"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Lievitati Salati. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Lievitati Salati. Mostra tutti i post

domenica 10 novembre 2013

"Focaccia al Gruyère con Uova strapazzate saporite e formaggio" per il SWISS CHEESE PARADE



Ammetto che non sono una che viaggia molto per vari motivi per cui la mia conoscenza con lo Steet Food è piuttosto limitata. Il tutto si limita a qualche panino classico all'occorenza ed un cono gelato dove abito. Praticamente è quasi inesistende questo mondo fatto di pasti o spuntini veloci da prendere al volo. 

giovedì 24 ottobre 2013

FOCACCINE AL FARRO con Tonno, Peperoni e mozzarella di Bufala.. per un aperitivo, uno stuzzichino o quando volete!!


Io adoro letteralmente pizze, pizzette, focaccine, bocconcini, panini.. insomma tutto quello che ha come base un impasto morbido poi farcito in vari gusti.
Se poi si può variare con il tipo di impasto e di farina ancora meglio!! Mi piace completarle con vari gusti da quelle semplici con pomodoro e mozzarella a quelle più ricche.
In questo caso ho voluto utilizzare una farina di farro che ha donato un gusto particolare all'impasto perfettamente abbinato agli ingredienti con cui ho farcito queste focaccine.
Per farle così carine e precise ho usato degli stampini della LINEA PATISSERIE di KAISER con una misura perfetta per ottenere una porzione. (Art. 87-0076-9301)
Sono antiaderenti e di diametro 10cm infatti non li ho dovuti oliare e le focaccine si sono staccate perfettamente. Sono ottimi anche per preparare degli antipasti o finger food in base ai propri gusti e naturalmente anche per dolcetti e crostatine varie.

venerdì 28 giugno 2013

Focaccia bigusto al pesto..farcita! In casa, fuori casa o dove più vi pare! Sofficissima!!!



Decisamente... non ci si capisce più niente!
Un mese fa ci lamentavamo del freddo e della pioggia, ed effettivamente non se ne poteva più!!
La settimana scorsa finalmente vi ho pubblicato due ricette belle fresche ed estive ed oggi?? ecco che ripiombiamo in una stagione che con giugno non centra proprio nulla!!
Fuori sono meno di 20° e siamo a fine giugno! Che dire.. Anzi forse è meglio non dire nulla e prepararsi per la prossima ondata di caldo che sembra arriverà a giorni!!
Come ci prepariamo? Così!! Con una bella focaccia bigusto farcita.. da fare già a quadrettoni e portarsi in montagna o al mare ma anche in piscina o dove volete. E per mantenerla buona??
Detto fatto, c'ho pensato io a dare un nuovo utilizzo a questa "Schiscetta" (troppo carino questo nome!!!) di Gio' Style!
Si chiude ermeticamente è bella capiente e nel vassoietto sopra ci stanno belli comodi gli spiedini per accaparrarsi il pezzo più cicciottoso! Eheheh da buongustaia ovviamente l'idea era questa!
Ma andiamo subito alla ricetta sperando che venga presto il momento di riprepararla!! Beh, non è obbligatorio farla solo per i suddetti motivi ovviamente eh!!


venerdì 26 aprile 2013

La Focaccia alta e soffice a modo mio...

Proprietà di Morena Roana-all rights reserved


     Continua il periodo indaffarato, faticoso e pieno di impegni! Comincio a sentirmi decisamente stanca tanto da perdere qualche colpo ed avere la schiena a pezzi!
     Ma tengo duro perchè quello che sto facendo è molto importante e sono strafelice! Ogni tanto riesco a ritagliarmi qualche momento per preparare qualcosa per questo povero blog trascurato!
     Ieri mentre stavo in cucina a fare altro e pensando alla cena mi è venuto un certo languorino, una voglia di focaccia farcita ed ecco che dopo 30 minuti era bella impastata ed in lievitazione. Forse sarà simile a molte altre, forse anche uguale, io l'ho fatta a naso partendo dalla ricetta della pizza
     Per me è squisita, se la provate fatemi sapere. Provatela farcita, o con i pomodorini sopra, o la cipolla, o i peperoni, insomma come preferite!
 *****

venerdì 19 aprile 2013

Panini al Farro e Germe di Grano...quando prende la voglia di mettere le mani in pasta!



     E poi ti viene il pallino di impastare! Non che sia una novità per me eh. solo che l'idea di usare il KA, di dover lavare la ciotola, le fruste ecc..ecco..mi è presa la pigrizia. A volte capita di aver voglia di fare qualcosa ma al pensiero del dopo passa subito. Specialmente in questo periodo così impegnativo!
     E quindi ecco l'idea di impastare a mano, anche perchè a dire la verità mi piace proprio mettere le mani in pasta nel vero senso della parola. Certo a volte ti ritrovi con le mani impastrocchiate, ma poi con 4 mosse furbe tutto si sistema, basta non spaventarsi. Se poi ti va di fare un pane ed usare tutti quei pacchettini quasi finiti di farina che riempiono la credenza? Detto fatto e ti esce un bel pane profumato! Ora poi che ho cominciato ad usare il Germe di Grano il pane mi sembra decisamente più....PANE!!


martedì 26 febbraio 2013

Pane alla Robiola con Germe di Grano, un pane morbido ma così morbido....




     In questi ultimi anni, ho perso il conto di quanti impasti lievitati tra dolci e salati ho fatto..sono passata da vere e proprie schifezze ancora quando non avevo blog e bazzicavo appena in internet, ai risultati che ho ora e posso veramente sentirmi soddisfatta.!! Certo di cose da imparare ne ho ancora tantissime, ma posso dire che ormai conosco gli impasti e vedo subito se la cosa non mi quadra.

     Non vi dico quante cose macina la mia testa e quante prove devo fare...Questo è uno di questi esperimenti che mi frullavano in testa..

     Dopo le Focaccine con latte di Soia, il Pane con i Fiocchi di Patate, il Pane con la Ricotta, con la Philadelphia,  ed il Pane con i Fiocchi di Latte, mi mancava la Robiola!!
Ho rielaborato una ricetta che ho fatto più volte adattandola all'aggiunta di questo nuovo ingrediente, unendo anche del Germe di Grano.

