"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

martedì 3 marzo 2009

Treccia Russa...ed Auguri alle donne!!!



Penso che ormai sia passato più di un anno da quando una cara amica ha postato questa favolosa ricetta sul forum di cui entrambe facciamo parte...
Io me ne sono letteralmente innamorata e l'ho fatta talmente tante volte che ormai non le ricordo più..
è sempre venuta perfettamente ed è sempre stata apprezzata da tutti!!!!!!.. una ragazza per un certo periodo me ne ordinava anche 2 a settimana.
Sembra difficile, ma non lo è affatto comunque per facilitarne la preparazione vi posto tutte le foto.


ALCUNE PRECISAZIONI:
-il lievito varia in quantità..regolatevi in base al tempo che avete a disposizione...
-anche la farina non è in quantità fissa dipende da quanta ne richiede il latte..anche se io l'ho sempre usata tutta..
-la preparazione è composta da Lievitino con riposo, impasto con riposo, formazione treccia con riposo finale, cottura..
mi è capitato di saltare la seconda lievitazione e formare la treccia subito dopo aver fatto l'impasto...è venuta ugualmente bene....
-per la farcitura decidete voi, potete mettere marmellata, crema, uvetta ecc..personalmente l'ho sempre fatta con burro e zucchero ed una spolverata di cacao..FAVOLOSA...!!!!!
-per lo stampo potete usare quello a ciambella oppure quello da plum cake ..ovviamente in questo caso ne farete 2 di circa 30 cm..ma andiamo a questa stupenda ricetta.

TRECCIA RUSSA

INGREDIENTI:

10-20 gr di lievito di birra
250 ml di latte tiepido
100 gr di zucchero
90 gr di burro morbido
2 uova intere
500-600 gr di farina
1 cucchiaino di sale

per la farcitura semplice:
50 gr di burro morbido mescolato con
2 cucchiai circa di zucchero ed
una spolverata di cacao

preparare il lievitino con latte e lievito..aggiungere sempre mescolando un pò di farina fino ad ottenere una pastella morbida e liscia...

Coprire con uno strato di farina e mettere a lievitare coperto finche non si formeranno delle crepe...(circa un'ora ma anche meno)



Preparare l'impasto aggiungendo un pò alla volta i vari ingredienti fino ad avere una palla morbida e liscia ma non appiccicosa..Potete usare la Macchina del Pane, l'impastatore o una spatola..
Mettere a lievitare fino al raddoppio (un'ora circa)


Passato il tempo passare l'impasto ul tavolo leggermente infarinato e stendere un rettangolo dello spessore di mezzo cm circa...
Spalmarlo con la farcitura (consiglio le mani...si fa prima e meglio!!),
arrotolare e tagliare un pezzetto di circa 2.3 cm..metterlo da parte.

Tagliare per il lungo il rotolo fermandosi a circa 2 cm.
passare sotto il pezzo finale ed intrecciare i 2 lembi come a formare un torciglione.


Posizionare la treccia negli stampi...mettendo alla fine il rotolino tagliato in precedenza..questo formerà una sorta di rosellina...
Mettere a lievitare ancora fino al raddoppio....
Si vede dalle prime 2 foto come cresce, quindi non farsi ingannare e non usare stampi troppo piccoli.

Infornare a 180° per 30 minuti con forno statico...se colora troppo dopo 15 minuti coprire con foglio di alluminio..
per fare la ciambella...dividere a metà il rotolo (quindi non fare la rosellina)
tagliarlo sempre per il lungo ma non fino in fondo e metterlo nello stampo in modo che la rosa attaccata vada a coprire la fine dell'altro pezzo...
una volta sfornato se si vuole pennellare con del latte e poi spolverare con zucchero a velo quando è asciutto.
Gustare con tranquillità!!

che dire...l'interno è sofficissimo e gustosamente delicato...
questa ricetta io non la mollo più!!!!




Questo sotto è il risultato che si ottiene con lo stampo a ciambella..!!!
***************************
La persona che me l'ha fatta conoscere è Manuela di "...Profumi e colori...."
Donna favolosa, amica cara e mamma affettuosa e fantastica...
In previsione della Festa della Donna ti dedico questo post e ti faccio tanti auguri...

