"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Brioches e Croissants. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Brioches e Croissants. Mostra tutti i post

mercoledì 12 novembre 2014

Girelle agli agrumi glassate al lime


"Non mi par vero di avere una settimana tutta libera. Beh quasi libera. Nel senso che non ho impegni che mi richiedano molto tempo come ad esempio organizzare il corso del mercoledì oppure lo showcooking del sabato. Pensare di poter preparare tante nuove ricette mi lascia spiazzata al punto da non riuscire nemmeno a capire da dove partire.
Beh intanto ieri mattina mi sono chiusa in cucina e ne sono uscita nel pomeriggio solo dopo aver sfornato l'ultima cosa!
Di solito le mie settimane sono così piene che a malapena riesco a fare qualcosa da pubblicare. In pratica se ho 2 giorni liberi di fila son fortunata!"

giovedì 18 settembre 2014

Brioches soffici Cannella e Cacao ed una nuova forma per giocare con gli impasti!



Buongiorno mondo, oggi niente chiacchiere! Andiamo direttamente alla ricetta. Sì perchè con il freschino di questi giorni mi è presa la voglia di impastare e di giocare con le forme ed ho fretta di farvi vedere cosa ho combinato. Sapete ormai che adoro fare i lievitati dolci e adoro ancora di più giocare con gli impasti. Vuoi perchè scopro sempre nuove forme, vuoi perchè mi escono per sbaglio va a finire che trovo sempre nuove combinazioni.
In questo caso come base ho utilizzato una ricetta del libro SOFFICE SOFFICE, adattandola alla farina usata e cambiando gusto.

venerdì 11 luglio 2014

Focaccine dolci soffici, talmente soffici da non poterle toccare



Complice il tempo autunnale di questi giorni con temperature che vanno dai 14° ai 18° al massimo, la voglia di impastare si è rifatta viva! Da tanto tempo infatti a parte il solito pane che ormai faccio ad occhi chiusi avevo un po' tralasciato i lievitati dolci per mancanza di tempo.
Quindi eccomi qui con una ricetta che mi ha entusiasmata per il risultato. Mi ha fatto tribolare un po' ma poi sono riuscita a domare l'impasto e quello che ho ottenuto sono delle focaccine sofficissime. Talmente soffici che una volta sfornate tendevano a sedersi su loro stesse.
Era la prima volta che facevo un impasto con le patate. Ho sempre usato i fiocchi per comodità come ad esempi in queste CIAMBELLINE oppure in questo PANE, in questa FOCACCIA buonissima o in QUESTA. Poi a volte ne butto una manciata anche nell'impasto per la PIZZA.
Invece ho voluto provare le patate visto che in questi giorni devo sperimentare alcune cose. 

martedì 6 maggio 2014

Brioches al Kamut e latte di Riso. E terza stampa di Soffice Soffice!!


      Spesso chiedete dove si può trovare il mio libro "Soffice Soffice". Oppure mi dite che è impossible trovarlo ed anche on line è esaurito.!!

      E' uscito il 4 settembre, in 4 giorni è andato esaurito dal distributore. Ristampato a metà ottobre ed esaurito nuovamente in pochissimo tempo. Ora a distanza di 7 mesi dall'uscita è ancora richiestissimo e quindi a grande richiesta vi annuncio che si procede con la terza stampa! E chi si aspettava un successo così grande!! Io no di certo, nemmeno pensavo alla seconda figuriamoci alla terza!!

venerdì 18 aprile 2014

Croissants ai cereali sfogliati al pistacchio e la colazione diventa ancora più buona!



Come sempre in quest'ultimo periodo arrivo sul filo del rasoio. Anche per questo evito di partecipare a contest o di prendermi impegni perchè capita sempre qualcosa per cui devo rimandare la preparazione delle ricette che avevo in mente. Alcune volte però non posso proprio rifiutare come in questo caso. Il Contest in questione è quello di Valentina del blog NONDISOLOPANE e del Molino Grassi. Ormai sapete, per i lievitati ho un certo debole e se mi dite fate qualcosa con tal farina arrivo in picchiata.
Quindi vi propongo la ricetta che ho deciso di preparare per questa cosa. Non so come mi son venuti in mente, so solo che li avevo già fatti e desideravo solo perfezionarli.
Sono dei croissants sfogliati al pistacchio. Non che il pistacchio sia nella farcitura, ma proprio nella sfogliatura con il burro.

martedì 8 aprile 2014

HOT CROSS BUNS direttamente dalla tradizione anglosassone



Ciao a tutti, si stanno avvicinando le festività Pasquali e di conseguenza il web e non solo pullula di ricette tipiche per questo periodo.