     So che non sarà un ingrediente facile da trovare ma ormai nei negozi Bio, NaturaSì ed erboristerie penso ci sia. Ma a che cosa serve e sopratutto cos'è?
     Innanzitutto è la parte interna del cariosside, il chicco del grano, potremmo dire la parte più preziosa, ricca di vitamine del tipo B, vitamina A e D ma sopratutto è ricco di vitamina E, un'importante antiossidante. Migliora la resistenza fisica e la funzionalità mentale. Contiene anche tanti oligoelementi come zinco, potassio, fosforo ecc. Non dimentichiamo anche che riequilibra il colesterolo.

     Lo si trova sotto forma di fiocchi da aggiungere allo yogurt, al latte, alle insalate, zuppe ecc oppure in polvere tipo farina. (quello che ho io). Aggiunto in una quantità di circa 10% sul peso della farina migliora la lavorazione e la lievitazione oltre che il profumo.
La Robiola invece è un formaggio cremoso che sembra una ricotta ed è leggermente acidulo, ma non si sente affatto nel pane. Dona una particolare ed incredibile morbidezza e permette di diminuire i grassi nell'impasto.

Andiamo alla ricetta che è molto semplice e si prepara anche in fretta...

mercoledì 16 gennaio 2013

Ciabatta No-Knead ossia senza impasto facilissima!!




     Ci sono periodi tranquilli in cui ci si annoia, oddio per una donna noia è una parola grossa..ma comunque diciamo meglio periodi tranquilli, poche mail, pochi messaggi, a casa va tutto ok. Quasi quasi mi vien da pensare.."se avessi qualcosa da fare!" ...

     Poi invece ci sono dei periodi che si accumula tutto..richieste, post da scrivere, articoli, foto, ricette..ed ecco che penso.." ma verrà un momento di calma nooo?!!?"
Ecco ora sono in questo periodo, le cose da fare sono così tante e continuano a sommarsi che la giornata dovrebbe avere 48 ore e mi devo scrivere tutto quello che devo fare per non dimenticare nulla.!! Va beh, da qui al 27 gennaio ci sarà un bel po' di trambusto..poi vedremo!! ehehe!

     Cosa che però non scordo mai è di preparare qualche nuova ricetta per voi, che mi sia naturalmente piaciuta e che faccia venir voglia di provarla come è venuta a me.

     Dunque sono sicura che avrete già sentito parlare degli impasti "senza impasto" o meglio no knead: il Pane senza impasto, il pan brioches senza impasto, la pizza senza impasto ecc.. Un metodo che sta andando molto in voga ultimamente. Facilissimo anche per chi non sa impastare in quanto si uniscono gli ingredienti in una ciotola, si mescolano con una spatola e si lasciano maturare per minimo 18 ore. In questo lasso di tempo il glutine si sviluppa e forma la maglia glutinica.

     Ho già provato il panbrioches ed è buonissimo, prometto che appena lo rifaccio ve lo pubblico, ma ora vi voglio mostrare questa ciabatta che mi ha colpita la settimana scorsa.
Ho visto il video qui, quei 2 bimbi mi son piaciuti troppo e visto che è venuta bene a loro non potevo non riuscirci io.

     E' un pane che non contiene grassi, ha pochissimo lievito (che lo rende digeribile e duraturo) ed ha un profumo come dire..incredibilmente da pane..!!!
 

venerdì 28 dicembre 2012

Pane con i Fiocchi...soffice e leggero!

    
      Meno male che il Natale è passato, non ce la facevo più...Era un continuo di mangia e bevi..e bevi e mangia..Decisamente dovessi andare avanti così per un mese morirei scoppiando.
Ora ci tocca San Silvestro,  e poi ci sarà l'Epifania che darà inizio al periodo dei dolci fritti..USSIGNUR!!! Salvatemi!!
     Intanto per oggi parliamo di pane. Di un esperimento riuscito perfettamente che da un bel po' volevo provare e scaturito da questa  ricetta che non c'entra niente ma che mi ha incuriosita Mi mancava del pane morbido nel freezer ed infatti qualcuno qui si lamentava.
     Vi avviso che è un impasto morbido e quindi dovrete maneggiarlo e lavorarlo con pazienza, ma ne varrà la pena.
     Ho usato i fiocchi di patate (che non ci siano aromi vari) perchè li trovo comodi senza dover stare lì a lessare le patate, sbucciarle ecc...insomma è più veloce ecco..

martedì 16 ottobre 2012

Pane di Semola Rimacinata per il World Bread Day 2012




Oggi è la giornata mondiale dell'alimentazione

Quante persone ancora ogni giorno muoiono di fame perchè non hanno un minimo di sostentamento. 
Siamo nel 2012 ed ancora non si è riusciti a trovare una soluzione a questa piaga!
Dal 2006 i foodblogger si uniscono per questa occasione e pubblicano nello stesso giorno un post dedicato al pane per NON dimenticare! Il PANE questo alimento tanto semplice quanto buono e di prima necessità. Questo evento si chiama World Bread Day e quest'anno voglio farne parte anch'io con questa ricetta di Pane alla Semola fatto di ingredienti semplici, preso dal libro di Sara Papa ma completamente cambiato nelle quantità di liquidi e sale.
Il post originale di questo evento è di Zorra ed è lei che ha iniziato questa catena importante.
Inoltre in questa occasione in collaborazione con il gruppo di Cucinando capitanato da Valentina e Riccardo di cui faccio parte con altri foodbloggers: Valentina, Sarah, Sara e Paolo, Laura, Ramona, Claudia, Maky, Agostina abbiamo deciso di pubblicare delle ricette con ingredienti semplici e basilari proprio come questo pane.(QUI ci sono gli altri post)




PANE DI SEMOLA


Ingredienti:
500 gr di farina di Semola rimacinata
140 gr di latte
180 gr di acqua
15 gr di lievito di birra
1 cucchiaio di malto di riso
10 gr di sale

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida. 
Setacciare la farina nella ciotola, aggiungere il latte e l'acqua con il lievito tiepidi ed avviare l'impastatrice a bassa velocità.. dopo circa 30 secondi unire anche il malto quindi per ultimo il sale.
Impastare fin che si forma un panetto bello liscio quindi passarlo nella spianatoia e lavorarlo un po' a mano. Formare una palla e riporre nella ciotola leggermente unta, coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio. (circa un paio d'ore)

Infarinare leggermente la spianatoia di semola, rovesciare delicatamente l'impasto e dare qualche piega senza sgonfiarlo troppo e formare un bel panetto..
Foderare una teglia con carta forno e cospargere di semola quindi posizionare l'impasto. coprire con un foglio di nylon e mettere ancora a lievitare..Se non l'avrete sgonfiato dopo un'ora sarà pronto per essere infornato. 
Accendete il forno a 220°, Quindi cospargete bene il pane con altra semola e formate dei tagli con una lametta tenendola a 45° rispetto al pane. 
mettete sul fondo del forno una teglia vuota..buttateci 5-6 cubetti di ghiacccio quindi infornate e cuocete per 10 minuti con lo statico. Abbassate a 180° per altri  20 minuti ma controllatene il colore..
Sfornate, lasciate aperto il forno per qualche minuto quindi reinserite il pane mettendolo in piedi appoggiato alla parete e lasciatelo fino a raffreddamento.


