"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

giovedì 30 agosto 2012

Focaccine al latte di Soia sofficissime!!!




Esiste un mondo virtuale parallelo a quello reale dove si incontrano persone più o meno belle, ci si da il buongiorno e la buona notte, si fanno gli auguri, si gioisce e si piange assieme! Ci si scambiano consigli e curiosità e spesso molto spesso Ricette. Questo mondo virtuale si chiama Facebook ed inizialmente non ne volevo sapere! Poi ho capito che non c'era nulla di male visto che ero io a gestirmi la cosa sia in privacy sia nell'accettare o meno contatti..a bloccare chi non mi piace o richiedere amicizia io stessa a chi mi va! Ecco in questo mondo virtuale c'è un tipo simpaticissimo che pubblica delle foto pazzesche di roba da mangiare! E sempre neglio orari giusti!!. 

Un giorno ha pubblicato un panino farcito incredibilmente goloso, ne sono stata catturata e non ho potuto non provare quel pane fantastico! Detto fatto, la prima volta ho usato Latte intero, sono venute buonissime ma non come volevo..Ho riprovato con Latte di soya ed incredibilmente erano un'altra cosa!! Provate anche voi!! Come sempre ho apportato leggere modifiche!!
Lui è Nuccio ed ha anche un blog andate a curiosare!! Blog di Max 

Come consiglio sempre mettete anche meno lievito se avete tempo allungando i tempi di lievitazione ne guadagnerete molto...






FOCACCINE SOFFICI AL LATTE DI SOIA

Ingredienti per 18 focaccine

500 gr di farina 00
500 gr di farina 0 per pane
80 gr di strutto morbido
200 ml di latte di soia
400 ml di acqua
1 bustina di lievito secco (o un cubetto da 25 gr di quello fresco)
20 gr di sale

Setacciare le due farine nella ciotola ed unire il lievito secco (Mastro Fornaio o altro).
Unire il latte di soia e l'acqua tiepidi quindi azionare la planetaria con gancio a bassa velocità ed impastare. Quando è quasi amalgamato unire il sale e lo strutto che deve essere morbidissimo.
Impastare ancora a bassa velocità per 5 minuti poi aumentare ed impastare fin che diventa un impasto bello liscio.

Passare l'impasto sulla spianatoia e lavorare ancora un po', quindi formare una palla e rimettere nella ciotola leggermente unta. Coprire con pellicola e lasciare lievitare in posto tiepido finche raddoppia (io 3 ore).

Spolverare leggermente di farina la spianatoia e rovesciare delicatamente l'impasto. Senza lavorarlo troppo tagliare dei pezzi di circa 100 gr, formare dei panetti facendo delle pieghine (vedi QUI)..poi rivoltare sotto sopra ed arrotolare leggermente..
Schiacciarle un po' e posizionarle sulla placca foderata di carta forno. Coprire ancora con fogli di nylon e lasciare lievitare..

Essendo piccoli lieviteranno in fretta specialmente se avrete fatto attenzione a non sgonfiare troppo l'impasto. Dopo circa 45 minuti se vedete che sono cresciuti bene ma non del tutto accendete il forno a 200° ventilato.

Spennellate i panini con del latte e con il pollice facendo molta attenzione formare delle fossette sulla superficie. Infornare nel ripiano centrale del forno passando subito sullo statico e cuocete per 17 minuti circa. Sfornare e lasciare raffreddare.

Una volta freddi questi Panini sono ottimi farciti o anche così semplicemente!! Soffici e morbidi insomma Deliziosi! Grazie Nuccio!!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

martedì 28 agosto 2012

Parliamo di... "FARINA e le sue caratteristiche" - Prima Parte



Parliamo di......

Eccomi qui come promesso con il primo post dedicato alla "Scuola", cioè alla teoria o meglio a quello che si vorrebbe sapere ma che non è facile sapere o che è spiegato in modo così contorto da farci abbandonare la voglia di capire..
Premesso che non sono un'esperta, non sono una chimica, non sono un'insegnante mi butto molto timidamente in questa cosa sperando di poter essere utile. Il mio intento è quello di aiutarvi a conoscere alcune cose nel mondo della pasticceria che possa aiutarvi a migliorare le vostre preparazioni parlando di ingredienti o trucchi vari. Quello che scriverò è frutto di una mia accurata ricerca fatta su libri, ricettari, riviste e siti e qualche qualche corso fatto in questi anni...
Lungi da me passare per l'esperta del momento o far credere di essere una sapientona.
Ogni settimana ci sarà questo appuntamento in cui tratterò un argomento in particolare. Oggi inizierò dai cereali, o meglio dalle farine, sapere quale tipo scegliere e perchè. Per rendere meno pesante il discorso lo suddividerò in più parti.


