"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Dolci da Credenza. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Dolci da Credenza. Mostra tutti i post

lunedì 3 marzo 2014

Torta al Cioccolato con Crema al Mou e voglia di.....




         Io non so, sarà il tempo che non la smette di piovere e ci sta privando del sole, sarà che mancano pochi giorni al mio compleanno e sento sul groppone del peso in più, sarà la menopausa (:D).. Sarà la nuova collaborazione con Kunzi, quella con Le Creuset, il rinnovo di quella per Gio' Style, insomma qualcosa sarà ma oggi mi sento particolarmente nervosa e stanca.
Ho voglia di evadere, di andare via per qualche giorno di andare al mare o a sciare. Di buttarmi giù per qualche discesa con tavole ai piedi, fermarmi in qualche rifugio a bermi un bombardino e poi nel pomeriggio un paio d'ore di welness che finisca le ultime energie rimaste nella giornata per poi buttarmi nel letto e dormire!

martedì 25 febbraio 2014

Ciambella al profumo di mandorla e gocce di cioccolato... C'è aria di primavera!


Non c'è niente da fare, quando si supera la prima metà di febbraio ed esce qualche raggio di sole si rifà viva in me la voglia di primavera, di fiori e di colore. Poi magari nevica a Marzo ma non fa nulla la voglia rimane.
E così oltre alla luce, alle giornate che si allungano ed ai colori si fanno vivi anche i profumi!
Come in questo caso, una deliziosa ciambella con gocce di cioccolato e profumata alla mandorla!
Ma andiamo di corsa alla ricetta. Oggi niente chiacchiere, sono già stata fin troppo lunga nei post precedenti!

venerdì 14 febbraio 2014

Crackers Dolci buoni tutto l'anno!



14 Febbraio, San Valentino festa dell'Amore ed Onomastico di chi porta questo nome.
Ma siamo anche nel pieno del Carnevale quindi vi voglio proporre questa ricetta che a mio avviso sarà ottima tutto l'anno.
Avevo già proposto una ricetta QUI e poi c'è anche quest'altra versione QUI. Per non parlare dei classici come questi QUI che sono praticamente la stessa versione di questi a parte 30 g di burro in più, o questi QUI con 2 ingredienti solamente e senza uova.

martedì 21 gennaio 2014

Blueberry Tart o meglio Crostata di Mirtilli con crema alla panna acida... dopo due giorni di SIGEP!!




     In realtà oggi non ci sarei dovuta essere.. Però dopo due giorni di sù e giù per i Padiglioni del Sigep i piedi mi facevano così male da farmi decidere di abbandonare la nave. 
     Il SIGEP questa enorme, grandiosa e bellissima fiera della Gelateria, Pasticceria e Panificazione merita decisamente una visita. Finalmente dopo anni sono riuscita ad andarci e ne sono veramente felice. Incredibile quante cose girano attorno a questi settori a partire dai prodotti di base, gli imballaggi, i macchinari che sinceramente alcuni nemmeno sapevo esistessero.
      E poi il profumo di pane, e pizza appena sfornati nei padiglioni dell'arte bianca. i gelati che nelle loro vasche sapientemente disposte nelle vetrine ti ingolosivano ad ogni ora. Per non parlare della zona planetarie, forni  professionali che mi sarei portata a casa anche se prendono una stanza intera..

giovedì 21 novembre 2013

DOLCETTI MORBIDI ALLA MANDORLA e cioccolato con le faccine!!



     Siamo di nuovo a giovedì, un'altra settimana sta quasi finendo!! Le settimane qui volano che nemmeno me ne accorgo tanti sono gli impegni che mi tengono sempre in movimento!! 
Oggi sono di nuovo in compagnia di Kaiser con questo simpatico stampo a forma di smile che potrà essere utilizzato in un party per i bambini. Si sa loro adorano tutto quello che ha le sembianze di qualche pupazzo, faccino o protagonista di cartoni animati.

giovedì 17 ottobre 2013

TORTA MARMORIZZATA GLASSATA AL CIOCCOLATO per quando prende la voglia....



Quando mi prende la voglia di cioccolato non c'è niente da fare, devo assecondarla! Il problema è che quando mi prende non mi accontento di qualcosa di semplice tipo un biscottino o una tortina leggera al cacao, devo per forza metterci qualcosa di più tipo una farcitura ed una copertura alta almeno 7 mm. Del resto o si fanno le cose come si deve oppure si lascia perdere e se ci mettiamo anche una generosa quantità di burro beh, il danno è fatto.
Martedì ho quindi preparato questa torta che in realtà è una "banale" torta marmorizzata (mica tanto banale, provatela e poi mi direte!!!!) farcita con una crema fatta con cioccolato fondente, latte condensato e burro. Non dico altro!

martedì 24 settembre 2013

TORTA DI FICHI CON CREMA DI MANDORLE e diamo il benvenuto all'autunno!!



Adoro i fichi, ma tanto tanto! Quel tanto che quasi quasi oltrepassa la linea ed arriverei a mangiarne fino a scoppiare! In realtà mi piace tutta la frutta di questa stagione: l'uva ad esempio ed i cachi!
Sono sempre stata incuriosita dalle preparazioni fatte con questi prodotti.. certo ho provato qualche anno fa a fare una confettura con i cachi. Terribile è ancora un complimento!! era immangiabile!!  
Con l'uva ho fatto dolci soffici, e focacce. Ma con i fichi non avevo mai fatto nulla pur essendone attratta!  Ecco che come ho visto dei bellissimi fichi al negozio me li son presi già con l'idea di farci qualcosa di buono.  
Naturalmente non poteva che essere un dolce ma dopo varie ricerche trovavo crostate o torte. nessuna mi ispirava più di tanto così da un mix di cose ne è uscita questa deliziosa torta a metà fra una crostata ed un dolce morbido! Che dire, io stessa sono rimasta sorpresa dalla sua bontà. !!

lunedì 20 maggio 2013

La SABBIOSA un dolce dalle origini Vicentine... Gluten free!