E' un pane semplice, rustico dal buon sapore tipico del pane fatto con la semola!
e poi è bello con quel suo colore intenso. Non vedevo l'ora di tagliarlo e spalmarlo di formaggio. 
Tagliere e spalmino preso QUI fateci un giretto..!!


World Bread Day 2012 - 7th edition! Bake loaf of bread on October 16 and blog about it!


PS: Il Malto di Riso si trova nei negozi BIO

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

giovedì 30 agosto 2012

Focaccine al latte di Soia sofficissime!!!




Esiste un mondo virtuale parallelo a quello reale dove si incontrano persone più o meno belle, ci si da il buongiorno e la buona notte, si fanno gli auguri, si gioisce e si piange assieme! Ci si scambiano consigli e curiosità e spesso molto spesso Ricette. Questo mondo virtuale si chiama Facebook ed inizialmente non ne volevo sapere! Poi ho capito che non c'era nulla di male visto che ero io a gestirmi la cosa sia in privacy sia nell'accettare o meno contatti..a bloccare chi non mi piace o richiedere amicizia io stessa a chi mi va! Ecco in questo mondo virtuale c'è un tipo simpaticissimo che pubblica delle foto pazzesche di roba da mangiare! E sempre neglio orari giusti!!. 

Un giorno ha pubblicato un panino farcito incredibilmente goloso, ne sono stata catturata e non ho potuto non provare quel pane fantastico! Detto fatto, la prima volta ho usato Latte intero, sono venute buonissime ma non come volevo..Ho riprovato con Latte di soya ed incredibilmente erano un'altra cosa!! Provate anche voi!! Come sempre ho apportato leggere modifiche!!
Lui è Nuccio ed ha anche un blog andate a curiosare!! Blog di Max 

Come consiglio sempre mettete anche meno lievito se avete tempo allungando i tempi di lievitazione ne guadagnerete molto...






FOCACCINE SOFFICI AL LATTE DI SOIA

Ingredienti per 18 focaccine

500 gr di farina 00
500 gr di farina 0 per pane
80 gr di strutto morbido
200 ml di latte di soia
400 ml di acqua
1 bustina di lievito secco (o un cubetto da 25 gr di quello fresco)
20 gr di sale

Setacciare le due farine nella ciotola ed unire il lievito secco (Mastro Fornaio o altro).
Unire il latte di soia e l'acqua tiepidi quindi azionare la planetaria con gancio a bassa velocità ed impastare. Quando è quasi amalgamato unire il sale e lo strutto che deve essere morbidissimo.
Impastare ancora a bassa velocità per 5 minuti poi aumentare ed impastare fin che diventa un impasto bello liscio.

Passare l'impasto sulla spianatoia e lavorare ancora un po', quindi formare una palla e rimettere nella ciotola leggermente unta. Coprire con pellicola e lasciare lievitare in posto tiepido finche raddoppia (io 3 ore).

Spolverare leggermente di farina la spianatoia e rovesciare delicatamente l'impasto. Senza lavorarlo troppo tagliare dei pezzi di circa 100 gr, formare dei panetti facendo delle pieghine (vedi QUI)..poi rivoltare sotto sopra ed arrotolare leggermente..
Schiacciarle un po' e posizionarle sulla placca foderata di carta forno. Coprire ancora con fogli di nylon e lasciare lievitare..

Essendo piccoli lieviteranno in fretta specialmente se avrete fatto attenzione a non sgonfiare troppo l'impasto. Dopo circa 45 minuti se vedete che sono cresciuti bene ma non del tutto accendete il forno a 200° ventilato.

Spennellate i panini con del latte e con il pollice facendo molta attenzione formare delle fossette sulla superficie. Infornare nel ripiano centrale del forno passando subito sullo statico e cuocete per 17 minuti circa. Sfornare e lasciare raffreddare.

Una volta freddi questi Panini sono ottimi farciti o anche così semplicemente!! Soffici e morbidi insomma Deliziosi! Grazie Nuccio!!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

martedì 31 luglio 2012

" FRESELLE" : quando non si ha voglia di cucinare!!



L'altro giorno passeggiando annoiata per il centro tra una vetrina di scarpe ed una di vestiti tutti rigorosamente in saldo ma orribili.. mi si è accesa una lampadina.. O meglio mi si è stampata davanti una foto..
Era da un bel pezzo che non impastavo ed avevo voglia di mettere le "mani in pasta".. Non so perchè ma mi sono venute in mente le Friselle Pugliesi che avevo visto più volte in altri blog e riviste!..forse per il caldo, per la voglia di cose fresche o per una botta di sole in testa questa idea non mi è più passata!!
Le Friselle o Freselle non sono altro che un tipo di pane biscottato che una volta si prepararva per essere conservato a lungo e poi consumato durante la settimana..Consigliata da amici su fb sono finita qui e poi qui e qui..decisamente tutte versioni validissime ma una esclusa perchè serviva il lievito madre, una perchè aveva bisogno di tempi lunghi di preparazione alla fine mi sono fermata alla prima confrontando metodi di lavorazione, cottura ed ingredienti..Ne è uscito un miscuglio a mio parere molto ben riuscito.
Si possono utilizzare vari tipi di farine..ottimo così ho finito quei 200 gr di farina integrale..
Tradizione vuole poi che una volta pronte si immergano per pochi secondi in acqua poi i pomodori NON vanno tagliati a fette ma a metà e poi spappolati e spremuti in modo che il loro succo finisca nel pane.. Ovviamente io ho fatto le fette per un discorso fotografico..ehehe!!
Sono molto facili da fare, impastandole alle 14 circa si possono tranquillamente gustare a cena..
Non necessariamente vanno guarnite così, ma largo alla fantasia anche se quelle tradizionali sono proprio con pomodoro, origano ed olio d'oliva..


sabato 26 maggio 2012

Pane Bianco Casereccio a lievitazione naturale...ed ora chi mi ferma più??