LA FARINA

La farina è il prodotto ottenuto dalla macinazione dei cereali. Ce ne sono di molti tipi ma il più conosciuto ed utilizzato è il frumento. Gi altri sono l'orzo, la segale, il miglio, l'avena, il granoturco, il farro, il grano saraceno e molti altri.

Ogni spiga di questi cereali contiene dei chicchi chiamati Cariossidi che sono composti da più parti e strati. Le principali sono 3 e sono la CRUSCA, l'EMBRIONE o GERME e l'ENDOSPERMA o NUCLEO. Vediamo di capire meglio.

La CRUSCA è la parte esterna del chicco da cui si ricava la farina integrale ed è ricca di fibre, di minerali e di vitamine del gruppo B.
Poi troviamo il GERME composto da amidi e proteine e l'ENDOSPERMA da cui si ottiene la maggior parte di farine setacciate che però è la più povera di proteine e vitamine, ma è più ricca di amido.

Un cariosside è composto da Carboidrati (60-75%), da proteine (12-14%) e da grassi (2%) più vari sali minerali e vitamine.

Il Frumento si divide in 2 tipi:


-Il grano tenero da cui si ottengono farine per la produzione di pasta, dolci e prodotti lievitati.
-Il grano duro più ricco di proteine da cui si ottiene la semola e la farina di grano duro per pasta e pane. Si coltiva maggiormente nel sud d'Italia dove il clima è più adatto.

Dalla macinazione si ottengono vari prodotti oltre la farina come la crusca, la farinetta ed una parte di scarti. In base alla quantità di crusca si ottengono farine più o meno raffinate.

Provate ad immaginare di avere vari setacci con fori diversi; facendo passare la parte macinata da quello con i fori più piccoli si avrà una farina fine e bianca (la 00) da quello con i fori un po' più larghi otterremo una farina meno fine (la 0) poi la 1 e la due e con il setaccio con i fori più grandi otterremo la farina integrale con un'alta percentuale di crusca.
Le farine speciali sono quelle ottenute da altri cereali.

La qualità della farina è data dalla qualità del frumento, dal glutine, da dove è coltivato e come e può variare di raccolto in raccolto. Per avere un prodotto di miglior qualità bisognerebbe scegliere quelle con macinatura a pietra che mantengono più intatte le sostanze che riducono il rischio di malattie cardiovascolari, i tumori ed il diabete. Purtroppo nelle normali macinature queste sostanze vengono perse.
I mulini hanno il compito di suddividere il macinato in base alle richieste dei clienti. Per riconoscere le caratteristiche delle farine si fa uso di uno speciale macchinario (Alveografo di Chopin) che misura l'estensibilità e la resistenza di un impasto.
Queste sono misurate in W cioè l'indice di forza della farina, cioè la capacità di resistere a lunghe lievitazioni ed agli stress da lavorazioni meccaniche ed all'idebolimento dato dagli zuccheri e dai grassi uniti all'impasto, in base a questo indice la si usa per preparazioni diverse.
In P che indica la tenacità e cioè la forza necessaria per allungare un impasto e la L che è l'estensibilità cioè la capacità dell'impasto stesso di allungarsi senza rompersi.

Un rapporto P/L ottimale è di 0,55 nel caso di dati inferiori avremo un impasto fragile mentre nel caso di valori più altri avremo un impasto che sarà difficile da allungare..

La prossima volta parleremo dei vari indici di W della farina per poter scegliere quella giusta. 

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------


giovedì 23 agosto 2012

Gelato al Capuccino - Capuccino Ice Cream



       Ma poi si dice CAPUCCINO o CAPPUCCINO?? Ho cercato in varie fonti ma alcune riportano capuccino altre cappuccino. Mi capita ogni tanto di ritrovarmi davanti a questi dubbi ortografici e non sono contenta se non so come si scrive esattamente. Ad esempio finche o finchè?? anche qui riportano le due versioni..ehi..decidetevi!!
     Or dunque..riccomi qui da voi, si ricomincia e sono davvero contenta di stare qui, mi siete mancati!! Vi propongo l'antipasto..OPS!! intendevo il Gelato, o meglio vi propongo la prima ricetta che darà inizio alla nuova stagione. 

       Dunque voi volete sapere qualche novità? Un assaggino?? OK..Intanto una che prenderà forma il 14 Settembre ma di cui non vi posso dire nulla se non che riguarda Vallè!!! Poi una nuova sezione nel blog, andremo a scuola!! Dove?? Ma qui, ovvio!! Ho deciso di fare una sezione dedicata alla teoria, gli ingredienti in particolare a partire dalle farine e tutte quelle cose che ci mandano in tilt perchè non sappiamo cosa sono, a che servono e dove si trovano. Premesso che non sono nè un chimico nè un esperto cercherò di scrivere nel modo più semplice possibile così che possa diventare una facile guida per tutti e che possa crescere anche con le vostre richieste, ma di questo parleremo la settimana prossima. 
      Poi e dico poi, un nuovo contratto con un'azienda importante di biscotti! troverete delle mie ricette su settimanali e mensili.. Sono emozionata, attendo l'uscita delle prime due, una a settembre ed una per Halloween! Anche qui dovrete aspettare per saperne di più..
Poi e poi...beh aspettate ancora per le altre novità!! ..

