"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

lunedì 27 giugno 2011

Di confetture, addensanti, agar-agar ed errori vari!!! Cosa NON fare!


Questo post vuole essere uno scambio di esperienze, errori, prove e successi in fatto di preparazione di confetture..Ho pensato di scriverlo perchè non essendo esperta e cadendo in vari errori potrebbero essere utili anche a voi per poter fare la Marmellata perfetta o quasi!!..Inolte ho sempre detto che questo blog è anche uno scambio di idee e di esperimenti da condividere pur essendo magari sbagliati...
Fin'ora ho trovato molte ricette con e senza aromi particolari ne ho provate molte ma a parte la Confettura di Fragole non sono riuscita a carpirne realmente il segreto.
Negli ultimi anni ho fatto parecchie confetture e gelatine ma bontà a parte la consistenza non è mai stata come la volevo..Lo scorso anno ho fatto quella di Pesche noci, una cosa deliziosa che ho in mente di rifare..
prima però vi voglio raccontare i miei esperimenti falliti o meno..

La settimana scorsa ho passato giorni e giorni a snocciolare ciliegie.. grosse, nere e deliziose..!!sinceramente mai viste così belle!!..ho praticamente fatto la confettura 6 volte perchè man mano che ne avevo una certa quantità pronte cominciavo a prepararla..ma andiamo ad esaminarle una per una:

COSA FARE O NON FARE PER OTTENERE UNA CONFETTURA PERFETTA

Ingredienti:
Ciliegie
Zucchero
Addensanti
Limoni

 PRIMA: 3 chili di ciliegie già snocciolate, 1 chilo di zucchero, succo di 2 limoni, scorza grattata e semini nella classica pallina per il thè in quanto essendo ricchi di pectina si possono utilizzare come addensate..la sfortuna ha però voluto che su 2 limoni ce ne fossero meno di 10!  e te pareva!!..Mi ero messa in testa (giustamente) di NON usare addensante, quindi dopo aver fatto macerare per qualche ora il tutto ho messo sul fuoco e fatto bollire due ore o più...Risultato: buona, ma aveva perso il suo bellissimocolore rosso ed era liquidina. Quindi, cambio di tattica!

SECONDA: 3 chili di ciliegie già snocciolate, 1 chilo di zucchero, limoni come sopra e dopo la macerazioen aggiunta di 3 buste di fruttapec 2:1 e bollitura..circa un'ora. ..Risultato, bella rossa, buonissima, ma molliccia..eccheccavolo ma allora cos'è che non va!..
 
Dopo questi tentativi ero un pò triste perchè ritrovarmi con una confettura buona ma versaBile non era il massimo..Visto che avrei portato a casa altri chili di ciliegie dovevo capire e farla come si deve..
Prima di tutto ho deciso di aumentare lo zucchero, ho messo il fruttapec sempre 2:1 quindi con la proporzione frutta-zucchero! Inoltre scambiando messaggi con un'amica conosciuta a Milano ho avuto una ricetta con aggiunta di cardamomo e visto che ne avevo ho deciso di provarla.
Unico cambiamento invece di fare pentoloni da 3 chili sono passata a 2 pensando che la minore quantità avrebbe agevolato la gelatificazione, quindi:
 
TERZA 2 chili di ciliegie snocciolate, 1 chilo di zucchero, succo di 1 limone e mezzo perchè non la volevo troppo aspra, cardamomo, macerazione e 2 buste di fruttapec..bollitura circa mezz'ora. Dopo aver fatto la prova piattino ed aver appurato che mi sembrava perfetta lasciata raffreddare in quanto avrei invasato tutto sabato mattina. Risultato, colore bellissimo..sapore ottimo, dolce al punto giusto profumo di cardamomo favoloso ma....molliccia!!!! Ma come ho seguito indicazioni precise e niente da fare..!! Che nervoso!

