"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

giovedì 29 aprile 2010

Dolcetti Variegati Arancia e Cacao!!



Ormai la stagione delle arance è terminata..almeno dalle mie parti alcune cominciano ad avere un sapore forte tipico segno che tra un pò non si troveranno più..però io da anni ne compro a cassette da un ragazzo Siciliano che con il camioncino ha il suo posto fisso...a partire da novembre fino a metà maggio le trovo sempre belle grosse e succose..ma quanto sono buone!!
Ecco che ho pensato di fare questi dolcetti deliziosi, soffici, morbidi, tanto da sembrare quasi cremosi..La ricetta prevede una glassa all'arancio sopra..questa volta io non l'ho messa e li ho trovati comunque buonissimi!..Se avete voglia di provarli avete ancora poco tempo...!


DOLCETTI VARIEGATI ARANCIA E CACAO

Ingredienti per 6 dolcetti o una torta di 22 cm circa:

175 gr di Zucchero a velo o raffinato al Mixer
175 gr di farina 00
175 gr di burro morbido
3 uova
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito

per marmorizzare:
1 cucchiaio e mezzo di cacao setacciato
12 cucchiai circa di succo d'arancia
raspatura di un'arancia

per la glassa:
4-5 cucchiai di succo d'arancia
175 gr di zucchero a velo

Lavorare il burro a pomata con lo zucchero deve sbiancare per bene quindi niente fretta..
Unire le uova una alla volta a bassa velocità, infine incorporare la farina setacciata con lievito e sale a cucchiaiate e delicatamente con un cucchiaio di legno..

quando l'impasto sarà ben amalgamato e cremoso dividerlo in 2 parti uguali..in una unire il cacao e 6 cucchiai di succo d'arancia, nell'altro la raspatura e l'altro succo..ora dividere l'impasto chiaro nei 6 stampini imburrati ed infarinati, poi unire l'altro e con uno stecchino mescolare leggermente tanto da formare l'effetto marmorizzato..

Infornare a 180° per 25 minuti circa a metà altezza del forno statico..
Sfornare, lasciare raffreddare un pò poi toglierli dagli stampini e farli raffreddare bene su una gratella..
Una volta freddi spolverare di zucchero a velo oppure glassarli mescolando bene zucchero e succo d'arancia e colandola sopra..






Buona serata!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

martedì 27 aprile 2010

Pan Carrè ai 5 Cereali...Buono e Genuino!



Ho passato tutta la mattinata attaccata al telefono in attesa di notizie riguardanti l'intervento a cui doveva essere sottoposto mio padre ed invece dopo le 12 mi chiama lui e mi dice che è tutto rimandato a domani..ora..posso capire che un altro intervento sia durato più del previsto..che possa anche esserci stata un'urgenza, ma si rendono conto di quali condizioni deve sopportare chi sta aspettando con ansia questo momento?..no sicuramente no...come sempre siamo solo numeri!..Va bene, visto che si sposta tutto a domani mi è venuta voglia forse per spezzare la tensione di pubblicare qualcosa..!
Qualche tempo fa sono stata al Mulino e presa da un raptus farinoso ho comprato 5 chili di farina ai 5 cereali..una volta arrivata a casa mi son chiesta cosa ne avrei fatto...5 chili son mica pochi da smaltire se poi ne mettiamo vicino altri 5 di integrale!!!..Va beh..ho deciso di modificare alcune ricette che avevo e ne ho fatto questo pane che finalmente fa la felicità dei miei..bello morbido, soffice e che dura a lungo se ben conservato..oppure come faccio, tagliato a fette e congelato!..
L'ho fatto nella macchina del pane con il programma solo impasto avviato per 2 volte..



PAN CARRE' AI 5 CEREALI

Ingredienti per un Pan Carrè di cm 35

250 di Farina ai 5 cereali
250 gr di farina 0 o Manitoba del Super
200 gr di acqua
50 gr di latte circa
50 gr di olio EVO
12 gr di lievito di birra (poi l'ho rifatto anche con 6 gr allungando i tempi)
10 gr di sale
1 cucchiaino di malto

Scaldare l'acqua a 50° o comunque bella calda e versarla sulla farina ai cereali..lasciare riposare almeno 2 ore..io l'ho lasciato anche tutta la notte..in questo modo i semini si ammorbidiscono di più..