   Giuro che ora non vi assillerò con le mie produzioni con LM anche se ho già in programma altri 2 impasti per domani..non posso certo lasciarla lì ad annoiarsi e rinfrescare sempre senza motivo? o no?!?!
   Dopo i GRISSINI questo è il mio primo pane buono..anzi proprio buono a lievitazione naturale..ne sono proprio orgogliosa..!!!
   Ovviamente qui a casa non lo mangiano perchè per loro solo pane sofffffffficissimo..e sappiamo che questo tipo di impasti non sono proprio così ma a me sta bene, così me lo mangio ehehe!.. direi che ho scelto un pane casereccio semplice per non complicarmi la vita al primo esperimento..eheheh!!
   L'avevo visto anche da lei e mi aveva proprio invogliata!!
Sempre dal libro di Sara Papa.. "Tutta la bontà del Pane". Con lavorazione modificata leggermente.

   Volete sapere come si fa?? ok! vi scrivo anche la quantità di lievito di birra ovviamente cambiano i tempi di lievitazione.
Non vi scrivo i tempi di lievitazione perchè ormai sapete che non sono sempre uguali. dipende dalla temperatura, dalla forza del lievito madre e da tutta un'altra serie di combinazioni. Dovrete farvi l'occhio e con l'esperienza capirete come gestire i tempi. ovvio che con il lievito madre se impastate il mattino ce l'avrete per cena..

PANE BIANCO CASERECCIO

Ingredienti per 2 pagnotte:

600 gr di farina 0
150 gr di lm oppure 12 gr di lievito di birra
350 gr di acqua (io 50 gr in più circa)
12 gr di sale (invece che un cucchiaino)

Avevo rinfrescato il lievito la sera prima ed anche il mattino. Si impasta sempre quando ha raggiunto la maturazione massima.

  Spezzettare il lievito nella ciotola della planetaria, aggiungere un pò d'acqua ed avviare a bassa velocità con la foglia.
  Aggiungere un pò di farina fino ad ottenere una crema, quindi alternare un pò d'acqua ed un pò di farina sempre mantenendo l'impasto morbido.
quando avrete unito tutta l'acqua (io ne ho aggiunto in più) unite il sale e dopo qualche secondo il resto della farina. Portate ad incordatura quindi cambiate e mettete il gancio. incordate bene di nuovo.
  Togliete l'impasto dalla ciotola, fate qualche piega, formate una palla quindi mettetela in una ciotola leggermente unta con olio d'oliva. Coprite con pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio in un posto caldo lontano da correnti d'aria.

  Quando sarà raddoppiato capovolgete delicatamente l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata. schicciate senza dare troppo peso con il palmo delle mani l'impasto quindi tagliatelo in 2 parti uguali. Prendete ogni pezzo, mettetelo con il tagli in alto e ripiegate in 2. Poi incartate cercando di inglobare aria nell'impasto (Vedete QUI come si incarta).
  Formate due filoni, metteteli nella placca foderata di carta forno, coprite con della pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio.
  A questo punto prendete una lametta e fate dei tagli sulla superficie.. Non tenendo la lama perpendicolare ma a 45° come se voleste spellarlo. ripassate anche 2-3 volte con mano decisa. quindi pennellate con acqua il taglio (questa l'ho imparata al corso e permette che i tagli si aprano in cottura).

  Infornate a 210° per 15 minuti poi abbassate a 180° per altri 35 minuti. spegnete il forno, togliete le pagnotte e rimettetele in forno in modo che rimangano in piedi appoggiate alle pareti. Lasciate finche si raffredda il forno con lo sportello semi aperto..
  Quindi mettete le pagnotte a raffreddare completamente sempre in piedi coperte con uno strofinaccio..



Ho già pronta la PM, domattina nuovo rinfresco e poi via..si impasta di nuovo!!
Ciao alla prossima!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

mercoledì 28 dicembre 2011

Pane alle Noci e Buon Anno Nuovo!

 
 
 
Approfitto di questi giorni di pausa per dedicarmi a qualche ricetta da proporvi. la prima è un pan carrè  alle noci. E' una ricetta che ho trovato forse una decina di anni fa in un numero di La Cucina Italiana ma che ho completamente modificato nel tempo per arrivare al risultato che volevo. Un pane soffice, gustoso e delicato nello stesso tempo. Morbido ma con qualche nota croccante. ottimo per accompagnare dei formaggi a pasta morbida. Ci si possono fare delle tartine, degli stuzzichini o anche semplicemente servirlo a tavola a fette. A me piace mettere le noci tritate in modo grossolano, preferisco sentire bene il croccante.
 
 
 
 PANE ALLE NOCI
 
Ingredienti per uno stampo da pan carrè da 30 cm circa:
500 gr di farina Manitoba del tipo non professionale (io ho usato la Spadoni)
150 gr di latte tiepido
120-150 gr di acqua tiepida
18 gr di lievito di birra oppure 4 gr di Mastro Fornaio
10 gr di zucchero
1 cucchiaio di miele
40 gr di burro morbido
10 gr di sale
140 gr di gherigli di noce tritati grossolanamente

mettete nella ciotola della planetaria quasi tutta la farina (tenetene 4-5 cucchiai da parte), il latte, 120 gr di acqua, il lievito, lo zucchero ed il miele. 
Impastate con il gancio finchè si forma un impasto liscio. Deve essere morbido eventualmente aggiungete qualche altro grammo di acqua. 
Unite il burro molto morbido e fate incordare, poi il sale ed un pò alla volta la farina rimanente. Formate una palla, rimettetela nella ciotola, coprite con della pellicola e fate lievitare in un posto caldo fino al raddoppio. In casa mia non era caldissimo ieri quindi ha impiegato circa 2 ore e mezza.
 
Sgonfiate l'impasto ed unite le noci. Impastate giusto il tempo perchè si amalgamino bene. Coprite e lascite riposare 15 minuti. A questo punto stendete un rettangolo di 30x20 circa. Arrotolatelo e mettetelo nello stampo foderato di carta forno. (qui come fare)
 
 
 

Coprire con un foglio di nylon e lasciare lievitare fino al bordo.
A questo punto infornare a 180° per 40 minuti, poi coprire con alluminio e cuocere per altri 10 minuti.
Sfornare e far raffreddare bene. Poi utilizzarlo a piacere.
 
