"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

martedì 7 dicembre 2010

Il Panettone per chi non ha il Lievito Naturale


Come ogni anno in questo periodo c'è la voglia di preparare quante più cose possibili da regalare o no...ad esempio impazzano bellissimi alberelli di Pasta Frolla come segna posto, o deliziosi biscotti decorati da appendere all'Albero..oppure biscottini misti da confezionare in graziosi sacchettini..ed ancora c'è chi si lancia nella preparazione di Pandori e Panettoni..

Devo dire che qualche anno fa non ero amante del Panettone..ma da quando ho cominciato a farmelo in casa con il lievito Naturale non posso più rinunciarci..la morbidezza, il sapore, il profumo è una cosa indescrivibile e nonostante non sia un impasto semplicissimo mi ha sempre dato enormi soddisfazioni..Ovviamente non tutti hanno il lievito Naturale per cui quest'anno ho voluto provare una Ricetta di Panettone con il Lievito di Birra..è tratta dal libro "Cresci " di Achille Zoia ed Igino Massari e mi è stata gentilmente passata da Marco..
Questo Panettone prevede anche una deliziosa Glassa di Mandorle e marmellata di lamponi, io questa volta non l'ho messa, ho intenzione di rifarlo per cui la proverò e vi dirò!

La differenza riscontrata è stata la durata...il lievito di birra infatti tende a far seccare prima l'impasto, comunque io l'ho tagliato dopo 48 ore ed era ancora ottimo..Prima di passare alla ricetta vi lascio alcune premesse:

DOSE questa dose è per 2 Panettoni nello stampo da 750 grammi chi vuole farne uno da chilo deve calcolare i 2/3 degli Ingredienti.
LIEVITO assicurarsi che sia freschissimo
STAMPI io ho usato uno stampo classico ed uno basso tipo focaccia, in quest'ultimo ho riscontrato che si secca prima.
CANDITI so che a molti non piacciono, (nemmeno a me) ma consiglio vivamente di metterli lo stesso eventualmente Tritati, il sapore ed il profumo che danno al Panettone è irrinunciabile!!
io non ho usato quelli del super perchè a mio avviso sono immangiabili per cui ho messo 350 gr di uvetta in totale.
GOCCE DI CIOCCOLATO sconsigliate, rischiano di far crollare l'impasto e dopo tanto lavoro sarebbe un peccato..vedete voi!
FARINA ci vuole una farina ricca di Glutine, per chi ha la fortuna di avere un Mulino vicino a casa consiglio di prenderla lì chiedendo consiglio, al limite usate La Manitoba del Supermercato
LIEVITAZIONE come dico sempre non prendere alla lettera i tempi di riposo..in alcuni casi potrebbero essere più brevi o al contrario più lunghi..Importante che siano fatti in luogo caldo e senza correnti d'aria!
COTTURA seguite il tempo in base alla pezzatura assicuratevi che sia cotto infilando uno stecchino lungo o meglio uno spaghetto..non allungate i tempi altrimenti si secca troppo!
Per stampo da 1 chilo cottura 50 minuti a 175°. per stampo da 750 gr cottura 40 minuti a 175°.
CONSERVAZIONE munirsi dei sacchetti di nylon appositi oppure della plastica trasparente che si usa per focacce o biscotti ecc..


PANETTONE CON LIEVITO DI BIRRA

Ingredienti Totali per 2 Panettoni da 750 grammi:

685 gr di Farina Forte
95 gr di acqua
6 gr di Lievito di Birra Fresco
180 gr di zucchero
70 gr di tuorli
270 gr di uova intere
150 gr di Burro morbido
3.5 gr di aroma panettone (io ho usato le classiche fialette 3 all'arancia e 3 al limone ma provate anche quello naturale home made)
1/3 di bacca di vaniglia
7 gr di sale
250 gr di uvetta (io 350 perchè non ho messo i canditi)
100 gr di arancia candita
50 gr di cedro candito
I primi 3 impasti sono veramente facili e si possono fare tranquillamente a mano senza usare la planetaria.

PRIMO IMPASTO ore 8.00

20 gr di acqua
3 gr di lievito di birra fresco
1 gr di zucchero
30 gr di farina

Impastare tutto assieme e lasciare raddoppiare in luogo tiepido (circa un'ora) . Nella foto si vede prima e dopo la lievitazione.


SECONDO IMPASTO ore 9.00

Impasto precedente
10 gr di tuorlo d'uovo
27 gr di acqua
55 gr di farina
4 gr di zucchero

Impastare tutto assieme e mettere nuovamente a raddoppiare.(un'altra ora circa)) io ho messo il tuorlo in una ciotolina, quello avanzato l'ho conservato in frigo coperto da pellicola.
Nella foto si vede com'è bello e sodo l'impasto, prima della lievitazione in un piattino, dopo la lievitazione in ciotola e gli ingredienti del terzo impasto.


TERZO IMPASTO ore 10.30

Impasto precedente
50 gr di acqua
10 gr di tuorlo
100 gr di farina
3 gr di lievito
5 gr di zucchero

Impastare nuovamente il tutto per bene e mettere di nuovo a raddoppiare (circa un paio d'ore).

