"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

lunedì 29 marzo 2010

Finalmente!!!.Eccola, l'ho trovata, la Fugassa Veneta...!!



Eccola...finalmente dopo anni di ricerche, prove su prove ho finalmente trovato quello che volevo e l'ho trovato qui....La ricetta della Focaccia, quella dolce, soffice, profumata, quella che in questo periodo si trova ovunque...quella che una fetta non ti basta mai...!!!.ne ho provate tante, ne ho modificate ma dopo vari esperimenti non mi soddisfava mai..
Riguardo alla Focaccia Veneta o Fugassa ci sono idee diverse..alcuni dicono che è questa così soffice appunto altri invece come il mio maestro dice che la vera Fugassa è asciutta...io veramente non so... forse i nostri palati delicati e sopraffini preferiscono una pasta più soffice ad una più "grezza" e così con il tempo si è arrivati a questo risultato..!!..Qualche giorno fa vi ho proposto questa versione..sempre buonissima e profumata, la differenza è appunto nella pasta che è un pò più asciutta e contiene l'uvetta...va a gusti e su questo non si discute...La lavorazione è molto più semplice a differenza di questa invece che ha più impasti...io l'ho adattata ai miei tempi preparando l'impasto la sera e riuscendo ad infornare prima di mezzogiorno...ovviamente ho diminuito il lievito..ma si può diminuire ancora..
E' così buona che l'ho sfornata giovedì pomeriggio e me ne è rimasta giusto un pò per la colazione del giorno dopo...nel pomeriggio ho rimpastato con dose modificata per farne 2 ..sono venute ancora meglio..di un soffice incredibile...e più tardi le rifarò ancora...credo che questa ricetta non la mollerò più!!
La versione di Maria è per uno stampo da 750 gr io sotto riporterò anche le dosi per una da 1 chilo o come nel mio caso 2 da 500 gr..
ma iniziamo il lavoro..



FUGASSA O FOCACCIA VENETA

Ingredienti per uno stampo da 750 gr:

500 gr di farina forte (io ne ho usata una con W 320 ma va bene anche metà 00 e metà Manitoba)
60 ml di latte tiepido
4 uova (le mie pesavano 65 gr con il guscio)
10 gr di lievito (20 per farla in giornata)
120 gr di burro morbido
160 gr di zucchero
scorza di limone ed arancia
1 cucchiaino di sale
semini di vaniglia
aroma spumadoro 5-6 cucchiai
zucchero in granella
una manciata di mandorle (facoltative)

Precisazioni: come ho già spiegato nell'altro post la Spumadoro è un aroma che si usa per le focacce, qui noi lo troviamo tranquillamente alsupermercato tutto l'anno..ma per chi non riuscisse a reperirlo si sostituisce con arancia e limone (scorza o aroma)
per la copertura si può pennellare con un albume e cospargere di mandorle e granella di zucchero prima di infornare..io faccio in un altro modo che preferisco..

Ore 16.30 preparare un lievitino sciogliendo il lievito nel latte con 20 gr di zucchero e 100 di farina..lasciare raddoppiare (circa un'ora).


Ore 17.45 PRIMO IMPASTO: unire 200 gr di farina, 2 uova, 80 gr di zucchero ed il lievitino..impastare finche incorda poi unire 60 gr di burro morbido...incordare bene, con l'impastatore circa 30 minuti..Lievitare fino al raddoppio..


Ore 21.00 SECONDO IMPASTO: unire 200 gr di farina, 2 uova, 50 gr di zucchero, gli aromi, impastare fino ad incordatura poi unire il sale e gli altri 60 gr di burro morbido..
Questo passaggio è un pò lungo in quanto l'incordatura ci mette un pò...io con l'impastatore praticamente un'ora...per essere sicuri che è pronto deve staccarsi dalla ciotola in un unico blocco...o provando a sollevarlo con la mano si solleva tutto...è un impasto molle, ma elastico e liscio...Coprire con un foglio di nylon e lasciare lievitare fino al mattino dopo...

Ore 7,30: sgonfiare l'impasto, formare una palla e metterla nello stampo sopra ad una placca per evitare danni nello spostamento...coprire e mettere a lievitare in un pòsto caldo..La prima volta ho infornato alle 12,30, mentre la seconda alle 11,00, nel secondo caso in casa era più caldo..Una volta arrivato al bordo scoprire ed accendere il forno..nel frattempo si formerà una leggera pellicola sulla superfice che permetterà di fare un taglio a croce con una lametta..o un coltello affilatissimo..
Come copertura io pennello con un pò di latte, metto nei tagli dei pezzettini di burro e qualcuno anche qua e là, cospargo di zucchero in granella e poi una bella dose generosa di zucchero semolato..così si forma una bella crosticina caramellosa..!