 
      Eccomi qui reduce dall'Evento di sabato scorso in quel di Bassano del Grappa..
Nel pomeriggio sono stata ospite di Laura Adani alias Pippi per un corso di photo-food.
Lei fa delle foto che lasciano a bocca aperta, sei lì che le guardi e ti parlano, senti perfino il profumo di quelle immagini! Come vorrei riuscirci anch'io! Magari un po' alla volta con qualche accorgimento riuscirò ad avvicinarmi un po'. Se avete l'occasione andate sul suo blog o su Pinterest e capirete di che cosa parlo..

     Come avevo scritto nell'altro post da un'idea di Sara è partito tutto, e devo dire che è andato veramente bene!! Per settimane ci siamo organizzate al meglio per poter portare delle cose da fotografare. Ovviamente tra i dolci che ho preparato alcune novità che man mano vi mostrerò.
Noterete anche la differenza degli scatti.. Ho ancora molta strada da fare, ma non ho fretta..

     Ma torniamo alla ricetta di oggi, un dolce dalle origini Vicentine che non avevo mai fatto e che ho riscoperto!

     La sua particolarità è quella di non contenere farina ma fecola di patate e quindi è gluten free..
Non immaginate un dolce soffice come la torta paradiso, ma come lo dice la parola stessa ha un interno compatto e friabilissimo. ottimo a colazione, a merenda ma accompagnata a qualcosa da bere. La sua morte sarebbe un vino passito tipo il Torcolato di Breganze o con un ciuffo di panna fresca, delllo zabaione o della crema inglese.. Insomma provatela anche perchè si conserva benissimo in dispensa.

     Vi lascio alcuni consigli importanti per la riuscita. Non esgerate con il lievito oppure crescerà in fretta ed altrettanto in fretta crollerà. E non cuocetela a temperatura alta. Pegno ritrovarvi con un vulcano invece che con un dolce bello e gonfio. Perchè vi dico cio'? perchè anch'io commetto degli errori e mi sono attenuta al ricettario "La cucina Vicentina" ed oltre ad aver messo troppo lievito l'ho cotto a 180°. dopo 15 minuti circa era altissimo, una meraviglia ma poi..... dopo qualche minuto si è infossata. Nel mezzo c'era forse mezzo cm di pasta e nei bordi 5.. insomma buonissima ma di un brutto impresentabile.
Ovviamente l'ho rifatta con i dovuti accorgimenti e voi stessi potete vederne il risultato.

LA SABBIOSA

Ingredienti per uno stampo da 18 cm:

200 g di burro morbidissimo
200 g di zucchero a velo setacciato
200 g di Fecola di patate
2 uova a temperatura ambiente
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
vaniglia ( la punta di un cucchiaino)

Per prima cosa setacciate lo zucchero a velo.
Poi setacciate la fecola con il lievito ed un pizzico di sale
Montate a neve gli albumi e metteteli da parte.
Nella stessa ciotola e senza bisogno di cambiare le fruste lavorate il burro morbidissimo a crema, unite lo zucchero a velo e la vaniglia e montate ancora, dovrete ottenere una crema morbida e gonfia, aggiungete i tuorli uno alla volta sempre montando..
Unite la fecola e fate girare ancora. 
Ora abbandonate le fruste elettriche e con l'aiuto di una spatola o di un cucchiaio di legno amalgamate delicatamente gli albumi in 3-4 volte. 
Mettete il composto nello stampo imburrato ed infarinato (con la fecola), livellatelo ed infornatelo a 160° per un'ora circa(statico). Spegnete il forno e lasciate dentro la torta per 4-5 minuti tenendo lo sportello socchiuso. sfornate e lasciate raffreddare. spolverate di zucchero a velo e servite.




So che avreste voluto vedere la fetta ma per ovvie ragioni non potevo tagliarla durante il workshop. Prometto che la aggiungerò quanto prima, ma so che vi fidate di me e la proverete comunque!

 Un abbraccio a tutti e buona settimana!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 9 novembre 2012

Nutella's Cake - Cake alla Nutella e non dico altro...



Sono sicura...anzi stra-sicura che la maggior parte di voi ha in credenza un barattolo di Nutella che tra un po' mette le gambe!! Non sapete proprio cosa farne e come al solito finirà nel bidone..Noo??!??!?
ahahah!! Lo so, lo so quel maledetto barattolo è lì ed ogni volta che aprite l'anta vi dice.."so che non resisti..prendi un cucchiaino dai!!" ..Il mio dice così!

La settimana scorsa l'ho comprata con l'intenzione di fare una prova che invece poi non ho avuto il tempo di portare a termine e quindi per evitare di mettermi lì davanti al cucchiaino con biscotti e Nutella ho deciso di usarla in un altro modo e di.."spartirla"..ehehe mal comune mezzo gaudio ecco!!
Questo è il risultato: un cake morbidissimo, goloso e per niente dietetico quindi chi vuole qualcosa di poco calorico cambi pagina!... Eheheh!!

giovedì 4 ottobre 2012

Crostata di Biscotti con Mele Caramellate - "Una Mela per la Vita"




Questa ricette nasce dalla mia recente collaborazione con Oro Saiwa. Mi è stato espressamente richiesto che oltre ad esserci i famosi biscotti che tutti conosciamo ci fossero le mele sia per il periodo che è proprio il loro sia per questa importante occasione. Il comunicato stampa scrive così..