Anch'io non potevo non far parte di questo continuo pubblicare ricette, peccato che il tempo sia sempre pochissimo e tra una cosa e l'altra mi ritrovo sempre all'ultimo senza qualcosa per voi. A questo proposito mi scuso se le risposte ai commenti non sono così veloci. Inoltre vorrei anche dire che c'è la moderazione dei post quindi la pubblicazione non è immediata ma solamente dopo che ne ho preso visione.

giovedì 19 dicembre 2013

Brioches di Natale per una colazione all'insegna dell'allegria!!


In questi giorni spopola nel web una miriade di preparazioni per il pranzo di Natale o per la Vigilia, dagli aperitivi ai Panettoni, Pandori, Torroni, creme di accompagnamento e chi più ne ha più ne metta. Io ho voluto invece pensare alla colazione dei bambini ma anche di tutta la famiglia. E non solo, potrebbero essere un'idea per una festicciola o per un thè. Insomma largo alle idee!
Invece delle classiche brioches o bauletti ho pensato di fare qualcosa che sia buono, genuino e soffice ma in un formato simpatico e spiritoso a tema Natalizio. In pratica sono delle brioche molto semplici che potrete farcire a piacere oppure lasciare al naturale e fatte lievitare negli stampi a forma di Stella Cometa e di Pupazzo di Neve. Naturalmente potrete anche decidere se completarle o meno con una decorazione.

sabato 30 novembre 2013

Mini Brioche alla Panna Acida ... seriamente!



Oggi non sapevo di che cosa parlarvi. Ho avuto una settimana talmente intensa che non ho avuto nemmeno il tempo di pensare a qualcosa che non fosse cucina, ricette, foto ecc..
Poi ho pensato ad una cosa che mi è capitata ed anche se tanto seria la voglio affrontare.
Ma voi, che pensate della giustizia? Di quella terrena intendo!

martedì 15 ottobre 2013

PANINI DOLCI DI PANNA E ZUCCA



Di quando ero piccola, i ricordi della zucca che ho sono quelli di una crema dolce che faceva mia mamma..molto molto dolce che si mangiava al posto della minestra la sera a cena. Quindi per me Zucca voleva dire minestra dolce e nient'altro. Non c'era gli gnocchi, non c'era una zuppa salata, niente pane ecc. Ora invece sto cercando di utilizzarla in più modi, ho fatto sparire quella dolcissima minestra e l'ho trasformata in salata. In questo caso mi sono buttata nel mondo che più preferisco e cioè i lievitati e possibilmente dolci.. Non c'è verso, fa parte del mio DNA!!
Che ne è uscito? Un bellissimo insieme di Panini dolci gialli e soffici. 

venerdì 15 febbraio 2013

Boules au Sucre e quel dolce che rimane sulle labbra!



     Eccomi qui di nuovo, siamo a Venerdì, finalmente un po' di meritato riposo anche se io lavoro pure domenica!

     Dopo i dolci di Carnevale e quelli di San Valentino ho pensato di proporvi qualcosa di mooolto light................
     Ci credete?? Naaaaaaaaaaaaaaaaaa!! Non sia mai!!! Ehehe!! Scherzavooo!!

     No vabbeh, pensiamo alla Colazione, a quel momento che la mattina da inizio alla giornata e che la domenica ci piace fare con la nostra famiglia.

martedì 8 gennaio 2013

GIRASOLE Brioche con Crema Lindor



     Lo so, lo so che da ieri state tutti a dieta, che avete deciso di smaltire quei chili di troppo accumulati in queste festività passate.
     Pandori, Panettoni, Frutta secca, torrone, per non parlare di brindisi, cene ed inviti vari.. 15 giorni di full immersion gastronomico! Da non poterne più o quasi, ma ormai sapete che io sono una tentatrice e di cucina dietetica non ne voglio sapere..

     Già ho iniziato con la CREMA LINDOR ora proseguo con una brioches farcita con questa delizia. Bella da portare in tavola e buona! Con un leggero sapore d'arancia dato dagli olii essenziali della scorza.

venerdì 30 novembre 2012

Le Brioches Sfogliate del Bar..fatte in compagnia!!



