"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)
Visualizzazione post con etichetta risotti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta risotti. Mostra tutti i post

giovedì 30 gennaio 2014

Risotto con Broccolo Fiolaro di Creazzo



Lo confesso, lo ridico e lo confermo io non cucino!! O meglio non cucino nel senso che non preparo grandi piatti come arrosti, ricette ricercate, cucina orientale o altro. Quello che mi limito a fare sono i dolci e non tutti i tipi, pane e brioche. del resto non ho MAI detto di essere una cuoca!
Perchè non cucino? Beh penso che ormai mi conoscete e sapete bene quali sono i motivi per cui non lo faccio quindi non sto qui ad annoiarvi con le solite cose..
Ma una cosa che mi riesce bene e che adoro è il risotto! Sì ok direte, sono capaci tutti di fare un risotto (quasi tutti :)) Avete ragione ed infatti non ne pubblico molti ma solo quelli particolari e che mi sono piaciuti molto.

sabato 26 maggio 2012

Risotto con Tastasal e Birra al profumo di Timo


Un pò di Storia
- Si racconta che nella lavorazione casalinga dei salumi una volta si usasse fare una sorta di rituale. Si prendeva una parte di impasto di carne macinata preparato per i salami e dopo averne fatto una polpetta si avvolgeva in carta oleata e si cuoceva in una gratella posta sopra alle braci. In realtà oltre ad essere una buona scusa per “gustarsi il becco” e magari bere un buon bicchiere di vino in compagnia era anche un modo per “Tastare” se era stato ben condito di sale ed aromi vari. Da qui il nome Tastatale appunto. Era un’usanza non solo del Veronese ma anche dell’Altopiano dei Sette Comuni oltre che del Basso Vicentino. Oggi si può tranquillamente comprare in macelleria e si possono preparare gustosissimi risotti e condimenti per pasta fatta in casa, ottimo con i maccheroni fatti al torcio. 
La birra di questa ricetta in realtà sarebbe una variante, si può tranquillamente sostituire con del vino bianco.




  RISOTTO CON TASTASAL E BIRRA AL PROFUMO DI TIMO

Ingredienti per 4 persone:
  • 300 gr di riso
  • 250 gr di tastatal
  • 33 ml di birra bionda
  • mezza cipolla
  • brodo di carne
  • timo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • un pezzetto di burro
  • parmigiano grattugiato
Imbiondire la cipolla tritata in un filo di olio d’oliva, aggiungere il tastatal fatto a pezzetti con le mani e rosolarlo bene, aggiustarlo di sale e pepe. Unire il riso e lasciarlo tostare per un paio di minuti mescolandolo ogni tanto.
Versare un bicchiere di birra e fare sfumare, poi pian piano aggiungere anche il resto, calcolare 16 minuti dal primo versamento.
Continuare a cuocere aggiungendo via via che si asciuga il riso un mestolo di brodo bollente, mescolare ogni tanto, unire anche dei rametti e foglioline di timo. Salare e pepare.
Allo scadere dei 16 minuti spegnere il fuoco, unire il burro ed una manciata generosa di formaggio, mescolare velocemente e coprire, lasciare riposare per 2 minuti poi mescolare ancora e servire.

BUON APPETITO!!! 
*******************************

Ho ripubblicato questa ricetta per partecipare alla raccolta di Danita "Geografia in tavola"


 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

venerdì 29 aprile 2011

Risotto in vellutata di asparagini bianchi e verdi...e Buon fine settimana!



Siamo a venerdì ed oltre ad essere l'inizio del fine settimana è il penultimo giorno di questo 4° mese dell'anno..incredibile come passano in fretta i giorni..solo ieri si parlava di Natale..
 Questo non si può negare che non sia il loro momento..li vediamo di varie misure, in 2 bellissimi colori, e conditi e preparati in tutte le salse..GLI ASPARAGI..Ultimamente infatti la mia dolce metà ne sta facendo incetta..li adora e non perde l'occasione per gustarseli..per fortuna poi passato il periodo non li cerca più...Piacciono molto anche a me, ma non in modo così esagerato..ossia se per caso non ci sono pazienza, ne faccio anche a meno..Sabato scorso è andato in un posto vicino a noi dove li coltivano e ne ha presi in quantità industriale regalandomi un mazzetto di quelli più fini sia bianchi che verdi...Ho deciso di provare a fare questo risotto..e che c'è di strano direte voi, è un risotto agli asparagi..certo, però io ci ho aggiunto la vellutata così il sapore era ancora più intenso..decisamente ottimo!