"Questa ricetta è dedicata alla storica collaborazione con AISM
(Associazione Italiana Sclerosi Multipla) che quest’anno vede ORO
Saiwa coinvolto in un’attività di supporto alle famiglie con persone
con Sclerosi Multipla.
L’aiuto offerto, con il contributo dei consumatori, servirà a
sostenere alcune attività di assistenza svolte dai Centri diurni
e residenziali AISM all’interno dei quali le persone con Sclerosi
Multipla possono svolgere attività riabilitative, ricreative, culturali e
di benessere.
Il progetto “Insieme per le famiglie” sarà on air in televisione con
uno spot in contemporanea all’attività di Aism “Una Mela per la
Vita”, che si terrà sabato 13 e domenica 14 ottobre in tremila
piazze italiane."

Spero vogliate provarla!! Per la base ho attinto alle tantissime ricette che ci sono nel web portandola alle dosi che più mi sono sembrate adatte.


CROSTATA DI BISCOTTI E MELE CARAMELLATE 


Ingredienti per la base:
280 gr di Biscotti ORO SAIWA
80 gr di amaretti
180 gr di burro morbido

Ingredienti per la farcitura:
Confettura di albicocche
3 mele golden
4 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di acqua
10 gr di burro
1 bacca di vaniglia
12-15 amaretti
1 limone

Rompere i biscotti e gli amaretti  in un mixer poi unire il burro molto morbido (direi quasi liquido eventualmente scioglietelo leggermente) e frullare fino ad ottenere uno sbriciolato piuttosto fine.

Compattare questo composto in uno stampo da crostata di 22 cm con fondo removibile  sia alla base che sui bordi a formare il guscio di una crostata. Mi raccomando, compattate bene aiutandovi eventualmente con il dorso di un cucchiaio. Mettere il tutto in freezer per almeno un’ora.

Nel frattempo sbucciare le mele togliere il torsolo e tagliarle a tocchetti regolari. Annaffiarle con il succo di limone.

Mettere un cucchiaio di zucchero in una padella e farlo sciogliere a fuoco basso. Man mano che diventa trasparente aggiungerne altro. Alla fine si otterrà un caramello chiaro. Versare le mele nella padella facendo molta attenzione.  A questo punto il caramello solidificherà per lo sbalzo di temperatura ma poi si risoglierà con il calore. Cuocere le mele per 10 minuti circa aggiungendo anche il burro, l’acqua ed i semini di vaniglia. Se il caramello non dovesse sciogliersi perfettamente unire un altro cucchiaio d’acqua. Spegnere il fuoco ed unire 4-5 amaretti sbriciolati. Lasciare raffreddare bene.

Togliere dal freezer lo stampo,  spalmare all’interno uno strato di confettura, cospargere con gli altri amaretti sbriciolati e le mele fredde.
A piacere cospargere solo i bordi con zucchero a velo. 
Ovviamente come tutte le crostate è più buona il giorno dopo..
Io l'ho rifatta anche con la crema al posto della confettura ed ananas fresco a pezzetti piccoli senza caramellare..una delizia!

Tempo di preparazione totale: 1 ora + i riposi
Grado di difficoltà: Facile

Consigli:
-          Compattare bene lo sbriciolato nello stampo soprattutto nei bordi aiutandosi con un cucchiaio
-          Una volta completata la crostata tenere in frigo almeno 4-5 ore.




A proposito..non dimenticate di andare nelle piazze il 13 e 14
ottobre!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

lunedì 1 ottobre 2012

Il Ciambellone della mamma - CUCINANDO con lei...




Per questa ricetta ho voluto tornare indietro con la memoria, Ai tempi in cui ero bambina ed a quando la mia mamma preparava i suoi favolosi dolci. Davvero, con 4 mosse venivano perfetti. Lei toglieva il burro o la margarina dal frigo ore prima ed anche le uova.. Poi quando era il momento, accendeva il forno, pesava..(mmm, non so se la pesava veramente o se andava a cucchiai) la farina. Prendeva una ciotola e cominciava pazientemente a lavorare il burro..Spesso con mia grande gioia lo faceva fare a me. Che soddisfazione che mi chiedesse aiuto, mi sentivo una piccola donnina di casa.. 

Aggiungeva lo zucchero ed anche se qualche granello usciva mi ci mettevo d'impegno per incorporarlo bene.. Poi rompeva un uovo alla volta e per fortuna lo faceva lei, sai che disastri altrimenti!!..ed io mescolavo e mescolavo..infine la farina con il lievito e la grappa con la scorza di limone. (niente paura, l'alcol evapora lasciando solo un delizioso profumo) Imburrava sapientemente lo stampo e lo infarinava. Si riempiva con l'impasto e via..in forno. Ovviamente la ciotola era mia....

Allora come adesso rimanevo con il naso quasi attaccato al forno. Ammiravo quella massa crescere e crescere e nel caso del ciambellone formarsi quelle fantastiche crepe che da sole sanno di buono. Ma quanta pazienza poi aspettare che si raffreddasse per assaggiarlo. Ero orgogliosa di vedere che ero riuscita, anzi eravamo riuscite a preparare quel dolce. Ecco, se tutto questo si potesse materializzare ai giorni nostri avremmo potuto partecipare al CONTEST di CUCINANDO.. bastava un grembiulino per me ed una macchina fotografica, un pc e la voglia di provarci..