           Chi mi segue sulla pagina di FB sa che ogni tanto mi piace organizzare dei "cucinare insieme"..Cioè prendo una ricetta un po' complicata..di quelle che magari se non dai la spinta non ti metteresti mai a fare..decido data ed ora e chi vuole si unisce ed impasta in contemporanea. Io seguo e spiego i vari passaggi. E' un'esperienza fantastica sapere che nello stesso momento più persone stanno impastando..e poi quando pubblicano le foto delle loro creazioni che gioia!! Sono sempre orgogliosa di loro..delle mie "allieve virtuali"..sono sempre bravissime!!

           E' quello che è successo ieri con queste brioches. Era da tempo che mi richiedevano un nuovo appuntamento e visto che da tanto tempo non facevo una sfogliatura ho deciso in quattro e quattr'otto di fare questi partendo dalla vecchia ricetta..

          Non che quella non andasse bene, anzi l'ho fatta tante volte e sono sempre venuti bene ma volevo modificare la lavorazione visto che non uso più la macchina del pane e come si suol dire ho raffinato leggermente la tecnica. Cambiamento azzeccato perchè ho ottenuto delle brioches leggere e buonissime.

           Insomma con alcune amiche (Dauliana, Irene, Ilenia, Patrizia, Milena, Cristina, Anna Maria, Nunzia, Carla, se ho dimenticato qualche nome avvisatemi!!) si è impastato nello stesso momento!!..se avete voglia di provarci si fanno così!!

Prima di tutto qualche consiglio:
  • Comprate del buon burro, possibilmente bavarese.
  • Se è la prima sfogliatura (non amazzatemi ma..) prendete la margarina da sfoglia, non cola e permette di fare le pieghe senza riposi.
  • Le farine sono tutte diverse quindi dopo l'aggiunta finale del burro vedete se aggiungere o meno un po' di latte. L'impasto non deve essere duro ma nemmeno troppo morbido altrimenti si strapperà nella sfogliatura. Non scegliete una farina troppo forte..tipo ad esempio per panettone.
  • i tempi delle lievitazioni possono esssere varie a seconda della temperatura in casa, della freschezza del lievito, da quanto non impastate ecc. quindi dovrete capire quando è il momento di infornare.
  • tra una piega e l'altra sarebbe meglio il riposo in frigo di 30 minuti ma se l'impasto lo permette le potete fare senza. Come vedete che il burro tende ad uscire fermatevi e mettete al freddo.
  • Non premere con violenza o trascinando l'impasto nella stesura se non volete strappi sulla pasta..pena burro che esce..
  • abbiate pazienza, la stesura richiede tempo.
  • per la conservazione potete metterli in un sacchetto di nylon ed in frigo se sono per il giorno dopo altrimenti consiglio di congelarli.

venerdì 2 novembre 2012

Le Veneziane con la Crema e si ricomincia ad impastare....

        Nella stagione calda appena passata sono stata leggermente sotto una forma di letargo. La voglia di fare torte, dolci vari e lievitati era come rallentata ed infatti poche sono state le mie pubblicazioni.
Da qualche giorno però complice il frescolino per non dire freddo, la stufa accesa ed il ritorno ad una vita più casalinga ha riacceso in me la voglia di impastare. 
    Queste deliziose Veneziane le avevo viste da lei qualche mese fa. 7-8 o forse più e me ne sono innamorata. Sono rimasta con la promessa che le avrei fatte quanto prima ed allora eccole qua. Detto fatto. Ovviamente c'ho messo lo zampino e qualche piccola modifica l'ho fatta nella lavorazione e nella quantità di latte tenuto conto che ormai so che la farina che uso ne richiede di più.
       Meno lievito, ma giusto un po' e quindi tempo più lungo di lievitazione. Mi sa anche che nella mia cucina i saccaromiceti erano ancora addormentati perchè l'impasto ha impiegato un po' a crescere.
Ma andiamo subito alla ricetta altrimenti le mie fans di fb mi uccidono visto che le ho fatte attendere.!


martedì 17 aprile 2012

Maritozzi con la Panna...che emozione!



