"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

lunedì 26 aprile 2010

Come essiccare la Pasta Madre



Poco dopo aver aperto il mio blog ho conosciuto una ragazza che vive in Inghilterra..Lei stava cercando una ricetta in particolare ed è approdata qui..abbiamo iniziato a sciverci e scambiarci mail regolarmente..il bello è che lei prima di trasferirsi abitava a pochi chilometri da casa mia..Un paio di settimane fa è tornata in Italia a trovare i suoi..quale occasione migliore per incontrarci e quale occasione migliore per farle dono di un pò della mia PM..
Però mi erano venuti dei timori. e se per caso avesse sofferto nel viaggio?..e se per caso per qualche oscuro motivo fosse morta?..(la pm!!)..e se per qualsiasi motivo si fosse ritrovata senza?..così mi è venuto in mente che nel libro delle Simili "La buona cucina di casa"c'era spiegato come essiccarla e poterla conservare....letto/fatto, oltre ad un panetto di PM fresca le ho dato anche un sacchettino di pm secca..questo post spero possa servire a chiunque per un motivo o per l'altro abbia bisogno di averne una scorta..

Si fa così..



si prendono 200 gr di PM e si mettono spezzettati nel mixer, si aggiungono 200 gr di farina e si avvia fino ad ottenere uno sfarinato..Poi lo si cosparge per bene in una placca con carta forno e lo si fa asciugare anche per un paio di giorni in un posto asciutto smuovendolo ogni tanto..una volta ben asciugato si può conservare in un barattolo o un sacchetto in frigo anche per 3 mesi..

Per riattivarlo basterà metterlo in una ciotola e versarvi 100 gr di acqua, si lascia riposare 1 o 2 ore finche l'acqua non si sarà assorbita, a questo punto lavorare la pasta per farla tornare bella liscia..metterla come al solito in una ciotola coperta con un piattino..ci vorrà un pò di pazienza, ci metterà un pò a risvegliarsi..poi basterà proseguire con i soliti rinfreschi..quando il lievito sarà tornato bello arzillo si potrà utilizzare per produrre pane e dolci..

Penso che ne farò anche per me, non si sa mai ora che arriva l'estate accenderò meno il forno e la PM sarà un pò trascurata..meglio averne di scorta non si sa mai!!!

**********************************************************************

AGGIORNAMENTO:...Ai primi di giugno ho essiccato la PM per poterla conservare per l'estate. secondo il libro delle Simili doveva durare circa 3 mesi ed invece il tempo è passato e di mesi ne sono passati più di 6, ho voluto provare a vedere se era ancora viva..Io ho fatto così, ho pesato 160 gr di Lievito Madre secco (ne avevo circa 400)Ho messo come da spiegazione 40 gr di acqua ma mi sembravano veramente pochi cosi ne ho versata dell'altra ad occhio, saranno stati altri 30 circa..ho dato una rimestata molto veloce tanto che passasse anche alla polvere sotto..L'ho lasciata riposare per un paio d'ore coperta da un piattino..quando ho visto che l'acqua si era abbastanza assorbita ho mescolato un altro pò..era una massa molliccia.A questo punto ho pensato di rinfrescarla ma non sapendo quanta farina ne ho unita poca alla volta lavorando prima con un cucchiaio poi a mano fino ad ottenere un panetto..sempre morbido ma compatto..l'ho riposto nella ciotola e l'ho lasciato da parte..dopo un paio d'ore ho visto che tendeva a crescere..la mattina dopo era più del doppio..quindi posso ufficalmente dire che questo metodo funziona...!!!

QUI c'è un altro metodo di riattivazione!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------



28 commenti:

  1. grazie per quest'ottimo suggerimento!!!faro anch'io essicare un po della mia pasta madre perchè ne ho un po in eccesso..ciao Tittina

    RispondiElimina
  2. Io non panifico.. ma son sicura che per chi lo fa quotidianamente è proprio una bella dritta!! smack!! .-)

    RispondiElimina
  3. con questo metodo allora puo essere anche spedita???bene bene morena allora la invii anche a me:-)ottima idea davvero!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  4. E' utilissimo questo post, grazie!!!
    Pensa che io scioccamente ho ucciso la mia pasta madre...se avessi conosciuto questo metodo avrei potuto tenerne di scorta.

    RispondiElimina
  5. Daniela, Windsor26 aprile 2010 17:05

    Grazie Morena! Per la PM (sempre acida poraccia mi sa che la devo gettare!:(( ) e per questo post tanto atteso cosi posso far resuscitare quella secca che mi hai dato. Mi metto subito all'opera e poi ti faro' sapere. Grazie sempre di tutto. Un abbraccio!! ;)

    RispondiElimina
  6. Ottimo consiglio Morena,ne avevo sentito parlare,ma ignoravo il procedimento.Un bacio e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  7. Anch'io non ho mai provato la pm perchè non panifico spesso, e allora non avrebbe senso...però, se si può seccare, allora va bene anche per chi non fa il pane tutte le settimane!!