Sciogliere il lievito nel latte e versarlo nel cestello..unire la farina ammollata, la farina bianca, l'olio, il sale ed il malto..avviare il programma impasto che nella mia mdp dura 15 minuti per cui al termine ho riavviato di nuovo..


Passare l'impasto sul tavolo infarnato formare una palla, togliere le palette dal cestello e mettere a lievitare per circa un'ora e mezza l'impasto dentro alla macchina..


Una volta ben lievitato passare sul tavolo e sgonfiarlo leggermente..arrotolarlo prima in un senso e poi nell'altro..formare un filone lungo come lo stampo e posizionarlo al suo interno..io l'ho foderato di carta forno..


Lasciare lievitare un'altra ora e mezza circa..o finche si vede che supera il bordo..(queste sono le foto della prima volta e sinceramente era cresciuto un pò troppo e lo stampo era più piccolo..


Una volta lievitato formare dei tagli a croce, pennellare con latte ed infornare a 180°-200° per 35-40 minuti...appena si vede che colora coprire con alluminio..
Lasciare nello stampo finche intiepidisce poi raffreddare completamente su una gratella..



Vi assicuro che se ne ricava un pane molto soffice...!



Bene ora scappo a fare Merenda con una bella fetta di Pane e formaggio cremoso!!..
Ciao alla prossima..

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

lunedì 26 aprile 2010

Come essiccare la Pasta Madre



Poco dopo aver aperto il mio blog ho conosciuto una ragazza che vive in Inghilterra..Lei stava cercando una ricetta in particolare ed è approdata qui..abbiamo iniziato a sciverci e scambiarci mail regolarmente..il bello è che lei prima di trasferirsi abitava a pochi chilometri da casa mia..Un paio di settimane fa è tornata in Italia a trovare i suoi..quale occasione migliore per incontrarci e quale occasione migliore per farle dono di un pò della mia PM..
Però mi erano venuti dei timori. e se per caso avesse sofferto nel viaggio?..e se per caso per qualche oscuro motivo fosse morta?..(la pm!!)..e se per qualsiasi motivo si fosse ritrovata senza?..così mi è venuto in mente che nel libro delle Simili "La buona cucina di casa"c'era spiegato come essiccarla e poterla conservare....letto/fatto, oltre ad un panetto di PM fresca le ho dato anche un sacchettino di pm secca..questo post spero possa servire a chiunque per un motivo o per l'altro abbia bisogno di averne una scorta..

Si fa così..



si prendono 200 gr di PM e si mettono spezzettati nel mixer, si aggiungono 200 gr di farina e si avvia fino ad ottenere uno sfarinato..Poi lo si cosparge per bene in una placca con carta forno e lo si fa asciugare anche per un paio di giorni in un posto asciutto smuovendolo ogni tanto..una volta ben asciugato si può conservare in un barattolo o un sacchetto in frigo anche per 3 mesi..

Per riattivarlo basterà metterlo in una ciotola e versarvi 100 gr di acqua, si lascia riposare 1 o 2 ore finche l'acqua non si sarà assorbita, a questo punto lavorare la pasta per farla tornare bella liscia..metterla come al solito in una ciotola coperta con un piattino..ci vorrà un pò di pazienza, ci metterà un pò a risvegliarsi..poi basterà proseguire con i soliti rinfreschi..quando il lievito sarà tornato bello arzillo si potrà utilizzare per produrre pane e dolci..

Penso che ne farò anche per me, non si sa mai ora che arriva l'estate accenderò meno il forno e la PM sarà un pò trascurata..meglio averne di scorta non si sa mai!!!