Se guardate la data del SUO post capite da quanto tempo avevo in programma questa cosa.
Io adoro impastare, ma ultimamente mi è davvero difficile incastrare i tempi tra impegni vari e le rigide abitudini dei due vecchietti che ho in casa. Per non parlare poi di quando arriva qualcuno che fa slittare i procedimenti..ecco che una semplice preparazione alla fine mi porta via quasi 2 giorni!!
Ho deciso comunque di farli, ormai era questione di principio e visto che non li avevo mai mangiati dovevo provare una ricetta sicura..Quindi sono andata tranquilla! Non sono stata molto brava come allieva però, ero emozionata! sì sì, emozionata, dopo un bel pò che non impastavo qualcosa di questo tipo, nonostante avessi letto e riletto, evidenziato, segnalato tutti i procedimenti, ho sbagliato e le mani mi tremavano..ma è possibile?? Niente di grave visto il risultato!!.Eheheh!! ve li raccomando!! Scrivo esattamente come li ho fatti:
-Non avevo la farina Lo Conte ed ho usato la Spadoni
-La stagione delle arance è finita quindi ho usato l'aroma naturale.
-Non avevo Miele d'Arancio ed ho usato quello di Acacia
-Non avevo olio di mais ed ho usato quello di girasole.
-Ho usato malto di Riso.
A proposito, la Farina di Riso non è obbligatoria ma io ve la consiglio, ne guadagnerete in scioglievolezza! Che vuol dire? Provate, dovete mordere per capire! Io la uso spesso nei miei impasti ed ha il suo perchè!

Insomma vi fidate di me?? Se la risposta è no, andate da lei!:-))


MARITOZZI CON LA PANNA
di Anice&Cannella

Ingredienti per 12 pezzi da 80 gr:

450 gr di farina w 300 (io Spadoni)
50 gr di farina di Riso
200 gr di acqua (per me misura perfetta)
90 gr di zucchero
1 cucchiaio di Miele (io d'Acacia)
1 uovo+1 tuorlo (l'albume servirà, non buttatelo)
8 gr di lievito di birra (io 3 di quello granulare)
8 gr di sale
1 cucchiaino di malto (io di Riso)
60 gr di burro
40 gr di olio (io girasole)
zeste di un'arancia (io aroma naturale)
1 albume + sciroppo di zucchero

Per agevolarvi metto anche gli orari.

ORE 18
Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida con un cucchiaino di Malto. Unire 200 gr di farina (w300), coprire la ciotola e lasciare riposare circa un'ora (io 2 causa cena ore 19.30!)

ORE 20
Una volta mandato a letto i bambini..OPS... i vecchietti si inizia con l'impasto vero e proprio.!!
Mescolare la farina rimasta a quella di riso. Versarne nella ciotola metà e metà zucchero. (foto 1)
impastare a bassa velocita per un paio di minuti poi aggiungere il tuorlo con il miele ed il sale (foto 2)
Impastare aumentando di mezzo numero la velocità per qualche giro poi aggiungere l'uovo, 1 cucchiaino abbondante di aroma naturale o la scorza d'arancia, il reso dello zucchero e della farina. Impastare sempre ad uno e mezzo fino ad incordare. (foto 3 NON E' INCORDATO, foto 5 E' INCORDATO).




Aggiungere il burro morbido in 2 volte e riportare ad incordatura. (foto 4)
Quindi quando sarete sicuri che sia pronto unite a filo sempre lavorando l'olio a filo fermandovi di tanto in tanto. Incordate bene, formate una palla, coprite la ciotola con della pellicola e mettete a lievitare a 26° per un paio d'ore o fino al raddoppio.

ORE 22.30
Rovesciate delicatamentel'impasto sulla spianatoia e fate delle pieghe del secondo tipo. Cioè tirate un lembo di pasta e portatelo verso il centro, un 'altro lembo vicino e verso il centro fino a completare il giro (foto6) Capovolgete l'impasto, pirlate per formare una palla, mettete nella ciotola e coprite con la pellicola.(foto 7) Mettete l'impasto in frigo fino al mattino dopo.



ORE 7
Togliete l'impasto dal frigo

ORE 11
Se non avete visite inaspettate (come nel mio caso!) potete anche fare questa operazione prima. Eheheh!
Rovesciate delicatamente l'impasto sulla spianatoia e dividetelo in 12 pezzi da 80 grammi. (foto 8) Formate delle palline avvolgendo stretto. Dopo 15 minuti rovescitele sottosopra ed arrotolatele (incartatele) per formare dei filoncini ma non troppo stretti.(foto 9) Disponeteli ben distanziati nelle placche foderate di carta forno.Coprite con dei fogli di nylon e lasciate lievitare al caldo (ottimi sarebbero 28°) per un'ora circa.
Ovviamente se non raggiungete questa temperatura allungate i tempi.




