"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Focaccine. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Focaccine. Mostra tutti i post

giovedì 18 settembre 2014

Brioches soffici Cannella e Cacao ed una nuova forma per giocare con gli impasti!



Buongiorno mondo, oggi niente chiacchiere! Andiamo direttamente alla ricetta. Sì perchè con il freschino di questi giorni mi è presa la voglia di impastare e di giocare con le forme ed ho fretta di farvi vedere cosa ho combinato. Sapete ormai che adoro fare i lievitati dolci e adoro ancora di più giocare con gli impasti. Vuoi perchè scopro sempre nuove forme, vuoi perchè mi escono per sbaglio va a finire che trovo sempre nuove combinazioni.
In questo caso come base ho utilizzato una ricetta del libro SOFFICE SOFFICE, adattandola alla farina usata e cambiando gusto.

venerdì 11 luglio 2014

Focaccine dolci soffici, talmente soffici da non poterle toccare



Complice il tempo autunnale di questi giorni con temperature che vanno dai 14° ai 18° al massimo, la voglia di impastare si è rifatta viva! Da tanto tempo infatti a parte il solito pane che ormai faccio ad occhi chiusi avevo un po' tralasciato i lievitati dolci per mancanza di tempo.
Quindi eccomi qui con una ricetta che mi ha entusiasmata per il risultato. Mi ha fatto tribolare un po' ma poi sono riuscita a domare l'impasto e quello che ho ottenuto sono delle focaccine sofficissime. Talmente soffici che una volta sfornate tendevano a sedersi su loro stesse.
Era la prima volta che facevo un impasto con le patate. Ho sempre usato i fiocchi per comodità come ad esempi in queste CIAMBELLINE oppure in questo PANE, in questa FOCACCIA buonissima o in QUESTA. Poi a volte ne butto una manciata anche nell'impasto per la PIZZA.
Invece ho voluto provare le patate visto che in questi giorni devo sperimentare alcune cose. 

martedì 8 aprile 2014

HOT CROSS BUNS direttamente dalla tradizione anglosassone



Ciao a tutti, si stanno avvicinando le festività Pasquali e di conseguenza il web e non solo pullula di ricette tipiche per questo periodo.

Anch'io non potevo non far parte di questo continuo pubblicare ricette, peccato che il tempo sia sempre pochissimo e tra una cosa e l'altra mi ritrovo sempre all'ultimo senza qualcosa per voi. A questo proposito mi scuso se le risposte ai commenti non sono così veloci. Inoltre vorrei anche dire che c'è la moderazione dei post quindi la pubblicazione non è immediata ma solamente dopo che ne ho preso visione.

martedì 25 marzo 2014

Focaccine di Pasqua


Oggi ho deciso di farvi un regalo e cioè di pubblicare un'altra ricetta tratta dal mio libro SOFFICE SOFFICE.
La prima è stata QUESTA che mi piace molto ed è anche piaciuta altrettanto. Spero che anche quella di oggi possa essere di vostro gradimento.
Sono delle focaccine lievitate molto semplici che potrete preparare per la colazione di Pasqua o anche da confezionare singolarmente e regalare.

venerdì 2 novembre 2012

Le Veneziane con la Crema e si ricomincia ad impastare....

        Nella stagione calda appena passata sono stata leggermente sotto una forma di letargo. La voglia di fare torte, dolci vari e lievitati era come rallentata ed infatti poche sono state le mie pubblicazioni.
Da qualche giorno però complice il frescolino per non dire freddo, la stufa accesa ed il ritorno ad una vita più casalinga ha riacceso in me la voglia di impastare. 
    Queste deliziose Veneziane le avevo viste da lei qualche mese fa. 7-8 o forse più e me ne sono innamorata. Sono rimasta con la promessa che le avrei fatte quanto prima ed allora eccole qua. Detto fatto. Ovviamente c'ho messo lo zampino e qualche piccola modifica l'ho fatta nella lavorazione e nella quantità di latte tenuto conto che ormai so che la farina che uso ne richiede di più.
       Meno lievito, ma giusto un po' e quindi tempo più lungo di lievitazione. Mi sa anche che nella mia cucina i saccaromiceti erano ancora addormentati perchè l'impasto ha impiegato un po' a crescere.
Ma andiamo subito alla ricetta altrimenti le mie fans di fb mi uccidono visto che le ho fatte attendere.!


venerdì 18 marzo 2011

Kouglof per una colazione genuina!...