         Torniamo a noi, ossia al gelato. Questo è un altro della lista dopo il Gelato al Miele e Yogurt, il gelato al Fiordilatte buonissimo, il Sorbetto al Limone, il Lassi al Melone, ma non dimentichiamo quello alla Vaniglia, quello al Mou, o alla Camy Cream...

         Come negli altri ho usato la Gomma di Guar che trovate nei negozi BIO..serve a rassodare il gelato, a renderlo cremoso ed a far sì che non si sciolga in fretta, cioè si scioglie ma non diventa liquido, rimane cremoso. Il mio consiglio è quello di usarlo ma senza abbondare le dosi!
Questo Gelato è venuto proprio bene, provatelo!




GELATO AL CAPUCCINO - CAPUCCINO ICE CREAM

Ingredienti:

500 ml di yogurt magro
100 gr di zucchero
50 gr di acqua
1/2 cucchiaino di Gomma di guar (2 gr)
4 cucchiaini da thè di capuccino solubile (o a piacere)

lunedì 20 agosto 2012

Quasi quasi...ci sono!! anzi, ci sono sempre stata!



Eccoci qui, siamo al 20 agosto e penso che da oggi molti siano tornati al lavoro. Molti saranno invece tornati dalle vacanze e fortunatamente hanno ancora qualche giorno prima del rientro.
Quando lavoravo ricordo questo periodo come particolarmente odioso e difficile, l'idea di riprendere un ritmo, degli orari, il solito tran tran sembrava farmi quasi odiare le vacanze che mi avevano fatto assaporare e gustare il dolce far niente.
Possiamo dire che anche se non è ancora finita questa è stata un'estate molto strana. 
Di solito qui dove vivo io fa dei periodi brevi di caldo insopportabile, parlo di circa 15 giorni. Ma poi per il resto del tempo fa comunque caldo e spesso per non dire quasi tutti i giorni, piove. Certo abito ai piedi delle montagne ed è normale che piova più che in altri posti però ogni volta che organizzi una gita o un'uscita stai sicuro che la mattina è limpidissimo e poi verso l'ora di pranzo si annuvola..fa la sua piova e poi si rasserena la sera. ! Quet'anno invece ci ha "regalato" un tempo favoloso, nuvole assenti da settimane, a parte qualche breve piovasco però direi che ha particolamente esagerato con la temperatura e perchè lo dica io che odio il freddo ce ne vuole!! Non ho fatto molte uscite, anzi solo 2 posso dire di cui una al lago di Lavarone dove mi sono rilassata sul lettino ed una camminata irresponsabile in montagna che mi ha procurato un'ustione di 2° sul collo. Nonostante la protezione 30 mi sono ben abbrustolita e non vi dico che dolore, tanto, tantissimo!!! Fortunatamente sono guarita più in fretta del previsto e senza o quasi cicatrici.. Ecco dopo questa batosta mi sono chiusa in casa e qui ancora sono!!..
Spero che voi invece abbiate avuto la possibilità di andare via per qualche giorno e di staccare la spina!!

Comunque sono qui per dirvi che ancora non ho voglia di cucinare e pubblicare ma ho già pronte delle ricette per voi. Una buonissima Zuppa di Tonno, peperoni e patate, un gelato al caffè, una crema fredda al melone con crudo croccante (fatta dalla mia metà) ed altro ancora...

Abbiate pazienza ancora un pò, sto arrivando!!!

______________________________________________________________________
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 
 

lunedì 6 agosto 2012

Quel pontile verso l'ignoto.....



Mai come quest'anno la mia voglia di cucinare o meglio di accendere il forno è così assente.. Sarà il caldo, sarà l'estate, sarà la stanchezza o i pensieri che mi distraggono. Fatto sta che ho deciso di andare in vacanza!! Non nel vero senso della parola ma uno stacco mentale dal blog.!! Probabilmente continuerò a fare qualche pasticcio ma lo terrò lì in serbo per quando riprenderò...
Spero che settembre porti delle novità non solo per me ma per tutti. Ne abbiamo bisogno! Ho già delle novità da raccontarvi ma per scaramanzia al momento incrocio solo le dita.. Con la fortuna che mi ritrovo sia mai che vada storto qualcosa!!

Questa volta vi auguro davvero 
BUONE VACANZE!!!
a presto con affetto la vostra Morena

______________________________________________________________________

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

AddThis