QUARTA e QUINTA: come sopra aggiungendo una busta in più di addensante..volevo proprio vedere chi l'aveva vinta!!
Risultato....come.....sopra!!! SOB!..Ma cosa cavolo sbagliavo?....Nemmeno l'addensante serviva?...

SESTA: 1 chilo e 300 grammi di ciliegie, 700 gr di zucchero, 1 busta e mezza di fruttapec, 1 limone ma questa volta la volevo con qualche pezzo di frutta...
Risultato......PERFETTO!!!!!


Voi vi chiederete e pure io in quel momento..quale errore commettevo?...a parte cuocere troppa frutta insieme, frullarla con minipimer perchè a casa mia guai se ci sono pezzi e quindi una volta quasi terminata la cottura frullavo tutto!..Infatti grazie ad una lettrice della mia pagina su FB sono arrivata a capire che NON bisogna usarlo ma eventualmente passare la confettura con il passaverdure..!!!!

L'ultima infatti l'avevo comunque passata con minipimer ma senza renderla completamente frullata e quindi non avevo completamente distrutto la frutta!..Certamente direte che son proprio scema ed avete RAGIONE!! mi son fidata di qualcuno che in passato faceva così e diceva che si poteva fare anche se ripensandoci le sue confetture erano mollicce!!..

Come ho risolto il problema?...ehehe!!..Venerdì sera vedendo che 3 pentole erano molli ed una no ero veramente triste...com'era possibile che non riuscissi a fare una confettura come Dio comanda!!..stavo pensando che non ne avrei più fatte!..!!Ma come rimediare a quelle che dovevo invasare il giorno dopo?..Mi venne in mente che un giorno parlando di un addensante naturale uno chef e maestro disse che lo usava per marmellate e gelatine quindi...il mattino dopo ho riportato ad ebollizione il tutto (a parte quella con i pezzi che era perfetta) aggiungendo anche la seconda e mettendoci l'agar agar.

Ho preso mezzo chilo di confettura mettendola in un pentolino, ho sciolto in poca acqua 3 grammi di agar-agar e versato nel pentolino, portato ad ebollizione per 5 minuti, ne ho messa un pò in una ciotolina e fatta raffreddare..dopo aver visto che veniva fin troppo densa ho fatto una media utilizzando 3 grammi per chilo..nonostante Mooolto timore ho seguito tutto il procedimento, invasto ed atteso il raffreddamento...bene, è andato tutto a buon fine..Quindi mal che vada se vi capitasse di fare delle confetture troppo liquide usate l'agar-agar...Io credo che la prossima volta lo userò dall'inizio eliminando completamente il fruttapec ed anzi finalmente potrò fare le gelatine che tanto mi piacciono senza che vengano scure e con un leggero retrogusto amarognolo!!...
 
Spero che queste considerazioni vi possano essere utili e che vi aiutino a non fare i miei stessi errori! Anzi, se avete altri suggerimenti sarò ben lieta di aggiungerli in questo post!

Ma ora sono sicura che vorrete sapere la ricetta della confettura con Cardamomo.....pazientate un paio di giorni e ve la spiegherò per bene!!!

Nei prossimi  Post vi parlerò anche di una nuova sezione del blog...SORPRESA!!

BUONA SETTIMANA A TUTTI!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

44 commenti:

  1. Hai fatto benissimo a fare un post così...Io sono una patita delle confetture, mi piace farle e mangiarle...Spesso anche comprarle ^____^ L'agar agar sono sempre stata tentata di metterlo ma non sapevo come!!!
    Grazie
    ah! io di solito uso ricette un po' vecchio stile, fruttapec vietato e 1kg di frutta e 750gr di zucchero e limone, così vengono dense ma voglio provare come hai fatto tu!
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. Post interessante.. io amo preparare le confetture in casa perchè non amo quelle troppo dolci che ci sono in commercio, tant'è che le preparo tutte senza zucchero, lo sostituisco completamente con il miele. In linea di massima per 1 kg di frutta uso 300 g di miele, 1 mela, 1 limone e 2 cucchiaini di agar agar, non uso MAI fruttapec e non frullo, ma nonostante ciò non mi rimangono pezzi di frutta nella confettura (forse solo in quella di ciliegie un pochino).

