"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

mercoledì 20 agosto 2014

Biscotti al Miele buoni da inzuppare ma anche da gustare da soli



I biscotti, che magica delizia sono? Piccoli, sottili, friabili, semplici, in qualunque modo siano fatti si possono apprezzare in ogni momento della giornata. Diciamo che quelli preferiti sono per la colazione, che si inzuppano bene e ti fanno iniziare al meglio la giornata. Poi ci sono quelli da gustare nel pomeriggio, con un sapore e consistenza particolare che ad ogni morso ti fanno sognare (in senso metaforico ovviamente!)
Prendiamo ad esempio i Canestrelli che con il tuorlo sodo si sciolgono in bocca, oppure i Frollini al burro facili da fare e da formare in vario modo che ti fanno fare un figurone specialmente se decorati con cioccolato o granella di frutta secca. E poi i Chocolate Crinkle, i biscotti di sablée alle mandorle insomma, QUI ne trovate fin che volete di ricette..
Ma i biscotti, come sono nati e perchè si chiamano BI-scotti? La storia sarebbe lunga da raccontare e prima di farlo vogli fare altre ricerche per essere sicura della sua veridicità.
Quindi, oggi accontentatevi della ricetta dei biscotti al miele! Io ve li consiglio, poi fate come volete.


BISCOTTI AL MIELE

Ingredienti per 30 biscotti circa:
250 g di farina 00
70 g di burro
1 pizzico di sale
8 g di lievito per dolci
70 g di zucchero a velo
70 g di miele di acacia
1 uovo

Inoltre:
latte

zucchero a velo

-Lavorate inplanetaria con la foglia la farina con il burro tagliato a pezzetti fino ad ottenere uno sfarinato.(come per la pasta frolla) Se non avete la planetaria usate un normale robot da cucina ed in alternativa fate l'impasto a mano ma cercando di toccarlo con le mani meno possibile. Aiutatevi con una spatola.
-Aggiungete l’uovo, il sale ed il lievito mescolati allo zucchero, il miele e lavorate velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo. 
-Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciatela in frigo per almeno un’ora.
-Stendete l’impasto ad uno spessore di 5mm. Tagliate i biscotti con uno stampino quadrato o della forma voluta e disponeteli nella leccarda del forno foderata di carta forno.
-Spennellateli con latte e cospargete di zucchero a velo.
-Infornate a 200° per 12-15 minuti o fino a colorazione.

Appena freddi questi biscotti saranno croccanti ma poi diventeranno di quella particolare morbidezza che solo il miele riesce a dare. 



-Altro che inzupparli nel thè, qui son finiti solo tanto per assaggiarli. Vi consiglio la doppia dose! 



CIAO A TUTTI ED ALLA PROSSIMA!

P.S. Sto preparando un nuovo servizio di newsletter in quanto quello vecchio non funzionava bene e non inviavale mail di aggiornamento o quelle di conferma iscrizione. Pazientate un po', è tutto in inglese e devo cercare di capire bene come funziona. Se poi magari qualcuno volesse aiutarmi sarebbe grandioso! :D

Morena




giovedì 14 agosto 2014

Tiramisù con uova pastorizzate, senza se e senza ma. Un classico della Pasticceria Italiana! E buon Ferragosto!



Ma secondo voi, un blog che si rispetti, può non avere tra la lista di ricette il classico dei classici della Pasticceria Italiana? Direi di no, eppure dopo 6 anni (manca poco al compliblog!) ancora non mi ero decisa a fare il Tiramisù!
Io naturalmente intendo quello classico, fatto con i savoiardi, il mascarpone, il caffè e le uova. Niente altri ingredienti come ricotta, pavesini, pesche, fragole ecc ecc che con il Tiramisù non hanno niente a che fare. Cioè, sono buonissimi eh però il Tiramisù è solo quello con il caffè, gli altri sono dolci al cucchiaio da chiamare con altri nomi! Scherzi a parte, come altri dolci classici non si toccano, uguale deve essere per questo.
Ma allora vi chiederete, perchè ancora non l'avevo fatto? Lo confesso la cosa che mi ha sempre fermato è la componente uova crude. Se posso evitare di utilizzarle preferisco, perchè il rischio salmonellosi è sempre in agguato e meglio non rischiare.


martedì 5 agosto 2014

Crumble di Pesche all'Amaretto ... ci vorrebbe una cucina grande o una grande cucina?