ORE 13
pennellate con albume la superficie dei Maritozzi quindi infornate a 180° per 15 minuti circa o finche colorano. Guardate sotto, se sono colorati sono cotti. Nel frattempo preparate lo sciroppo facendo bollire 135 gr di zucchero con 100 gr di acqua. Lo userete per spennellare queste meraviglie appena li toglierete dal forno. Lo sciroppo dovrà essere sui 30° quindi potete anche prepararlo prima e scaldarloal momento opportuno.
Fateli raffreddare e farciteli con Panna Montata..Mi sa che non mi fermerò ad una sola prova!..ehehe! li rifarò spesso!.






Dunque, nel passaggio delle ore 20 il tuorlo con il miele ed il sale andavano messi dopo all'uovo, farina, zucchero ecc..Ho praticamente invertito il procedimento ma non ci sono stati problemi!

PROVATELI!!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

martedì 9 agosto 2011

Brioches Arancia e Cannella con la planetaria....ma anche no!

Nonostante quest'anno io non vada in vacanza con la mia dolce metà ho deciso di prendermi comunque un pò di pausa dal blog... Per un pò quindi non pubblicherò, ma tornerò molto presto con cose nuove e qualche novità..
 Sarò comunque nei paraggi e se avete bisogno di qualcosa di urgente non esitate a chiedere.
Quest'oggi vi voglio proporre un lievitato che ho visto da lei un bel pò di tempo fa sempre con l'idea di provare a farlo..Si tratta di Brioche, sofficissime che potete fare anche senza l'ausilio di planetarie e robot vari..ovviamente io riporto la mia versione modificata ma se volete farle a mano andate da lei e vi spiegherà come fare.

martedì 24 maggio 2011

Bauletti au Sucre e considerazioni su quello che ci circonda......




     Avevo iniziato a scrivere questo post ieri mattina parlando del tempo...poi problemi di connessione non mi hanno permesso di completarlo e pubblicarlo. Inoltre nel pomeriggio visto la giornata molto calda ed il bel tempo soleggiato volevo andare a fare una bella camminata in montagna..niente di complicato anche perchè soffro di vertigini e quindi bando a dirupi, strapiombi, cordate e ferrate..no no, non fanno per me. !! Insomma al ritorno da questa uscita mi son messa a pensare a quanto sono fortunata ad abitare qui..sono a meno di un'ora dalle Piccole Dolomiti, ad un'ora poco più dal mare e ad un'ora e mezza dal lago!..Ma quanto è bella la natura!!!..

     Camminando verso il rifugio io e mia sorella ci soffermavamo a guardare i fiori, Orchidee, Azalee, Fiori gialli chiamati Botton d'oro..ammiravamo le montagne ancora con qualche sprazzo di neve, e cercavamo di ricordare i nomi delle vette!.. All'inizio anche l'azzurro del cielo ci stupiva, era di un azzurro intenso neanche fosse stata la prima volta che lo vedevamo!..Per non parlare dei cinguettii degli uccellini felici!!..

     Tutto attorno a noi sembrava dirci.."ehi..noi siamo qui per voi, ce la mettiamo tutta a farci belli, godetevi questi paesaggi e rispettateci!!" ed invece, la stiamo maltrattando questa nostra natura ed ultimamente in molte parti del mondo si sta ribellando! è un vero peccato perchè lei sa ripagarci con degli spettacoli mozzafiato che siano montani, di laghi o di mare..Non so perchè, ma mai come oggi mi sono soffermata a fare questi pensieri..forse perchè era la prima uscita dopo il lungo inverno ed ho goduto in pieno di tutto..perfino della fatica che ho fatto per arrivare al rifugio!..Sedersi stanche finalmente arrivate e goderci una fetta di torta genuina fatta in casa! ed assaporare anche l'aria frizzantina che ci salutava!..

     Va beh..oggi va così, ci sarebbero tante cose da dire ma mi fermo e vi faccio vedere questi deliziosi "bauletti" (veramente non mi viene un altro nome adatto!!) fatti nelle settimane scorse quando quasi quasi avevamo ancora la stufa a legna accesa!! è un lievitato di Christophe Felder che avevo in lista da un bel pò. Risultano delle briochine molto morbide, scioglievoli e....burrose..Hanno infatti un discreto quantitativo di burro come questi panini.. 
     Molto facili da fare, con impasto diretto quindi niente lievitini o bighe ecc..per esigenze personali ho impastato la sera e messo in frigo l'impasto fino al mattino dopo. ho modificato qualche quantitativo come lo zucchero che mi sembrava poco, il lievito e la farina...insomma ho un pò stravolto la ricetta..!! Ma vediamo come si fanno!



