"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta Frutta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Frutta. Mostra tutti i post

venerdì 8 giugno 2018

Crostata di Fragole e crema alla Vaniglia



3 mesi, 3 lunghi mesi son passati dall'ultimo post!! E niente, che volete che vi dica, il tempo passa ed in questo periodo sono stata piuttosto impegnata tra casa e corsi. Tante prove, tante ricette nuove, tante prove e nuove ricette! Questo per dirvi che non sono stata con le mani in mano :D

giovedì 31 dicembre 2015

Uva sotto grappa per dare il benvenuto al 2016!!


Ultimo post del 2015, ultima ricetta, non ricetta, che forse nessuno leggerà perche sarete tutti impegnati nei preparativi del Veglione.
Siamo alla conclusione di un anno che ha saputo regalarmi molte sorprese, qualche nuova esperienza, tanto insegnamento ed anche qualche delusione. Gioie e dolori si sono alternati mese dopo mese lasciandomi qualche ferita da leccare ma anche tanta soddisfazione sopratutto dai miei corsi che nella loro semplicità sono stati e continuano ad essere apprezzati! 

martedì 5 agosto 2014

Crumble di Pesche all'Amaretto ... ci vorrebbe una cucina grande o una grande cucina?


Voi direte: questa è matta, con il caldo che fa io manco morta accendo il forno per fare sti cosi qua alla pesca!"
Ed in effetti avete anche ragione, in qualche posto sarà caldo, ci sarà il sole, sarete in vacanza o in piscina o comunque non avrete certo la voglia di accendere un forno.
Io l'idea ce l'avrei per non soffrire tanto  e sarebbe quella di avere un fornetto di quelli piccini che si scaldano in 5 minuti ed in altrettanti si raffreddano con il risultato di avere comunque qualcosa di cotto senza soffrire troppo.
C'è però un problema..


martedì 28 maggio 2013

Banana and Lemon Tarts. Un dolce estivo da servire agli amici nelle serate all'aperto.

      E' incredibile come in questo periodo i giorno passino talmente tanto in fretta che non mi accorgo nemmeno che passa una settimana tra un post e l'altro. Vero è che ormai sono agli sgoccioli con quella cosa che sto preparando ed il tempo stringe quindi a dire la verità anche il tempo per cucinare per il mio povero bloggino è proprio pari a zero. Ancora un piccolo sforzo, ancora questo mese e poi tornerò da voi con una nuovissima collaborazione tutta colorata e molto molto estiva! Adattissima per le vostre uscite, per le cene all'aperto e per dare un tocco di allegria a casa vostra!
Ma di questo saprete di più nei prossimi giorni.
      Dunque dunque vengo subito al punto, ossia alla ricetta di oggi! Fresca, estiva, buona e facile ed in più tanto bellina! Non trovate?
     Per il Corso di Fotografia con Pippi volevo qualcosa di coreografico e particolare quindi ho sfogliato quella serie di Libricini speciali di "Sale e Pepe" e sono incappata in queste Tartellette. Ovviamente ho messo del mio perchè a seguire una ricetta pari pari non sono capace.
BANANA AND LEMON TARTS

Ingredienti per 4 persone:
1 dose di frolla scozzese
2 banane grandi
2 limoni
3 cucchiai di Rum
2 cucchiai di zucchero
20 g di burro
zucchero di canna per la rifinitura

Preparate la frolla scozzese, sarà sicuramente abbondante ma poco male, fatevi dei biscottini che sono fantastici!
Sbucciate le banana e tagliatele a fettine, irroratele con il rum, i due cucchiai di zucchero ed il succo dei 2 limoni, mescolate e tenete in frigorifero per 30 minuti almeno coprendo il contenitore.
Nel frattempo stendete la frolla ad uno spessore di mezzo cm ed adagiate sul fondo degli stampini dei dischi di frolla di ugual misura. Utilizzate poca pasta per volta per evitare che si riscaldi tutta e di dover poi aspettare che torni fredda.

venerdì 27 maggio 2011

Torta Morbida alle Fragole - Dalla Toscana, a Milano fino a ...Casa mia!!!



Visto che nel post scorso mi sono dilungata in discorsi sulla natura, oggi sarò breve perchè sono ansiosa di farvi vedere questa deliziosa, profumata e buonissima torta. Chi mi legge sa che 3 settimane fa ho partecipato ad una "cooking session" a Milano offerta da Vallè. Splendida giornata passata in compagnia di altre foodblogger e nella quale oltre a mangiare, chiacchierare, ridere, fotografare ecc abbiamo fatto tante torte..una più buona dell'altra..