Infornare a 170° con una placca vuota sotto, per questa nmsura ci vorranno circa 50 minuti..coprire con alluminio quando avrà cambiato colore...

Una volta fredda incartare con la plastica trasparente..rimane soffice per giorni..

Dose per focaccia da chilo o 2 da 500 grammi...

Ingredienti totali:
670 gr di farina
80 gr di latte
15 gr di lievito
5 uova
160 gr di burro morbido
215 gr di zucchero
aromi limone ed arancia
spuma d'oro 6-7 cucchiai
8 gr di sale

LIEVITINO: 80 gr di latte, 135 gr di farina, 25 gr di zucchero, lievito, procedere come sopra..
PRIMO IMPASTO: 260 gr di farina, 2 uova, 1 tuorlo, 80 gr di burro, 95 gr di zucchero..
SECONDO IMPASTO: 275 gr di farina, 2 uova, 1 albume, 80 gr di burro, 95 gr di zucchero, sale ed aromi..
aggiungere il burro morbido sempre dopo che è incordato l'impasto..
una volta finito di impastare ho pesato e diviso l'impasto in 2 ciotole separate così al mattino avevo già la quantità giusta ..mi è bastato sgonfiare, formare la palla e mettere negli stampi...
I tempi sono uguali a quella con laltra dose, aparte l'ultima lievitazione che è durata meno..ma si sa che i lievitati sono strani..
cottura 40/45 minuti con prova stecchino..
Farla raffreddare su una gratella..



Prometto che appena la rifaccio (domani ) metterò una foto migliore dell'interno, avevo fretta di mostrarvela!!
FAVOLOSA!!!....

Edit: rifatta nella dose qui sopra e messa in 2 stampi da 750 gr, va bene lo stesso!
quindi verrebbero anche 3 da 500 gr ma riprovo per conferma.


 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 26 marzo 2010

E' primavera....o Pasqua???..Colombe e Colombine..il ritorno!




Buon Venerdì, oggi nessuna nuova ricetta, immagino che nel fine settimana molti di voi si dedicheranno alla preparazione dei dolci tipici Pasquali...per chi non volesse cimentarsi nella preparazione della Colomba Classica consiglio questo impasto favoloso che lo scorso anno mi ha dato molte soddisfazioni..è molto semplice, è un impasto diretto..quindi niente lievitini nè più impasti..
iniziando la mattina tranquillamente nel pomeriggio si sforna una colomba soffice...o delle deliziose colombine!!!!
Conservatela nella plastica trasparente tipica dei panettoni o dei fiorai per intenderci ed anche il giorno dopo sarà perfetta!!
Vi rimando pertanto alle ricette dello scorso anno..

LA COLOMBA
e le
COLOMBINE

SONO fatte con lo stesso impasto...!!




BUON LAVORO E BUON FINE SETTIMANA!!



---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

mercoledì 24 marzo 2010

Briciole di Pistacchi e Nocciole farcite di Crema...




Metti che c'è una cena di 20 persone...e metti che in questa cena non si mangi molto leggerino...e metti che si da per scontato che TU porti il dolce e guai osare non farlo!!!...Certamente non ci si può presentare con qualcosa di cremoso o particolarmente pesante!!...Ecco che pensi a varie possibilità, magari dei dolci secchi...buoni, anzi buonissimi ma però magari qualcosa di più particolare e gestibile, tipo tagliarla a quadrettoni e metterla al centro del tavolo in modo che ognuno si serva liberamente in base al proprio desiderio....ed ecco che mi è venuta in mente la sbrisolona farcita, già vista in altri blog ma che non avevo mai fatto...ma non la volevo fare con le nocciole o mandorle come al solito, la volevo diversa....e che è una novità che faccio qualcosa di normale!???!??!.e così ho pensato di usare dei Pistacchi di Bronte favolosi..ma abbinati alle nocciole ed a qualche mandorla per non rendere il gusto esageratamente "pistacchioso"!!..
Ne è uscito qualcosa di sublime...il sapore proprio come lo volevo, il dolce secco ma non troppo, friabile e goloso con la sua bella crema all'interno...Insomma azzeccata proprio!! e decisamente da rifare spesso se avrò ancora la fortuna di trovare i Pistacchi!!!....e con i Mini Brownies ho accontentato tutti anche questa volta..