QUARTO IMPASTO ore 13.00

Impasto precedente
500 gr di farina
50 gr di tuorli
270 gr di uova
170 gr di zucchero
150 gr di burro
3.5 gr di aroma o fialette
vaniglia
7 gr di sale
250 gr uvetta
100 gr di arance candite
50 gr di cedro candito

mettere in ciotola l'impasto precedente, uova e tuorli , metà zucchero e la farina (tenerne da parte 2-3 cucchiai).. impastare bene fino ad ottenere una massa omogenea.. aggiungere il resto dello zucchero e l'aroma, lavorare fino ad incordare bene l'impasto, devo dire che non ha impiegato molto, è piuttosto facile!
nel frattempo ammollare l'uvetta, grattare i semini all'interno della bacca di vaniglia e metterli sul burro così si evita di sprecarli. Unire il burro morbido all'impasto un po' alla volta alternando alla farina rimasta lasciando assorbire tra una quantità e l'altra..unire il sale..portare nuovamente ad incordatura. A questo punto aggiungere i canditi (eventualmente tritati) e l'uvetta ben asciugata..lavorare quel tanto che basta per amalgamare il tutto.. dividere l'impasto, formare 2 palle e metterle a riposare coperte in una placca leggermente infarinata per 30-40 minuti, quindi passarle negli stampi cercando di riformare la palla facendo la pirlatura (mettere le mani con i palmi uno di fronte all'altro come per applaudire, appoggiarli nei fianchi delle palle..muovendo le mani contemporaneamente una in avanti ed una in dietro cercare di arrotondare l'impasto) coprire con dei fogli di nylon e mettere a lievitare al caldo finché arrivano al bordo. Nella foto si vede una ciotola con tutti i tuorli e le uova, la ciotola dell'impastatore con gli ingredienti e le palle nella placca.



Praticamente ho messo gli impasti negli stampi alle 15.00..A me sono volute circa 5 ore, ma come detto sopra potrebbero bastarne anche meno..dipende dal calore dell'ambiente, dalla freschezza del lievito e dalla lavorazione dell'impasto...quindi non spaventatevi.!..Raccomando di mettere a lievitare gli stampi direttamente in una placca onde evitare che crolli tutto nel passaggio in forno.!

Ore 19.30 ho scoperto gli stampi per far sì che si asciugasse un pò la superficie ed ho acceso il forno a 175°. A dire il vero avrei potuto farli lievitare ancora un pò!...

Ore 20.00 con una Lametta ho fatto un taglio a croce (si può usare un coltello non dentellato ben affilato sporcato di burro), ho messo del burro nei tagli ed infornato per 40 minuti..coprire con alluminio nel caso colorassero troppo...Nella foto sotto si vedono le forme negli stampi..



Una volta sfornati i panettoni bisogna metterli a raffreddare appesi a testa in giù, quindi munirsi di ferri da calza i spiedi di acciaio sufficientemente lunghi per passare da parte a parte..Infilzarli a circa 2 cm dalla base e fuoriuscire dall'altra parte..io li metto tra 2 pentole alte capovolte..Quando sono ben freddi avvolgerli nella carta trasparente plasticata apposita e chiuderli bene fino al momento di consumarli!!!

AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2013: Se non volete iniziare al mattino, cominciate ad impastare nel pomeriggio. Ad impasto completato regolatevi con la temperatura che avete in casa e se avete meno di 18° lasciatelo a temperatura ambiente fino al mattino mentre se avete oltre 23°-25° mettetelo in frigo. al mattino toglietelo dal frigo, fatelo ambientare per un'oretta poi procedete con la pirlatura e la messa nello stampo. 



Direi che è ottimo, soffice e profumato!!!




MISURE STAMPI DA PANETTONE

Bassi con carta più rigida:

500 gr... cm 18,5x cm 6
750 gr ... cm 20 x cm 6,5
1000 gr ..cm 22 x cm 7,5

Alti con carta più morbida:

500 gr ... cm 13 x 9,5
750 gr ... cm 16 x 10,5
1000 gr .. cm 18 x 11,5

Per chi è su FB o ha intenzione di iscriversi: martedì 14 o giovedì 16 (2012) ho lanciato l'idea di fare questo Panettone assieme, ovviamente ognuno da casa sua, ma con la possibilità di rimanere in contatto nella Pagina di Menta e Cioccolato e precisamente qui.. ALLORA CHI SI UNISCE??

Guardate qui cosa ne è uscito e poi ci sono altri suggerimenti!
Ed anche QUI tutta la sezione dedicata alle farine.


Buon Lavoro!!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

115 commenti:

  1. Que maravilla, este año tengo que intentarlo.

    Saludos

    RispondiElimina
  2. GRAZIE davvero un bel regalo di ricetta, bacioni !!

    RispondiElimina
  3. Ma che bello, la ricetta senza lievito madre!!! Adesso provare il panettone sarà più semplice, grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  4. era tanto che cercavo una ricetta senza lievito madre!!!!la proverò sicuramente!!!ora mi metto tra i tuoi lettori!!!anche io ho un piccolo blog...se ti va vieni a farmi visita...e sempre se hai voglia ho fatto il mio primo contest!!!alla prossima!!!

    RispondiElimina
  5. Morena è un lavorone,ma si può fare seguendo le tue spiegazioni davvero esaurienti!!Consigli utilissimi che condivido totalmente..come per i canditi(davvero immangiabili del super).Tritarli è un'ottima idea,perchè come per la frolla,regalano il tipico profumo!!Un bacione cara...è uno spettacolo!!
    P.s la torta si chiama "torta eleganza"",lho vista sulla rivista più dolci!!
    Madonna ..ma che testa tengoooo!!