Visto che non ho bimbi che girano per casa ho voluto fare uno scambio di personaggi..diventare io quella bambina che aiutava la mamma, per invitarvi a partecipare visto che voi lo potete fare..
Come avrete capito la ricetta di questo ciambellone ha tantissimi anni, credo di non averla mai fatta personalmente, non so perchè! Infatti quando l'ho assaggiata ho viaggiato nel tempo e mi sono rivista con il mestolo di legno in mano e con il bordo del tavolo ad altezza spalle!!.. 

Per non rovinare tutto ho voluto farlo proprio come una volta, senza frullatori o marchingegni vari (bilancia a parte!) una ciotola, un mestolo di legno ed un setaccino. Possiamo dire che il risultato è strabiliante lo stesso?..io dico di sì.Ed è buonissimo pucciato nel latte!!




IL CIAMBELLONE


Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di fecola di patate, o amido di riso o farina di riso 
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • 200 gr di zucchero
  • 130 gr di burro 
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata di limone 
  • 3 cucchiai di grappa (o altro liquore ad esempio Strega)
  • latte qb
  • zucchero in granella

-Accendete il forno a 170°
-Ricordate di tirare fuori dal frigo il burro molte ore prima ed anche le uova.
-Setacciate in una ciotola le farine con il lievito ed il sale.
-Lavorate con un mestolo di legno in una ciotola il burro finche diventa una crema e poi aggiungete    lo zucchero
-Unite la scorza di limone.
-Aggiungete un uovo alla volta mescolando bene prima di aggiungerne un altro.
-Incorporate a cucchiaiate la farina, quindi unite il liquore e se necessario qualche cucchiaio di latte se fosse necessario. L'impasto deve essere morbido e cadere pesantemente dal cucchiaio. 
-Imburrate lo stampo e cospargetelo di zucchero in granella.
-Mettete l'impasto a cucchiaiate nello stampo ed infornate per 40 minuti. Se il vostro stampo è quello classico a ciambella e quindi il ciambellone non va capovolto (a differenza del mio) cospargete la superficie di zucchero a velo prima di infornare.




Ecco con questa ricetta avrei potuto partecipare anch'io...


Voi andate a rileggere il POST e partecipate!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

lunedì 17 settembre 2012

Torta all'Uva e Profumo d'Arancia




Dite la verità...ma cosa siete disposti a fare per i vostri cari pur di accontentarli...sono sicura che di tutto di più è ancora poco..Ma scommetto che nessuno è arrivato a fare come me..e cioè a sbucciare 500 gr di acini d'uva ed a togliere i semini in modo che in questa deliziosa Torta all'Uva non si sentano e non creino problemi a mamma e papà!! Ebbene sì..con tanta pazienza mi son messa seduta ed uno ad uno li ho passati tutti..alla fine il peso era più quello da buttare che quello da tenere..va beh non importa, alla fine il dolce è venuto bene anzi benissimo direi!! Per rendere ancora più profumata questa Torta ho voluto anche aggiungere dell'aroma naturale all'Arancia..ovviamente se non ce l'avete potete sostituirlo con la scorza grattugiata. Scegliete dell'uva dolce e molto succosa..
Beh passiamo alla ricetta, vi avviso che è...strafacile..!! Usate uno stampo da 22-24 cm possibilmente a cerchio apribile o con fondo staccabile..




TORTA ALL'UVA E PROFUMO D'ARANCIA

Ingredienti

280 gr di farina 00
500 gr di acini d'uva bianca
50 gr di succo d'uva
3 uova 
120 gr di zucchero
2 cucchiaini di Aroma naturale all'arancia
100 gr di Burro 
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Per prima cosa lavate e preparate l'uva, se non fate come me basterà tagliare a metà gli acini. Metteteli tutti in una ciotolina e lasciateli macerare fin che preparate il resto degli ingredienti. Poi schiacciateli leggermente e ricavatene 50 gr di succo.
Setacciate in una ciotola la farina con il lievito ed il sale.
Fondete il burro a fuoco bassissimo o in microonde a bassa potenza e lasciatelo intiepidire, non serve sia freddo.
Mettete sul fuoco una pentola con 2 dita d'acqua e portate a bollore quindi spegnete ed usatela come bagnomaria per montare uova e zucchero. Vedrete che in questo modo gonfieranno benissimo ed in fretta.
Ora mescolando delicatamente unite la scorza d'arancia o l'aroma naturale ed il burro poco per volta.
Quindi sempre molto delicatamente unite un po' alla volta anche la farina con il lievito alternando con il succo d'uva recuperato dagli acini. Versate il composto nello stampo imburrato ed infarinato e disponete sopra l'uva..cospargete una manciatina di zucchero ed infornate per 30-35 minuti a 175° statico.
Sfornate ed una volta fredda toglietela dallo stampo..cospargete a piacere con zucchero a velo.
Provatela e poi mi direte.

Ciao a tutti e Buon Fine Settimana

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

venerdì 23 settembre 2011

Tartellette al Lemon Curd brulé....e finalmente qualcosa va bene!!