GRAZIE MANU!!!!!!
***************************
Anche se in anticipo visto che giovedì vado via e non so se riuscirò ad esserci domani voglio fare gli Auguri per l'8 Marzo anche a tutte voi che passate di qua...siete fantastiche...!!!!
Vi lascio questo pensiero che ho trovato e che mi è piaciuto molto.....
A chi . . . ama dormire ma si sveglia per preparare la colazione, a chi beve diversi caffè ma non diventa mai nervosa, a chi si saluta ancora con un abbraccio , a chi si intenerisce posando lo sguardo su un bimbo, a chi ti accoglie con un sorriso anche se il suo cuore nasconde un dolore; a chi trova la vita un dono meraviglioso e non un fardello da portare; a chi guarda lontano ma non dimentica mai il proprio passato; a chi colora un foglio bianco e si diverte di più, a chi si ricorda ancora che la pioggia oltre a provocare fastidio crea anche l’arcobaleno, a chi vede nero solo quando entra in un stanza buia, auguro buon 8 marzo !
***************************

55 commenti:

  1. che bella e buona questa . grazzie mille per questi consigli. bravissima! questa la provo :)

    RispondiElimina
  2. bellissima questa treccia russa. Non la conoscevo e che bello vedere tutta la fase di preparazione..brava...

    RispondiElimina
  3. BBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBuona!!!nn posso nn farla anch'io ......ma sai che profumino!!!baci imma

    RispondiElimina
  4. Snooky doodle...grazie a te cara....fammi sapere se la provi

    sciopina..ti assicuro che è favolosa...
    mi piace che si vedano i passaggi..si capisce meglio!

    imma....è deliziosa, grazie!!

    Laura...grazie!!

    un bacio a tutte!!

    RispondiElimina
  5. Sì Morena, mi ero dimenticata di dirtelo, grazie per i passaggi che sono molto utili. Ciao

    RispondiElimina
  6. meragliosa!! Manu è una garanzia...l'ho rpovata anche io e quasi quasi la rifaccio!! baciiini!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. La treccia come sai la conosco e confermo che è ottima; ricambio gli auguri di cuore!!Moki

    RispondiElimina
  9. Scusa l'anonimo ma non mi prende la password di Google, uffa Moki

    RispondiElimina
  10. Laura...mi fa piacere che siano utili...

    Sara..hai ragione..Manu è una garanzia, vorrei poter provare più ricette che propone lei...
    baci anche a te..

    Moki..sempre a litigare con il pc??
    grazie!!!

    RispondiElimina
  11. La treccia russa...sai che non la conoscevo!!!! è spettacolare e deve essere anche ottima...bravissima!!!!
    ciao ciao Lady cocca

    RispondiElimina
  12. Grazie Morena
    mi hai commosso veramente il tuo è un pensiero fantastico

    pensa che proprio l'altro giorno pensavo a come far notare la treccia nel mio blog perchè essendo stata una delle prime ricette postate è rimasta in fondo ........... ma ci hai pensato tu ............ e sono contenta perchè è una ricetta che merita veramente ......... forse una di quelle che mi rende più orgogliosa ............. anche perchè mi ha permesso di conoscere persone fantastiche ........ come te ed Anna

    Ti ringrazio ancora tantissimo ......... posso mettere il link o il tuo post nel mio blog?

    smack sei un tesoro
    Manu

    RispondiElimina
  13. Ops scusa Morena
    sono talmente emozionata che mi sono dimenticata di contraccambiare gli auguri per la festa della donna

    e auguroni per domenica visto che sarai a sciare

    smack Manu

    RispondiElimina
  14. Ciao Lady Cocca..grazie sei molto gentile..

    questa ricetta è una di quelle che non mollerò più..troooppo buona!!!

    buona serata!!

    RispondiElimina
  15. mi piace molto questa treccia la proverò sicuramente. grazie per gli auguri e ricambio ciao!!

    RispondiElimina
  16. Ciao Manu..sai che io non sono di tante parole, e con difficoltà esterno quel che sento...grazie a tante esperienze poco felici...però a volte desidero dimostrare quanto tengo a qualcuno..
    questa ricetta mi collega direttamente a te...ecco perchè ci sono affezionata ( a parte la bontà!!)..
    è un vero peccato che queste ricette così stupende finiscano un pò nel dimenticatoio perchè postate all'inizio della nostra avventura come blogger..ne ho anch'io là in fondo...Bisogna farle conoscere perchè sono favolose...

    metti pure quello che vuoi nel tuo blog...

    grazie per gli auguri...
    smack!!