    RispondiElimina
  6. Grazie mille per questa ricetta... visto che sono secoli che volevo provare a farlo! Una sola domanda: ma i cartoni per il panettone dove li hai trovati? Grazie mille ... e complimenti!!! :)

    RispondiElimina
  7. Refuso sulla cottura: 40' a 750° mi sembrano tanti... ;-)))
    Per il resto grazie infinite per un procedimento così ben dettagliato, segno e metto da parte (per ora!).
    A presto!!

    RispondiElimina
  8. E' venuto molto bene, il colore esterno, l'alveolatura intera, bravissima!
    Interessante la tua proposta di fare il panettone insieme, sbircerò sulla pagina di FB :-)

    RispondiElimina
  9. Bellissimo il tuo panettone e bella idea farlo insieme on line. Peccato che in quei giorni io proprio non riesca ad esserci, uffa, mi dispiace tanto, avrei aprtecipato così volentieri.......dai, mi prenoto già pe rla prossima volta, complimenti!!

    RispondiElimina
  10. Hayırlı günler, ellerinize, emeğinize sağlık. Çok leziz ve iştah açıcı olmuş.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  11. quanto mi piacciono queste ricette!! l'ho già salvato "da fare", non ce la farò ad unirmi la prossima settimana ma dopo l'esame voglio provarlo!!!!!!!!!!!!
    Complimenti Morena sei un'artista! vedrò di copiarti meglio che posso!!:-)))!un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Complimentissimi ........
    ...mannaggia che goduria ....mi hai fatto venire una voglia di provarlo .... devo trovare però la giornata giusta ..... intanto mi salvo la ricetta .... kisssss Patty

    RispondiElimina
  13. Mia cara Morena questa me la sono copiata tutta!!Questi panettoni sono Una favola!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  14. bellissimo! sembra delizioso...io parteciperò sicuro!! un bacio Vale

    RispondiElimina
  15. Bellissima ricetta Morena..tanto su fb vedo quando la fai..ormai credo giovedì! O mi son persa qualcosa? Bacioni

    RispondiElimina
  16. Caspita, Morena!
    E' un vero spettacolo!!!!
    Poi mi leggerò con calma la ricetta e il procedimento, ma le foto non mentono!!! E tu lo sai che alle foto faccio le lastre!!!
    Ho controllato tutti i buchini dell'alveolatura, uno per uno!!!
    Veramente brava!!!
    Anzi Bravissima!!!

    Clap Clap Clap!!!

    RispondiElimina
  17. E' da un po' che ci sto pensando...dici che si riesce a fare anche impastando a mano o meglio lasciar perdere? non vorrei ritrovarmi con due mattoni da 750 grammi :(

    RispondiElimina
  18. Ma perchè ancora non mi decido a fare questa benedetta Pasta madre?

    RispondiElimina
  19. jose manuel..gracias manuel!

    Stefania..grazie a te!

    Caterina..così lo possono fare tutti giusto?..fammi sapere se lo provi!

    sara..benvenuta allora...!farò un saltino volentieri a trovarti!!

    Damiana..i primi 3 impasti ci metti si e no 5 minuti a farli e poi riposano..l'ultimo è più lungo ma non particolarmente difficile..anzi incorda bene ed in poco tempo!i canditi ci vogliono proprio!..Splendida la tua torta!

    Giulietta..bene, ora puoi provarlo!..gli stampi li trovo in un negozio di articoli di carta ed altro però puoi provare anche in qualche super ben fornito o negozi di articoli casalinghi..

    Nanninanni..cooooome 750°..ahaha!!scherzi a parte..con meno i miei erano ancora umidi, però proverò con meno tempo..grazie del consiglio!

    RispondiElimina
  20. Tania..Grazie!!..mi piacerebbe che ti unissi al gruppo...!!

    Zia Elle..che peccato..beh dai lo farai da sola, sono sicura che verrà bene!ciao ciao

    Fuat Genca..grazie!

    Federica..intanto in bocca al lupo per l'esame..poi anche per il Panettone se lo proverai...farai un capolavoro!!

    Okkidigatta..dai provaci, alla fine la soddisfazione è tanta!

    Giusy..Fatto bene!!..grazie!

    RispondiElimina
  21. Torte da Pazzi..allora ti aspetto di là!!..grazie!

    Le pellegrine Artusi..lo farò entrambi i giorni cosi ossono farlo tutti lo stesso..ti aspetto!

    marsettina..grazie!

    ZioPiero..tu non fai solo le lastre ma anche l'ecografia tridimensionale...ahaha!!..grazie mille!!si accettano volentieri consigli!!ciao ciao!

    elenuccia..guarda i primi tre impasti sono facilissimi, il 4° è quello più impegnativo ma lo puoi fare benissimo anche a mano...!!

    ilcucchiaiodoro..ma qui non serve!!!

    RispondiElimina
  22. ciao sono Marina. Non so se il precedente commento arriverà. Comunque volevo farti i complimenti per il blog e per questa ricetta. Volevo chiedere se le uova intere le pesi con o senza guscio. Grazie

    RispondiElimina
  23. Marina..grazie!..le uova vanno pesate senza guscio..

    RispondiElimina
  24. un aspetto meraviglioso, sembra essere proprio leggerissimo. Ti è venuto a meraviglia.

    RispondiElimina
  25. Morena sei bravissima !! complimentoni per tutto quello che fai!!
    Smacckete Anna

    RispondiElimina
  26. valerioscialla..grazie! devo dire che era veramente molto buono!

    ranapazza..troppo gentile!