Sarò stupida, ma in questi ultimi giorni sono felice come non mi capitava da tempo..Sì perchè dopo anni di disoccupazione finalmente qualcosa si muove.!!...Stavo rinunciando a tutto, niente spese superflue, niente estetista, parrucchiere meno possibile (e per noi donne è un dramma!!), niente vestiti, niente che non fosse strettamente necessario, mi limitavo anche nelle spese di ingredienti per i miei dolci!!...Certo non è molto ma vedere nel conto quel gruzzoletto che mi sono guadagnata facendo quello che più mi piace mi riempie di soddisfazione.... Infatti questa è una novità che vi anticipo, da agosto collaboro con una nota azienda per cui studio, preparo, fotografo e scrivo ricette dolci che poi verranno pubblicate nel  nuovo Sito...che dire sono contenta..!! Anzi di più!!..E questa è anche la causa per cui trascuro un pò il mio blog e passo sempre meno da voi..Non sembra, ma creare nuove ricette, provarle, fotografarle, scriverle e sistemare il tutto necessita di un bel pò di tempo se si vogliono fare le cose per bene....che cosa ho comprato con questi primi soldini??..la prima cosa: un paio di jeans (poco costosi eh!), ero ridotta ad un paio solo..non che nel mio armadio non ce ne siano ma causa qualche chiletto in più, non ci entro nemmeno se mi rifilo con una pialla..!!! Altra cosa da fare...DIETA!!! Ecco appunto..come seconda cosa ho pagato un abbonamento in palestra..assolutamente necessario rimettersi in forma!!!..va beh, non vi annoio, ma festeggiamo..con cosa??..ma con queste favolose Tartellette..Dunque ricollegandomi al discorso dell'altro giorno in cui dicevo che se mi metto in testa una cosa la devo assolutamente fare, ecco dov'è finito il Lemon Curd ..frutto di una notte insonne in cui la mia testolina ha pensato a più cose da preparare...Ma ovviamente non mi sono accontentata di fare la base di frolla e schiaffarci la crema..No, l'ho pure bruciata!!  e come mi son divertita..!! Risultato?...La crema al Limone si abbina perfettamente a quel tocco caramelloso dello zucchero bruciato e la cremosità si accompagna alla friabilità della frolla..peccato che come le ho preparate, giusto 2 scatti e su 6 ne ho assaggiata mezza..le altre..hanno preso il volo!!..Già perchè una certa sorella passata "casualmente" da queste parti, come le ha viste se ne è accaparrate ben 4 e l'ultima l'ho amorevolmente offerta alla mia nipotina (insomma...nipotina..!!) tanto affamata dopo aver passato un pomeriggio ad insegnare fitness in piscina..Ahaha..va beh per lo meno so che erano buone..!!!!
Si vede che sono contenta vero?..da quanto non scrivevo così tanto?? Ok..ok basta, passiamo alla ricetta..!!



TARTELLETTE CON LEMON CURD BRULE'

Ingredienti per 12 Tartellette

Pasta frolla:

180 gr di burro a pezzetti
300 gr di farina 00 debole
30 gr di fecola
180 gr di zucchero (meglio se a Velo)
1 cucchiaino di bicarbonato (facoltativo)
1 pizzichino di sale
la scorza grattugiata di mezzo limone
1 uovo

Lemon Curd
zucchero di canna


Preparare la frolla  lavorando con le mani  o nella planetaria con frusta K le farine ed il sale con il burro fino ad ottenere uno sbriciolato quindi unire lo zucchero, la scorza di limone, il bicarbonato (mescolarlo bene con lo zucchero prima)e l'uovo. Lavorare giusto il tempo che si amalgami bene il tutto. se si lavora a mano fare attenzione a non riscaldare troppo l'impasto.
La fecola si può anche non mettere, la sua azione è quella di indebolire la forza della farina ed abbattere quindi il contenuto di proteine in modo da ottenere una frolla migliore. Se avete una farina a basso contenuto di proteine usatela così com'è...
Compattate l'impasto, avvolgetelo nella pellicola o infilatela in un sacchetto di nylon e riponetela in freezer per almeno 1 ora..(se siete in inverno mezz'ora può bastare).

Passato il tempo prendete l'impasto dividetelo in 2 pezzi e riponetene uno in frigo. Lavorate un attimo l'altro e stendetelo su un piano leggermente infarinato fino ad uno spessore di 5 mm. Formate dei dischi con un copapasta della misura superiore alla base degli stampini da tartelletta..ad esempio i miei stampini hanno la base di 8 cm quindi ho usato uno stampino di 10 cm. Adagiate ogni disco nello stampino e molto delicatamente fatelo aderire al fondo ed ai bordi. Bucherellate bene con i rebbi di una forchette sia sul fondo che sui lati ed infornate a 180° per 15 minuti circa..o finche vedete che colorano. Per facilitare il tutto mettete gli stampini in una placca ed usate il ripiano centrale del forno, io non uso il ventilato. Con il resto della pasta fate lo stesso.

Una volta cotti sfornate e lasciate raffreddare. Toglietele dagli stampini, riempiteli con la crema, cospargete di zucchero di canna (fatene uno stratino che copra bene la crema) quindi bruciatelo con il cannello da pasticceria. se non ce l'avete infilatele qualche minuto sotto al grill, ma tenetele d'occhio in modo da non bruciare la frolla...