    RispondiElimina
  17. Katty, se la provi...non la mollerai più!!

    ciao e grazie!!

    RispondiElimina
  18. Grazie carissima
    la tua spiegazione è la ciliegina sulla torta ...............
    per fortuna non mi vedi in questo momento

    grazie di cuore

    smack Manu

    RispondiElimina
  19. Morena, sei fantastica!!!
    Hai scelto uno dei cavalli di battaglia della nostra Manuela per fare gli auguri a noi donne!
    La treccia russa (che da quando è stata postata, nel forum di cui parli, ha raccolto kilometri di commenti e ringraziamenti da parte di chi voleva provare a farla e da chi l'aveva fatta ed apprezzata) è un dolce che può rappresentare per la bellezza delle forme, la bontà e ed il carattere deciso, la donna.
    Morena, grazie per averla postata, rileggendola mi ha riportato indietro a quando, con l'aiuto di Manuela, l'ho fatta anch'io con grande successo.
    Sei grande come lo è la poesia di autore anonimo che hai allegato al piede di questo fantastico post.
    Un caloroso abbraccio e che la giornata delle donne sia 365 gg all'anno!
    Anna

    RispondiElimina
  20. morena a dire bravissima di dice poco!ti faccio i miei complimenti anche per la cura dell'esposizione della ricetta. devo imparare tantissimo! sei proprio brava... questa treccia la faro' molto presto. ti chiedo solo una cosa:secondo te si puo' fare nel fornetto a mo di ciambella come dicevi tu? grazie anna maria

    RispondiElimina
  21. Oh mamma ma è uno spettacolo! Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca!!!!
    Bravissima
    Un bacio
    fra

    RispondiElimina
  22. Manu...ti sei ripresa??

    un bacio!!

    Anna...grazie, come dicevo a Manu non sono una che si sa esprimere ma come si dice Quando ce vò ce vò e se poi lo sento dentro le parole mi vengono da sole...

    Auguri anche a te...

    Annamaria....Grazie...se vuoi farla ed hai bisogno di chiarimenti chiedi pure a me o a Manu..ma non credo che ne avrai bisogno...
    per quanto riguarda il fornetto, se è sufficientemente grande e lo usi per cuocere torte non credo ci siano problemi...

    Fra...Grazie..

    Un bacioa tutte!!

    RispondiElimina
  23. Ciao! non conosacevo il tuo blog fino a pcoo fa quando nel blog di manuela "profumi e colori" ho visto citato il tuo.... e sono corsa qui a vedere.... Complimenti per la treccia t'è venuta molto bene..., l'artefice è stata bravissima.... :-))) a presto..

    RispondiElimina
  24. Grazie Claudia e benvenuta nel Blog...
    torna quando vuoi!!

    Mirtilla..grazie cara!!!

    RispondiElimina
  25. che bella questa ricetta per non fare il solito dolce, questa la provo domani magari come farcia ci metto la nutella ,mi piace comeè uscita , soffice e sfogliata.... baci!

    RispondiElimina
  26. Deve essere eccezionale!!! Ho fame, posso passare a prenderne una fettina?!
    A presto!

    RispondiElimina
  27. E' una ricetta fantastica: ci proverò di sicuro!
    ciao.
    Ste

    RispondiElimina
  28. è meravigliosa questa treccia....devo assolutamente farla anche io:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  29. Mary....buooona con la nutella!!!

    Carolina..passa pure te ne do volentieri...

    Ste..grazie

    Unika...grazie...

    prova e sentirai!!

    un bacio a tutte!!!

    RispondiElimina
  30. Non vedo l'ora di provarla. Non appena sto meglio (mi son beccata l'influenza) la faccio subito. Grazie e buona festa della donna (qua non la si festeggia!).

    RispondiElimina
  31. Ciao daniela, mi dispiace che tu ti sia ammalata..cerca di guarire presto...

    Buon 8 marzo anche a te!!

    baci baci!!!

    RispondiElimina
  32. Morena, avevo visto già da qualche parte questa ricetta e l'ho provata (pensa, io che sono russa, non la conoscevo! O meglio, conoscevo un'altra versione con un'altro nome, ma sono dettagli!)
    E' buonissima la treccia e la tua fa venir voglia di riprovare!
    A presto e auguri anche a te!