    RispondiElimina
  27. che bellissima ricetta!!! mi piacerebbe molto provarlo :)

    RispondiElimina
  28. questo panettone è da fare.......ciao girando tra blog amici mi sono ritrovata nel tuo attratta dal panettone :),il pandoro l'ho fatto (preso da un altro link) e mi è riuscito benissimo ora mi sa che devo provare il tuo panettone.
    ciao

    RispondiElimina
  29. siccome mi piace molto il tuo blog ,prelevo il tuo codice banner e lo metto nel mio blog,e in più mi unisco ai tuoi già innumerevoli sostenitori

    RispondiElimina
  30. L'anno scorso ho fatto il panettone con la ricetta delle Simili e il loro Lievito madre...che ho ancora....ma sai che forse quest'anno provo a fare il tuo??? grazie e complimentissimi ....ciao, Flavia

    RispondiElimina
  31. Mirtilla..e allora provalo..!

    franca..benvenuta!!..spero che proverai questa ricetta e poi mi dirai..Grazie!

    Elifla..Grandi le Simili!!..Fammi sapere se lo provi!..ciao ciao!

    RispondiElimina
  32. che cosa meravigliosa morena!!
    te lo copio sicuro! :D smack

    RispondiElimina
  33. Intanto stampo e porto a casa. Mi piacerebbe molto provare e spero di riuscire a trovare il tempo

    RispondiElimina
  34. L'altro giorno passando per città ho visto in una vetrina lo stampino... oggi vedo la ricetta... è un segno! devo proprio farlo!!! :) bravissima!

    RispondiElimina
  35. spiegazione perfetta!!! chissà che anche io riesca a fare il panettone!!! un bacione!!!

    RispondiElimina
  36. complimenti come sempre è perfetto!

    RispondiElimina
  37. Morena, che dirti, se non che è assolutamente perfetto? :-)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  38. Roberta..grazie, copia pure!

    elenuccia..dai provaci..!

    debby..mi sa di sì!!..è il destino!

    federica..se sei su fb, unisciti al gruppo!!

    Mary..grazie!!

    RispondiElimina
  39. arabafelice....grazie cara..!

    RispondiElimina
  40. Il tuo blog è fantastico...ti seguo e ti invito a dare un occhiata al mio ke è nuovo di zecca...un bacio
    Flavia

    RispondiElimina
  41. posso invitarti a partecipare alla mia raccolta sui dolci di natale? *__* http://japanthewonderland.blogspot.com/2010/11/la-nostra-prima-raccolta-regalo-di.html
    passa se vuoi!

    RispondiElimina
  42. Complimenti :), ho sicuramente intenzione di provare, pero' io posso farlo solo di sabato o domenica gli altri gg lavoro, quindi lo faro' o il 12 o il 19 :)
    grazie per la ricetta :)

    RispondiElimina
  43. Bellissimo,voglio provare a farlo anch'io.
    grazie per le dritte.Ciao!

    RispondiElimina
  44. Ciao Morena,ho già provato alcune tue ricette e sono una garanzia:complimenti!!!
    Ieri ho avuto il primo insucceso..ho provato a fare il tuo panettone, quello postato lo scorso anno, con l'aiuto del ken e utilizzando la biga al posto della pm: sapore ottimo ma la consistenza non era quella del panettone :(( Vorrei riprovare utilizzando meno acqua dei 65 gr previsti (per il mio impasto erano secondo me eccessivi)..Secondo te può essere che un impasto troppo "umido" abbia poi difficoltà ad incordare e non lieviti come dovrebbe? E' lievitato fuori dal forno ma una volta messo in forno non è praticamente cresciuto..

    Proverò sicuramente anche questa ricetta! Un consiglio: secondo te posso lasciar più tempo tra un impasto e l'altro? A causa di vari impegni mi sa che avrò difficoltà a rispettare la "tabella di marcia"..E se aspetto finchè non avrò una giornata intera libera rischio di non trovare la ricetta giusta del Panettone prima di Natale!! :))
    Grazie mille!
    Ciao
    Raffaella

    RispondiElimina
  45. che meraviglia! sono sempre molto ammirativa di quelli che fanno il panettone artigianale!! Chissà, magari un giorno troverò il coraggio anche io! Giorgia di C&G

    RispondiElimina
  46. Che meraviglia! Ti ringrazio per questi belli ricette di Panettone cara Morena! Io adoro il tuoi tutti ricette per impasto.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  47. Se non fossi impegnata il 16 con la registrazione della puntata di Cuochi e Fiamme parteciperei...
    io in verità ho anche il lievito madre ma vorrei provare entrambi...
    ma.. ora devo concentrarmi sulla mia prova culinaria...
    Grazie comunque della ricetta, molto interessante!

    RispondiElimina
  48. cara Morena, devo dirti che la mia ammirazione nei tuoi confronti aumenta di post in post.. sei troppo brava!!! anche il panettone in casa sai fare!?! dev'essere delizioso!! complimenti di cuore e buon fine settimana.. bacioni ;))

    RispondiElimina
  49. Lunedì ritiro gli stampi che ho ordinato, se mi ci metto subito martedì saranno pronti mercoledì.. ma lo faccio, devo sperimentare tutto prima delle feste!

    RispondiElimina
  50. Ciao Morena, prima che facessi questo post ho provato il tuo panettone con biga dello scorso anno, stupefacente anche lui! Grazie grazie grazie finora tutto quello che ho provato dal tuo blog e' stato sempre un successo!
    Valeria

    RispondiElimina
  51. Ma questo bloggo è una miniera di consigli e successi, che meraviglia!
    E poi l'inclinazione al dolce della padrona di casa mette già allegria, già linkata!
    un saluto con le uvette, il cat

    RispondiElimina
  52. Dopo aver letto i tuoi consigli dettagliati ed aver osservato le foto passo passo, mi è venuta volgia di provare a fare il panettone ....