Questa è la prima, già fatta e divorata 2 volte in questa settimana...
Premesso che tutte le blogger conosciute sono fantastiche, e mi dispiace tantissimo non aver potuto chiacchierare di più con loro, LEI è stata la prima con cui ho trovato subito feeling..Già in stazione camminavamo affiancate chicchierando come vecchie amiche (e non per l'età:-)), durante la giornata spesso eravamo assieme ed anche a cena eravamo sedute accanto..ne è nata una bella amicizia che spero possa continuare e che possa diventare così anche con le altre blogger..Lei è una Simpaticona, di quelle alla mano (e vuole essere un complimenti!) che nonostante mille problemi sa ridere scherzare e divertirsi..Dunque dicevo che durante la cooking session al Teatro7 abbiamo fatto tante torte..eravamo divise a gruppi di 2 o 3 ed io sono "capitata" proprio su questa delizia..non potevo non provarla per prima!!!





TORTA MORBIDAALLE FRAGOLE DI AURELIA

Ingredienti per uno stampo a ciambella:

200 gr di Burro o Margarina Vallè
180 gr di zucchero
250 gr di farina 00
4 uova
la buccia grattugiata di un limone
1 bustina di lievito
2 cucchiai di latte
400 gr di fragole a pezzettini
Zucchero a velo per spolverare

Premesso che questa non è una pubblicità ma un giudizio personale ho fatto questa torta 2 volte..la prima con Margarina Vallè (quella a basso contenuto di colesterolo) e poi con il burro, ottime entrambi le versioni ma quella con la margarina è ancora più soffice..a voi la scelta!

Setacciate la farina con il lievito in una ciotola.
Dividete gli albumi dai tuorli e montateli a neve con un cucchiaio di zucchero, se usate la planetaria spostateli in un'altra ciotola e lasciateli da parte..ora senza cambiare la frusta e senza lavare la ciotola (tanto sempre uova sono ed eliminate lavoro in più!!) lavorate a pomata il burro (o la margarina) con lo zucchero fino a farlo diventare bello gonfio e bianco. 
Unite la scorza di limone, il latte ed i tuorli uno alla volta, quando avrete una bella crema abbandonate la planetaria e continuate con un mestolo aggiungendo un pò di albume, mescolare delicatamente con movimenti da sotto a sopra, poi 2 cucchiai di farina e mescolare sempre piano, continuare così terminando con gli albumi..
Versare metà impasto nello stampo imburrato ed infarinato, livellarlo un pò, spargere tutte le fragole, cospargerle con una manciata di zucchero e coprirle con il resto dell'impasto..Infornare a 180° per 45-60 minuti. Provare con lo stecchino..

Sfornate e fatela raffreddare bene prima di toglierla dallo stampo..cospargere con zucchero a velo! Veramente deliziosa!! in queste giornate calde ottima anche fredda da frigo..!

E' così buona che......




finisce subbbbbito!!! OPS!!!....



CIAO CIAO ALLA PROSSIMA
BUON FINE SETTIMANA!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 24 febbraio 2011

TORTA ALLA FRUTTA DI STAGIONE... Un ricetta ritrovata!



Una ricetta ritrovata in un vecchio quaderno e della frutta da usare...questi i motivi per cui ieri mi son messa a fare qualcosa di buono nonostante la poca voglia...ma buono veramente visto che ho tagliato questo dolce meno di 24 ore fa e ne è rimasta una fetta!!
Sono legata a questo semplice dolce perchè lo faceva sempre mia mamma.
Lo preparava in ogni stagione, veniva sempre diverso e buonissimo perchè ogni volta canbiava la frutta che metteva dentro!
Dopo la sua malattia non ho più avuto l'occasione di mangiarlo e non avevo idea di dove fosse la ricetta..ieri sfogliando un vecchissimo quaderno (direi di circa 20 anni fa o più) mi è capitata tra le mani.
Non ho aspettato molto per farlo, avevo della frutta sciroppata da usare (ananas ed albicocche) e delle mele, pochi semplici ingredienti in più e via!!

giovedì 30 settembre 2010

Plum-cake con Albicocche ..