BAULETTI AU SUCRE

Ingredienti per 20 pezzi:

250 gr di farina (metà manitoba e metà 00) + 50 gr
50 gr di zucchero
1 cucchiaino di sale (4 gr)
3 uova
2 cucchiai di latte
165 gr di burro morbido
5 gr di Lievito di Birra
Zucchero in granella
1 tuorlo per pennellare


Come già detto questo è un impasto diretto, ho diminuito la quantità di lievito facendo l'impasto la sera prima.
i 50 gr di farina in più sono da tenere di riserva, le mie uova erano più grandi della media ed ho dovuto aggiungerla. Ho provato a mettere il sale subito contrariamente alle regole, ho voluto seguire fedelmente (o quasi il procedimento). L'impasto deve venire molto morbido ma ben incordato. Ci vorrà un pò, ma vedrete che alla fine verrà bene.


  • Versare nella ciotola la farina (250 gr), lo zucchero, il sale ed il lievito sbriciolato (lontano dal sale).
  • aggiungere le uova ed il latte e cominciare ad impastare a bassa velocita con la foglia. Quando l'impasto sarà legato unire il burro morbido e riportare ad incordatura nel caso mettere il gancio. Unire a cucchiaiate i 50 gr di farina lasciando ben amalgamare tra una e l'altra.
  • Formare una palla (non preoccupatevi sarà molliccia), coprire il contenitore con la pellicola e lasciare un'ora a temperatura ambiente poi mettere in frigo.
  • La mattina dopo togliere la ciotola e lasciarla un pò a temperatura ambiente. NON deve ammorbidirsi troppo altrimenti faticherete a stenderla.. a questo punto con il matterello stendere in un rettangolo dello spessore di 5 mm. facendolo su carta forno leggemente infarinata ed infarinando anche la superficie dell'impasto.. quindi posizionarla in una placca da forno e rimettetela in frigo per un'ora.
  • Tagliare dei rettangoli di circa 5cmX7cm. con l'aiuto di una spatolina disporli nella placca di cottura.
  • Coprire con dei fogli di nylon e lasciare lievitare per circa 3 ore. non cresceranno molto ma vedrete che lo spessore aumenterà.




  • Pennellare con un tuorlo battuto con un cucchiaio di latte, cospargere con lo zucchero in granella e cuocere a 180° a metà altezza per 12 minuti circa o finche coloreranno.





Ottimi al naturale o farciti con quello che volete.! si conservano in freezer.


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------  

venerdì 25 marzo 2011

Cannoncini soffici alla Fragola e .......



Oooh buongiooorno..siamo a Venerdì..ed io mi sento decisamente più tranquilla e rilassata di qualche giorno fa..Ero così tesa come una corda di violino che avrei potuto suonare Vivaldi pettinandomi!!..nnnaaaggia..sì perchè martedì c'è stata la seconda udienza della causa per Mobbing che ho mosso nei confronti dei miei ex titolari (ve ne avevo già parlato)...ecco il Mobbing un argomento di cui si parla ancora molto poco ma che può avere dei riscontri decisamente forti ed a volte gravi per chi lo subisce..La decisione di andare avanti con la denuncia vi assicuro che non è facile come bisogna prepararsi che la cosa va molto per le lunghe..se pensate che nel mio caso sono quasi 5 anni che va avanti ed abbiamo fatto solo 2 udienze!!..e non è finita!..fatto sta che il male che mi è stato fatto è tanto e non ritengo giusto che questa gente odiosa la faccia franca!!..è ora di finirla!!..Non è facile vi assicuro..si scava spesso nel passato e in vicinanza di un incontro l'ansia è tanta..per non parlare poi di quel giorno che ci si ritrova nella stessa stanza con quegli esseri schifosi!!...

Chiudiamo il discorso e passiamo a qualcosa di più allegro....il mangiare..e cosa c'è di meglio!!..mi son resa conto l'altro giorno che a causa di questo mio nervosismo non avevo infornato niente da più di 2 settimane..praticamente dal mio compleanno...ODDIO!!!...così tanto??..2 settimaneeee!!?!?!?!..eh no dovevo rifarmi..e così ieri mattina ho deciso di buttarmi nei lievitati..tanto per cambiare..!!
E' una pasta lievitata leggera (poco zucchero e poco burro) che può essere usata come si vuole..treccine, brioches, focaccine, torta di rose, buchteln, ecc...un impasto per 100 formati e poi basta aggiungerci uvette, canditi, cioccolato ecc e cambia anche nel sapore..io l'ho provato in versione base..l'idea di un cannolo soffice farcito mi piaceva..subito l'idea era quella di fare una crema pasticcera poi mi è mancato il tempo ed ho optato per la marmellata che va sempre benissimo..L'impasto è semplice, si lavora bene ed abbastanza veloce con questa quantità di lievito..premettendo che è comunque sempre meglio metterne meno ed allungare i tempi..ma come si fanno??..Come ripeto ogni volta anche la quantità di liquidi non è perfetta nel senso che dipende dalla capacità di assorbimento della vostra farina..potrebbe servirne di più o meno..