BRICIOLE DI PISTACCHI E NOCCIOLE FARCITE DI CREMA

Ingredienti per una tortiera grande (la mia rettangolare 28 x 40 circa)

450 gr di farina 00
150 gr di farina gialla tipo fioretto

300 gr di zucchero

375
gr tra burro e strutto freddi da frigo (o tutto burro o tutto strutto)
3 tuorli

50 gr di mandorle tostate tritate grossolanamente

100 gr di Pistacchi tostati e tritati grossolanamente

150 gr di nocciole pelate tostate e tritate grossolanamente

7 gr di sale

1 cucchiaino di lievito o ammoniaca

la scorza grattugiata di limone


Per la farcitura:
1 Dose di Crema Pasticcera raffreddata

PRECISAZIONE: so che molti sono un pò scettici nell'uso dello strutto, potete usare burro ma la friabilità non è uguale..provare per credere!

Per prima cosa preparare la Crema Pasticcera che ho postato precedentemente..stenderla in un vassoio e spatolarla fino a raffreddamento oppure coprirla con della pellicola a contatto e lasciarla raffreddare da sola..

Mescolare nella ciotola tutte le parti secche, quindi le farine, il sale, lo zucchero, il lievito e la frutta secca, unire i tuorli con il burro e lo strutto a pezzi e gli aromi ed avviare a bassa velocità con la foglia per chi usa l'impastatore..bisogna ottenere delle briciole..
Per chi lo fa a mano invece sbriciolare fregando tra le mani..non lavorare troppo a lungo come per la frolla per non riscaldare l'impasto...





Cospargere metà briciole nello stampo ricoperto di carta forno...spalmarci sopra delicatamente la crema fredda e ricoprire con il resto delle Briciole...
Cospargere di zucchero semolato ed infornare per 40 minuti a 180° a metà altezza..






 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

Crema Pasticcera con uova intere da cuocere


fare una crema che poi va infornata?



Il mio maestro mi ha insegnato (ma certo non è una novità!!) che la parte buona e nobile dell'uovo è il tuorlo e che quindi per fare una BUONA Crema Pasticcera si usa esclusivamente quello..
Però in alcuni casi questa Crema deve essere mescolata ad altri Ingredienti (es ricotta...)o usata così al naturale, versata in uno stampo ed infornata nuovamente..ed allora, posso io fare una crema con uovo intero?..certo che sì!!..ma veramente si potrebbe sempre, solo che la Crema fatta con solo i tuorli è per così dire più Buona, più gustosa insomma, più!!!..e se deve essere gustata da sola è giusto che sia fattacome si deve!!!

Questa Crema invece nasce per essere infornata, è fatta con la farina invece che con l'amido e con le uova intere così non si avanza nulla! I granellini che vedete sono la scorza di Limone grattugiata...


CREMA PASTICCERA DA CUOCERE

Ingredienti per una torta normale da 28 cm:

500 ml di Latte Intero
3 uova intere
150 gr di Zucchero
50 gr di farina
scorza di limone e vaniglia

La preparazione è uguale alla classica, si mette a bollire il latte con la scorza di Limone e la Vaniglia, intanto si montano bene bene le uova con lo zucchero e la farina...poi si aggiunge il latte e si riporta sul fuoco...si fa addensare per qualche minuto...Non serve cuocere perfettamente perchè poi andrà infornata e continuerà la cottura..


 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 
 

lunedì 22 marzo 2010

Mini Brownies al Pistacchio di Bronte glassati al Cioccolato fondente...Un peccato di gola per gli amanti del Black e non solo!!!



I veri intenditori di caffè riescono a berlo senza zucchero, ed è così che andrebbe gustato...come il cioccolato andrebbe gustato fondente..ovvio che non piace a tutti...devo dire che una volta nemmeno a me piaceva molto, ma da quando lo uso in pasticceria ho cominciato a gustarlo ed a preferirlo a quello al latte...perfino nelle versioni con alta percentuale di cacao..!
La settimana scorsa avevo una gran voglia di un dolce al cioccolato sia perchè da parecchio non ne facevo e poi perchè volevo provare del Cioccolato..
La mia scelta dopo varie ricette consigliate dalle amiche su fb una più buona dell'altra devo dire è caduta su questa..trovata in una vecchia rivista e che ho adattato alle mie esigenze...
L'ho portata ad una cena sabato sera, eravamo in 21 e per presentarla in modo diverso l'ho tagliata a quadrettini piccoli e li ho messi nei pirottini piccoli, quelli da cioccolatino per intenderci!!..Che dire!!..sono stati finiti...veramente buonissimi...!!..Consiglio di farli 1 o 2 giorni prima, il profumo ed il sapore ne guadagnerà non poco!!
la ricetta prevedeva le noci, ma io invece ho voluto mettere i Pistacchi di Bronte direi che è stata una scelta azzeccatissima, l'amaro del fondente si è abbinato perfettamente al gusto delicato dei pistacchi....Oltre a questi ho portato un'altra torta...altra variante mia personale che vi posterò nei prossimi giorni..