Non ho ancora capito come si chiama questo dolce..l'ho trovato scritto in più modi tanto che alla fine lo scrivo come mi viene al momento...a volte c'è l'H come kougelhopf, oppure nessuna come Kouglof o addirittura 2...poi c'è la P prima della F finale, o ancora in certi casi inizia per G...ma mettersi d'accordo no??..Dolce famosissimo originario dell'Alsazia presente in ogni panetteria e pasticceria! si presenta sempre con mandorle a scaglie in superficie zucchero a velo o glasse bianche con interno molto soffice e pieno di uvette..Il bello di questo dolce è che si collega a qualsiasi Festa, quindi Natale, Pasqua, vendemmie, fidanzamenti, matrimoni ecc..insomma va bene sempre e la scusa per gustarlo è sempre perfetta!!

Comunque per questo ultimo venerdì invernale, post-festivo (nel senso che viene dopo una festa e che mi fa pensare che oggi è lunedì) vi faccio vedere questo lievitato fatto qualche settimana fa e preso dal libro di Christophe Felder. Ovviamente le mie personali modifiche nella lavorazione per ottenere un risultato a mio avviso buono. Non esageratamente dolce, perfetto per la colazione o per il thè e perchè no anche con un pò di marmellata...



KOUGLOF

Ingredienti per il lievitino
13 gr di lievito di birra
70 gr di acqua
100 gr di farina 00

Ingredienti per l'impasto
150 gr di farina 00
300 gr di farina manitoba o una buona 0
2 uova
250 ml di latte
80 gr di zucchero
2 cucchiaini si sale
130 gr di burro morbido
la scorza grattugiata di un'arancia
100 gr di uvetta
2 cucchiai di Rum
burro per gli stampini e mandorle affettate

Come sempre tempi e dosi dei liquidi non sono fissi bisogna regolarsi sulla capacità di assorbimento della propria farina e sulla temperatura dell'ambiente.



Preparare il lievitino mescolando gli ingredienti coprire con uno strato di farina dell'impasto e lasciar lievitare finché si formano delle crepe circa mezz'ora. nella foto si vede che spunta dalla farina!



nel frattempo ammollare l'uvetta nel Rum

aggiungere al lievitino una parte di latte e lo zucchero e cominciare ad impastare. aggiungere via via alternando latte e farina e poi le uova e la scorza di Arancia..incordare bene..poi unire burro morbido e sale.una volta incordato l'impasto aggiungere le uvette asciugate e lavorare giusto il tempo necessario perché si amalgamino bene.



Coprire con la pellicola la ciotola e lascia lievitare fino al raddoppio..circa un paio d'ore..a questo punto dividere l'impasto nella pezzatura voluta formare delle palline e metterle negli stampini imburrati e cosparsi con mandorle affettate..schiacciandole un po'..i miei stampini misurano circa 10 cm di diametro nella parte larga ed ho pesato 140 gr di impasto per ogni pezzo..calcolate comunque meno di metà..

Coprire e far lievitare fin quasi al triplo..infornare a 180° per 20-25 minuti circa a metà altezza..

Mettere a raffreddare su una gratella e cospargere con zucchero a velo..





Altra cosa..ultimamente ci sono moltissimi contest, raccolte ecc..tutte molto belle ed interessanti..non assicuro la mia partecipazione in quanto cucino molto poco e non posso farlo specificatamente per questo o quel Contest ma anzi devo fare quello che poi viene mangiato..Però raccolgo i vari banner a fondo pagina..e se c'è l'occasione partecipo volentieri...ma se così non è spero non ve la prendiate!


BUON FINE SETTIMANA

--------------------------------------------------------------

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 5 febbraio 2010

Treccine al profumo d'Arancia a Lievitazione Naturale..EVVAI!!!