CANNONCINI SOFFICI ALLA FRAGOLA

Ingredienti per circa 15 cannoncini
250 gr di farina 00
250 gr di farina Manitoba
25 gr di lievito di birra fresco (io una bustina di quello secco)
250 ml di latte tiepido (circa)
90 gr zucchero
50 gr di burro fuso
2 tuorli
zucchero vanigliato
scorza di limone grattugiata
4 gr di sale

Mescolare in una ciotola metà latte circa, il lievito e 3-4 cucchiai di farina tanto da ottenere una cremina..coprire con uno strato di farina, chiudere con nylon la ciotola e lasciare al caldo per circa 15 minuti o finché sulla superficie si formeranno delle crepe..

Aggiungere quindi lo zucchero, quasi tutta la farina, il latte le uova e gli aromi (praticamente vi avanzeranno sale, burro fuso, ed un pò di farina)...impastate il tutto finché si amalgama per bene poi aggiungere a filo il burro il sale e l'ultima farina..lavorate un pò l'impasto, otterrete un bel panetto liscio e ben lavorabile..! formate una palla e lasciate lievitare ben coperto finché raddoppia.. circa 2 ore..


Stendete l'impasto in un rettangolo a poco meno di un cm...tagliate delle strisce di 2 cm e partendo dalla punta dello stampino da cannoncino arrotolatele sormontandole leggermente..non serve imburrare..mettete nella placca con la chiusura sotto..coprite e lasciate lievitare circa un'ora e mezza (dipende sempre dalla temperatura in casa) o finché saranno il doppio...


Infornate a 180° per 12 minuti circa a metà altezza..sfornate e togliete gli stampini prima che siano freddi completamente..
Generalmente non pennello con uovo mi piacciono così semplici ma ciò non toglie che potete fare come più vi piace..
Riempiteli con Confettura di Fragole o Albicocche o Crema Pasticcera..ovviamente come tutti i lievitati il giorno dopo non sono più come appena fatti quindi consiglio la congelazione..
E' un impasto poco dolce e con poco burro per questo tendono a seccare presto..


BUON FINE SETTIMANA!!!

--------------------------------------------------------------

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

venerdì 18 marzo 2011

Kouglof per una colazione genuina!...



Non ho ancora capito come si chiama questo dolce..l'ho trovato scritto in più modi tanto che alla fine lo scrivo come mi viene al momento...a volte c'è l'H come kougelhopf, oppure nessuna come Kouglof o addirittura 2...poi c'è la P prima della F finale, o ancora in certi casi inizia per G...ma mettersi d'accordo no??..Dolce famosissimo originario dell'Alsazia presente in ogni panetteria e pasticceria! si presenta sempre con mandorle a scaglie in superficie zucchero a velo o glasse bianche con interno molto soffice e pieno di uvette..Il bello di questo dolce è che si collega a qualsiasi Festa, quindi Natale, Pasqua, vendemmie, fidanzamenti, matrimoni ecc..insomma va bene sempre e la scusa per gustarlo è sempre perfetta!!

venerdì 28 gennaio 2011

Pasta Plunder, Pain au Chocolat, Croissants....



Ma quanto mi piace sfogliare..!!..già si sa che mi piacciono i levitati, poi se si tratta di sfoglia mi diverto un sacco..il fatto di fare un impasto e poi unirlo a burro e piegare e piegare poi stare in ansia per vedere che ne esce ...mi piace!!... A Natale ho ricevuto in regalo un favoloso libro di ricette (tanto per cambiare!!) ma non uno di quelli di cuochi o pasticceri famosi, un libro di Dolci che si chiama "Dolci Dolomiti"..un bel librone pieno di ricette golose..tra le decine e decine di preparazioni sono stata attirata dalla Pasta Plunder..e che é? vi chiederete non è altro che un lievitato sfogliato, una pasta Croissants, una pasta base con la quale si possono fare molte preparazioni, dai classici croissants, al pain au chocolat, ai cornetti all'albicocca (fatti a ferro di cavallo ma questa è un'altra storia!!), ai danesi ecc..e perciò la settimana scorsa seguita dalle mia amiche della Pagina di FB quasi fosse un reality show ho provato a farla con tanto di foto mostruosa alla fine.

venerdì 3 dicembre 2010

Buchteln dal cuore di nocciole, miele e cannella..