MINI BROWNIES AL PISTACCHIO GLASSATI AL FONDENTE

Ingredienti per uno stampo di cm 20x25:

120 gr di Pistacchi di bronte tritati grossolanamente
180 gr di burro
40 gr di Cacao
2 uova
180 gr zucchero di canna
50 gr di farina
1/2 cuchiaino di lievito vanigliato

per la glassa:

1 cucchiaio di panna fresca o da cucina
100 gr di cioccolato fondente
40 gr di burro

Fondere il burro a bagnomaria o in microonde a bassa potenza...unirvi il cacao e mescolare bene per sciogliere tutti i grumi..

Montare lo zucchero con le uova...ormai si sa, le uova meno sono fredde e meglio montano, quindi o vi ricordate di toglierle dal frigo per tempo, o le montate a bagnomaria oppure aggiungete 4-5 cucchiai di acqua bollente...
Quando saranno ben montate ed avranno formato una bella massa spumosa e bianca unire il burro con il cacao ed i pistacchi mescolando con calma...



Poi unire la farina setacciata con il lievito..mescolare sempre delicatamente!
Versare nello stampo imburrato ed infarinato o rivestito di cartaforno...
Cuocere a 180° per 40 minuti..
In cottura è cresciuto, ma poi una volta sfornato si è abbassato assestandosi, per me è stato perfetto perchè con la glassa è venuto dell'altezza giusta per fare bella figura nei pirottini...Volendolo più alto basterà uno stampo più piccolo..

Preparare la glassa sciogliendo il cioccolato spezzettato con il burro poi unire la Panna e versare il tutto sul brownies freddo...io l'ho lasciato nello stampo...
Lasciarlo raffreddare per bene e poi tagliarlo a quadrettini..
Volendo tenerlo qualche ora in frigo ed usare un coltello bagnato per avere un taglio più netto...
conservare a temperatura ambiente...!

CONSIGLIO:
provate a gustarlo con un ciuffetto di Panna montata, una salsa inglese o una pallina di gelato...FAVOLOSO!!!!



CIAO A TUTTI!!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 18 marzo 2010

UOVO DI CIOCCOLATO DECORATO e buona Pasqua!

questa foto si può ingrandire cliccandoci sopra

Ed ecco il responsabile delle mie notti insonni...dei miei momenti vaghi e di quelli in cui quando qualcuno mi parlava io ero altrove con la testa..!!
Ho pensato e ripensato a come farlo, ho preparato delle decorazioni..poi quando mi sono decisa e l'ho avuto davanti ho avuto un attimo di panico..L'ho guardato girandolo e rigirandolo per un buon quarto d'ora...poi un primo approccio..Come?..di che parlo??..Ma del mio Uovo Decorato !!!




Innanzitutto mi scuso per le foto non limpidissime e non rendono giustizia..oggi c'era poca luce e non sono venute bene oppure la mia digitale da segni di stanchezza..ma è possibile?..boh, io sono ignorante a riguardo!!!..e poi mi scuso anche per non aver foto dei passaggi..quando sto decorando difficilmente penso alla digitale, inoltre avevo le mani belle impastrocchiate e nessuno che mi aiutasse!!.. comunque se può interessare come si fanno fiorellini e foglie posso fare un post nei prossimi giorni..ma ora vi spiego come l'ho fatto!!



Innanzitutto l'ho ricoperto di verde...ma non totalmente, l'ho fatto a pois con lo spray e poi con i polpastrelli delle mani ho spalmato sulla superficie dando l'effetto marmorizzato...Consiglio di proteggere tutto quanto è possibile a distanza di un metro e mezzo, almeno è incredibile come vola in giro..!!.Poi l'ho lasciato asciugare per qualche ora..
Dopo un pò ho preparato tutte le mie decorazioni ben sparse sul tavolo..ho portato il mio bell'uovo verde e mi ci sono seduta davanti..e lì è passato quel famoso quarto d'ora...quando improvvisamente mi è partita la mano ed è andata avanti senza fermarsi fino alla fine..io sono sempre così..ho molte idee che poi cambiano completamente quando mi trovo davanti una torta o altro da decorare..Non ha un tema ben preciso è semplicemente primaverile..La Pasqua infatti oltre ad essere una Festa in segno di Pace per l'umanità e qui le colombine sulla sommità quasi a voler controllare..è anche un benvenuto alla bella stagione, periodo in cui la natura esplode nei suoi colori con fiori colorati, foglie verdissime ed uccellini cinguettanti!!!