    RispondiElimina
  33. anche tu non scherzi, le tue ricette sono più elaborate delle mie, questa mi piace troppo,come tutte le altre ricette (me le segno tutte perchè riescono sempre alla perfezione), provo a farla, magari impasto tutto con la macchina del pane. provo e ti faccio sapere!
    Mio marito dice sempre che devo aprire un ditta di catering o cucina a domicilio, chissà magari un domani, passata sta crisi! Se mai sarà, posso chiamarti come collaboratrice?

    RispondiElimina
  34. p.s.: per ora è solo un sogno nel cassetto, mi limito solo a qualche dolcetto o antipasto su richieta

    RispondiElimina
  35. Rossa di Sera..grazie...
    forse l'avevi vista sul Blog di Manu?

    Buon fine settimana anche se siamo a giovedì!!

    RispondiElimina
  36. Laura..tu chiama ed io coooooooorro!!!!
    sto pensando anch'io a qualcosa..ma se le mani sono 4 ancora meglio!!

    provala la treccia...io la faccio sempre nella MdP..viene una meraviglia!!!!

    ciao e baci baci!!

    RispondiElimina
  37. Una meravigliosa dolcezza, complimenti

    RispondiElimina
  38. Morenaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..... buon compleanno!!!!!
    Non lo sapevo.........!!!!
    Meno male che c'è la nostra Manuela che pensa a tutto!!!
    Un bacione grande tesoro!
    Lo so che sei in montagna a sciare, divertiti e tante buone cose!!!
    Bacioni gradissimi!!!
    anna

    RispondiElimina
  39. Buon compleanno Morena!!!
    Baciiiiiiiii

    RispondiElimina
  40. AUGURIIIIIIIIIIIII
    MORENAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!
    100, 1000, 10000 di questi giorni!!!!
    un abbraccio con bacione incorporato!!!

    RispondiElimina
  41. Sono passata per augurarti BUON COMPLEANNO ....un bacione!

    RispondiElimina
  42. Anna...grazie carissima...come vedi sono tornata, è stato un bel fine settimana...
    Hai ragione, Manu pensa sempre a tutto..se non ci fosse bisognerebbe inventarla!!!

    Antonella...grazie grazie sei gentilissima!!...

    Dario..ma graaazie ziodà sei un tesoro!!!

    Mary...grazie cara, sei gentilissima!!!!

    RispondiElimina
  43. prima di tutto AUGURI!!! poi ti chiedo:mi puoi dare la misura del tuo stampo? o ne hai usati due? io ho provato ma mi e' uscita da tutte le parti. buonissima ma secondo me lo stampo era piccolo.. baci anna maria

    RispondiElimina
  44. Annamaria...grazie per gli auguri....

    sono contenta che tu abbia provato la treccia...

    in effetti se non la fai nello stampo a ciambella te ne servono 2 da plum cakes di circa 30 cm...

    forse ti è sfuggito dove è scritto...meglio se lo evidenzio

    ciao ciao!!

    RispondiElimina
  45. Morena, complimenti anche per questa treccia, veramente bella e spiegata bene con tutti i passaggi con le relative foto. Ma evidentemente sono io dura di comprendonio, perchè non capisco quando dici di tagliare una fetta di rotolo per poi metterlo come rosellina finale, come fai a farne due? cosa ci metti nell'altro?
    presumo che il torciglione venga lungo e quindi dici di farne 2 da 30 cm. Mi attira di + nello stampo rotondo...allora si attorciglia, si fa la treccia e si mette nello stampo tondo? Ho capito bene?
    Scusa l'ignoranza di una padovana.
    P:S: sono quella della farina forte....dai spiegami bene la differenza!
    Grazie in anticipo ed ancora complimenti per il tuo sito.
    Ah.. se di colomba ne faccio una sola invece che 10... vado a complicarmi la vita? E in quel caso la cottura di quanto deve essere?
    Prometto che non rompo +.
    Ciao
    manu