 
 

Vi Auguro un Buon Anno Nuovo!!

 
---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 
 

mercoledì 12 ottobre 2011

Panini con i fiocchi di latte





Quante cose stanno capitando ultimamente..positive intendo e tutte grazie a questo mio splendido,
meraviglioso ed adorabile bloggino (per me ovviamente..hihi!!)..
Tutto è iniziato il 6 Maggio con il cooking session a Milano con Vallè..poi la proposta di lavoro..Un corso di Fotografia che desideravo da tempo e per finire...ta-daaaaa..questo fine settimana si va a Perugia all'Eurocholate in compagnia di altre 4 blogger..sono davvero emozionata!!..ma di questa avventura vi parlerò la settimana prossima..ah ed anche un'altra grandissima novità di cui ho ricevuto notizia proprio mentre scrivevo questo post..e che vi racconterò prossimamente...insomma tenetemi d'occhio perchè se ne leggeranno delle belle..EVVAIII!!!!!! Intanto visto che sono un pò di corsa come sempre ultimamente vi lascio questi favolosi panini con i fiocchi di latte..
Confesso che i fiocchi non mi piacciono, non mi sono mai piaciuti ma ogni tanto cado in tentazione e cedo davanti alla confezione..magari dico, riesco a mangiarli e mi piacciono pure..
Niente da fare, nemmeno questa volta mi sono piaciuti, quindi avendone prese 2 confezioni..della seconda non sapevo cosa fare..pensando e ripensando mi sono venuti in mente dei panini visti da Federica..beh, quando cerchi qualcosa va da lei e la trovi..!!.Ma quanto sforna???..
Risultato ottimo, sono veramente buoni!! io ho leggermente cambiato la lavorazione perchè non ho la macchina del pane e qualche ingrediente, ovviamente vi potete attenere alle dosi di Federica.. ..mi sa che dovrò ricomprare i fiocchi per rifarli!!ehehe!!




PANINI SOFFICI CON I FIOCCHI

Ingredienti per circa 18 panini

700 gr di farina per pane (io uso come sempre quella del mulino)
1 bustina di Mastro Fornaio
12 gr di zucchero
130 gr di latte
170 gr di acqua

200 gr di fiocchi di latte
1 uovo battuto
40 gr di burro
12 gr di sale

Mettere nella ciotola della planetaria la farina, il lievito, latte ed acqua, fiocchi e zucchero.. Impastare inizialmente con la frusta K quando è amalgamato per bene aggiungere l'uovo, per ultimi il burro morbido ed il sale. Se sentite che la macchina fatica cambiate e mettete il gancio.
Assicuratevi che l'impasto sia ben incordato, quindi coprite con della pellicola e lasciate lievitare circa 3 ore (ma quel giorno era un pò freschino quindi in teoria dovrebbero bastare anche 2)..Fino al raddoppio.. a questo punto sgonfiare l'impasto, fare qualche piega semplice e coprire. lasciare riposare per 15 minuti poi dividere in pezzi da circa 80 gr..formare delle palline e metterle sulle placche foderate di carta forno. Coprite nuovamente e fate riposare fino al raddoppio.
Pennellate con latte ed infornate a 200° per circa 20 minuti a metà altezza...
Mettete a raffreddare in una gratella..


Spero vi piacciano ed abbiate voglia di provarli..Con questo vi saluto e vi rimando alla prossima!!
CIAO CIAO!!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 1 settembre 2011

Filoncini semi-integrali all'olio...La cucina riapre i battenti!




      ma ciao...come sono andate le vostre vacanze..io come scritto precedentemente non sono partita..ho fatto solo qualche gitarella in giornata..Ormai quasi tutti sono tornati, le strade sono di nuovo trafficate ed in giro si vede molta più gente..ancora un pò riapriranno le scuole e via al casino più totale!
Riprendo in mano questo blogghino che ultimamente ho trascurato..sia perchè era un caldo fotonico che ero conciata stile calzino appena tolto dalla lavatrice, sia perchè accendevo il forno SOLO ed esclusivamente per quella cosa di cui vi parlerò più avanti, sia perchè qui di mangiare dolci e simili proprio non si aveva voglia..ieri però, resami conto che era finito il pane e che assolutamente non volevo comprarlo ho deciso di impastare..ed ecco  che mescolando farine, ricette e simili ho sfornato questi deliziosi Filoncini...semi-integrali perchè ho messo un pò di farina integrale..saporiti perchè ho messo la semola rimacinata e sappiamo bene che ha un profumo favoloso e morbidi dentro perchè c'è l'olio..mi piace un sacco cospargere i panini con la semola, la crostina viene bella croccante e quell'effetto di pane mezzo infarinato mi piace troppo..(ah, come sempre ci sono i copioni, le ferie non ha rinsavito certi cervelli, leggete a fine post!)




FILONCINI SEMI-INTEGRALI ALL'OLIO

Ingredienti per 18 pezzi da 90-100 grammi:

600 gr di farina Manitoba ad uso non professionale
250 gr di Semola rimacinata
150 gr di farina integrale
7 gr di lievito secco (Mastro Fornaio) o 25 di lievito di birra fresco
470 gr circa di acqua tiepida
100 gr di latte
130 ml di olio d'Oliva
50 gr di zucchero
20 gr di sale

(se mettete meno lievito è molto meglio, basterà allungare i tempi di lievitazione)
mescolare nella ciotola le farine, lo zucchero, il lievito, unire l'acqua ed il latte e cominciare ad impastare con il gancio a bassa velocità.
Quando sarà ben impastato unire poco alla volta l'olio ed il sale..non preoccupatevi se vi sembrerà che non venga assorbito, basterà eventualmente una manciata di farina e si impasterà perfettamente..

Passare l'impasto sul piano di lavoro appena infarinato e dare una lavorata a mano per qualche minuto.
formare una palla con pieghe sotto e riporre nella ciotola..Lasciare riposare un paio d'ore o finchè sarà più che raddoppiato..