    RispondiElimina
  53. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  54. cucino IO..grazie e benvenuta..verrò presto da te!

    Sayuri..passo presto anche da te!

    mari_angela..grazie..!.fammi sapere come ti viene!

    aleste..dai provaci!

    RispondiElimina
  55. Raffaella..mi dispiace per il tuo intoppo, può essere che la tua farina assorba meno acqua e che quindi ne serva meno..certamente un impasto molto umido fatica ad incordare e poi anche la lievitazione non viene bene..
    lasciar passare più tempo è sempre un rischio..gli impasti troppo lievitati collassano..potresti al limite risolvere il problema mettendoli in un luogo non molto caldo in modo da rendere più lenta la lievitazione...
    Tienimi informata!..

    RispondiElimina
  56. C&G...prima o poi bisogna provare noo?..Grazie!

    Maria.grazie cara Maria!

    Cle..prova appena potrai!!..poi fammi sapere!..

    cherry...sei troppo gentile..!..sai ho la testa dura..e mi piacciono le sfide..inoltre comesai adoro i lievitati, mi affascinano proprio!..

    Vicky..brava..allora, buon lavoro!

    luieleiincucina..non posso che esserne felice..grazie di avermelo detto!

    cat..grazie e benvenuta!..i dolci sono la mia passione!

    Milen@..allora vai e buttati!!

    RispondiElimina
  57. ciao io ti seguo ovunque allora il tuo panettone l'ho fatto ma mi devi indicare meglio x due panettoni ovvero pe rlatua ricetta quanto lievito di birra ci va!e poi tu usi solo manitoba?o la mischi con la 00??e quando lo cuoci il forno è ventilato o no??io la lievitazione l'ho fatta durare un bel po nonostante cio nn è molto alto...che faccio??ci rirpovo in settimanaaaa aiutamiiii

    RispondiElimina
  58. Anonimo...dosi e ricetta sono per 2 Panettoni da 750 grammi quindi in totale 6 grammi di lievito comeè scritto..ci vuole una farina forte..la Manitoba del super va bene..io uso un tipo di farina che prendo al mulino con W 320..per 2 panettoni meglio il ventilato..i tempi sono sempre indicativi, dipende da molti fattori ambientali..a volte ci vuole più tempo, a volte meno..il lievito è pochissimo quindi non bisogna avere fretta..Riprovaci dai!

    RispondiElimina
  59. arriva fino a qui il profumo di panettone... una delle poche cose del natale che mi piace...e non tanto mangiare...ma fare! grazie per la ricetta :)

    RispondiElimina
  60. io mi sono unita adesso :)
    Spettacolo!!

    RispondiElimina
  61. A proposito, chi vuole il lievito naturale (o pasta madre), può contattarci. Lo diamo gratuitamente a chi lo vuole.
    Il nostro è stato avviato senza starter, solo farina e acqua. Ormai ha più di un anno (15 mesi, per l'esattezza) ed una nostra allieva l'anno scorso l'ha usato per i panettoni.

    Ormai lo ha tutto il paese. Se passate dalle nostre parti, fateci sapere.

    Per inciso, bella questa ricetta e ben descritta :)

    RispondiElimina
  62. Ciao!
    Ho visto il tuo commento alla scuola di cucina maisazi su facebook (il mio è il commento sopra il tuo) e sono venuta a curiosare, visto che ci uniscono la passione per la cucina e la fotografia e visto che entrambe siamo vicentine... :)

    Complimenti per le ricette e per le foto, fanno venire ancora più voglia di assaggiare tutto!

    Marta

    RispondiElimina
  63. Lo..sono d'accordo con te!!Grazie!

    chabb..Brava!

    Fradefra..che bella idea..chissà che qualcuno dellz ona non venga a prenderla!!..Grazie!

    marta..davvero?..di dove sei?..
    Grazie!

    RispondiElimina
  64. L'ho fatto domenica!sono due anni che provo a farlo, ma non mi è mai venuto. ho iniziato domenica mattina, convinta che non venisse, ma pian piano che aggiungevo ingredienti sembrava sempre più un panettone. quando l'ho sfornato era perfetto!! profumo, forma, era lievitato perfettamente...e poi è buonissimo!! grazie per la ricetta!!
    Mari

    RispondiElimina
  65. Mari..non sai quanto piacere mi faccia questo tuo commento...io ringrazio te per aver provato questa ricetta e per avermi reso partecipe del tuo successo!!
    Morena!

    RispondiElimina
  66. Morena, ho appena assaggiato il Panettone....FA VO LO SO....sono troppo contenta...grazie mille per la ricetta...
    Tanti Auguri di cuore
    Un bacio Maddy

    RispondiElimina
  67. Maddy..mi fa molto piacere che ti sia piaciuto..Brava!!!!..Tantissimi Auguri anche a te!!