    RispondiElimina
  8. ancora non ho il coraggio di affrontare un incontro ravvicinato con la pm, prima o poi accadrà inevitabilmente, e allora faccio tesoro dei tuoi consigli.
    ciao Reby

    RispondiElimina
  9. io non ho neanche mai provato quella fresca! questa esiccata però mi sembra più gestibile, devo trovare solo la voglia di prepararla!!!

    RispondiElimina
  10. Non conoscevo questo tipo di conservazione,eccezionale!!

    RispondiElimina
  11. Ma sei una maga ! Essiccare la pasta madre e poi averla lì nuovamente disponibile !!! copio subito le tue indicazioni !!!!

    RispondiElimina
  12. Forse è la volta buona per me...l'hai spiegata alla perfezione ed è quello che mi ci vuole :D

    RispondiElimina
  13. Di pasta madre (ahimè) neanche l'ombra da che mi è defunta alla velocità della luce quella che ero riuscita a procurarmi dal mio fornaio!!! Però questo consiglio sicuramente utilissimo, chissà mai un giorno...Grazie, sei un tesoro ;)

    RispondiElimina
  14. La mia è arzillissima, è arrivata a quota 900g...ma ne ho subito usata la metà...Ma questo post me lo segno e lo terrò gelosamente da conto per quando non ce la farò più a stargli dietro (mooolto presto, direi!!!) !!!Grazie mille :P

    RispondiElimina
  15. la mia è in letargo da un pò di mesi anch'io l'ho disidratata: http://ilgaiomondodigaia.blogspot.com/2010/01/hugs_18.html

    interessante anche il tuo!

    credo che la lascerò dormire ancora un bel pò...impagni estivi non mi danno la possibilità di curarla!
    baci ^_^

    RispondiElimina
  16. ...caspita ma non sapevo, che favolosa idea!
    Grazie Morena!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  17. consiglio utilissimo, baci :)

    RispondiElimina
  18. io ho scelto di non avere la pasta madre perchè non avrei tempo per curarla..ma questa è un 'ottima dritta!! :D

    RispondiElimina
  19. Mi fa piacere essere stata utile in qualche modo..grazie a tutte..

    Imma.. certo che si può spedire..se la vuoi basta che mi fai sapere!

    Daniela..mi sa che gli sbalzi di pressione e temperatura dell'aereo l'hanno danneggiata..per fortuna ti ho dato una scorta!!

    Rossella..non è una mia invenzione, ma l'ho trovata nel libro delle Mitiche Simili, grazie comunque..

    pagnottella sul serio?..allora vengo a vedere anche il tuo metodo..

    Grazie ancora..

    RispondiElimina
  20. Sai che non ho mai fatto la pasta madre! Ottimi questi consigli, grazie!

    RispondiElimina
  21. grazie dell'aggiornamento
    penso di aspettare anch'io verso giugno a essicarla
    ciao
    Cristina

    RispondiElimina
  22. Dolcetto..di nulla figurati!

    m.cristina..è un ottimo sistema per non perderla durante l'estate o in periodi in cui non la si può curare!
    ciao ciao

    RispondiElimina
  23. Ciao sono Serena ,ti avevo già scritto per fare la colomba col lievito madre,se comincio a farla adesso per quest estate la posso polverizzare e devo lasciarla crescere per qualche mese?grazie

    RispondiElimina
  24. Ciao Serena..se cominci ora a preparare il lievito e la tratti bene potrai seccarla per l'estate tranquillamente, ma devi essere sicura che sia buona e forte.ciao ciao!

    RispondiElimina
  25. L ho fatto ieri con 100gr farina 100acqua 1 cucch.di miele e 1 di olio (sorelle simili)per adesso sembra una frittata nel contenitore,speriamo che venga.grazie e ciao

    RispondiElimina
  26. Puoi spiegarmi come hai fatto la tua PM .Dopo 50 ore non era cresciuta per niente.Esperimento fallito.

    RispondiElimina
  27. Ciao Serena..io sono stata fortunata, la PM mi è stata data dalle sorelle Simili quindi era già bella e pronta..
    se dopo50 ore è ancora ferma vuol dire che non ha iniziato la fermentazione..devi riprovarci.
    ciao Morena

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere se fatti con sincerità, senza cattiveria o secondi fini.
Vi chiedo di leggere bene il post perchè spesso le risposte alle vostre domande sono già scritte.
Quelli contenenti LINK o ANONIMI NON saranno pubblicati.
Per informazioni scrivetemi a: mentaecioccolato08@gmail.com

AddThis