**********************************************************************

AGGIORNAMENTO:...Ai primi di giugno ho essiccato la PM per poterla conservare per l'estate. secondo il libro delle Simili doveva durare circa 3 mesi ed invece il tempo è passato e di mesi ne sono passati più di 6, ho voluto provare a vedere se era ancora viva..Io ho fatto così, ho pesato 160 gr di Lievito Madre secco (ne avevo circa 400)Ho messo come da spiegazione 40 gr di acqua ma mi sembravano veramente pochi cosi ne ho versata dell'altra ad occhio, saranno stati altri 30 circa..ho dato una rimestata molto veloce tanto che passasse anche alla polvere sotto..L'ho lasciata riposare per un paio d'ore coperta da un piattino..quando ho visto che l'acqua si era abbastanza assorbita ho mescolato un altro pò..era una massa molliccia.A questo punto ho pensato di rinfrescarla ma non sapendo quanta farina ne ho unita poca alla volta lavorando prima con un cucchiaio poi a mano fino ad ottenere un panetto..sempre morbido ma compatto..l'ho riposto nella ciotola e l'ho lasciato da parte..dopo un paio d'ore ho visto che tendeva a crescere..la mattina dopo era più del doppio..quindi posso ufficalmente dire che questo metodo funziona...!!!

QUI c'è un altro metodo di riattivazione!


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------



giovedì 22 aprile 2010

CROISSANTS...finalmente!!!





Un giorno su FB ho seguito con trepidazione Sarah mentre faceva questi Croissants...alla sera dopo aver visto una foto del suo risultato mi è venuta una gran voglia di provarli..Lei dopo qualche giorno li ha postati anche nel suo blog..Sempre più convinta mi sono seguita i suoi 3 video trascrivendomi lavorazioni e dosi..Poi una mattina passando davanti ad una libreria mi è venuta l'idea di entrare e vedere se per caso c'era il Libro "CROISSANT E BISCOTTI" di Luca Montersino..di lì a qualche giorno sarebbe stato il mio compleanno, quale regalo migliore, ed infatti son tornata a casa con il mio bel pacchettino felice come un bambino con il suo nuovo giocattolo..Ovviamente mi sono studiata per benino la ricetta e dopo qualche giorno..li ho provati..che dire..finalmente avevo trovato la ricetta giusta..ma mancava ancora un particolare..il giudizio del mio Anto che da anni mi assilla dicendomi che voleva che gli facessi dei croissants come quelli che mangiava da bambino...per cui il sabato mi son portata dietro il mio sacchettino di croissants sfogliati congelati ancora da cuocere..messi a lievitare la sera e cotti la mattina..!!il suo giudizio??.."SONO I PIU' BUONI CROISSANTS CHE TU ABBIA MAI FATTO!!! PROPRIO QUELLI CHE VOLEVO!!"..Io non potevo che esserne felice!!.. avevo fatto molte altre ricette e spesso anche questa .. che per me comunque è sempre buonissima
Quest'ultima però è più il classico cornetto del bar.. invece questi belli sfogliati, con la crosticina croccante, buonissimi davvero..!!!!
Il fatto di aver provato questa favolosa ricetta certamente non mi fermerà, continuerò comunque a provarne altri perchè altrimenti che gusto c'è!!..Certamente questa non mancherà mai in freezer..!!

COME CONSERVARLI:
Potete decidere voi come conservarli.
Congelarli da cotti, toglierli dal freezer quando vi servono e riscaldarli oppure
congelarli appena formati (arrotolati) toglierli dal freezer la sera prima, disporli sulla leccarda coperti e la mattina infornarli. Generalmente in base alla temperatura che ho in casa io lievitano perfettamente in questo tempo. Bisogna pensare che devono scongelarsi, prendere la temperatura ambiente e lievitare. 

