"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

sabato 8 febbraio 2014

Le MORELLE ossia frittelle al forno, per non rinunciare al sapore!



Avevo già provato con questi e questi ed il risultato era stato soddisfacente poi ho pensato ma perchè non provare anche con altri dolci fritti tipici di Carnevale? Detto fatto, mi son buttata nell'impresa ed il risultato direi ottimo!
L'idea mi è venuta perchè la ricetta delle frittelle che faccio abitualmente ha una preparazione simile a quella dei bignè quindi è bastata qualche piccolissima modifica e voilà le MORELLE!! Da me ribatezzate per distinguerle da quelle fritte!
Magari qualcuno ha già provato a farle, io non le ho trovate o magari ho cercato male. Boh.. se è così pazienza, di sicuro non sono in questa versione!
Qualcun altro dirà.. eh va beh, è la stessa ricetta modificata di un niente!.. beh, perchè non ci avete provato prima voi? :D



Perchè non le chiamo frittelle? perchè non sono fritte! é come per i crostoli, che li chiamati Crackers dolci, e stesso discorso dei Krapfen, per me solo quelli fritti hanno il diritto di essere chiamati così gli altri sono brioches.

Qualche accorgimento prima della ricetta: cercate di fare il passaggio della farina nell'acqua molto bene perchè sarà quello che poi farà in modo che all'interno si cuociano bene.
Non sostituite l'albume con il tuorlo perchè serve proprio a renderle più elastiche.
Quando saranno ancora calde sembrerà che all'interno siano crude, tenete conto che le frittelle di suo dentro sono morbide quindi non si devono seccare e poi raffreddandosi rilasceranno l'umidità.
Appena fatte avranno una crosticina quasi croccante, poi si ammorbidirà.
Come conservarle? ben coperte in modo che mantengano la morbidezza. diciamo che dopo 2 giorni perdono ma basta passarle un attimo in microonde.
Se volete nel mezzo sono abbastanza vuote quindi potete decidere di riempirle con la crema.


LE MORELLE

Ingredienti per circa 30-35 pezzi (dipende dalla grandezza):

240 g di acqua
50 g di burro
3 g di sale
140 g di farina 00
2 uova
1 albume
60 g di zucchero
1/2 bustina di lievito
la scorza di un limone
50-60 g di uvetta

Zucchero a velo

Prima di tutto:
-mescolate il lievito allo zucchero.
-lavate l'uvetta ed asciugatela bene senza metterla in ammollo
-setacciate la farina
-grattugiate la scorza di limone

Mettete in una pentola l'acqua, il sale ed il burro e portate sul fuoco. Fate bollire fin che si scioglie il burro quindi togliete dal fuoco, buttate tutta la farina e mescolate per farla amalgamare con un cucchiaio di legno.
Riportate sul fuoco e cuocete per circa 2 minuti mescolando sempre o fin che non si staccherà per bene dalle pareti.. Lo so è un'operazione odiosa ma è molto importante.
Ora mettete questa palla di farina nella planetaria o in una ciotola se usate il frullatore con le spirali. (la foglia nella planetaria)
Unite un uovo alla volta, amalgamatelo bene. Inizialmente si formeranno dei grumi, niente paura è tutto nella norma!
Unite l'altro uovo ed amalgamate, quindi l'albume.
Aggiungete lo zucchero con il lievito e la scorza di limone.
Per ultima l'uvetta.
Foderate due teglie da forno con della carta da forno, formate dei mucchietti di pasta con l'aiuto di due cucchiaini. Potete anche usare la sac à poche ma così caserecce ed irregolari secondo me sono più belline.
Infornate a metà altezza del forno una placca alla volta o due se volete usare il ventilato.
180° statico per 30 minuti oppure 160° per il ventilato.
Se infornate una teglia alla volta quando la prima è cotta toglietela e cuocete la seconda.
Spegnete il forno rimettete dentro la prima teglia e lasciatele dentro finchè non si raffredda se avete tempo o almeno fin che non intiepidisce. Ricordate di mettere una presina bella grossa nello sportello in modo da far uscire l'umidità. Ovvio che non sono bignè quindi non si seccheranno ma l'interno risulterà morbido e ben cotto.
Vedrete che si ammorbidiranno diventando molto simili di consistenza di quelle fritte. Cospargete di zucchero a velo a piacere.
Ovvio, non sono identiche ma il sapore è quello e chi ha problemi con i fritti almeno non deve proprio rinunciare a gustarsi una o due o più MORELLE!!

P.S. Se vi si appiattiscono dipende dal fatto che il vostro impasto è troppo molle, quindi fate attenzione alle uova e fate bollire bene l'acqua all'inizio. L'impasto deve essere appiccicoso e mantenere la forma quando fate i mucchietti nella carta. Evitate anche di aprire il forno per almeno i primi 20 minuti.



Modifica fatta il 12/02/2014. In alcuni casi mi hanno fatto notare che si sente il lievito. Probabilmente dipende dal tipo perchè nelle mie non si sentiva. Così per evitare il problema ho portato a mezza bustina invece che una intera.

QUESTA RICETTA E' STATA COPIATA E PUBBLICATA DOPO 3 GIORNI DA UN BLOG DI GZ DA UNA TIPA CHE OVVIAMENTE NON HA FATTO NESSUN RIFERIMENTO A QUESTO POST. NATURALMENTE NON HA AMMESSO LA COSA ED è STATA PURE ARROGANTE, NON HA ELIMINATO IL POST NE' CORRETTO AGGIUNGENDO IL LINK. HA SOLAMENTE SCRITTO CHE L'HA ELABORATA CON LA SUA INSEGNANTE DI PASTICCERIA COSA ASSURDA VISTO CHE CAPIREBBE ANCHE UN BAMBINO CHE L'HA PRESA QUI. 