 BUON FINE SETTIMANA A TUTTI!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------


giovedì 21 luglio 2011

Crumble di Susine Nocciole e Muesli croccante ai frutti di bosco





E va beh..lo ammetto!!!...in quest'ultimo periodo ho poca voglia di pasticciare..sarà il caldo (che non odio sia chiaro ma lo sento pure io eh!). sarà l'aria estiva, sarà che la mia mente ha voglia di vacanze..ma seee mi ...gira la ciribiricoccola na na na na!!.La ricordate?..Zecchino d'Oro di 2000 anni fa..ahaha!!..comunque, tornando a noi..se mi gira, voglio fare 4-5- cose tutte in una volta!!..poi succede come nel caso della frutta che non ci riesco e magari mi marcisce..e mi dico..la prossima volta compro solo quello che mi serve..seeeee....la prossima volta, faccio uguale uguale..!
Ecco, la settimana scorsa mi è presa la smania di preparare delle cose proprio con la frutta..Intanto ho iniziato da questa...per le altre..ehmmm dovrò ricoprare gli ingredienti!!..hihihi!! 
Questo è un crumble che mi è passato tra le mani e mi ha conquistata, visto su Sale & Pepe di 2 anni fa leggermente modificato nelle dosi..io l'ho provato e mi è piaciuto molto..Unico consiglio, usate frutta ben matura e dolce altrimenti vi verrà acerbo ed in alcuni casi amarognolo..Okkeiii???..volete la ricetta???..ah, è buono caldo, ma anche freddo con una pallina di gelato o un ciuffetto di Panna..macchevelodicoaffà!!!...no, la granita non va bene..quella mangiatela da sola..!!haha! o nella Brioche!!...



CRUMBLE DI SUSINE CON NOCCIOLE E MUESLI CROCCANTE
AI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti per uno stampo da 26 cm:

1 Kg circa di susine gialle e rosse ben mature
200 gr di farina
160 gr di zucchero di canna
180 gr di burro a temperatura ambiente
4 cucchiai di Muesli con frutti di bosco
75 gr di nocciole tritate
un pizzico di sale

Tagliate le susine a metà e togliete il nocciolo disponetele nello stampo oppure dividetele a pezzettoni come ho fatto io.. cospargetele con 50 gr di zucchero.

Preparate il Crumble: mescolate in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale e le nocciole tritate, tagliate a pezzetti il burro e lavoratelo con la punta delle dita tra le mani formando delle briole grossolane..Non dovete impastare, ma sbriciolare..Infine unite il muesli.

Cospargete le susine con le briciole ed infornate a 180° per 30 minuti, io poi l'ho passato 10 minuti al grill per fargli prendere colore..

Io l'avevo preparato in anticipo e messo in frigo fino al momento di infornarlo.

CIAO ALLA PROSSIMA

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta. Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

mercoledì 15 giugno 2011

Torta rovesciata all'Ananas senza lattosio

 Non so se a voi da la stessa impressione, ma ci sono delle cose come frutta e verdura che sanno proprio d'estate, è il caso dell'ananas che pur essendo buona tutto l'anno ora ha qualcosa in più...La settimana scorsa vi ho proposto questa Crostata invece qui l'ho usata in un altro modo..
E' un'altra delle torte morbide fatte con Vallè a Milano, è stata proposta da Cristina Elia e mi era piaciuta veramente molto. In questa versione successivamente modificata non troviamo latticini quindi ottima per chi è intollerante al lattosio. Ho usato la Margarina Vallè (non contiene grassi idrogenati) con Omega 3 ma chi non ha problemi può usare burro. Facile da fare e fresca molto soffice e dal profumo estivo, ottima con una pallina di gelato! Cristina consiglia di conservarla in frigo, certamente ora con il caldo sarà molto utile però io la preferisco a temperatura ambiente..è molto più morbida da non sembrare nemmeno la stessa torta..quindi il mio consiglio è sì di tenerla in frigo ma di non mangiarla fredda..poi, decidete voi, provate come volete..


TORTA ROVESCIATA ALL'ANANAS SENZA LATTOSIO

Ingredienti per uno stampo da 22 cm (io ho usato da 24)
300 gr di farina 00
una bustina di lievito 
150gr di margarinaVallè
130 gr di zucchero
200 ml di succo d'ananas
2 uova
1 ananas fresco
scorza di mezzo limone grattugiato
3-4 cucchiai di zucchero di canna

Tagliate il fondo ed il ciuffo dell'ananas, togliete tutta la scorza, tagliate a fette e togliete la parte dura centrale, infine dividetele ancora in ventaglietti.
setacciate la farina con il lievito in una ciotola.
Lavorate lo zucchero con la margarina (o burro se non avete problemi con il lattosio) finchè otterrete una bella crema bianca..Unite un uovo alla volta, poi la scorza di limone e metà farina poca per volta mescolandola a mano delicatamente..
Quindi unite un pò alla volta 150 ml di succo aggiungendo il resto solo se dovesse servire..io non l'ho messo perchè le uova erano un pò grandine..Infine mescolate il resto della farina. L'impasto dovrà essere bello morbido ma non liquido..
Imburrate lo stampo, cospargete il fondo ed i bordi con lo zucchero di canna, coprite la base con i pezzi di ananas e versate l'impasto..se avanzate un pò di ananas fate uno strato anche a metà..verrà ancora più buona!!...Battete leggermente la tortiera sul tavolo in modo che si riempiano tutti i buchi ed infornate nella parte bassa del forno a 170°-180° per 45 minuti circa. Fate la prova stecchino..
fatela raffreddare prima di rovesciarla nel piatto di portata..!
 A me è piaciuta molto, spero anche a voi!
Ciao alla prossima
---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

venerdì 27 maggio 2011

Torta Morbida alle Fragole - Dalla Toscana, a Milano fino a ...Casa mia!!!