    RispondiElimina
  3. Parli con una che ha appena provato a fare la torta allo yogurt tipo quella della C... ma le è venuta molle nonostante l'agar agar!!!cmq una delle regole fondamentali stampate sul foglietto del fruttapec è non frullare con il minipimer, io per quella di ciliegie avevo usato la 3:1, ottima!Ovviamente passata nel passaverdure :o)

    RispondiElimina
  4. io preferisco non utilizzare il fruttapec o addensanti vari. Dalla mia esperienza è molto importante scegliere il corretto grado di maturazione della frutta. Troppo matura contiene più acqua. E poi normalmente utilizzo per ogni kg di frutta circa 500/700 gr di zucchero. Dipende dal tipo di frutta utilizzata. Un metodo naturale che ho sperimentato e funziona, è quello di inserire in cottura una mela avvolta in un teletto di lino. Viene rilasciata la pectina in modo naturale e non altera il sapore della frutta.

    RispondiElimina
  5. Un po' di tempo fa mi sono ritrovata con un bel po' di ciliegie e da neofita mi sono buttata senza pensarci troppo. Ecco il mio problema invece e' stato l'opposto....troppo dura!!

    Io avevo usato solo ciliegie e zucchero e non ho fatto macerare. Ho denocciolato le ciliegie, messe in un tegame e fatte cuocere fino ad addensare il succo. Poi ho messo lo zucchero e tolto dopo circa mezz'ora. Il rapporto era 1kg ciliegie e 300g zucchero. Niente minipimer perche' a me piacciono le marmellate con i pezzetti.

    Ho proprio avuto il problema opposto...troppo dura. Secondo me puo' dipendere anche dal tipo di ciliegie e da quanta acqua hanno dentro.

    RispondiElimina
  6. ecco!
    Non frullare la frutta!!!

    in realtà quella che ho preparato tempo fa, con le fragole, seguendo la ricetta del bimby, è venuta perfetta (solo frutta, zucchero succo di limone)...anche con le fragole frullate.
    Ultimamente invece, avendo molte albicocche a disposizione, ho seguito la stessa ricetta delle fragole, ma è risultata un tantino più liquida....
    per l'agar-agar ho letto qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Agar_agar
    e in effetti dicono sia ottimo per confetture poco dolci, cioè quelle che piacciono a me (quelle comprate sono piene di zucchero!!!)
    ma dove si compra l'agar-agar???

    RispondiElimina
  7. @Tamara l'agar agar si compra nelle biobotteghe e a volte in super molto riforniti di roba bio.

    RispondiElimina
  8. l'agar agar ha risolto anche a me qualche errore in via di sviluppo...ottimo addensante !

    RispondiElimina
  9. anche io ho avuto i tuoi problemi risolti come hai fatto tu. Però il trucco l'avevo letto sul libretto delle ricette fruttapec dove svelavano qualche trucchetto da utilizzare in base al tipo di frutta. devo ancora capire come utilizzare l'agar perchè nn riesco a togliere l'effetto grumetti se lo aggiungo a un semifreddo!