Voi direte: questa è matta, con il caldo che fa io manco morta accendo il forno per fare sti cosi qua alla pesca!"
Ed in effetti avete anche ragione, in qualche posto sarà caldo, ci sarà il sole, sarete in vacanza o in piscina o comunque non avrete certo la voglia di accendere un forno.
Io l'idea ce l'avrei per non soffrire tanto  e sarebbe quella di avere un fornetto di quelli piccini che si scaldano in 5 minuti ed in altrettanti si raffreddano con il risultato di avere comunque qualcosa di cotto senza soffrire troppo.
C'è però un problema..


venerdì 1 agosto 2014

Gnocchi di ricotta e Mortadella di Bologna IGP




La ricetta di oggi è collegata al POST che ho pubblicato qualche settimana fa in cui parlavo di prodotti eccellenti italiani. In particolare parlavo dei salumi e dei marchi IGP e DOP.
ISIT (Istituto Salumi Italiani Tutelati) ha organizzato un Contest e come vi ho raccontato mi ha scelto assieme ad altri blogger per parlare di questi marchi, dei prodotti, delle varie denominazioni con le loro caratteristiche e per utilizzare questi salumi nella preparazione di alcune ricette.

Questa è la prima che vi propongo, ho utilizzato La Mortadella di Bologna IGP (Indicazione Geografica Protetta) per fare questi gnocchi di ricotta.
Io li ho mangiati sia con semplice burro e salvia sia con aggiunta di aceto balsamico. A voi la scelta. 

martedì 29 luglio 2014

Insalata di polpo e patate per un'estate pazza!



Estate, sole, caldo... Tutti sinonimi di Mare, pic-nic e vita all'aria aperta. Ci si prepara il giorno prima attrezzati di tutto punto con tutto quello che serve per passare una bella giornata fuori casa.
Per poter essere organizzati al meglio servono delle cose che ci rendano facile la vita. Ad esempio i contenitori ermetici, le posate di plastica che se sono colorate fanno tutto più allegro, le stoviglie in genere ma cosa più importante il contenitore per metterci dentro tutto quello che ci serve.
GIO' STYLE propone tutta una serie di frigoriferi da campeggio di varie misure e colori sia normali che elettrici. Questi ultimi permettono di mantenere a lungo cibi e bevande ad una temperatura ottimale in quanto li possiamo collegare alla corrente elettrica in casa la sera prima in modo che si raffreddino bene e poi in auto per continuare il loro lavoro fino a destinazione.

sabato 26 luglio 2014

Rocky Road - una golosità svuota credenza o quasi!



     Ho visto fare i Rocky Road anni fa in tv da Nigella Lawson e ne ero rimasta colpita dalla facilità ma sopratutto dalla Golosità! Mi è sempre rimasto in mente il nome ma alla fine mai mi ero decisa a farli.
Poi nei giorni scorsi complice il caldo (poco e raro), cioccolato da finire perchè altrimenti si rovina e qualche altra cosa da finire in dispensa  ed un bellissimo libricino comprato anni fa che s'intitola Petit Four ho deciso di prepararli. Erano buoni??? Ecchevolodicoafà!!?? Svampati lo posso dire?
Io direi che come ingredienti base ci sono i Marshmallow, le ciliegie candite, le albicocche, il cocco ed il cioccolato ovviamente. per il resto usate quello che vi pare (nocciole, mandorle, pistacchi ecc.) basta che manteniate le quantità per non ritrovarvi con poco cioccolato o con troppo.

mercoledì 23 luglio 2014

Strudel di patate, pancetta e cipolla di tropea



Vi avanzano delle patate lesse? Volete preparare qualcosa da portare via? Avete voglia di qualcosa di diverso? Eccola qui l'idea giusta Dopo avervi proposto PATATE E ZUCCHINE AL GRATIN!
Risultato ottimo direi, da rifare ancora.
Questa ricetta l'ho trovata nel solito libro "Cucinare nelle Dolomiti". Mi ha colpita ed ho voluto provarla con il risultato che vi ho già detto.

venerdì 18 luglio 2014

Patate e zucchine al gratin con fontina - com'è strana la vita..



    In quest'ultimo periodo mi son data al salato ve ne siete accorti? Sia per dovere di cronaca :D sia per cambiare e far vedere che non mangio solo dolci!! Ahaha effettivamente sto cambiando i miei gusti, dopo anni di quasi esclusivamente dolci c'è la voglia di sperimentare cose nuove. L'ho detto e lo ribadisco ancora che io NON sono una cuoca, ma una donna che cucina, poco tra l'altro anche se molti non ci credono. La mai passione è la pasticceria, sarà per la mia mania alla precisione, sarà perchè sono anche golosa ma questo è nel mio essere.. La cucina salata invece è e rimane per me un grande piacere, generalmente amo mangiare di tutto ma la mia vita con 2 persone anziane non mi permette di sperimentare molto. Lo sapete come sono vero? Sono attaccati ai soliti sapori che tra l'altro sentono poco, alle cose classiche che hanno mangiato per una vita, alle cose tenere per praticità e non sono aperti alle novità culinarie. Ecco perchè a volte pur preparando delle cose che io trovo buone loro non le gradiscono e mi ritrovo a doverle mangiare da sola. Per questo quindi rinuncio e lascio perdere cercando di assimilare tutto il possibile e tenerlo da una parte per quando sarò per conto mio..

AddThis