 RISOTTO IN VELLUTATA DI ASPARAGINI BIANCHI E VERDI

Ingredienti per 4 persone:

280 gr di riso vialone nano
600 gr circa di asparigini bianchi e verdi
mezza cipolla
1 litro e mezzo circa di brodo vegetale già salato
olio extra vergine
sale e pepe qb
formaggio grattugiato
un pezzetto di burro per la mantecatura

Pelate gli asparagi più grossi se vedete che hanno una superficie dura..tagliate e buttate un pezzetto del fondo (circa 1 cm). Tagliateli a metà e a parte in fondo fatela a rondelle e tuffatele nel brodo bollente..
Dell'altra metà tagliate le punte e mettetele da parte il resto tagliatelo anch'esso a rondelle..
imbiondite la cipolla tritata in un filo di olio, unite il riso e tostatelo per un paio di minuti..Versate un paio di mestoli di brodo e le rondelle di asparagi (quelle tagliate vicino alla punta)..portate avanti la cottura aggiungendo il brodo a mestoli quando il riso si è asciugato..dopo 3-4 minuti dall'inizio buttate anche le punte..a metà cottura unite 3-4 belle cucchiaiate di formaggio grana..
Nel frattempo quando le rondelle nel brodo saranno morbide scolatele e passatele con il minipimer aggiungendo se necessario poco brodo..aggiustate di sale e pepe..passate al setaccio per eliminare eventuali filamenti..
Questa vellutata andrà versata per ultima nel riso in modo che venga assorbita..praticamente quando mancheranno circa 4-5 minuti dalla fine cottura..Spegnete il fuoco, unite qualche pezzetto di burro, coprite e lasciate riposare 2 minuti..mescolate bene e servite..

BUON APPETITO E BUON FINE SETTIMANA !!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 17 febbraio 2011

Risotto con Lattuga e Robiola



Per darvi un'idea per il pranzo di oggi vi lascio velocemente questa ricetta che ho fatto parecchie volte...sembrerà strano, ma la lattuga nel risotto ci sta benissimo..per non parlare dell'abbinamento con la Robiola..io ho provato anche con lo stracchino ed è venuto delizioso lo stesso..!!..la lattuga non va aggiunta con molto anticipo, deve semplicemente appassire..
Questo risotto era tra le preparazioni fatte a dei corsi che ho frequentato parecchi anni fa....

RISOTTO CON LATTUGA E ROBIOLA

Ingredienti per 3 persone:

200 gr di riso
60 gr di lattuga 
100 gr di Robiola 
una noce di burro 
mezza cipolla piccola tritata
vino bianco
brodo vegetale bollente
olio d'oliva

Soffriggrere la cipolla tritata in un filo di olio, unire il riso e tostare per un paio di minuti..aggiungere mezzo bicchiere di vino circa e lasciare evaporare..
cuocere il riso versando il brodo già salato al punto giusto poco per volta lasciandolo sempre assorbire e mescolando spesso.
quando mancano 4 minuti circa alla cottura unite la lattuga tagliata a striscioline di 1 cm..non spaventatevi semprerà tanta...mescolate bene...quando il riso è cotto spegnete, unite la robiola una noce di burro e del formaggio grana mescolate bene, coprite e lasciate mantecare per 2 minuti..infine mescolate di nuovo e servite con un giro di olio se volete ed una grattatina fresca di pepe nero...




Bene..vado a preparare l'impasto delle baguettes, intanto vi auguro 
 BUON APPETITO!!!!

------------------------------------------------

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright©
all rights reserved.
----------------------------------------------- 

martedì 10 agosto 2010

Riso con fiori di zucca, zucchine mantecato allo stracchino..con un saluto veloce!!


Buongiorno, come vedete nonostante io sia in vacanza vi penso lo stesso e voglio salutarvi con una ricetta che avevo fatto prima di partire...
Mi trovo in una località di mare del Veneto..quando tornerò vi mostrerò alcune foto che ho fatto domenica nelle lagune di Caorle e Bibione..abbiamo noleggiato una barca (non vi dico che avventura!!) e ci siamo inoltrati nei canali..Una bellissima giornata divertente per prima cosa vista l'inesperienza del "Capitano".... ed interessante per il luogo che sembrava averci portato in un altro mondo fatto di canneti, casoni dei pescatori ed una ricca fauna..
Ma di questo vi racconterò la prossima volta..
Torniamo per ora alla nostra ricetta fatta con verdure di stagione anche queste raccolte nel mio orticello..!!

RISO CON FIORI DI ZUCCA, ZUCCHINE MANTECATO ALLO STRACCHINO

Ingredienti per 3 persone:

200 gr di riso
1 zucchina media
2-3 fiori di zucca
brodo vegetale
100 gr circa di stracchino
1 cipolla piccola

sale e pepe
Imbiondire la cipolla tritata in poco olio in un tegame, unire la zucchine tagliata a tocchetti e cuocere 4-5 minuti..poi mettere il tutto in un piattino..
Tostare il riso per 2 minuti nello stesso tegame di prima, poi cuocere per il tempo necessario aggiungendo un pò alla volta del brodo mantenendolo sempre all'onda ed aggiustando di sale e pepe..a metà cottura unire le zuchine..quando mancano 2 minuti dalla fine della cottura unire i fiori di zucca privati del picciolo, lavati e tagliati a striscioline di 1/2 cm e lo stracchino....spegnere il fuoco, aggiungere poco burro, mescolare, coprire con un coperchio e lasciare riposare per un altro paio di minuti....
Servire con una grattata di pepe nero..