Passato il tempo sgonfiate l'impasto, dividetelo in pezzi da 90-100 gr e formate dei filoncini assotigliando di più le estremità.(Guardate questo VIDEO per la formatura). Posizionateli nella placca cosparsa di semola, spolverateli anche sopra e mettete a lievitare coperti.
Dovranno raddoppiare oppure toccandoli con un dito si sentira che sono morbidi e rimarrà lo stampo...a questo punto avrete già il forno a 200°, quindi praticate dei tagli molto obliqui con una lametta ed infornate subito..15 minuti saranno sufficienti, metà altezza, non ventilato.
Come sempre guardateli sotto, se sono colorati sono cotti..in caso contrario lasciateli ancora qualche minuto.




**************************************************************************

IMPORTANTE:

c'è una tipa che si chiama Giulia che ha aperto un blog dove copia ed incolla i post interi con foto e ricette, non c'è un indirizzo mail, non si può commentare e quindi non la si può contattare..ha fino a ieri 20 miei post più molti altri di vari blog. Non metto il link diretto perchè non voglio farle aumentare le visite, ma siccome mi segue sicuramente leggerà e capirà..Beh vorrei dire a questa persona che in questi giorni è stata segnalata a blogger e che se non vuole ritrovarsi con il blog oscurato le conviene eliminare gli articoli.. Vorrei ricordarle che non può farlo, e che si informi meglio sulle regole..Legga anche quanto scritto qui sotto, c'è il copyright e può incorrere in cose spiacevoli..

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta. Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

martedì 2 agosto 2011

Filoncini Croccanti di Semola per un'estate strana...



          Secondo voi di cosa si parla più spesso nell'ultimo periodo?..a parte la politica, gli immigrati, le sparizioni inspiegabili di persone, omicidi irrisolti e poco di allegro, si parla principalmente di questa strana estate che sinceramente non si sa è stata brevissima e già passata, se non è ancora arrivata o se arriverà mai..!! 

          Dal mio punto di vista dalla zona in cui abito che è spesso piovosa posso dire che non è mai arrivata e nemmeno lo farà, quest'anno ha deciso di andare altrove, manco le stagioni vogliono più stare in Italia!..Se pensiamo che i primi 15 giorni di luglio era caldo, e poi mi son ritrovata con pantaloni lunghi e felpa non si può certo dire che trattasi di bella stagione!!..Il vantaggio di questo periodo così poco "caldo" è che non dispiace affatto pasticciare e tanto meno accendere il forno..
 L'altro giorno ho infatti deciso di impastare pane e brioches perchè qui a casa avevamo finito tutto..

         Questo pane è una leggera modifica da quello che ho fatto tantissime volte, modificando il tipo di farina ed un pò la lavorazione otteniamo un pane dalla crosta croccantina ma un interno morbido. Il profumo è quello tipico del pane di una volta..quello che ormai si sente raramente entrando in un panificio! io ho impastato la sera, l'ho fatto riposare in frigo e la mattina dopo formato..la giornata come detto sopra non era affatto calda quindi ha impiegato un pò a riprendere la temperatura ambiente e lievitare..ma si può tranquillamente fare in giornata..




FILONCINI CROCCANTI DI SEMOLA

Ingredienti per 20 pezzi da 90 gr circa:

500 gr di farina Manitoba (non professionale)
300 gr di semola rimacinata
200 gr di 00
1 cubetto di lievito
540 gr di acqua circa
70 gr di strutto o burro
20 gr di sale
25 gr di malto o miele

Mescolate in una ciotola tutte le farine.
Mettete nella ciotola dell'impastatore quasi tutta l'acqua (lasciando da parte circa 50 gr), il miele, il lievito sbriciolato e metà farina. cominciare a lavorare con il gancio a bassa velocità, man mano che si amalgama aggiungere a cucchiaiate l'altra farina facendola assorbire bene....unire poi lo strutto o il burro morbidi e per ultimo il sale..Impastare bene.. aggiungere a filo poca acqua fino ad ottenere un impasto morbido ma liscio ed incordato..
Lavorare un pò a mano, formare una palla e rimettere nella ciotola, coprire con della pellicola e lasciare lievitare per 2 ore circa o fino al raddoppio, sgonfiare lavorandolo un pò, riformare la palla e dopo un'ora  mettere in frigo fino al mattino dopo.
Il mattino togliere dal frigo e lasciare ambientare almeno un paio d'ore o finchè non è il doppio della massa iniziale..(qui dipende dalla temperatura).
A questo punto dividere in pezzi da 90 gr, arrotolare (vedi qui oppure il VIDEO della formatura delle baguettes) cercando di assotigliare le estremità.. e posizionare ben distanziati nelle placche con carta forno cosparsa di semola...Spolverare anche la superficie aiutandosi con un colino.
Lasciare lievitare fin quasi al doppio.
Accendere il forno a 220° fare dei tagli obliqui con una lametta. spruzzare dell'acqua all'interno del forno ed infornare a metà altezza..Cuocere per circa 20 minuti o fino a colorazione desiderata.
Il fatto di accendere il forno a 220° non vuol dire che si cuociono a quella temperatura, perchè comunque aprendo lo sportello sia per spruzzare che per infornare scenderà di parecchio. se usate il ventilato consiglio di spegnere la ventola prima di aprirlo in modo che esca meno calore possibile...

I tagli dovranno essere molto obliqui per ottenee un buon risultato.



Buono, profumato e Croccantino...


A questo punto è doveroso augurare a tutti BUONE VACANZE io sarò qui con voi quindi passate quando volete per un thè!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta. Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 18 febbraio 2011

Da quanto le cercavo e finalmente.......BAGUETTES!!!!!




Da quanto tempo cercavo la ricetta giusta per fare le baguettes..ne ho provate un'infinità, ma nonostante venissero bene non mi soddisfacevano fino in fondo, finchè non ho trovato questa sul suo blog.. Ammetto che è rimasta nella pila di ricette da provare per un bel pò, ma alla fine mi sono decisa e l'ho fatta..la prima volta sono venute brutte...ma proprio brutte...il forno mi ha fregata e finche si decideva di arrivare a temperatura sono slievitate..però erano buone!..passato un pò di tempo calcolando fra le varie cose da fare (sapete che accendo il forno 1 o 2 volte al massimo a settimana!!!) è arrivato il momento di riprovarci!....Che soddisfazione ieri quando le ho sfornate !!!!!...bellle..croccanti e buonissime!!!..Yuppiiiiie!!!! e pensare che per disattenzione ho fatto la dose intera per cui sono stata costretta a fare l'impasto 2 volte e a finirlo a mano..sì perchè la biga era per un impasto che richiedeva poi 1 chilo di farina...e chi lo fa impastare al kitchen aid?...ma meno male dico io...prima di sera ne erano già sparite la metà!!!...Sono pericolose...non si finisce di mangiarle..se poi decidete di farvi un bel panino super imbottito per cena...si salvi chi può!


venerdì 4 febbraio 2011

I Montasù...Panini morbidi e facili!