    RispondiElimina
  68. Ciao, leggevo la ricetta e ho visto ke sconsigli l'uso delle gocce di cioccolato.. io ne ho fatti già 3! e in questo momento ne sto facendo uno cn la pm e altri 2 da cominciare.. tutti con gocce di cioccolato! sinceramente.. forse x fortuna.. non se n'è smontato nemmeno uno!..finora! ho impastato i primi tre con procedimenti diversi, a mano, mdp e ken e sono cresciuti una meraviglia, 10 cm al di sopra dello stampo! senza problema alcuno!.. x ogni panettone ho messo circa 80-100 grammi di cioccolato in gocce e mandorle tostate.. l'ho pubblicato sul mio blog se ti va di vederlo, quello è il primo che ho fatto..
    Comunque ho usato le gocce di cioccolato quelle piccole,molto piccole, forse usando gocce troppo grandi si otterrebbe l'effetto che dici..scusa x il primo ho usato le gocce grandi però ne erano poche.. gli altri tutti a gocce piccole come questi che sto per fare..
    Tu hai fatto qulche prova x cui hai avuto problemi? hai usato cioccolato bianco? mi fai sapere? tutto serve! pensavo anche di farlo con cioccolato bianco.. questo mi fa un po' + paura! ciao! buon anno!

    RispondiElimina
  69. vickyart..ciao..il fatto di non mettere il cioccolato mi è stato consigliato da chi mi ha dato la ricetta e presumo lo abbia chiesto proprio a Zoia..come dici tu hai provato però mettendo quelle piccoline o mettendone poche..volendo invece mettere una quantità giusta di quelle normali mi sa che il peso renderebbe complicata la lievitazione, inoltre qui c'è pochissimo lievito...io veramente non ho provato, ma non so se rischierei...credo che cioccolato bianco o fondente non sia molto diverso..solo che quello bianco è molto più dolce..magari bisognerebbe regolarsi su quello..
    ho visto quello che hai postato ed effettivamente le gocce di cioccolato sono poche..mi sa che il problema si verificherebbe mettendone di più..
    fammi sapere s eprovi in modo diverso..ciao e Buon 2011!

    RispondiElimina
  70. ricetta favolosa ,facile provata!sapore ottimo secondo me ha bisogno di migliorare la sofficità!comunque viva la genuinità brava Morena!

    RispondiElimina
  71. campanello...i miei a dire il vero sono veuti belli soffici, forse devi regolarti sulla quantità di liquidi, magari la tua farina ne richiede di più..e come dici tu..viva la genuinità!!ciao ciao

    RispondiElimina
  72. ci riproverò del resto come si fa senza panettone è come una fetsa senza atmosfera! grazie per le tue ricette che sono per me sempre di grande interesse!

    RispondiElimina
  73. Campanello..hai proprio ragione!!

    RispondiElimina
  74. Ciao cara, buon anno! Allora ti comunico ke si può fare!!! ho regalato 2 panettoni per fine anno, ne ho fatti 3.. mi spiego, ho fatto il primo, messo la cioccolata a pezzi e anke delle gocce, circa 100 grammi, più mandorle 100 grammi, lasciate intere, più canditi 50-60 grammi.. preparato impasto lasciato lievitare e ho incominciato il secondo.. meno cioccolata, circa 70-80 gr. mandorle 80-100 e una manciata di canditi.. dunque, il primo ha impiegato + tempo per lievitare e si è fermato dopo aver superato di circa 4-5cm il bordo dello stampo, il secondo lo ha superato di circa 10 cm! dunque ho avviato un terzo per paura che il primo nn essendo lievitato tanto non sarebbe venuto bene.. terzo panettone, più o meno le stesse dosi del secondo, nn avevo + stampi l'ho messo in uno di alluminio di quello dei casatielli napoletani, stretto sotto largo sopra alto circa 12 cm.. cm molto largo.. è cresciuto in una aniera esorbitante! (favorito dal calore che man mano si era profuso nella cucina)conclusione: il secondo è venuto come i primi panettoni che ho fatto, buono, il terzo, buono,il secondo, che credevo non si fosse nemmeno cotto per bene perkè infilando lo stecco lo sentivo umido ma toccavo la cioccolata.. è venuto benissimo! molto saporito mangiato il primo gennaio! dunque, la lievitazione è più lenta, cresce di meno, ma cmq supera il bordo stampo e il risultato è buono.. se non si è convinti o sicuri della cottura basta allungare un po i tempi come ho fatto io di circa 10 minuti abbssando la temperatura a 160 e coprendo sempre la parte superiore con carta argentata.. io sn rimasta soddisfatta! grazie per notizia cioccolato bianco, in effetti è più dolce e i panettoni nn lo sono molto, saarebbe ottimo alleato! ciao!

    RispondiElimina
  75. vickyart..grazie infinite er tutte queste informazioni..voglio aggiornare il post, ma volevo anche chiederti se la tua prova è stata fatta su questa ricetta..grazie

    RispondiElimina
  76. Giusto quello che cercavo proverò sicuramente, ho trovato uno stampo di carta fatto ad albero, dovrò adeguare le dosi? Al massimo ti chiederò un parere.
    grazie mille

    RispondiElimina
  77. un anno dopo scopro la tua ricetta, e la farò quest'anno.. incrociamo le dita che mi venga bello come il tuo!

    RispondiElimina
  78. Robin's cake..dovresti chiedere al negoziante che capacità ha..in genere è da mezzo chilo ma non ne sono sicura..

    Pentole di cristallo..fammi sapere!

    RispondiElimina
  79. ciao morena, scusa se la mia domanda potrebbe sembrarti stupida, ma questa ricetta potrei prepararla anche senza l'impastatrice, cioè a mano o è un pensiero assurdo? cmq complimenti adoro il tuo blog, sei fantastica.