Avrei voluto postarvi un'altra ricetta con la Pasta Sfoglia..qui infatti vi avevo detto di averne fatte 3, invece ieri mi è venuta una voglia incredibile di plum cake..Devo dire che tra i dolci da credenza è l'impasto che preferisco non tanto come lavorazione ma proprio come risultato..Nonostante sia compatto e praticamente non alveolato ha una morbidezza unica..
Ricordo che molti anni fa quando ancora non avevo molto le mani in pasta avevo provato più volte a farne uno di classico e credo che forse mi sarà riuscito 1 volta su 4 tanto che poi ho rinunciato...Ora non ricordo bene, ma mi sembrava fosse scritto lavorare il burro con lo zucchero e per me che a quel tempo non conoscevo le tecniche giuste non aveva gran significato..risultato..una specie di panna cotta ma cruda sul fondo dello stampo ed un bel cm di burro liquido a coprire il tutto..Bleah..!!ovviamente la distanza tra stampo e spazzatura era brevissima..
Da allora nonostante sia passato moltissimo tempo (oltre 20 anni) e le tecniche di lavorazione di base non mi siano più così misteriose ho sempre avuto un certo timore nella sua preparazione nonostante continui ad adorarlo..
Ma ieri ho preso coraggio e mi sono buttata..e che dire..mi è andata molto bene..ho commesso solo un piccolo "errore" ho messo l'impasto in uno stampo da 25 cm ma sarebbe stato molto meglio se fosse stato da 30 però non avendo una collezione di caccavelle (non è vero ma non ditelo a nessuno!!)mi sono accontentata con il risultato che ha un pò faticato a cuocere , cioè ha impiegato più tempo, ma tenendolo d'occhio alla fine è venuto bene..!
D'altronde nella ricetta c'era scritto per stampo da 12 persone eccheccavolo vuol dire?..dipende da quanto grandi sono le fette giusto?..io sono andata ad occhio!
Ho poi voluto sostituire l'uvetta con le albicocche disidratate altro acquisto fatto con i Mirtilli che se non sto attenta me le mangiavo così invece che nel dolce..mamma quanto mi piacciono!
Dopo tutta sta premessa, vi scrivo le dosi che ho usato io ma va messo in uno stampo da 30 cm..

PLUM-CAKE CON ALBICOCCHE

Ingredienti per uno stampo da 30 cm

250 gr di burro morbido
250 gr di zucchero a velo oppure lo Zefiro
200 gr di farina 00
50 gr di fecola o maizena
4 uova
150 gr di albicocche disidratate + 2 cucchiaini di farina
1/2 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
aroma alla vaniglia (avevo mezza fiala)
Zucchero in granella

Innanzitutto il burro deve essere morbido, va tirato fuori dal frigo ore prima nel caso contrario o passate la ciotola (se di metallo) sopra al fuoco leggermente così una parte si scioglie e si amalgamerà meglio oppure mettete il contenitore qualche secondo in microonde..

quindi lavoratelo a pomata prima da solo in modo che diventi bello bianco, poi unite lo zucchero e continuate a montare fino ad ottenere una pomata appunto..io con la planetaria uso la foglia..
Unire le uova uno alla volta aggiungendo il successivo quando il precedente è ben amalgamato..aggiungere anche l'aroma..

fermare il mixer ed aggiungere tutta la farina setacciata con la fecola, il sale ed il lievito e riavviate finche si mescola bene..

tagliare le albicocche a dadini ed infarinarle..unirle all'impasto mescolando con un cucchiaio di legno..versare l'impasto nello stampo imburrato ed infarinato, cospargere di zucchero in granella e cuocere per circa 35-40 minuti a 180°..tenetelo d'occhio e se vedete che cambia colore sopra mettete dell'alluminio..dopo 30 minuti fate la prova stecchino e se esce asciutto è pronto..Il mio ha impiegato di più a cuocere ma come ho spiegato il mio stampo era piccolo..

PICCOLO SEGRETO:

alzi la mano chi non odia imburrare ed infarinare gli stampi..io faccio così..
metto un pezzetto di burro all'interno dello stampo (non silicone) e lo passo velocemente sopra alla fiamma tanto che cominci a sciogliersi poi con un pennellino lo stendo su tutta la superficie interna..lo metto qualche minuto in frigo e poi infarino..così si fa prima e meglio!



Finalmente un plum cake degno di questo nome!!!

mercoledì 22 settembre 2010

Torta di Mele Caramellate al profumo di Vaniglia



Buongiorno a tutti, siamo a metà settimana ed ormai anche Settembre sta per finire...mese dai mille colori, delle vendemmie, dei fichi, delle pere e delle torte di mele...Sì perchè questo è il periodo in cui si sfornano torte di mele a bizzeffe, di tutti i tipi, formati ed abbinamenti..tutte meravigliosamente buone..!!
Oggi ve ne voglio proporre una che ho trovato chissà dove ancora qualche anno fa..scritta in un foglio ancora nei tempi in cui manco sapevo da dove si accendesse un computer..e forse ancora non si vedevano le digitali!..

lunedì 7 giugno 2010

Brioches alle Banane soffici e profumate!