Ed anche per questa settimana siamo a Venerdì..oggi vi propongo un lievitato..un pane buonissimo che piace molto qui a casa..e sapete quanto sono delicati..all'inverosimile direi..tanto da farmi passare la voglia di mettermi con le mani in pasta..!!!!!!!!!
Ho fatto una leggera modifica alla ricetta delle Mantovanine..che vanno benissimo così come sono, ma qui dicono che sono dure..provate e poi mi dite se possono essere considerate dure.!!!..No comment!!
Oggi sono di poche parole..per cui andiamo subito alla ricetta..

MONTASU'

Ingredienti per 18 pezzi da 90gr

500 gr di farina 00
400 gr di farina forte o Manitoba
100 gr di farina di riso
25 gr di Lievito di birra o una bustina di Mastro Fornaio
520 gr di acqua tiepida
70 gr di strutto
25 gr di miele o malto
20 gr di sale

io lo faccio nella planetaria..ma si può tranquillamente fare a mano..
mettete nella ciotola le farine, il lievito, il miele e l'acqua..tenetene un pò da parte, la aggiungerete se necessaria...a me serve tutta..
Avviate con il gancio a bassa velocità..lasciate amalgamare bene poi aggiungete lo strutto a pezzi un pò alla volta ed il sale..lavorate per una decina di minuti finchè si impasta bene bene..
Passate l'impasto nel tavolo e lavoratelo qualche minuto giusto per renderlo ancora più liscio e dare qualche piega..rimettetelo nella ciotola, coprite con pellicola e mettete a lievitare un'ora e mezza in un posto caldo..(nel mio salotto ci sono 25°)..quindi se da voi fa più freddo allungate a 2 ore o quando vedete che è più del doppio.






Dividete l'impasto in pezzi da 90 grammi e formatene dei rotolini come in foto..Stendete ogni rotolino in una striscia sottile..arrotolate entrambi le punte verso il centro e quando i rotolini sono vicini incrociate e sormontate..schiacciate bene con un dito nel centro altrimenti sia in lievitazione che in cottura scivolerà la parte sopra..Mettete i panini sulla placca da forno ricoperta di cartaforno..coprite con un foglio di nylon e mettete a lievitare..nel mio salotto un'ora più il tempo che si scaldi il forno a 200° quindi quasi mezz'ora..!!
infornate a metà altezza forno statico mer 15 minuti....le placche che aspettano di essere infornate non tenetele al caldo altrimentii nel frattempo la lievitazione andrà troppo avanti quindi passatele in un posto più fresco..io non pennello il pane prima di infornarlo infatti si vede che la superficie è grezza ma se volete potete farlo con del latte..




Vengono dei panini morbidi e delicati..veramente ottimi...mi ricordano quasi quelli che mangiavo una volta..li compravo in un panificio che poi purtroppo ha chiuso perchè il proprietario è andato in pensione..ovviamente potete fare anche altre forme!

Ciao e buon fine settimana...!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 




lunedì 17 gennaio 2011

LA PIZZA...come piace a me e non solo!...


Spesso mi capita di parlare della mia pizza su fb e mi viene chiesto come la preparo..chissà perchè fin'ora non l'ho mai pubblicata, probabilmente perchè appena la si sforna non si aspetta certo di fare 2 scatti e rischiare di mangiarla fredda...la settimana scorsa l'ho rifatta per l'ennesima volta e visto che ne faccio sempre due la seconda (che di solito metto a congelare) l'ho tenuta per le foto.

dunque questa ricetta la faccio ormai da qualche anno, le dosi sono quelle delle Simili ma io non seguo tutti i loro procedimenti...con il tempo ho imparato a conoscere l'impasto e quindi ho trovato un sistema a me congeniale e dagli ottimi risultati!..
Fatta ormai un'infinità di volte cambiando anche la farina alternandola a Kamut, ai cereali, integrale o sostituendo il 10% con quella di riso..
La quantità di lievito è variabile in base alla stagione, alla temperatura dell'ambiente ed al tempo a disposizione..Sempre meglio impastarla presto con meno lievito in modo che risulti più leggera..non resta che provare e regolarsi con i proprio tempi!..a questo punto vi scrivo come l'ho fatta l'ultima volta, poi sta a voi provare come volete..




PIZZA IN TEGLIA

Ingredienti per 2 placche da 27x36 cm

450 gr di farina (io uso quella per il pane, ma va bene anche metà 00 e metà manitoba del super)
50 gr di farina di Riso (oppure va bene tutta farina 00+manitoba)
250 gr di acqua tiepida
50 gr di Olio EVO
10 gr di sale
8 gr di lievito di birra (come detto sopra ne potete anche mettere di più ma direi non oltre i 12 gr)


Ho impastato alle 14.30 mettendo nella ciotola farine, lievito, ed acqua ho fatto lavorare per 2-3 minuti con il gancio alla velocità 1 poi ho aggiunto olio e sale..impastato a velocità 2-3 per qualche minuto poi a mano quel tanto per rendere l'impasto liscio..ho formato una palla e rimesso nella ciotola..chiuso con della pellicola e messo a lievitare..ormai erano le 15.00..
alle 17.00 ho diviso a metà l'impasto, ne ho formato 2 palle e coperto a campana per 30 minuti..(l'impasto messo nel piano di lavoro e coperto con una ciotola rovesciata).

ho messo giusto un filo d'olio nel centro delle placche (senza carta) e spalmato leggermente lasciano liberi di almeno 5 cm i bordi (tranquille non si attaccherà)..con molta pazienza ho messo gli impasti nel centro e picchiettando delicatamente ho steso gli impasti fino ai bordi..(se ad un certo punto risulta nervosa basta coprirla e lasciarla riposare qualche minuto, intanto proseguire con l'altra)...ho coperto con dei fogli di nylon e messo da parte...nel frattempo ho preparato tutti i miei ingredienti..