    RispondiElimina
  80. anonimo..il panettone fatto senza impastatrice è un pò laborioso, ma non impossibile, quindi armati di buona volontà e provaci..sicuramente ce la farai!!..fammi sapere!!
    P.S. ti conviene lavorarlo in ciotola e non sul piano di lavoro..
    Morena

    RispondiElimina
  81. Grazie mille Morena x avermi risposto... Continua sempre a deliziari con le tue ricette. Complimenti anche per le foto. Auguri di Buon Natale!!!

    RispondiElimina
  82. Uffi, non voglio fare la voce fuori dal coro, ma io ho seguito dosi e tempi e non mi è lievitato. Per ottenere una lievitazione giusta nello stampo (come altezza), il mio ha lievitato due giorni.. il gusto alla fine è ottimo, ma la consistenza no, perché è rimasto troppo secco all'interno (mentre l'alveolatura è quella giusta).
    Mi sono chiesta.. è possibile che 4g di lievito riescano a far lievitare quella massa (per me da un chilo) in così poco tempo o dove posso aver sbagliato?? :(

    RispondiElimina
  83. Giulia..i lievitati sono dei biricchini, a volte ci fanno tribolare! 1 gr di lievito può far lievitare un chilo di farina quindi 4 ce la fanno tranquillamente a patto che le condizioni di lavorazione e lievitazione siano giuste. il fatto che il tuo panettone sia lievitato in così tanto tempo può avere varie cause. Lievito non fresco, temperatura ambiente fredda, lavorazione non corretta, ambiente povero di elementi adatti alla lievitazione. La dose che ho scritto è per 2 panettoni da 750 gr tu che proporzione hai usato? com'era l'impasto morbido? fammi sapere e troviamo il problema..

    RispondiElimina
  84. Figurati, infatti non era un'accusa, era più che altro la manifestazione di un dispiacere..
    Io ho usato le tue indicazioni e, per un panettone da chilo, ho usato i 2/3 degli ingredienti da te segnalati.
    Sì, l'impasto era morbido al momento della pirlatura/della messa in stampo, però poi è cresciuto molto lentamente... può essere anche l'ambiente, o il fatto che l'ho lavorato a mano (però onestamente l'impasto mi sembrava ben incordato, nonostante il lavoro a mano)

    RispondiElimina
  85. Giulia..tranquilla non mi ono sentita accusata, anzi preferisco sapere quando non riescono le ricette e cerco di capire perchè. questo serve anche a me per imparare. Mi dispiace quando succede..
    Il fatto che l'hai lavorato a mano può influire ma non più di tanto, specialmente se era incordato. più facile che magari l'ambiente non fosse caldo..o la la farina troppo debole.
    Baci Morena

    RispondiElimina
  86. Ci devo assolutamente riprovare... oggi ho fatto la prova assaggio, e di gusto è naturalmente buono, ma è secco, non morbido, come se fosse rimasto aperto all'aria qualche giorno, per intenderci.
    La farina era una manitoba del molino Chiavazza, sull'ambiente non saprei.

    RispondiElimina
  87. Non mi sono arresa e ci sto riprovando.. ho cambiato Manitoba e sto lasciando sempre lievitare in forno spento con lucina accesa.. ora sono al terzo impasto e mi sembra già mooooolto diverso dall'altra volta. Ti aggiornerò, e grazie per i consigli!

    RispondiElimina
  88. Ormai passerò per stalker natalizia, ma ... il miracolo è avvenuto! Sarà stato il cambiamento di farina, un lievito più fresco, la differente lavorazione o temperatura di lievitazione, ma è venuto benissimo ed è bellissimo! Alla cena della vigilia farà la sua porca figura!
    Ed è valsa la pena anche fare l'una per cuocerlo :D

    Grazie ancora per i tuoi consigli, e buonissimo Natale!

    RispondiElimina
  89. Giulia..stavo giusto aspettando il tuo aggiornamento..sono strafelice..!!Non posso che augurarti un Felice Natale!!
    Morena

    RispondiElimina
  90. Buonissimo Natale anche a te... e stasera si mangia il Panettone (ho persino l'ansia da prestazione :P)!!

    Grazie ancora per i tuoi consigli, e domani vedrai il risultato sul mio blog :)

    RispondiElimina
  91. graziecara, ci provo sicuro!

    RispondiElimina
  92. buonissimo provero' anche il tuo e poi le misure sante misure che servono sempre e puntualmente dimentichi ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici..se non le scrivevo secondo te me le ricordavo io??eheeh NO! attendo il tuo panettone!

      Elimina
  93. Ciao, complimenti per la ricetta.
    Per lievito intendi quello fresco di birra o secco? Vedendo la grammatura mi sorge il dubbio,
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuditta, intendo lievito di birra fresco..assicurati che sia freschissimo e non vicino alla scadenza.
      Fammi sapere..ciao ciao!

      Elimina
  94. Ciao Morena, spero tu legga questo mio commento visto che il panettone è di parecchio tempo fa! Volevo fare il tuo questo prox fine settimana essendo reduce da un disastro con un panettone finito nel secchio ieri sera sigh :-(.. Da questo tuo post ho capito l'errore... ho utilizzato lievito secco.. boh.. vabbè.. Volevo solo chiederti se la funzione di cottura è statico.. o ventilato. Grazie baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia..mi dispiace per il tuo panettone, comporta parecchio lavoro e doverlo buttare dispiace sempre..In teoria però non dovresti avere avuto problemi con il lievito secco..io lo uso spesso. o forse era la marca..io mi trovo bene con Mastro Fornaio.. la cottura è a forno statico.. Ciao e fammi sapere..