Embè..sarà anche una cavolata, ma io sono orgogliosa di queste MIE Treccine, eh sì perchè è la prima ricetta che ho sempre fatto con Lievito di Birra (QUESTA) e che ho convertito a Lievitazione naturale ottenendo lo stesso se non migliore risultato...belle, Soffici e profumate all'arancia senza retrogusti!!..lasciatemelo dire, sono proprio stata Brava!!
la prima volta che le ho fatte erano venute benino, buone e profumate ma non sofficissime come volevo...colpa mia che dovevo avere più pazienza ed attendere di più la lievitazione..
Inoltre questa volta ho fatto l'impasto la sera prima, così mi è bastato formarle la mattina e cuocerle nel pomeriggio!! EVVAI!!!..
Le foto le ho fatte che erano appena uscite dal forno...ancora fumanti per cogliere l'ultima luce disponibile per cui niente foto dell'interno, ma se vi fidate vi assicuro che erano MOOORBIDE!!!
Ieri è stata una giornata piuttosto impegnata, ho fatto una torta di compleanno, dei simil Macaron, i Quadrotti di Mele ed Amaretti per mio cognato (che doveva portare via!) e queste Treccine, quindi pensate un pò com'ero ieri sera..ma nel complesso ero proprio contenta!!!
Ok ok ok..basta chiacchiere passiamo allo svolgimento del Tema.......OPS!! della Ricetta!!





TRECCINE DOLCI AL PROFUMO D'ARANCIA A LIEVITAZIONE NATURALE


Ingredienti:

400 gr di Farina 0 o in alternativa Manitoba del Supermercato
150 gr di Pasta Madre rinfrescato la mattina o nel pomeriggio
100 gr di latte
50-70 gr di acqua
100 gr di zucchero
60 gr di burro morbido
1 uovo
4 gr di sale
la raspatura di un' arancia o aroma

per prima cosa bisogna essere sicure che il lievito non abbia un profumo acido, io infatti l'avevo rinfrescato lunedì e poi mercoledì pomeriggio..

MERCOLEDI' ORE 22.00

ho messo nel cestello della Macchina del Pane il lievito spezzettato, l'acqua, il latte, l'uovo e l'aroma ho avviato il programma impasto per amalgamare bene il tutto..
ho poi aggiunto la farina, lo zucchero, il burro ed il sale ed ho lasciato finire il programma..poi l'ho riavviato....alla fine ho lavorato un pò a mano e rimesso a lievitare tutta la notte coperto..

GIOVEDI' MATTINA ORE 10.30 CIRCA

ho sgonfiato un pò l'impasto, l'ho diviso in 3 parti uguali, ne ho fatto dei rotoli ed ho formato una treccia lunga che ho poi troncato in pezzi lunghi circa 11 cm. ottenendo così delle treccine..(magari la prossima volta farò delle foto di questo passaggio).
Posizionate nella placca, coperte e fate lievitare fino al raddoppio...
prima di infornarle le ho pennellate con latte e cosparse di zucchero semolato

Cottura a 180° metà altezza, statico per 20 minuti circa...





e con queste belle Treccine per la Colazione vi auguro Buon Fine Settimana!!


mercoledì 13 gennaio 2010

Le Foccacine con l'uvetta e le gocce di Cioccolata!..Quando le mangio ritorno bambina!!


Quand'ero bambina ricordo che mia nonna mi portava in paese a fare spese..si andava a piedi lei non guidava..non era vicinissimo, c'era da sgambettare...una cosa che ho impressa è il freddo..non c'erano quei cappottini imbottiti di adesso e nemmeno le scarpe, i miei piedini diventavano pezzi di ghiaccio ed io tremavo come una foglia..Mi portava allora in una Caffetteria Pasticceria dove mi faceva bere una bella cioccolata calda..poi ci si fermava a comprare il pane e mi prendeva sempre delle focaccine con l'uvetta...
In una di quelle uscite pioveva e faceva un freddo incredibile..avevo i piedi bagnati ed ero infreddolita..ricordo che mi portò in un negozio e mi comprò un paio di scarpe nuove, la commessa sentendo quei 2 ghiaccioli mi massaggiò e riscaldò i piedi...se ci penso mi sembra di sentire ancora le sue mani calde...Una volta cresciuta non ho più mangiato quelle focaccine fino a quando non ho avuto l'occasione di fare queste che mi hanno riportato indietro nel tempo..!!
Ricetta delle mitiche Sorelle Simili...quando mai non ne azzeccano una!!!
Ho solo dimezzato il Lievito allungando i tempi di riposo...ma lo diminuirò ancora..