Buongioorno!!..eccoci di nuovo a Lunedì, sembra incredibile come passano in fretta i fine settimana..un attimo è sabato e subito dopo inizia una nuova settimana!
Come sapete ho un debole per i lievitati specialmente se dolci..mi affascinano proprio e quando trovo qualcosa di diverso o che mi ispira lo provo non appena ne ho l'occasione...Nel suo blog si trovano facilmente delle cose particolari, come queste Brioches alle banane..!come non provarle..!!..devo dire che esteticamente non mi sono venute bene, ma erano molto buone!!
Impasto facile che da un risultato molto soffice e profumato, dal sapore particolare..a parere mio adatte ad essere gustate così come sono..cioè senza marmellate o farciture varie.
Si prepara l'impasto la sera prima e si fa riposare tutta la notte in frigo..


Ingredienti

500 gr di farina W 300 o Manitoba non professionale
300 gr di polpa di banane mature
90 gr di zucchero
45-50 gr di latte intero
1 uovo
70 gr di burro
12 gr di lievito di birra
8 gr di sale
1 cucchiaino di malto o miele
la raspatura di mezzo limone più il succo dello stesso

ORE 19.00

Sciogliere il lievito ed il malto nel latte tiepido, unire 40 gr di farina e lasciare riposare circa un'ora..
Intanto sciogliere il burro con la buccia di limone e lasciare raffreddare
frullare la polpa delle banane con lo zucchero ed il succo di limone

ORE 20.00

Unire al preimpasto l'uovo ed una spolverata di farina avviare con la foglia a bassa velocità e lasciare impastare..Aumentare un pò la velocità aggiungendo via via la polpa delle banane lasciando assorbire prima di aggiungerne ancora alternando con la farina facendo attenzione che la massa rimanga compatta..con l'ultima farina unire anche il sale..

Incorporare a questo punto il burro a filo lasciando incordare bene..finche l'impasto non si stacca dalla ciotola..
Montare il gancio e riportare ad incordatura..Coprire la ciotola con della pellicola e dopo 40 minuti mettere in frigo fino al Mattino dopo...

ORE 8.00

togliere la ciotola dal frigo ed appena si notao i primi cenni di lievitazione dare delle pieghe del secondo tipo...senza stringere troppo..

Coprire a campana..(praticamente lasciare l'impasto sulla spianatoia e coprire con una ciotola rovesciata) per 20 minuti circa..

Tagliare a pezzi di 70 gr circa, dare delle forme a piacere, disporle sulle placche, coprire e lasciare lievitare fin quasi al raddoppio..



Pennellare con albume e cospargere con zucchero in granella, oppure pennellare con miele sciolto in poca acqua e cospargere con zucchero di Canna. (io ho preferito queste con il miele)...Infornare a 170° a metà altezza per circa 15 minuti o fino a colorazione..

Ovviamente una volta fredde si possono congelare, Adriano dice per un paio di settimane, le mie non ci sono arrivate!




mercoledì 3 giugno 2009

Meringata alle Pesche e 50.000 volte GRAZIE!!!



Un giorno curiosando tra i vari Blog e vedendo i loro colori, le loro foto, le immagini mi è venuta la voglia di Provare questa avventura...
Facevo già parte di un forum di Cucina ed avevo già un blog collegato ad esso...un pochettino insomma mi arrangiavo tra foto e funzioni vari, ma Creare un Blog di sana pianta era un' altra cosa...
Così leggi, prova, e riprova è nato il mio Blogghino.....Nel frattempo sono perfino riuscita mettere la terza colonna ed a fare dei cambiamenti....e rassegnatevi, continueranno!!!hihih!!!
Ora a distanza di 9 mesi mi ritrovo qui a ringraziare tutti coloro che sono passati di qua fin'ora ed anche coloro che lo faranno in futuro....!!!
Ieri infatti Menta e Cioccolato ha superato la soglia dei 50.000 visitatori!!!!!....e chi l'avrebbe detto.....50000 persone sono entrate nel blog ed hanno curiosato 120.000 pagine....Non ci posso ancora credere.......ed in soli 9 mesi......!!GRAZIE!!!!