    RispondiElimina
  10. Cavolo che pazienza a snocciolare tutte quelle ciliegie e così tante volte!!! Adoro la confettura fatta in casa ma sinceramente non amo molto aggiungere addensanti perchè quando poi la uso per delle crostate, l'acqua che non è evaporata prima me la ritrovo tutta a ribollire dopo. Per accorciare i tempi di cottura trovo invece comodissimo l'uso del micronde. In un'oretta o poco più per 1Kg di frutta me la cavo anche con la risistemazione della cucina :) Aspetto curiosa la ricetta con il cardamomo...Bacioni

    RispondiElimina
  11. trovo molto interessante questo post anche perchè io adoro le marmellate homemade anche perchè quelle acquistate risultano essere sempre troppo dolci, per i miei gusti! mi segno tutte le tue dritte :-)

    RispondiElimina
  12. L'agar-agar l'ho scoperta da poco ed è fenomenale, giusto oggi ho postato una granita con sciroppo di mandorle e agar-agar con un risultato sorprendente...
    Per le marmellate trovo veramente efficace la buccia di mela... contiene molta pectna addensa in modo naturale e in poco tempo... prova e mi saprai dire! Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Ovviamente marmellate e confetture!!!

    RispondiElimina
  14. Nelle marmellate che preparo di solito con gli agrumi, aggiungo solo zucchero 700gr per kg di arance/limoni o mandarini. Nelle confetture di altra frutta in genere, peso uguale di frutta e zucchero, qualche variante l'adopero in quella di zucca, 500gr di polpa di zucca,500gr di arance il succo di un limone e 1kg di zucchero (600gr se non si ama il sapore dolce) la lavorazione della marmellata o confettura è uguale, cuocere sino a quando non si addensa, 3/4 d'ora circa "provare con un cucchiaio di composto sul piattino freddo,se scivola piano è pronta per essere invasata nei barattoli sterilizzati, chiuderli e capovolgerli per creare il sottovuoto, sino a raffreddamento". Sono anni che li preparo così seguendo le antiche tradizioni famigliari e non ho mai avuto brutte sorprese. Unico conservante naturale è l'aggiunta di una mela a seconda della frutta che si sceglie.
    Le buone ricette di una volta per accompagnare un dolce a colazione. Un abbraccio e buona settimana, ciao!

    RispondiElimina
  15. lA MARMELLATA DI CILIEGIE NON Lìho mai fatta e quindi farò tesoro della tua eseprienza! :)

    RispondiElimina
  16. io uso da sempre il fruttapec, che comunque è un addensante naturale,il segreto è non mettere più del doppio consigliato e ovviamente non frullare!
    piuttosto, non mi ricordo con quale fruttapec (se quello 1/1 o 2/1), bisogna far bollire la frutta prima e aggiungerlo dopo. in quel caso, puoi frullare la frutta prima di metterlo.
    se può servire, io faccio anche le gelatine, quella di ribes è fantastica, ma anche al mandarino (uso metà succo mandarino e metà arancia) e alla fine aggiungo le scorzette di mandarino a filetti...

    RispondiElimina
  17. Grazie per i preziosi consigli...Se vi piace il cioccolato unitevi alla nostra community EUROCHOCOLATE…troverete tante ricette, consigli, dolcissimi eventi e amici appassionati del cibo degli dei! Vi aspettiamo su http://www.facebook.com/pages/Eurochocolate/227446487283963

    RispondiElimina
  18. Se mi fai una lezione simile sugli addensanti per il gelato giuro che il tuo sarà il mio blog preferito a vita!

    Ciao
    Ceci

    RispondiElimina
  19. ciao Morena,io ho avuto qualche problema con le more. la macerazione produce moltissima acqua e riuscire ad addensare poi implica cuocere troppo e il sapore non ne guadagna di sicuro. La prossima volta provo a non farle macerare, secondo me è meglio...Non so....proverò
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. caspiterina che bel lavoraccio :O

    RispondiElimina
  21. ecco il resoconto dettagliato di giorni di confettura annunciati... bisogna sperimentare per ottenere la ricetta perfetta!!! Io non uso la futtapec se non per la frutta che ne contiene pochissimo come le fragole!!! eheh ...sono d'accordo nel non frullare troppo la frutta ...ma la fruttapec l'hai lasciata in macerazione??? forse è stato quello io so che va aggiunta al momento di cottura...comunque sia alla fine l'importante è raggiungere il risultato.Bravissima!!!