Visto che nel post scorso mi sono dilungata in discorsi sulla natura, oggi sarò breve perchè sono ansiosa di farvi vedere questa deliziosa, profumata e buonissima torta. Chi mi legge sa che 3 settimane fa ho partecipato ad una "cooking session" a Milano offerta da Vallè. Splendida giornata passata in compagnia di altre foodblogger e nella quale oltre a mangiare, chiacchierare, ridere, fotografare ecc abbiamo fatto tante torte..una più buona dell'altra..

Questa è la prima, già fatta e divorata 2 volte in questa settimana...
Premesso che tutte le blogger conosciute sono fantastiche, e mi dispiace tantissimo non aver potuto chiacchierare di più con loro, LEI è stata la prima con cui ho trovato subito feeling..Già in stazione camminavamo affiancate chicchierando come vecchie amiche (e non per l'età:-)), durante la giornata spesso eravamo assieme ed anche a cena eravamo sedute accanto..ne è nata una bella amicizia che spero possa continuare e che possa diventare così anche con le altre blogger..Lei è una Simpaticona, di quelle alla mano (e vuole essere un complimenti!) che nonostante mille problemi sa ridere scherzare e divertirsi..Dunque dicevo che durante la cooking session al Teatro7 abbiamo fatto tante torte..eravamo divise a gruppi di 2 o 3 ed io sono "capitata" proprio su questa delizia..non potevo non provarla per prima!!!





TORTA MORBIDAALLE FRAGOLE DI AURELIA

Ingredienti per uno stampo a ciambella:

200 gr di Burro o Margarina Vallè
180 gr di zucchero
250 gr di farina 00
4 uova
la buccia grattugiata di un limone
1 bustina di lievito
2 cucchiai di latte
400 gr di fragole a pezzettini
Zucchero a velo per spolverare

Premesso che questa non è una pubblicità ma un giudizio personale ho fatto questa torta 2 volte..la prima con Margarina Vallè (quella a basso contenuto di colesterolo) e poi con il burro, ottime entrambi le versioni ma quella con la margarina è ancora più soffice..a voi la scelta!

Setacciate la farina con il lievito in una ciotola.
Dividete gli albumi dai tuorli e montateli a neve con un cucchiaio di zucchero, se usate la planetaria spostateli in un'altra ciotola e lasciateli da parte..ora senza cambiare la frusta e senza lavare la ciotola (tanto sempre uova sono ed eliminate lavoro in più!!) lavorate a pomata il burro (o la margarina) con lo zucchero fino a farlo diventare bello gonfio e bianco. 
Unite la scorza di limone, il latte ed i tuorli uno alla volta, quando avrete una bella crema abbandonate la planetaria e continuate con un mestolo aggiungendo un pò di albume, mescolare delicatamente con movimenti da sotto a sopra, poi 2 cucchiai di farina e mescolare sempre piano, continuare così terminando con gli albumi..
Versare metà impasto nello stampo imburrato ed infarinato, livellarlo un pò, spargere tutte le fragole, cospargerle con una manciata di zucchero e coprirle con il resto dell'impasto..Infornare a 180° per 45-60 minuti. Provare con lo stecchino..

Sfornate e fatela raffreddare bene prima di toglierla dallo stampo..cospargere con zucchero a velo! Veramente deliziosa!! in queste giornate calde ottima anche fredda da frigo..!

E' così buona che......




finisce subbbbbito!!! OPS!!!....



CIAO CIAO ALLA PROSSIMA
BUON FINE SETTIMANA!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 5 maggio 2011

Torta Paradiso con le Fragole - Un semplice ricordo per un dolce che sa di BUONO e di Mamma!

UN SEMPLICE RICORDO

Adesso che i dolci in casa li faccio io ripenso spesso a quando invece li preparava la mia mamma.
Quando sulla credenza vedevo Burro o margarina e uova capivo che avrebbe fatto qualcosa di buono!..Lei con pochi e semplici gesti infatti riusciva a sfornare dei buonissimi e soffici dolci.. Ancora mi chiedo come faceva perché prima di tutto non usava bilancia e poi di impastatori, frullatori e robot vari nemmeno l’ombra. Non è stato facile trovare una ricetta adatta a questo evento in quanto lei non aveva l’abitudine di scrivere, non aveva né un quaderno né un ricettario ma semplici fogliettini sparsi qua e là imbucati tra le pagine di vecchi giornali. Però non si sa come quando decideva di fare una torta riusciva sempre a trovare quel fogliettino con la ricetta che voleva, oppure andava ad occhio. Nella maggior parte di questi fogliettini c’erano scritti solo gli ingredienti senza il procedimento oppure le dosi erano riportate a cucchiai o q.b. cosa che io personalmente non riesco a sopportare. Eppure lei ci riusciva, non so come ma semplicemente mescolando con un cucchiaio di legno poi otteneva dei risultati favolosi riempiendo la casa di profumo di BUONO!!. In casa c’era sempre qualche dolce, lei non faceva cose complicate con creme e decorazioni varie anche per i compleanni bastava una torta di mele, una ciambella o una torta soffice farcita con marmellata, tanta marmellata che colava da tutte le parti e cosparsa di zucchero a velo. Ricordo che non si facevano grandi feste, solo un paio di volte ho invitato qualche amichetta per una festicciola e giusto per dare un tocco originale alla cosa la mia mamma inseriva nella torta un confetto e chi lo trovava nella propria fetta “vinceva” un sacchettino di caramelle..Quanta ansia nel cercare tra le briciole..e quanta allegria dopo che il vincitore aveva tra le mani il premio. Non avevamo molto ma ci si accontentava di poco ed era comunque una gran festa, l’importante era stare in compagnia, mangiare una fetta di dolce e poi uscire a giocare! Tutta questa semplicità è legata a questo dolce morbido e profumato con un cuore di fragola. 