Farcitura:
passata di pomodoro
2 cucchiai di olio evo
sale
origano (facoltativo)
mezzo cucchiaino di zucchero (facoltativo ma toglie l'acidità del pomodoro)
250 gr di mozzarella tagliata a dadini(125 per pizza)
prosciutto cotto, funghetti
pomodorini gligliati sott'olio 

Per la quantità del pomodoro vado ad occhio, si va anche a gusto personale io prendo una scodella di quelle per il latte...ci metto del sale, un giro di olio, origano e mezzo cucchiaino di zucchero poi lo intiepidisco giusto qualche secondo in microonde ma appena appena...
per la farcitura si può mettere quello che su vuole, la base di solito è pomodoro e mozzarella ma a volte metto anche lo stracchino (che è più leggero) e magari altre volte qualche pezzetto di gorgonzola..


Alle 18.30 circa ho spalmato le pizze con il pomodoro..l'impasto era bello cresciuto e cicciottoso...con le dita ho fatto i famosi camini picchiettando sulla superficie come si fa per la focaccia genovese..(presente??) formando dei buchi nei quali poi si è infilato il sugo..(buoooono!!!)..ho messo la mozzarella tagliata a dadini piccoli, il prosciutto spezzettato, i funghetti ben scolati ed i pomodorini tagliati a pezzettini..sono molto saporiti per cui bastano dei piccoli pezzetti qua e là!!..(provateli sono squisiti!)..

ho infornato la prima alle 19.15 alla massima temperatura (circa 250° che si abbassa sicuramente aprendo lo sportello) portando poi a 230° per 9 minuti nella prima tacca del forno..per vedere se è cotta io alzo un angolino con una spatola e se ha preso un bel colore rosato è pronta se invece è bianca la lascio ancora dentro per 1 minuto..quando dovete controllare la cottura toglietela dal forno e chiudete lo sportello..anche pochi secondi bastano per abbassare di 30-40° la temperatura che poi pregiudicherebbe la cottura dell'altra..

come avete visto l'ho lasciata per parecchio tempo nella placca questo ha fatto sì che lievitasse ancora rendendo poi la pasta cotta perfettamente e leggera...!! Ciò non toglie che però possiate anche farcirla ed infornarla subito, dipende dal risultato che si vuole ottenere e dal tempo a disposizione..!



PICCOLO COMUNICATO: se andate nel blog di Tiziana trovate una mia Intervista se volete andate a leggerla per sapere un pò più di me..e magari lasciate un commento....
a questo punto direi......BUON APPETITO!!! e se la provate fatemi sapere!!!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 



venerdì 19 novembre 2010

Pain au lait navette de Christophe


E siamo a venerdì...e continua a piovere, ormai sono settimane e non se ne può proprio più..va beh intanto io cerco sempre di trovare la scusa per combinare qualcosa..ultimamente vi ho riempiti di dolci, ma sapete che è il mio debole è più forte di me!!...però oggi vi voglio proporre un lievitato, perchè proprio questo?..
La settimana scorsa ho ordinato 4 libricini manco a dirlo tutti di Pasticceria..uno di questi è "Leçons de patisserie", "Les brioches et viennoiseries de Christophe" di Christophe Felder..come sempre vengo attirata da tutte ma proprio tutte le ricette e prima o poi le devo provare..ma visto che mi serviva del pane ho provato questo..
Pane al Latte??..mah direi piuttosto pane al BURRO..è molto molto buono, burroso appunto, morbidissimo direi perfetto per dei paninetti da tartine...i miei vecchietti che voglio sempre cose morbidine ringraziano!
L'unica cosa che mi dispiace è che volevo fare le foto dei passaggi ma con il tempo di questi giorni sono venute terrificanti..e si sa andare di diaframma, tempo di esposizione, ISO, cavalletto e cavo impastando e formando il pane non è semplicissimo..cercherò pertanto di spiegarvi al meglio come fare..

PAIN AU LAIT NAVETTE DE CHRISTOPHE

Ingredienti per 24 pezzi:

15 gr di Lievito
230 gr di latte
500 gr di farina (metà 00 e metà Manitoba ad uso non professionale)
60 gr di zucchero
10 gr di sale
2 uova
230 gr di burro morbido
1 uovo per spennellare

ho usato lo stesso metodo del libro, ho però diminuito il lievito.

Mettere nella ciotola latte e lievito e scioglierlo bene, coprire con la farina, il sale, lo zucchero e le uova. Impastare con la foglia o con un mestolo per chi lo fa a mano fino ad ottenere un impasto incordato...anche se un pò grumoloso.

A questo punto unire il burro a pezzi e lavorare sempre con la foglia a media velocità o con le mani..impastare fino ad ottenere una massa liscia, lucida, incordata e morbida..

Coprire e lasciare lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore)

Spolverare leggermente il piano di lavoro e stendere la pasta in un rettangolo dello spessore di circa un cm, avvolgetelo nella pellicola o mettetelo in un vassoio coperto e riponetelo per 2 ore in frigo..qui io avevo sbagliato i tempi, non ero al massimo della voglia causa influenza e l'ho lasciato fino almattino dopo..

Riprendere l'impasto rettangolare, tagliarlo in 24 pezzi o anche più piccoli, nel libro sono da 30 gr..
Prendere ogni rettangolo e schiacciarlo leggermente in modo da appiattirlo ancora un pò, portare un lato lungo verso il centro, schiacciare un pò con le dita..portare al centro anche l'altro lato e schiacciare..piegare a metà ed arrotolare leggermente con il palmo della mano in modo da farne un rotolino lungo circa 10 cm..se nel frattempo i pezzi tendessero ad ammorbidirsi troppo (causa il burro) tenerli in frigo mentre si formano altri rotolini..
Riporli ben distanziati nella placca coperta di carta forno..coprire con nylon e lasciare lievitare..non metteteli in un posto troppo caldo, il burro si ammorbidisce e rischiano di afflosciarsi..
dopo circa un'ora e mezza o quando schiacciando leggermente con un dito ci mette un pò a riprendere forma spennellare con uova battuto leggermente ed infornare a 180° per 15 minuti (anche qui ho dovuto allungare i tempi, era scritto 8 minuti ma erano decisamente pochi).
Consiglio comunque di controllarli a vista.

Secondo me sono ottimi per un buffet, buoni sia con farciture salate che dolci..



Stamattina ho saputo con grande sorpresa e gioia che uno dei miei post è stato giudicato
POST DEL MESE
sul sito de "La cucina Italiana" andate a scoprire quale!!!



e con questa bella notizia vi Auguro buon fine settimana!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

AddThis