LE FOCACCINE

Ingredienti per 16 focaccine

750 gr di farina forte
200 gr di acqua
25 gr di Lievito
150 gr di Burro
25 gr di Strutto
100 gr di zucchero
8 gr di Sale
2 uova

150 gr di gocce di cioccolato
150 gr di uvetta

Ho usato la macchina del pane per impastare, ma voi fate come volete potete farle anche a mano o con una planetaria..

preparare il Lievitino mescolando 200 gr di farina, 125 gr di acqua ed il lievito sbriciolato fino ad ottenere un impasto liscio, passarlo in una ciotola..coprire e lasciare lievitare fino al raddoppio (circa un'ora)..

Passato il tempo mettere nel cestello il resto dell'acqua, il burro e lo strutto morbidi, lo zucchero e le uova, avviare il programma impasto..aggiungere man mano a cuchiaiate la farina rimasta (550 gr), il sale ed il lievitino..Lasciare impastare fino alla fine del programma, poi dare una leggera impastata a mano..


A questo punto bisogna aggiungere uvetta e cioccolato all'impasto, quindi pesarlo e dividerlo in 2 parti uguali..ogni parte dividerla in altri 4 pezzi, appiattirli ed impilarli uno sull'altro mettendo tra di loro l'uvetta ammollata e ben asciugata o le gocce di cioccolato...dare un'altra impastata finche non si otterranno 2 palle omogeneee...una al cioccolato ed una con l'uvetta..


Passare ogni palla in una ciotola diversa, coprire e lasciare lievitare ancora fino al raddoppio, circa 2 ore..
Dividere poi ogni impasto in 8 parti, formare le focaccine seguendo la spiegazione che ho messo qui..posizionarle nella placca, coprire con fogli di nylon e lasciare lievitare fino al raddoppio..(1 ora e mezza circa)..


Per accelerare questa operazione si può intiepidire il forno, spegnerle e metterle all'interno..
Quando sono pronte, toglierle dal forno e riaccenderlo ad una temperatura di 200°..io le spennello con latte e cospargo di zucchero semolato..
Cuocerle per 15 minuti a metà altezza..se si usa il ventilato cuocere a 170°-180°..






Anche queste le conservo in freezer e le riscaldo leggermente prima di mangiarle..sono ottime!!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 


giovedì 24 settembre 2009

Schiacciata con l'Uva - il Figasciò lombardo



Ho visto questa focaccia qualche settimana fa e ne sono rimasta colpita...mi sono segnata la ricetta ed ho aspettato il momento giusto per provarla...Finalmente è venuto il momento di vendemmiare così ho chiamato un zio che mi ha gentilmente regalato un pò di questa buonissima uva...Chissà perchè, ci sono affezionata all'Uva Americana..forse perchè mi ricorda che quand'ero piccola andavo nel vigneto con nonno Giovanni e la mangiavo direttamente sul posto...
e poi Nonna Maria che la metteva nelle ceste in cucina...che profumo!!!!

La ricetta è di Revolution_Luna di Cookaround che ringrazio per avermela fatta conoscere e che mi ha concesso di postarla ed è precisamente qui...

io l'ho impastata nella macchina del pane, ma ovviamente si può fare a mano o nella planetaria..