      Elimina
  95. post meravigliosamente dettagliato, come sempre!! Perfetto il tuo panettone, non avrò mai il coraggio di provarci però mi fa piacere leggere chi ha tanta pazienza e gode del risultato con soddisfazione.
    Mi piace tanto tanto l'abito natalizio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina ma dai, perchè non ci provi!?!??! sono contenta che ti piaccia l'abitino festoso!! ehehe!! un abbraccio!

      Elimina
  96. appena sfornato, in versione mini, con gocce di cioccolato, che merenda!!!!lo so che devo aspettare domani ma...chi resisteva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aria..difficile resistere, lo so!!!:-)

      Elimina
  97. Fatto l'anno scorso ed è stato un successo strepitoso... sono pronta a riprovarci!! Nel post parli di glassa di mandorle e marmellata di lamponi... non è che hai la ricetta? dev'essere deliziosa!!
    baci e grazie!!

    RispondiElimina
  98. Ciao Marta..mi spiace ma non ho la ricetta..penso comunque che si possa trovare cercando su google..
    ciao ciao

    RispondiElimina
  99. ciao Morena
    ho seguito My ricettarium nella sua avventura e mi rivolgo a te per consigli e complimenti.....
    sono al mio terzo panettone in una settimana! Il primo con L.M. è cresciuto pochissimo nonostante le 20 ore di lievitazione ed aveva un forte sapore di lievito (perchè secondo te?), il secondo con L.diB. è quasi esploso tanto è cresciuto (ma non l'ho ancora aperto) e ora è in lievitazione il terzo di nuovo con L.M. ch però ho truccato con qualche grammo di l.dib. perchè non capisco com'è che il L.M. con pane focacce e simili mi funziona una meraviglia e col panettone no forse incide la sua tenera età? 2 mesi? o perchè non faccio la legatura?
    La cosa che mi chiedo invece e forse puoi aiutarmi anche in questo è la loro durata...cioè presenterò di nuovo panettoni secchi come l'anno scorso con quellocon l.b. che venne davveero bene ma conservai così in una busta. Questa volta quello al l.d.b. è ben fasciato in pellicola e chiuso in sacchetto incrocio le dita!
    cmq i tuoi sono davvero uno spettacolo e ti faccio i complimenti insieme agli auguri più sinceri di un sereno Natale.
    baci e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annaferna..che brava che sei stata non hai mollato..
      2 mesi per la pm e dover affrontare un panettone sono decisamente pochi..ha bisogno di essere ben matura e sopratutto forte.. inoltre per aumentare questa forza ha bisogno di tutta la preparazione dei giorni precedenti, è molto importante.
      Per la conservazione devi procurarti quella carta trasparente tipica dei panettoni (tipo quella dei fiorai) i sacchetti normali non vanno bene. Inoltre come tutti i prodotti con lievito di birra la durata è limitata..2-3 giorni al massimo mentre con lievito naturale durano molto di più.
      Grazie dei complimenti e degli auguri che ricambio con affetto!!
      Un abbraccio
      Morena

      Elimina
  100. ciao Morena ,quando faccio il taglio sul panettone ed inserisco il burro non è crolli l'impasto?posso fare a meno di questo passaggio per evitare che crolli tutto?cosa significa incordatura ? sto lottando con i panettoni ..........grazie se mi dai qualche dritta ............ciao Lucia fiori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia se segui bene la lavorazione e la lievitazione finale il panettone non crolla. ti sconsiglio di eliminare questo passaggio in quanto è quello che ti rende la crosticina più morbida.
      Un impasto è incordato quando è ben impastato. per vedere se lo è prendine un pezzo e prova a stenderlo come se fosse un fazzoletto. se forma un velo è incordato altrimenti no.
      Ciao a presto

      Elimina
  101. Ciao, sono una tua nuova follower...
    questo panettone è davvero invitante e voglio provarlo, con il lievito di birra, fantastico!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rose, allora attendo di sapere com'è venuto!
      Buon fine settimana!
      M.

      Elimina
  102. ciao Morena ho fatto il tuo panettone ed è risultato, non è crollato ..........secondo me doveva lievitare di più non so dove ho sbagliato....stupenda la lievitazione in forno.......ho fatto il taglio e non è crollato niente ..........il taglio non era grandissimo..........sei grande..........grazie lucia fiori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, brava!! Se secondo te doveva crescere di più potevi aspettare ad infornarlo. Non è detto che tu abbia sbagliato qualcosa!! ;) Grazie!!

      Elimina
  103. Ciao Morena,
    è la seconda volta che faccio il panettone con questa ricetta, la prima volta è venuto un pò secco perchè temendo che fosse crudo, l'ho fatto stracuocere .. :( adesso è pronto per essere infornato e stavolta rispetterò i tempi di cottura da te indicati e sono certa che sarà strepitoso! Grazie Mille per averla condivisa .. dopo Natale lo posterò all'interno del mio blog, spero non ti dispiaccia, ovviamente citerò la fonte e rimanderò a te. Buone feste,
    Serena

    RispondiElimina
  104. Brava Serena.. grazie per averlo provato! Fammi sapere cometi è venuto il secondo..
    M.

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere se fatti con sincerità, senza cattiveria o secondi fini.
Vi chiedo di leggere bene il post perchè spesso le risposte alle vostre domande sono già scritte.
Quelli contenenti link o anonimi NON saranno pubblicati.

AddThis