Riporto metà dose rispetto agli ingredienti del libro con le mie modifiche tra parentesi


I CROISSANTS

Ingredienti per 25 croissants

Lievitino
112 gr di acqua
250 gr di farina 00 (forte)
35 gr di lievito (io 30 ma ne metterò ancora meno la prossima volta)

Impasto
500 gr di farina 00 (io ho usato una forte che uso per i lievitati ma va bene la Manitoba del Super)
150 gr di zucchero
20 gr di malto in polvere (io un cucchiaio circa di quello normale)
75 gr di burro morbido
225 gr di uova (4 circa)
150 gr di latte (130)
15 gr di sale
1 bacca di vaniglia

375 gr di burro per le pieghe (io 350)

LIEVITINO LA SERA PRIMA: Impastare gli ingredienti del lievitino (con il gancio per chi usa la planetaria), formare una palla e metterla in ammollo in acqua a 40°, in questo modo si attiverà il lievito ed in 10 minuti sarà pronto..ovviamente si può anche far lievitare nel classico modo in una ciotola coperta, così è però più comodo perchè nel frattempo si inizia l'impasto..!





IMPASTO: Impastare farina, malto, zucchero ed il latte poco per volta (meglio avanzarne un pò ed eventualmente aggiungerlo dopo), poi le uova sempre un pò alla volta, i semini della vaniglia ed il lievitino ben strizzato che nel frattempo sarà venuto a galla..Incordare ben l'impasto, inizialmente con la foglia..


Una volta incordato unire il burro ed il sale..Incordare nuovamente, inserire il gancio e lavorare ancora un pò...formare una palla, mettere in una ciotola coprire e riporre in frigo fino al matttino dopo..


Preparare anche il panetto di burro..io metto le fette sulla pellicola, copro con altra pellicola, chiudo tutti i lati e passo il mattarello...così non sporco nulla ed il burro riempie lo spazio ben regolare..riporre in frigo..




SFOGLIATURA E FORMAZIONE: Il mattino dopo prendere l'impasto dal frigo e stenderlo in un rettangolo in grado di coprire il panetto di burro..posizionarlo nel centro della striscia e ripiegare i lati con l'impasto per coprirlo..
Girare il panetto ed iniziare a stendere delicatamente per formare una striscia alta circa 2 cm non più bassa..(ho usato le foto di un'altra sfogliatura, ma il ragionamento è lo stesso..Ripiegare il lato superiore fino ai 2/3 e poi il lato inferiore a coprire a portafoglio...Mettere in frico per 30 minuti...


Ora girare il panetto con l'apertura a destra, stendere nuovamente e fare un'altra piega..Ancora frigo per 30 minuti...
Girare nuovamente e ripetere l'operazione...(quindi 3 pieghe)..a questo punto avvolgere nel nylon e mettere in frigo per un'ora..Non preoccupatevi se il burro si vede a chiazze, non influisce affatto sulla sfogliatura...!


Riprendere il panetto e stenderlo in un rettangolo di 8 mm circa di spessore..tagliare dei triangoli di base 8-9 cm e lunghi 12..ovviamente queste sono misure approssimative..
fare un taglietto alla base di un cm circa, allungarlo delicatamente, schiacciare la punta sul tavolo per farlo attaccare ed arrotolarlo allargando leggermente il taglietto..più giri si fanno e più viene bene..
A questo punto ci sono 2 strade da percorrere...la prima è quella di metterli in una placca a lievitare per 2 ore a 30° oppure fino al raddoppio circa in base alla temperatura che abbiamo in casa..oppure come faccio io congelarli subito appena formati mettendoli in un vassoio ed una volta duri passarli nei sacchettini..La sera prima passarli nella placca e farli lievitare tutta la notte per averli pronti da infornare la mattina dopo...io ho provato a toglierli anche il mattino per vedere quanto impiegano a lievitare e tra scongelazione e lievitazione hanno impiegato 5 ore a 22° circa..di notte di solito è più fresco..Ora che andremo incontro al caldo sarà più difficle la sfogliatura quindi sarà meglio farne scorta prima o nelle giornate meno calde..
Proverò a mettere meno lievito tenendo però conto che con la congelazione parte dei lieviti muoiono..

Cottura..Quando sono pronti per essere infornati spennellare con uovo battuto con del latte , cospargere con pochissimo zucchero ed infornare a metà altezza a 200° statico per 15-20 minuti abbassando a 180° dopo 5 minuti...In forno crescono moltissimo, triplicano se non di più la loro grandezza quindi tenerli ben distanziati...