FIGASCIO' LOMBARDO (FOCACCIA CON UVA AMERICANA)

Ingredienti per una placca da forno di cm 25x35

PER LA PASTA
500 gr di farina bianca (io ho usato quella per la pizza)
250 ml circa di acqua
1 cubetto di lievito
2 cucchiai di Olio d'Oliva
12 gr di sale
2 cucchiaini di zucchero

PER LA COPERTURA
100 gr di burro fuso
700/800 gr di uva Fragola o Americana
120 gr di zucchero

PROCEDIMENTO
ho sciolto il lievito in mezzo bicchiere d'acqua tiepida con 2 cucchiaini di zucchero ed ho lasciato riposare coperto per circa 30 minuti..

ho messo poi nel cestello della macchina tutti i liquidi compreso il lievitino e poi la farina con il sale..meglio non mettere tutta l'acqua, ma regolarsi in base a quanta ne richiede l'impasto..deve risultare piuttosto morbido, ma non molliccio nè sostenuto...

l'ho lasciato lievitare per un paio d'ore fino al raddoppio, intanto ho lavato i chicchi d'uva e con santa pazienza ho tolto i semini, ma questo non è indispensabile, era solo per non sentirli sotto ai denti..

ho sgonfiato un pò la pasta e l'ho poi stesa con le mani in una placca ben unta di olio..l'ho lasciata lievitare ancora 30 minuti...

Passato il tempo ho fatto dei buchi nella pasta con le dita come per la focaccia genovese, ho versato il burro e pennellato per bene per farlo arrivare ovunque.....
cosparso con lo zucchero (- 2 cucchiai), l'uva ed infine i 2 cucchiai rimasti di zucchero..

Infornato per 35/40 minuti a 180°...Regolarsi con il proprio forno..

Ottima....

Se la FATE a MANO preparate il lievitino come sopra....

mettete la farina in una ciotola grande con l'olio, ed il lievitino, il sale e poi aggiungere un pò alla volta l'acqua che serve..lavorate per almeno 10 minuti...poi procedere come spiegato per la macchina del pane

Ho congelato dei pezzi, che ho poi usato per la colazione scaldandoli un pò....
perfetta..!!





Ciao alla Prossima!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 
 

giovedì 17 settembre 2009

Treccine Dolci e Soffici con lo Zucchero


Queste Treccine hanno accompagnato le nostre colazioni per tutta l'estate, infatti qui si sono abituati troppo bene e la mattina guai se manca una brioche fatta da me da farcire con la marmellata!!...Ormai le ho fatte parecchie volte, sempre con un chilo di farina, congelate da cotte e scaldate leggermente al mattino...Visto il caldo non vevo voglia di lavorazioni troppo impegnate e queste hanno fatto al caso mio, facili e veloci...profumate e molto soffici, ve le propongo sia con la Macchina del Pane che con la planetaria...come ultimamente faccio metto sempre il 10% di farina di Riso, ormai si trova tranquillamente nei supermercati ma per chi non ce l'avesse va bene anche sostituirla con l'altra....ma andiamo agli ingredienti!!


TRECCINE DOLCI E SOFFICI CON LO ZUCCHERO
Ingredienti per 15 Treccine da 60-70 gr.

450 gr di farina Manitoba del supermercato oppure una farina di forza per pizza e pane
50 gr di farina di Riso
50 gr di acqua tiepida
150 gr di latte tiepido circa
100 gr di Zucchero
12 gr di Lievito di birra
60 gr di burro fuso ma freddo
1 uovo
4 gr di sale
aromi a piacere io metto Arancio e Limone

CON PLANETARIA

Usando la Foglia sciogliere il Lievito nell'acqua....unire qualche manciata di farina, a questo punto lasciare riposare per 30 minuti circa (questo renderà ancora più soffici le Brioches) oppure procedere aggiungendo uova, aromi, zucchero, lavorare sempre a bassa velocità....poi alternare latte e farina in modo da non far indurire troppo l'impasto..Cambiare il Gancio e mettere l'uncino o Spirale..




Unire il sale ed il Burro...Lavorare sempre a bassa velocità per incordare..non sarà un impasto molto sostenuto...
Prendendo un pò d'impasto tra l'indice ed il pollice, schiacciando e poi riaprendo se si forma una pellicola vuol dire che l'impasto è legato bene..(non ricordo proprio dove avevo sentito questa cosa!!!)



Se risultasse troppo morbido fare qualche piega del tipo 2 all'impasto come ho spiegato qui....