Con questa ricetta partecipo al Contest Rice bloggers 2012


Ora me ne torno al mio relax sempre naturalmente pensando a voi..
CIAO CIAO!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------


martedì 27 luglio 2010

Il Risotto al Tartufo Nero di Acqualagna




I primi tempi..si parla di vent'anni fa circa quando veniva a mangiare da me non sapeva molto di culinaria, ne di cucina però me lo ritrovavo sempre tra i piedi che mi diceva come fare., come tagliare, insaporire, cuocere....Non c'è niente di più odioso cucinare ed avere qualcuno alle spalle che dispensa consigli...anzi..ordini direi...così con il passar del tempo ho iniziato a mettergli in mano mestoli, pentole e coltelli dicendogli "fai tu visto che sai come si fa!!".. con il passar del tempo si è appassionato e devo dire che è diventato pure bravino...sarebbe uno di quelli che vorrebbe andare a mangiare in posti carini, che vorrebbe preparare cose di primissima scelta ma non sempre si può fare..si interessa di cucina e ricette (NON dolci!!!!) e quando può ci prova..ogni tanto mi telefona chiedendomi come deve fare questo o quello e quando sono da lui molto spesso cuciniamo assieme..devo dire che è una cosa che mi piace moltissimo..!!
Poco tempo fa ha perfino comprato uno di quei barbeque stile americano con mobile in legno, coperchio per cui fa anche da forno, piastra laterale con un fuoco insomma non proprio quello che voleva ma più che sufficiente...Inaugurato appena montato ed ora si diletta anche in grigliate..Costate e tagliate sono la sua specialità!!!
In questo caso invece ha voluto fare un risotto..non era la prima volta ma ho voluto fotografare e postare la sua ricetta, direi che se l'è meritato!!..anzi nessuna ricetta visto che è andato a.."NASO"..dosi approssimative ma risultato ottimo..
Il Tartufo in questione è volgarmente detto Scorzone ed è della zona di Acqualagna per chi fosse interessato i primi di Agosto c'è una fiera con tanto di bancharelle e degustazioni..è un pò meno profumato dell'altro per cui ne serve un pò di più, ma è ugualmente buono..!!..
Come dosi andate anche voi..a NASO..a casa sua si misura il riso in bicchieri, quelli comuni da tavola, uno è per 2 persone..



RISOTTO AL TARTUFO NERO

Ingredienti per 3 persone:

1 bicchiere e mezzo di Riso (lui ha usato il Carnaroli)
1 Tartufo di circa 6 cm di diametro o a piacere(mica l'ho pesato!)
brodo vegetale
burro per mantecare
sale e pepe

Tostare il riso a secco per un paio di minuti, poi bagnarlo con un mestolo di brodo bollente..continuare la cottura unendo il brodo un pò alla volta..a circa 3-4 minuti dalla fine della cottura grattare poco più di metà tartufo (o a gusto) il tartufo direttamente in pentola..ottimo il gratì!!...finire la cottura, spegnere il fuoco, aggiungere dei pezzetti di burro, mescolare e lasciare coperto per un paio di minuti..
dividere in 3 porzioni affettarci sopra il resto del tartufo e servire..

Forse non si farà proprio così, ma era veramente buono e devo proprio complimentarmi con Anto..!!!BRAVO!!!

Voi cosa ne dite?..possimo dirgli che è stato Bravo!???

                                       ---------------------------------------------------------


Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 
 

mercoledì 8 aprile 2009

Risotto Zucca e.......Caffè!!!


Lo so che non è stagione di Zucca, ma chi di voi non ne compra in più, la fa a dadini e la congela?
io sì, perchè così durante il resto dell'anno se ne ho voglia ce l'ho...
ecco perchè ieri ho deciso di farmi un bel risottino di cui vi do la ricetta..

INGREDIENTI:

200 gr circa di Zucca a dadini
280 gr di Riso
Brodo
sale e pepe q.b.
Formaggio grattuggiato
un pezzetto di Burro
Caffè in polvere

cuocere per qualche minuto la zucca in padella con un filo di olio finche ammorbidisce..
intanto tostare il riso a secco per 2 minuti..
Quando è tostato versare un pò di Brodo, calcolare 16 minuti da questo momento...unire anche la zucca e proseguire come per tutti i risotti aggiungendo brodo quando quello precedente è statoassorbito dal Riso...
aggiustare di sale ed eventualmente pepe.

Passato il tempo, spegnere il fuoco, aggiungere un pezzetto di Burro ed una manciata di formaggio, mescolare bene e coprire con coperchio, lasciare mantecare per un paio di minuti..

A questo punto, servire nei piatti con una spolverata di Caffè....!!!!
Provare per credere, ci sta benissimo!!

BUON APPETITO!!

                                        ---------------------------------------------------------


Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 
 

AddThis