Quello che mi ha sorpreso è stata la crescita pazzesca che fanno tra la lievitazione e la cottura e la leggerezza nonostante diventino belli grossi...quindi quando li formate non pensate che sembrano piccini, si trasformeranno incredibilmente!!!



Spero di essere stata ben chiara nelle spiegazioni eventualmente chiedete..

P.S. Per il lievitino usate una farina forte. Per l'impasto potete usare una farina per pane o pizza ma che non sia troppo forte al limite tagliate con della 00 normale altrimenti non riuscirete a stenderli.
Per questo ho scritto di usare quella del super perchè comunque è già miscelata a farine più deboli.


Provateli ve li consiglio!!!

----------------------------------------------

Le immagini ed i testi pubblicati su questo sito sono di proprietà esclusiva di RoanaM. autrice del blog Menta&Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d'Autore n.633/1941 e successive modifiche.
Non autorizzo la pubblicazione di testi, ricette e foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza la preventiva richiesta.
Copyright all rights reserved
--------------------------------------------------

lunedì 19 aprile 2010

Tiramisù nel bicchiere Nutella e Caffè...per iniziare bene la settimana!!


Buongiooooorno...eccoci qui, è Lunedì e come tutte le settimane (quasi) sono a proporvi qualcosa di goloso..Dopo un Fine settimana come quello passato con un tempo orribile e freddo ci vuole decisamente qualcosa che ci tiri sù il morale..altro che rilassati..innervositi direi...sì perchè si aspetta una settimana per poter organizzare qualcosa di diverso e visto che stiamo andando incontro alla bella stagione una bella passeggiata non ci starebbe male...ed invece!!!!....Invece no..pioggia, umido, freddo..tanto da non aver voglia di mettere il naso fuori dalla porta..e va beh...portiamo pazienza!!!
Dunque riguardo al dolce che vi presento posso dire che è veramente squisito..
Da questa Torta infatti avevo avanzato un pò di Crema..e che dovevo farci??.. volevo renderla golosa..si so che non è una novità questa versione, ma dai, concedetemela!!
E poi dovevo postare queste foto...che ne dite??..ci trovate qualcosa di diverso??...Dai dai, chi indovina???


TIRAMISU' NEL BICCHIERE NUTELLA E CAFFE'

Ingredienti:

Camy Cream alla Nutella
Biscotti secchi tipo Oro Saiwa (oppure biscotti senza glutine)
2 Amaretti per ogni bicchiere
Caffé
Panna Montata

Non ho la quantità precisa per la crema, ma penso che con una dose 10 bicchieri escano tranquillamente..ovviamente dipende anche da quanto grandi si fanno..
Mettere nel fondo dei bicchieri un pò di briciole di Biscotto ed un amaretto..bagnare con 3 cucchiaini di caffè (io l'ho zuccherato leggermente)..mettere un paio di cucchiai di Crema..ed ancora biscotti ed un amaretto, bagnare ancora con caffè...poi ancora crema..infine servire con Panna Montata ed una spolveratina di Cacao...Devo dire che l'abbinamento Cioccolato e Caffè mi piace sempre di più anche se qui c'è la Nutella....
Buonissimi...!!!







Con questa ricette partecipo alla Raccolta di Enza:

Le Verrines dall'antipasto al dolce tutto in un Bicchiere

-----------------------------------------------------


giovedì 15 aprile 2010

Il Cuore in Cucina..o una cucina nel cuore??..