Mettere nella ciotola e far lievitare coperto con pellicola fino al raddoppio...

CON MACCHINA DEL PANE



Mettere il lievito con tutti i liquidi sotto, compreso l'uovo leggermente sbattuto, gli aromi, escluso il burro...Coprire con le farine, lo zucchero ed il sale...Avviare il Programma impasto.....quando sarà be n amalgamato unire a filo il Burro fuso..lasciare lievitare fino al raddoppio...

A questo punto in entrambe le versioni rovesciare l'impasto sul tavolo infarinato, sgonfiare leggermente e dividere in pezzi da 60-70 grammi...formare dei rotolini..


ed attorcigliare per formare delle treccine..


e posizionare nelle placche.. coprire con nylon e far lievitare fino al raddoppio...


Prima di infornare pennellare con del latte e cospargere di zucchero semolato..
Infornare a 180° per 12-13 minuti a metà altezza nel forno...


Oltre che in questo formato ho fatto dei semplici panini tondi e delle bananine ripiene di marmellata ...


Direi Ottimi!!!


PRECISAZIONI: le farine che usiamo non sono tutte uguali, alcune richiedono più liquidi altre meno...anche se sono umide o secche cambia..quindi dovete regolarvi voi in questo senso..

per chi usa la farina di riso ricordo che assorbe meno liquidi quindi nell'impasto ne va meno o viceversa se si usa tutta farina normale ne servirà di più..

P.S. per chi ha problemi di intolleranza ai latticini basta sostituire il latte con acqua ed il burro con margarina vegetale.

Ciao ed alla prossima!!!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

mercoledì 8 ottobre 2008

Torta BELGA o FIAMMINGA!!!...



Lo scorso fine settimana, ho frequentato un fantastico Corso di Panificazione tenuto dalle mitiche Sorelle Simili..
Esperienza favolosa che mi ha fatto capire come vanno fatti gli impasti lievitati, come vanno trattati, e come riconoscere se vanno bene..

Una delle ricette di quest corso è questa...la Torta Fiamminga o Belga..
è costituita da 2 parti..la prima un impasto simil dolce che si utilizza anche per fare dei panini e la formazione vera e propria della torta..

Veramente sarebbe stato da fare completamente a mano, ma avendo in casa l'impastatore, mi sono fatta aiutare un pò!!!!!

Iniziamo con l'impasto...

INGREDIENTI:

500 gr di farina di forza
200 gr di acqua tiepida (circa)
37 gr di lievito di birra (io ho usato un cubetto)
75 gr di burro morbito
25 gr di strutto
7 gr di sale
50 gr di zucchero

mettere nella ciotola la farina con l'acqua, lo zucchero ed il lievito sbriciolato....lavorarlo un pò, poi aggiungere il sale, il burro e lo strutto...

Impastare sempre alla prima velocità finche l'impasto non si stacca dai bordi..(circa 10 minuti)..se l'impasto fosse troppo duro aggiungere pochissima acqua..




a questo punto impastare ancora un pò a mano, fino ad ottenere un panetto liscio....che va lasciato lievitare a campana per un'ora, un'ora e mezza se c'è meno lievito...



A questo punto la prima parte è finita....

INGREDIENTI per la torta di cm 30 per 40 circa

L'impasto sopra lievitato
200 gr di zucchero di Canna
80 gr di burro




Stendere l'impasto senza lavorarlo...passarlo nella placca..
Farlo lievitare ancora coperto con nylon o a campana finche raddoppia...

dopo di che Formare dei buchetti sulla superficie inserendo il burro a pezzettini
Coprire bene con lo zucchero di Canna ed infornare a 220° per 15 minuti circa facendo attenzione a non caramellare troppo lo zucchero altrimenti ci si troverà con una superficie troppo dura...

io ho usato lo statico...

ed ecco alcune foto.... La placca intera....




e l'interno!!!



Sofficie!!!!



Golosa!!!!



Facile!!!


notare il burro zuccheroso nel buchino!!!SLURP!!!!

ultima!!!



PROVARE per CREDERE!!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

AddThis