"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

martedì 12 novembre 2013

Crema di Ceci con dadolata di patate spadellate e Gruyère..



   Sembra incredibile come al sentore dei primi freschi o dei primi colori autunnali ci prenda subito la voglia di stare al calduccio anche se magari fuori ci sono ancora 18°. Non parliamo poi di quel desiderio di piatti belli e fumanti come zuppe, minestre, creme, vellutate ecc..
   Quindi anche io sono stata influenzata da questa cosa e come ho cominciato a vedere foglie cadere e colori tipici autunnali mi sono data alla produzione di creme e vellutate che adoro. 
Tanto per cambiare e rendere più sfiziosa questa zuppa ho pensato di metterci un po' di fantasia che poi vi dirò.

 
   Mi è piaciuto servirla in queste ciotole della grandezza di una scodella che con il contrasto colore l'ha resa ancora più golosa. Fa parte della linea ForMe di Gio' Style che comprende oltre alle ciotole di 3 misure in vari colori anche altri accessori utili in cucina che vi consiglio di andare a vedere.
Vi consiglio anche di iscrivervi alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti e se volete potete anche seguire Gio' Style sulla pagina FB.

Andiamo subito alla ricetta perchè sicuramente sarete curiosi di sapere come l'ho preparata. :)



CREMA DI CECI CON PATATE SPADELLATE E GRUYERE

Ingredienti per 6 persone:
250 g di Ceci Secchi
1 L di brodo vegetale
300 g di patate
3-4 cucchiai di Gruyère grattugiato a scaglie
Rosmarino
1 costa di sedano
2 cipollotti
sale e pepe
Olio Extra Vergine di Oliva


Ammollare in acqua fredda i ceci per almeno 12 ore.
Sbucciare e tagliare a dadini le patate quindi tuffarle in acqua fredda e lasciarle in ammollo 15 minuti. Scolarle ed asciugarle bene.
Tritare il sedano ed i cipollotti, rosolarli in poco olio quindi aggiungere i ceci e le parti irregolari delle patate. In pratica quei pezzi che non sono a dadino.
Coprire con il brodo bollente, aggiungere rosmarino e cuocere fino a cottura. (in pentola a pressione circa 20-30 minuti dal fischio a seconda del modello)
Frullare il tutto, aggiungere sale e pepe ed una bella cucchiaiata di Gruyère, mescolare bene per farlo sciogliere.
Nel frattempo rosolare bene le patate a dadini in poco olio. Passarle su carta assorbente e salare.
Servire la crema nelle ciotole con dell'altro formaggio, patate, un filo d'olio ed una macinata fresca di pepe.

Io ho trovato delizioso mettere il formaggio a scaglie che con il calore non si è sciolto completamente e ad ogni cucchiaiata che prendevo era filoso.!!

QUI le altre ricette Gio' Style.

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

21 commenti:

  1. woow... dev'essere una goduria questa zuppa!!!
    Le foto poi sono fantastiche Morena, ti sei superata!

    RispondiElimina
  2. Uh ma che buona!!Gradirei tanto una di quelle scodelline... preferibilmente piena della tua strepitosa crema di ceci :) Bellissimo piatto, ottima ricetta, e fotografie dai colori bellissimi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le trovo proprio carine e colorate le scodelline.. Piacciono tanto anche a me ed i colori sono uno più bello dell'altro! Grazie An Lullaby!

      Elimina
  3. miseriaaaaa... sto sbavando..
    ok non è così fine usare questo termine, ma rende l'idea direi.. ;-)
    complimenti.. adoro la crema di ceci.. le patatine ed il formaggio.. il tutto con quel profumo di rosmarino..
    stupendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luisa quando si parla di cose goduriose chissene della finezza?!?!? ahaah!! Graziee!!

      Elimina
  4. Accidenti che piatto. Congratulazioni anche per la bellezza estetica.

    RispondiElimina
  5. Ciao Morena mi stavo accingendo a preparare una semplice pasta e ceci...grazie a te cambio di programma e crema di ceci con patate rosolate al posto dei crostini ;)!!! Ciao ciao luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono arrivata giusto in tempo allora Luisa!! :DDD

      Elimina
  6. X questi piatti confortanti farei follie! i sapori sono perfettamente bilanciati e si sposano a meraviglia insieme, complimenti!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  7. Ottimo spunto per i miei pranzi in ufficio! Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Ornella sarebbe ottima anche da portare in ufficio, magari con le patatine a parte da agiungere all'ultimo momento.. ciao ciao e grazie!

      Elimina
  8. Buonissima questa zuppa. La preparo subito stasera per la cena "alternativa" di mio figlio (noi mangiamo carne e visto che a lui non piace devo sempre fare qualche cosa di diverso). Userò i ceci in scatola però :-)
    Grazie per l'idea!

    RispondiElimina
  9. Le creme sono il mio piatto forte delle stagioni fredde!
    Questa mi sembra libidinosa! con tutti quei dadini!!!!
    La proverò sicuramente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io le adoro in inverno in tutti i gusti.. sono il piatto che preferisco alla sera!! Grazie!

      Elimina
  10. come ha fatto a scaparmi questa ricetta? mi sto mangiando le mani....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lory sei ancora in tempo, la crema di ceci è buona sempre anche in estate!
      ciao ciao
      M.

      Elimina
  11. Ciao Morena, l'ho fatta ieri sera questa crema, veramente buona. avevo una scatola di ceci che mi chiamava ogni volta che aprivo il cassetto. Io faccio un altra variante. praticamente metto nella pentola olio, cipolla tritata, i ceci e rosmarino. Li faccio andare un po poi sfumo col vino bianco. In ultimo aggiungo il brodo sale e pepe e faccio cuocere il tempo necessario. Frullo il tutto. A parte soffriggo il pane in cassetta tagliata a cubetti e le fettine di lonza a striscioline, sale. servo la crema con sopra il pane e la carne. Prova, vedrai che ti piacerà. Buona giornata, Lory.

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere se fatti con sincerità, senza cattiveria o secondi fini.
Quelli contenenti link non saranno pubblicati.

AddThis