Ed eccomi qui come molte di voi a presentare quello che è il mio angolo dei pasticci..ma prima vorrei dire 2 parole su questa cucina..
Non è grande e se fosse per me vorrei più piano di lavoro, mi manca molto infatti sono costretta a lavorare sul tavolo che è bassino e spesso mi fa soffrire dei mal di schiena..!!
Dove abitavamo prima, praticamente fino a 12 anni fa non avevamo una cucina vera e propria, ma dei mobili spaiati regalati o comprati a buon prezzo..credo che mia mamma non avesse mai avuto una vera cucina prima di questa!..Al momento di trasferirci dove siamo ora abbiamo dovuto prendere una decisione e nonostante non ci fossero le possibilità l'abbiamo presa...qualche risparmio io ce l'avevo e così con molti sacrifici l'abbiamo presa!
Per la mia mamma è stata una gioia avere finalmente una cucina con i mobili tutti uguali e ben accompagnati..Ricordo che sono tornata più volte al mobilificio per far cambiare la disposizione dei pensili..chissà quante volte mi avrànno stramaledetto!!..Ecco perchè sono molto affezionata a questa cucina e dopo 12 anni io la trovo ancora bella...semplice, senza pretese ma c'è tutto quel che serve..!..In realtà era tutta gialina, ma il forno che c'era in dotazione prima ha rovinato tutti gli elementi ai lati ed abbiamo dovuto sistemarli..ed ovviamente abbiamo anche cambiato il forno!!
Qui io pasticcio, sforno, creo e cucino!!!Ogni tanto è incasinatissima come sopra !!(scusa Sarah ma non ho avuto il coraggio di mettere altre foto del casino di quel giorno!)..Ma qualche volta è anche presentabile..
Beh come avrete capito con questo post partecipo al giveway di Sarah "Il Cuore in cucina" ed è proprio il caso di dirlo...io ci metto il cuore!!



Via alle foto!!




Questa è una veduta dal corridoio dell'entrata..la porta che da sul terrazzino, il tavolo e sul fondo un mobiletto in legno con sotto 2 delle mie 6 orchidee in fiore..



Questa sopra invece è presa dal lato opposto..cioè dalla porta del terrazzino..si vede chiaramente che non c'è piano di lavoro ecco perchè uso il tavolo..il Kitchen aid sarebbe su un altro mobile di fronte a questi, ma lì c'è anche la tv, e vi voglio risparmiare..Si vede il microonde con sopra una delle 2 bilance e 2 timer..eh già..proprio 2 e quai quasi ce ne vorrebbero altri!!..Il forno colpevole di tenermi il naso incollato ad osservare l'interno che si trasforma!!



Visione opposta con il lavello!eee...



Questo mobiletto al quale sono particolarmente affezionata..l'ha infatti costruito il papà di Anto su mio disegno e noi l'abbiamo dipinto..dentro ci tengo delle vecchie tazzine che ogni tanto uso per le foto..Anche le sue tendine e quelle di fianco colorate le ho cucite io..



Bello vero??



e questi sopra compongono una serie di quadretti che ho ricamato proprio per la cucina...eh già, mi piace anche crocettare qualche volta...



e questo invece non si trova esattamente in cucina, ma nella parete esterna..quindi diciamo che confina!!..hihi!!
Tutto qui..questo è il mio mondo per il momento...

ciao ciao

mercoledì 14 aprile 2010

Cappello Irlandese-éireann go bràch-Irlanda per sempre..



Ecco qui quello che mi ha tenuta impegnata nei giorni scorsi...Una Torta per festeggiare il compleanno di un amico amante dell'Irlanda e della Guinness ordinatami dalla sua ragazza..
Da 6 torte trovate in giro ho fatto un mix e ne è uscita...

Copertura interamente in MMF interno fatto con una base di 5 cm di Salame di Cioccolato senza uova (metà dose) ed un Pan di Spagna di cm 19 che una volta freddo era circa 17..fatto con 4 uova quindi bello alto..2 strati di Farcitura con Camy Cream alla Nutella e bagnato con semplice latte..



La scritta è fatta con gli stampini normali e poi lavorata lettera per lettera per dare un che di Gaelico visto che qui da noi non esiste proprio!!
La difficoltà è stata nel trasportare la parte farcita e coperta sul disco rotodondo che faceva da base del cappello..
Perchè i 5 cm di salame di cioccolato?..perchè sicuramente se avessi fatto un Pan di Spagna così alto farcito sarebbe crollato oppure avrei dovuto fare un interno bello secco senza farcitura quindi meglio il bello e buono giusto??



Questa sera spero di riuscire a fare un giretto in tutti i vostri blog...
CIAO CIAO!!!

lunedì 12 aprile 2010

Camy Cream alla Nutella..da leccarsi le..........dita!!