    RispondiElimina
  22. Cinzia..confesso che non so nemmeno io usare molto l'agar-agar, ho provato una panna cotta che è venuta squisita e queste confetture..a mio avviso una volta imparato a dosarlo non lo si abbandona più...

    Donatella..interessante il discorso del miele, non c'ho mai pensato!!..nemmeno a me piacciono quelle troppo dolci ecco perchè evito il rapporto 1:1 o 700 gr per chilo..però c'è il lato negativo..che si richia che non addensi bene!..vedo che usi anche tu agar-agar, in che momento lo metti?..se non ti vengono pezzi probabilmente fai pezzetti piccoli di frutta..ci proverò anch'io!

    Lia..eh già, ora lo so, era un appunto che avevo dimenticato..ma ora ho il post che me lo ricorderà..

    amichecuoche..certo, ogni frutto è diverso ed è molto importante il grado di maturazione..anch'io vorrei evitare il fruttapec..però l'agar agar all'occorenza sò che è naturale..buona idea quella della mela!...

    RispondiElimina
  23. elenuccia..probabilmente tu non avendola macerai hai avuto pochi liquidi da far assorbire..inoltre il fatto di lasciare i pezzi è importante..purtroppo qui non li vogliono e mio papà una volta frullava tutto..infatti ha insistito per farmelo fare..pensa che ho dovuto passare tutta la confettura di fragole con un colino...da impazzire..!!

    T'AMA..che vuoi che ti dica..queste confetture sono sempre più un mistero..ognuno le fa asuo modo ed ha risultati diversi..ecco perchè voglio trovare il metodo perfetto!..la chicca dell'agar agar me l'ha data uno chef che ha una scuola di cucina..quindi io ho provato!!..lo trovi tranquillamente nei negozi bio..sia in polvere che in scagli ma si usano con dosi diverse!..

    luby..infatti credo che non rimarrò mai più senza!

    i dolci di laura..i grumetti si evitano mescolandolo con un pò di liquido freddo..nel caso confettura io l'ho mescolato addell'acqua e poi versato nella confettura fredda..nel caso dei semifreddi si mette nella panna o lo fai bollire 5 minuti in poco liquido...ma bisogna anche vedere la ricetta..

    Mila..mi fa piacere!

    Federica..infatti, ho ancora le dita scure..sembro stata a zappare la terra..ahaha!
    mai pensato al microonde..però, interessante!..grazie!

    Ros..anch'io adoro le confetture home made così metto quanto zucchero voglio!

    Sar@..grazie per la dritta anche se sapevo il discorso della mela...purtroppo non ne avevo e non mi è venuto in mente di comprarle!..che scema che sono!

    RispondiElimina
  24. Katya...chissà che buona la confettura di zucca!!..proverò a farla..ma 1:1 non è troppo dolce per te?..Le ricette tradizionali alla fine sono le migliori, ma vorrei un giusto compromesso mettendo meno zucchero..Grazie per i consigli!!

    fantasie..come no!!..devi provare perchè è ottima!

    laura..il fruttapec contiene pectina ma non solo, ci sono anche altri ingredienti, quindi non è naturale..(purtroppo!)..
    Ottima la gelatina di ribes, la fa sempre mia cognata, dovrò provare a farla anch'io! e che dire di quella al mandarino..!!!

    Mary..grazie a te!

    Anonimo..grazie!

    La Ceci Cucina..so che per il gelato si può usare agar agar..come non saprei..sono ancora in arretrato!!..ahaha!

    viola..l'ho pensato anch'io, il fatto è che nella maggior parte delle ricette era scritto di farle riposare anche tutta una notte in frigo..mah..va a capire..se non erro le morre sono praticamente senza pectina quindi hanno bisogno di un aiutino..però prova senza macerazione e fammi sapere!

    Mirtilla..non me ne parlare!

