripiegati facendoli un pò più spessi mentre la seconda li ho lasciati cosi com'erano..dipende da come li volete..ora lasciateli raffreddare bene poi con lo stesso pennellino di prima date una passata anche sopra..eviterà che attacchino alla carta quando li confezionerete..
Una volta freddi chiudeteli bene in carta forno o carta trasparente..conservateli in posto fresco ed asciutto mi raccomando altrimenti diventano appiccicosi in fretta specialmente se non avete messo il glucosio..e richiudeteli in una scatola ermetica..se ben conservati vi dureranno molto...forse..ehehe!!..



Con questa Ricetta partecipo alla Raccolta di Cinzia




BUONA DOMENICA IN ALLEGRIA!!


lunedì 10 gennaio 2011

La Prima Ricetta del 2011...Macarons...il ritorno!!



Ma buongioooorno...finalmente rieccomi da voi..quest'ultimo periodo è stato piuttosto strano..Lo so lo so, vi ho trascurati, ma ho voluto prendermi un pò di pausa dal blog e dal forno!!...E' iniziato un nuovo anno e tutti siamo già carichi di buoni propositi che però alla fine non cambieranno niente perchè si continuerà comunque come prima..
Durante le festività non è che sono stata indaffarata dietro ai fornelli, anzi, non avendo cene, cenoni ed inviti vari non ho preparato proprio niente di particolare e nemmeno mi sono dedicata alla preparazione di biscottini decorati da regalare..ne ho visti tantissimi nei vostri blog e li terrò presente per la prossima volta..sono veramente carini!..Unica cosa che ho fatto sono stati i panettoni a lievitazione naturale che ho regalato e quelli con lievito di birra che invece abbiamo mangiato noi...
Ma è arrivato il momento di ripartire seriamente e voglio farlo non con una ricetta qualsiasi ma una di quelle che assieme a questa che ancora mi fa ridere e questa mi hanno aperto un mondo..anzi mi hanno proprio coinvolta!!
Rassegnatevi, non sarà l'ultima, ne voglio fare tanti fino a trovare quella che mi piace di più..non che questa non mi piaccia eh...anzi ma la curiosità è tanta..e poi devo provare la carta siliconata che gentilmente mi ha mandato un'esperta di Macarons e non credo serva dire chi è!!...

Dunque, torniamo a questi bocconcini squisiti..la preparazione è un pò più elaborata degli altri in quanto prevede la preparazione della meringa italiana ma che però a suo favore ha il fatto che è più difficile sbagliare il macaronage ossia la mescolazione tra albumi montati ed il TPT...ehehe!!..che è il TPT???..è praticamente la miscelazione tra farina di mandorle e zucchero a velo in pari peso, quindi quando si parla di 200 gr di TPT si intende l'insieme di 100 gr di zucchero con 100 gr di farina di mandorle..da lei ho letto che si può preparare in anticipo e conservare per non più di una settimana in un contenitore ermetico, quindi il mio consiglio è questo..quando avete intenzione di farli ed avete un pò di tempo preparatevi questo TPT, vi avvantaggerete non poco in quanto è un lavoro piuttosto noioso..ma ne vale la pena e quando sarete pronti per i vostri Macarons ci metterete pochissimo..
La ricetta è presa dal libro Macaron di Josè Maréchal..in questo libricino troverete a parte i vari metodi di preparazione anche delle belle idee di farcitura e decorazione..io l'ho trovato utile!..la particolarità di questa versione è l'utilizzo degli albumi in due parti diverse..una per lo zucchero cotto e l'altra da mescolare al TPT.. mi ha incuriosita ed ho voluto provare...La cosa diversa dagli altri è lo spessore del collarino o colletto che subito pensavo dipendesse da un mio errore, poi guardando bene le foto del libro ho notato che nemmeno i suoi ce l'hanno più spesso...insomma alla fine erano proprio buoni!...




MACARONS di Josè Maréchal

Ingredienti per 40 macarons di 3 cm di diametro

400 gr di TPT (200 di farina di mandorle+200 di zucchero a velo)
80 gr x 2 di albumi vecchi di 2-3 giorni
200 gr di zucchero semolato
75 gr di acqua

in questo caso non ho messo colore, ma se volete potete farlo...vi consiglio di leggere anche questo post .
Mixate la farina di mandorle e lo zucchero e setacciateli per bene attraverso un colino sottile.
Portare ad ebollizione lo zucchero semolato nell'acqua, dovrete portarlo a 115°, nel frattempo montare lentamente a neve 80 gr di albumi.
Quando lo sciroppo raggiunge la temperatura aumentare la velocità della montatura e versarlo a filo sugli albumi facendo attenzione agli schizzi..evitate che finisca nelle fruste..Continuate a montare fino a raffreddamento..(10 minuti circa)..
unite il resto degli albumi al TPT mescolate bene ed aggiungete il colorante se volete..
Unire 1/3 di meringa al TPT e mescolare con una spatola morbida per diluirla un pò poi aggiungere il resto eseguendo il macaronage cioè mescolando delicatamente ma in modo deciso da sotto a sopra fino ad ottenere una massa lucida ma non troppo molle, dovrà cadere a nastro dalla spatola..Riempire una sacca con bocchetta di 8 mm. bloccare la carta forno sulla placca mettendo un ciuffetto di crema sotto la carta..Formare dei bottoni grandi come una noce circa ben distanziati, date qualche colpettino da sotto per assestarli e lasciate riposare per 30 minuti.
Infornate per 14 minuti a 150° ovviamente regolatevi con il vostro forno, il libro dice 14, ma nel mio serve un pò di più. comunque non devono cuocere troppo..
una volta sfornati se non avete la carta siliconata versate un pò di acqua sotto alla carta, il vapore favorirà lo staccamento dei macarons..poi fateli raffreddare bene..
Quindi farciteli a piacere io ho usato il Caramello Mou al Burro Salato che devo dire è di una golosità unica!!..Non perdetevelo!!..Teneteli in frigo coperti per un paio di giorni prima di gustarli..



Caramello al Burro salato (Josè Maréchal):

250 gr di zucchero
75 gr di acqua

120 ml di panna fresca

200 gr Burro Salato


è la dose per farcire 40 macarons.

mettere in una casseruola (meglio se in rame o con fondo spesso in acciaio) acqua e zucchero..portare ad un colore bruno chiaro, togliere dal fuoco e versare piano la panna fredda facendo molta attenzione agli schizzi ed alla schiuma che si formerà..(rischio ustioni) mescolare bene finche si formerà una crema omogenea infine (a 108°) incorporare il burro a pezzetti mescolando per farlo sciogliere ed amalgamare bene..far raffreddare e riporre in frigo per almeno un paio d'ore. Farcire i macarons..
Ve lo consiglio!!!


Quali saranno i prossimi???

-----------------------------------------------------------------

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright©all rights reserved.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

AddThis