Crema Goduriosa per farcire Torte o perchè no da servire in monoporzioni nei bicchieri con biscotti o altro..
è una variante della Camy Cream normale che ormai tutti conosciamo..
è un post forse strano, più che altro è un promemoria anche se è difficile dimenticare questa crema!!

Ingredienti per una torta di circa 22 cm

250 gr di mascarpone
150 gr circa di latte condensato zuccherato
250 gr di panna montata non zuccherata
200 gr di Nutella

Lavorare il mascarpone fino a renderlo cremoso..poi unire sempre montando il latte versandolo a filo..deve risultare una crema densa..se per caso vi sembra che diventi liquido niente paura, aumentate la velocita elasciate montare..io ho usato la foglia..

Unire a mano la Nutella ed infine la Panna montata in più riprese mescolando molto delicatamente..
La Crema è pronta!!!

Si congela tranquillamente..



Ciao alla Prossima!!

venerdì 9 aprile 2010

Biscotti Noci e Cioccolato




Oggi sono di corsa, quindi niente chiacchiere ma solo una ricetta buonissima di Biscotti...l'ho trovata QUI.. ma è stata trasmessa anche in Radio..la Pasticceria DaVenicio è la migliore di Arzignano, anche se a dire la verità negli ultimi anni non le frequento molto!!..anzi per niente!!hihi..però a volte un salto per un aperitivo lo faccio volentieri..come ho visto la Pagina su FB mi sono iscritta subito come fan e fatalità ho trovato questi biscotti..detto fatto li ho provati e mi sono piaciuti molto..




BISCOTTI NOCI E CIOCCOLATO

300 gr di farina 00
120 gr di burro morbido
100 gr di zucchero semolato
100 gr di zucchero di canna
1 uovo
2 gr di lievito per dolci
150 gr di cioccolato fondente sminuzzato
100 gr di noci tritate non troppo finemente

io ho lavorato con un cucchiaio di legno come da ricetta, ma se avete un mixer o impastatore si va sicuramente meglio..
Lavorare a pomata il burro con gli zuccheri, unire l'uovo, la farina setacciata con il lievito fino ad amalgamare bene il tutto poi aggiungere il cioccolato e le noci..formare una bella palla omogenea e far riposare in frigo per un'ora avvolto nella pellicola....

Formare delle palline di circa 3 cm di diametro, appiattirle leggermente e disporle nella placca con carta forno..

cuocere a 170° metà altezza statico per 15 minuti circa..essendo già scuri di colore fare attenzione a non bruciarli o cuocerli troppo..

una volta raffreddati diventano croccanti e molto buoni, si conservano benissimo inuna scatola di latta..



Credo che questa sia la ricetta più breve che ho postato!!hihihi!! perciò spenderò 2 parole per dirvi che oggi verranno annunciati i blog finalisti da votare su BlogCafè fino al 30 aprile...
Votate Votate e vinca il migliore!!



BUON FINE SETTIMANA A TUTTI!!!!

martedì 6 aprile 2010

Riccio alle Fragole...Una Bontà di Torta per "La Torta della Bontà"


Questa è una delle mie torte preferite!!, una di quelle che non si mangiano tutti i giorni, ma solo in occasione di Compleanni, Matrimoni o festività importanti..non so se è conosciuta in tutta Italia, ma qui da noi si trova tranquillamente in tutte le pasticcerie..Contiene tutti gli ingredienti che preferisco beh, ce ne sarebbero altri, ma qui diciamo che ci sono quelli a cui non rinuncio..è una torta simile alla Meringata, solo che si differenzia dal fatto che al suo interno c'è il Pan di Spagna, la Crema Chantilly e la Frutta..in questo caso ho messo solo fragole, ma è ottima anche con pesche meglio fresche o sciroppate ed ananas non che frutta di bosco..!
Visto che un mese fa è stato il mio Compleanno e non ho festeggiato posso dire con sicurezza che questa sarebbe stata la Torta che avrei voluto!!!

AddThis