    RispondiElimina
  25. Claudia...ehehe..esatto..ora capisci perchè la settimana scorsa ero latitante??..la fruttapec non l'ho messa a macerare, l'ho aggiunta nel momento in cui ho messo il tutto sul fuoco..va infatti mescolato e cotto subito...il fine giustifica i mezzi si dice vero?..ma che buona quella con Cardamomo!!..!

    RispondiElimina
  26. Mammina ha fatto una marmellata magica... La marmellata di uva! E dov'è la magia, mi direte? La magia è che è dolce, senza zucchero e densa, senza addensanti! Merito della frutta bio, dolcissima di suo e della ricetta "retrò", dalla quale, come diceva Cinzia, Fruttapec è bandito.
    E' stata una faticcacia, sì! Ricordo mia madre viola fino ai gomiti a girare e girare per diversi giorni la marmellata... Ma vi assicro che è una delizia unica!

    RispondiElimina
  27. Il tuo post è interessantissimo....grazie per i preziosi consigli ;-)

    RispondiElimina
  28. Grazie dei consigli! anch'io uso il minipimer, i pezzi nn mi piacciono
    Evviva l'agar-agar dunque! grazie dele dritte

    RispondiElimina
  29. Un post illuminante, domanda agar-agar come sciogli? e con cosa lo usi oltre a quelli da te spiegati?.
    Grazie e buona giornata. Ciao Francesco

    RispondiElimina
  30. bellissimo e interessantissimo post, la marmellata popi è uno spettacolo.
    MMMHHHHH

    RispondiElimina
  31. Grazie Morè...non conosco agar-agar....ma mi infornerò....
    Non ho mai fatto marmellate..ma quest'annono con l'arrivo di una grande quantità di visciole, sono dolcissime, ho deciso di provare... mi hanno insegnato con la fruttapec 3:1 ,e ne ho passata solo metà e l'altra metà intere...le visciole sono piccole ...e prevede 350g di zucchero su un kg di frutta.
    In conclusione è importante riushire a mantenere un bel colore che sia abbastanza denza e non molto dolce......quanto dovrebbe bollire per una sicurezza di mantenimento nel tempo e lo zucchero si può ridurrere al minimo ....diciamo 1k di frutta e 350 zucchero...??
    Una volta messa nel vaso si chiude bene, si capovolge per qualche decina di minuti e tutto ok ..???
    Grazie Morè...della pazienza che hai per rispondere a tutti..ma "la tenacia è la virtù dei forti" UN ABBRACCIO:!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  32. Montgomery..posso solo immaginare quanto sia buona quella confettura!!..brava la mamma!!la mia non aveva l'abitudine di fare conserve e marmellate per questo io sono un pò (tanto) ignorante..!

    Deborah..grazie a te!

    Cinzia..e come ti viene?..

    francesco..l'agar-agar è un alga che si usa sia per preparazioni dolci che salate..ha il vantaggio che si può riscaldare più volte a differenza della comune gelatina..
    in questo caso l'ho sciolto in un pò d'acqua e poi unito alla marmellata fredda, poi ho fatto una panna cotta e l'avevo sciolto in poco latte prima di unirlo alla panna..ma si utilizza ovunque..!!è molto interessante, bisogna solo imparare a dosarlo..ciao e grazie per la visita!

    il cucchiaio magico..grazie..!

    RispondiElimina
  33. Patty...l'agar agar come dicevo è un alga, quindi completamente naturale..ovviamente nel caso di confetture e marmellate puoi anche usare mele (meglio aspre) che sono ricche di pectina..ancora di più le cotogne che però al momento non sono pronte..Ogni frutto è diverso, il tempo di bollitura dipende molto dal grado di maturazione, dall'acidità ed altri fattori..se usi fruttapec come da istruzioni bastano 3 minuti a fuoco forte..ma io controllerei con la prova piattino..se invece vuoi evitare il fruttapec puoi lasciare di pezzi, magari evitare di macerare e bollire per mezz'ora..ovviamente più bolle più perde colore...
    per invasare io metto barattoli e coperchi in forno a 90° per mezz'ora poi abbasso a 50° altrimenti è veramente impossibile toccarli..tolgo i coperchi dal forno..invaso la confettura bollente, chiudo subito bene e rovescio. si dovrebbero lasciare capovolti fino a raffreddamento..
    ciao ciao!