Torta Paradiso con la confettura di fragole

Ingredienti per uno stampo da 24 cm

200 gr di Margarina+Burro Vallè
200 gr di zucchero
3 uova
300 gr di farina
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di zucchero vanigliato (o una bustina)
scorza di limone grattugiata
un pizzico di sale
latte qb

Confettura di fragole e zucchero a velo

Premetto una cosa..non amo molto usare la Margarina ma vi assicuro che se usate questa il dolce verrà incredibilmente morbido e soffice..la prima volta che l'ho fatto l'ho frantumato da quanto era delicato..(ma troppo caldo ancora per essere sformato!!)..Provare per credere!

PROCEDIMENTO
Setacciare farina, sale e lievito.
Montare la margarina con lo zucchero semolato e lo zucchero vanigliato fino ad ottenere una crema bianca. 
Unire scorza di limone ed un uovo alla volta alternando ad una cucchiaiata di farina. Poi aggiungere il resto della farina sempre un po’ alla volta mescolando piano e d a sotto a sopra con un mestolo di legno, se l’impasto risultasse troppo denso aggiungere un po’ di latte. 
Metterlo nello stampo e lisciarlo con una spatola..
Cuocere a 170°-180° per 30-35 minuti.
Farla raffreddare bene su una gratella quindi tagliarla a metà, spalmare una metà con una bella dose di Confettura, coprire con l’altra metà e cospargere con zucchero a velo..





Un dolce semplicissimo che però mi riporta a quando ero bambina..questo ricordo visto la Festa di Domenica lo dedico alla mia  ed a tutte le mamme del mondo che sono sempre cosi amorevoli...
Ma voi vi chiederete di quale evento stavo parlando più sopra???...ve lo racconterò la prossima volta!...

TO BE CONTINUED........
---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 24 febbraio 2011

...La torta di frutta quattro stagioni... Un ricetta ritrovata!



Una ricetta ritrovata in un vecchio quaderno...della frutta da usare ed una buona causa...questi i motivi per cui ieri mi son messa a fare qualcosa di buono nonostante la poca voglia...ma buono veramente visto che ho tagliato questo dolce meno di 24 ore fa e ne è rimasta una fetta!!
Sono legata a questo semplice dolce perchè lo faceva sempre mia mamma..in ogni stagione e veniva sempre diverso e buonissimo..!!!..dopo la sua malattia non ho più avuto l'occasione di mangiarlo e la ricetta non la trovavo..ieri sfogliando un vecchissimo quaderno direi di circa 20 anni fa o più mi è capitata tra le mani...non ho aspettato molto per farlo..avevo della frutta sciroppata da usare (ananas ed albicocche) e delle mele...pochi semplici ingredienti in più e via!!

Non c'è niente di più grande dell'amore di una mamma nei confronti dei propri figli, nel caso ulteriore in cui si trovino a provare dei disagi questo Amore diventa talmente forte da poter affrontare delle guerre enormi..!!!!
Ho scelto questa Ricetta perchè mi lega ai ricordi di un tempo, a quando mia mamma mescolava sapientemente con il suo mestolo di legno gli ingredienti e riusciva magicamente a sfornare delle delizie!!... spero che questo piccolo contributo possa poter servire a qualcosa....


TORTA ALLA FRUTTA DI STAGIONE

Ingredienti per uno stampo da 24 cm..
1 chilo di frutta assortita da pulire oppure 800 gr di frutta già pulita
6 cucchiai di farina debole 00 (120 gr)
3 cucchiai di zucchero (60 gr)
2 uova
1 bicchiere di latte (io il succo sciroppato)
70 gr di burro fuso ma freddo
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
marmellata o gelatina di albicocche o pesche

foderate la tortiera con cartaforno, imburratela ed infarinatela altrimenti la torta attaccherà perchè è morbida e umida!
sbucciate e tagliate a pezzetti la frutta, sgocciolatela nel caso usiate quella sciroppata..mettetela nello stampo..
mescolate e setacciate in una ciotola la farina, il sale ed il lievito..
Lavorate le uova con lo zucchero a lungo finché diventeranno belle gonfie e spumose..come sempre raccomando che siano a temperatura ambiente..in caso contrario unite 3-4 cucchiai di acqua bollente o montate sopra ad un bagnomaria di acqua calda..

Unite in più riprese e delicatamete la farina mescolando da sotto a sopra (come per il Pan di Spagna) ...aggiungete il burro fuso e freddo ed infine il latte...Ovviamente il composto smonterà ma cercate di mescolare gli ingredienti nel modo più delicato possibile..Versate sopra alla frutta cercando di coprire per bene anche nei bordi..Infornate nella parte bassa del forno a 160°-170° ventilato (oppure 180° statico) per un'ora circa...
Sfornate, fate raffreddare un pò poi spennellate con un pò di marmellata intiepidita...infine passatela nel piatto da portata...se potete evitare di capovolgerla meglio, in caso contrario spennellatela dopo averla messa nel piatto..
Ottima sia tiepida che fredda..!
Potete farla veramente in ogni stagione..verrà sempre buonissima..!! e magari quest'estate fatta con pesche ed albicocche fresche sarà perfetta con una pallina di gelato!..Non è un buon sistema per far mangiare frutta ai bambini???


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

AddThis