Finalmente siamo a Venerdì..anche questa settimana è ormai finita ed è l'ennesima all'insegna del brutto tempo..è una stagione strana...con un freddo a giorni alterni ed un sacco di pioggia..!..senza tenere conto che con questi sbalzi si prendono raffreddori ed influenze senza accorgersene come ho fatto io andando a passeggiare per Verona sabato scorso..il risultato?..sono stata rimbambita tutta la settimana e con un raffreddore che non ricordavo di aver mai avuto...!!!
Ma non parliamo del tempo oggi, ma di questa buonissima ricetta..
Trovata in un calendario ma che ho praticamente stravolto nella lavorazione..risultato Buonissimo..!!!..non vedo l'ora di rifarlo e magari modifico pure l'interno..non che non mi sia piaciuto anzi, ma tanto per fare qualcosa di diverso..!!
E' un dolce lievitato tipico dell'Alto Adige composto da palline farcite generalmente di marmellata, pennellate per bene con burro fuso, messe in una teglia e fatte cuocere lasciando che si tocchino tipo il Danubio...servite poi possibilmente tiepide con una Salsa alla Vaniglia..
io devo dire che me le sono mangiate a colazione tagliate a fettine...ed ovviamente intiepidite!!



BUCTHELN CON CUORE CROCCANTE DI NOCCIOLE MIELE E CANNELLA

Ingredienti per uno stampo da 30 cm o 12 palline belle grosse:

500 gr di farina (io uso la solita del mulino, ma potete usare la Manitoba del Supermercato 300 gr e 200 di 00)
125 gr di latte tiepido
10 gr di lievito di Birra (la ricetta ne prevedeva 28)
2 uova
70 gr di zucchero
70 gr di burro
10 gr di sale
scorza grattugiata di mezzo limone
burro liquido per pennellare

Farcitura
100 gr di nocciole tritate
100 gr di noci tritate
250 ml di latte
50 gr di zucchero
2 cucchiai di miele
2 cucchiai di Rum
1 cucchiaino di cannella (io ne ho messo di più ma mi piace abbondare)

Preparare la farcitura anche il giorno prima e poi conservarla in frigo.
mettere a bollire il latte con lo zucchero, unire noci e nocciole tritate e continuate a mescolare spesso fino ad ottenere una crema..togliete dal fuoco ed unite miele, rum e cannella..

Preparare un lievitino sciogliendo il lievito nel latte, unire un pò della farina tanto da ottenere un cremina..poi coprire con uno strato di farina, coprire e lasciar eriposare finche non si formeranno delle crepe sulla superficie.

Unire le uova e lavorare per qualche minuto poi aggiungere metà zucchero e qualche cucchiaio di farina.. l'altro zucchero ed ancora farina..la scorza di limone ed ancora farina fino quasi a finirla..

Quando avrete un impasto ben amalgamato unite il burro morbido un pò alla volta lasciando che si assorba man mano..aggiungete anche il sale ed il resto della farina (2 cucchiai circa)..fate incordare bene finche si stacca dalla ciotola..

Formate una palla, coprite sempre con nylon e Lasciate lievitare fino al raddoppio (circa un paio d'ore)..
Stendere l'impasto formando un quadrato dello spessore di un paio di cm circa...tagliare 12 quadrati ..mettere un bel cucchiaino di ripieno su ognuno, unire gli angoli e richiudere per bene il saccottino schiacciando tra le dita i lembi della pasta (seconda foto piccola).




Pennellare per bene i saccottini e disporli nello stampo leggermente distanziati..coprire con un foglio di nylon e lasciare lievitare ancora fino al raddoppio..spennellare con altro burro ed infornare 1 180° per circa 40 minuti..






Nella foto qui sopra non è rappresentato il classico cubotto da Buchteln perchè avevo una pallina in più che ho cotto separatamente..comunque gli altri sono uguali..
Spero vi piaccia...

La settimana prossima vi posterò un nuovo Panettone con lievito di Birra ed un invito per voi....

CIAO CIAO!!!

AddThis