    RispondiElimina
  34. Ecco un'altra cosa nella lista "ricette da provare"... Intanto ascolto i vostri preziosi consigli! Grazie

    RispondiElimina
  35. Grazie Morena per le dosi del agar agar. mia figlia lo usa da sempre per addensare le creme per le torte, ma non sapevo per la marmellata quanto servisse!1
    come sempre sei fantastica grazie!!!!!!

    RispondiElimina
  36. complimenti per questo post molto interessante, adoro fare le marmellate, le preparo spesso e utilizzo frutta,zucchero e limone, non ho mai utilizzato alga agar-agar.Dove si trova?perche vorrei provare anche io...
    grazie, ciao

    RispondiElimina
  37. Non ho mai fatto la marmellata anche mi piace da morire,di certo proveró.Soltanto con guardare la fotografia...uhmmmmmm¡¡¡¡A proposito,la paella com'era?

    RispondiElimina
  38. SpirEat...ma grazie a te!

    Stella...ovviamente ognuno la preferisce più o meno densa..a mio avviso questa dose va bene.però sta a te modificarla secondo i tuoi gusti!!

    deliziosericette...se le tuo confetture vengono dense senza utilizzare altro mantieni la tua abitudine che va benissimo..comunque l'agar agar lo trovi nei negozi bio..!

    Inma..devi provarci dai..!!
    La paella era fantastica...!!

    RispondiElimina
  39. Ciao. Io oramai uso spessissimo l'agar agar per le marmellate. Ne metto circa mezzo cucchiaino (o poco più) per 2 kg di frutta.
    E' comdissimo perché cuocio poco le maermellate (in tutto direi su 20 minuti), quindi non dovendo far ritirare il succo rendono di più in quantità e vengono meno dolci (io le preferisco). Inoltre colore e sapore sono molto più naturali di una marmellata che si è dovuta far andare parecchio.
    Io poi di zucchero uso circa un 40-50% del peso delle frutta...
    ciao Paola

    RispondiElimina
  40. paolaas..ciao cara..ora che ho scoperto l'agar agar per le confetture non lo mollo più stanne certa..la consistenza è perfetta e come dici tu la frutta cuoce poco e mantiene il colore ed il profumo!!..terrò presente la tua dose..ma tu in che momento lo metti?..anch'io ultimamente metto poco zucchero, vengono meno stomachevoli, decisamente migliori!!
    ciao e buon WE!

    RispondiElimina
  41. Io cuocio un po' la frutta con lo zucchero (diciamo sul quarto d'ora) in modo che si ammorbidisca e la rompo un po' col mestolo (qualcuna la frullo, magari, dipende da come mi gira ma di solito lascio i pezzi) poi aggiungo l'agar agar (lo metto in una tazzina da caffè, diluisco con acqua del rubinetto poi allungo con il liquido della marmellata in modo che sia "versabile") quindi mescolo bene e faccio andare ancora 5 minuti. Poi invasetto.
    Cerco di non metterne troppa perché preferisco piuttoso liquida che non troppo densa.

    RispondiElimina
  42. paolaas..grazie mille, tengo a mente il tuo procedimento!ciao ciao..

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il blog e mi fanno sempre molto piacere se fatti con sincerità, senza cattiveria o secondi fini.
Vi chiedo di leggere bene il post perchè spesso le risposte alle vostre domande sono già scritte.
Quelli contenenti LINK o ANONIMI NON saranno pubblicati.
Per informazioni scrivetemi a: mentaecioccolato08@gmail.com

AddThis