    RispondiElimina
  46. Morena, complimenti anche per questa treccia, veramente bella e spiegata bene con tutti i passaggi con le relative foto. Ma evidentemente sono io dura di comprendonio, perchè non capisco quando dici di tagliare una fetta di rotolo per poi metterlo come rosellina finale, come fai a farne due? cosa ci metti nell'altro?
    presumo che il torciglione venga lungo e quindi dici di farne 2 da 30 cm. Mi attira di + nello stampo rotondo...allora si attorciglia, si fa la treccia e si mette nello stampo tondo? Ho capito bene?
    Scusa l'ignoranza di una padovana.
    P:S: sono quella della farina forte....dai spiegami bene la differenza!
    Grazie in anticipo ed ancora complimenti per il tuo sito.
    Ah.. se di colomba ne faccio una sola invece che 10... vado a complicarmi la vita? E in quel caso la cottura di quanto deve essere?
    Prometto che non rompo +.
    Ciao
    manu

    RispondiElimina
  47. MANU tranquilla, sono qui apposta per dare spiegazioni..
    riguardo alle roselline se osservi la foto dove inizio l'intreccio passo sotto la prima parte non tagliata..quella è la prima rosellina, il pezzo tagliato in precedenza è la seconda..
    se tu vuoi usare lo stampo rotondo non serve tagliare il pezzo..devi tagliare a metà il rotolo in modo da averne 2 poi lo tagli in lunghezza fino a 2 cmm dalla fine e procedi come nella foto passando sotto la parte non tagliata..
    quindi ti troverai 2 trecce con la rosellina iniziale..
    le posizioni nella ciambella in modo che ognuna copra la fine dell'altro rotolo..
    Negli impasti lievitati come pane, focacce pizze c'è bisogno di una farina ricca di glutine perchè si deve formare la maglia glutinica in lievitazione..
    una farina leggera come la 00 non ha sufficente forza per affrontare le lievitazioni..si può usare lo stesso, ma non si ottiene lo stesso risultato..
    al supermercato trovi la Manitoba..

    per quanto riguarda la colomba..sto preparando le foto, così se vuoi potrai cimentarti..

    chiedi quello che vuoi se non sono stata chiara!!

    ciaociao!

    RispondiElimina
  48. Ciao!! ho fatto questa tua buonissima ricetta!!! E' venuta benissimo ed è una bella soddisfazione per me che sono imbranata in cucina!!! Grazie per averla messa!!!
    Per la farina io l'ho fatta con 500 gr di farina 00 e 100 di manitoba...poi ho letto che tu consigli la manitoba...ma tutta manitoba o come? mi puoi aiutare? grazie! marina di blogspot marinadituttounpo

    RispondiElimina
  49. Bravissimaaaa!!! Avevo già provata a farla ma il risultato non è stato bello come il tuo, il sapore però, fantastico.Appena mi riprendo dal maledetto nervo sciatico la provo subito! Grazie ancora per a tua gentilezza e disponibilità e buona giornata

    RispondiElimina
  50. Marina..scusa ma vedo solo ora il tuo commento...mi spiace probabilmente non ho ricevuto la notifica..comunque se usi la Manitoba del supermercato puoi usarla in tutta la dose...

    atri...hai ragione, è fantastica..!!
    Brutta compagnia il male al nervo sciatico..!!!Guarisci presto!!

    RispondiElimina
  51. Hmmm, Deine Brioche sieht sehr lecker aus, die Bilderfolge ist sehr hilfreich beim nachbacken ;o))
    Liebe Grüße
    Irène

    RispondiElimina
  52. riesumo questo post del 2009 solo per dirti GRAZIE! è una ricetta fantastica, declinabile in mille modi. Giusto ora ho infornato una versione con pochissimo zucchero, farcita di pomodoro, olive nere, cipolla, capperi ed ammmore. diventa un'ottimo pan brioche salato da portare alle cene, anche spennellato di pasta di acciughe o tonno o formaggio.. sofficissimo e non avanza mai!! oltretutto ho provato la versione variegata [spalmando una farcitura sulla sfoglia molto sottile, piegando a metà, distribuendo un secondo ripieno differente ed arrotolando come da ricetta] ed il risultato è colorato e gustoso! Grazie davvero!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia com'è vecchio questo post.. La treccia russa è una di quelle cose che ho fatto e rifatto un sacco di volte anch'io e non mi ha mai delusa.. Grazie per avermelo fatto ricordare!
      Morena

      Elimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere.
Commenti ANONIMI NON saranno pubblicati.
Per informazioni scrivetemi a: mentaecioccolato08@gmail.com