Bene detto questo, vi lascio andare a prepararle e non perdetevi il prossimo perchè c'è una nuova versione di crackers dolci..
Buon fine settimana!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

24 commenti:

  1. L'aspetto è decisamente invitante, sono da provare!
    V

    RispondiElimina
  2. Mmmmh che meraviglia!! Ultimamente anch'io non friggo più nulla, tutto in forno!! :P

    RispondiElimina
  3. Davvero fantastiche e l'idea della cottura al forno mi piace da matti! Bravissima!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  4. Sei unica,troppo brava...io odio friggere e a Carnevale i dolci sono tutti fritti,quest'anno faro' le Morelle !!!! GRAZIE INFINITE! Buon week end ti mando un grosso bacio di ringraziamento :*

    RispondiElimina
  5. Questa ricetta è una ...furbata :D non vedo l'ora di provarla, grazie per le spiegazioni molto precise :)

    RispondiElimina
  6. Vorrei tanto afferrarne una, sembrano squisite!

    RispondiElimina
  7. :) Forte il nome di questi dolci! Brava! Cari saluti, Lu

    RispondiElimina
  8. In questo periodo di dieta serve sempre un idea in più per stare attente alla linea!!!! Un abbraccio Nahomi

    RispondiElimina
  9. ma queste erano le frittelle in cerca di nome viste su FB?
    molto invitanti, sembrano davvero ottime :-P
    buon sabato.

    RispondiElimina
  10. Sostituire il fritto col forno è una mia passione! Segno questa tua bellissima ricetta. Bacini

    RispondiElimina
  11. Che nome simpatico :)
    Belle e buone queste morelle.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Al forno, sono molto più leggeri. Buonissimi !!! :)

    RispondiElimina
  13. stupende le conoscevo solo da fritte...da fare subito!!!

    RispondiElimina
  14. GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE!!!!!
    Le frittelle mi piacciono tantissimo ma l'odore del fritto no, proprio non riesco a tollerarlo. E' + forte di me: quando tra gli ingredienti di una ricetta inizio a vedere "olio per friggere" mi scoraggio e penso "chissà se può essere adattata per la cottura in forno?!". Le tue morelle hanno proprio la "faccia" da fritto e mi hanno conquistata :-).
    Le voglio provare!!!!
    A presto, un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Ciao Morena, ti seguo da molto tempo ma sempre in incognito e sono sempre rimasta affascinata dalle fotografia e dai piatti che magicamente riesci a creare, volevo chiederti se posso copiarti le morelle e citarti come fonte sul mio blogghino appena creato burro-cacao.blogspot.com attendo una tua conferma per il momento grazie Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabrina, proprio stamattina mi è stato segnalato un blog di GZ in cui sono state riproposte praticamente identiche senza mettere la proovenienza quindi ti ringrazio di questa tua richiesta ed aspetto di vederle da te..
      Morena

      Elimina
  16. Ragazzi vedo che le avete apprezzate.. mi fa piacere!! Siete dei golosoni!! Come me del resto!
    Se le fate e mi mandate le foto ve le pubblico sulla mia pagina di fb con il vostro nome!
    ciao ciao!

    RispondiElimina
  17. Ciao Morena! Ti scrivo qui perché ho pubblicato proprio oggi due tue ricette sulla pagina Facebook del negozio dei miei genitori, un piccolo luogo d'incontro dove ogni giorno cerco ricette interessanti, spunti la realizzazione di torte e tortine e party...ho visto solo ora quello ciò che ti è capitato per dei disdicevoli plagi e per questo ti scrivo...Se non ti fa piacere che abbia condiviso le tue foto e ricette (con fonte ovviamente) dimmi subito e provvederò a rimuoverle! Spero di non aver combinato disastri, per ora un caro saluto! (puoi consultare la pagina qui https://www.facebook.com/pages/Party-Shop-Assemini/103626766363296)
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, non ho nessun problema se pubblichi le ricette con la fonte, anzi. E' quando non la mettono che mi irrita!
      Solo una cosa, puoi condividere tutte le ricette che vuoi ma dovresti mettere il link sopra alla foto così se viene condivisa rimane. Ciao e grazie! ;)
      M.

      Elimina
    2. sarà fatto!per ora buon lavoro, e ancora complimenti!:)

      Elimina
  18. Fantastiche complimenti anche per la presentazione sono tutte da provare grazie per la ricetta !!!!!
    Un abbraccio :-))

    RispondiElimina
  19. Ciao!!! ieri ho provato questa ricetta ed il risultato mi è piaciuto un sacco!
    Ti faccio i complimenti, davvero un'ottima ricetta, quasi non si sente che sono cotte al forno e non fritte! Il mio fegato ti ringrazia per l'alternativa!! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alissa sono proprio contenta che ti siano piaciute! Grazie per averle provate!!
      Ciao a presto!
      M.

      Elimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere se fatti con sincerità, senza cattiveria o secondi fini.
Vi chiedo di leggere bene il post perchè spesso le risposte alle vostre domande sono già scritte.
Quelli contenenti link o anonimi NON saranno pubblicati.

AddThis