Ho usato il MMF per fare delle roselline mini mini, i fiorellini e le foglioline..
La glassa Reale per le decorazioni dalle parti, i fiori e la scritta in più le colombine, la Farfalla e 2 fiori...



LA GLASSA REALE SI PREPARA COSI':

1 albume (33 gr circa)
250 gr di zucchero a velo
il succo di mezzo limone

mescolare all'albume metà dello zucchero con un mestolo di legno finche si sarà ben amalgamato..aggiungere il limone e poi il resto dello zucchero..La glassa è pronta per essere usata..si può utilizzare così bianca o colorandola con colori alimentari..




Io sono soddisfatta, è il mio primo uovo e tutto sommato non è male!


 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------

martedì 16 marzo 2010

La Focaccia dolce di Pasqua..facile facile!!


Eccomi finalmente con una ricetta di Pasqua..in questo periodo dalle mie parti oltre alla classica Colomba si trova la focaccia...ovviamente se ne trovano di vari tipi, dalle più soffici a quelle un pò più asciutte tipo la famosa Fugassa Veneta..
Questa è una ricetta che ho trovato ancora parecchi anni fa in una rivista, forse era LA CUCINA ITALIANA, ma non sono sicura..nell'arco degli anni ho apportato varie modifiche rendendola più facile nella lavorazione e più consona al mio gusto..devo dire che ho ottenuto un buon risultato, infatti anche lo scorso anno ne ho fatte parecchie anche su ordinazione per essere regalate..
Quest'anno ho apportato ancora dei cambiamenti per renderla ancorapiù morbida..
Si fa tranquillamente nella Macchina del Pane..

Ingredienti per uno stampo da 750 gr:

500 gr di farina 0 o Manitoba del Supermercato
160 gr di zucchero
50 gr di latte
80 gr di acqua
1/2 cubetto di lievito di birra
90 gr di Burro morbido
2 uova
1 tuorlo
150 gr di uvetta
6 gr di sale
1 cucchiaio scarso di miele (circa 15 gr)
Scorza di Limone e d'Arancia, vaniglia
5 cucchiai di Spuma d'Oro
1 cucchiaio di grappa o Rum

burro,zucchero in granella e semolato per rifinire

La Spuma d'Oro è un aroma della ditta Fraccaro di Treviso che si usa per aromatizzare le focacce..è molto buono e particolare, qui noi lo troviamo facilmente al supermercato..

Sciogliere il lievito nell'acqua e nel latte tiepidi poi unirlo a 120 gr di farina circa. ed un cucchiaino di zucchero...deve essere una cremina morbida..Lasciare lievitare per circa un'ora..
Unire tutti gli altri ingredienti esclusa l'uvetta mettendo aromi, uova, miele, burro, zucchero farina e sale...
Avviare il programma impasto (il mio dura 15 minuti)..quando finisce riavviarlo..intanto ammollare l'uvetta..quando mancheranno un paio di minuti alla fine del secondo impasto controllare se è ben incordato altrimenti riavviarlo ancora..
Unire l'uvetta scolata asciugata e leggermente infarinata gli ultimi 3 minuti...spegnere e lasciare riposare un'altra ora..

Versare l'impasto nella spianatoia leggermente infarinata e fare le classiche pieghe del
secondo tipo poi capovolgerlo dargli una forma a palla ...





e passarlo nello stampo...fare un taglio a croce coprire con un nylon e mettere a lievitare in posto caldo..(a me ci sono volute 4 ore)..

Quando arriverà a circa 2 cm dal bordo mettere dei pezzetti di burro nei tagli e qualcuno piccolo sparso..cospargere di zucchero in granella e zucchero semolato..

Per la cottura ognuno si regoli con il proprio forno..io metto a 180° statico a metà altezza perchè mi scalda troppo da sotto e tende a bruciare, metto sempre anche una placca vuota..
La cottura si aggira sui 50 minuti, dopo 25 minuti copro con un foglio di alluminio..
se secondo la prova stecchino nel mezzo è ancora cruda lasciarla altri 10 minuti ma attenzione a non seccarla troppo..

Farla raffreddare bene prima di incartarla..si mantiene molto meglio nella plastica trasparente tipo quelle da panettone....Ovviamente come tutti gli impasti lievitati tende a seccarsi nei giorni successivi rimane comunque molto buona...!!

Ne ho fatta giusto una ieri da regalare ma nei prossimi giorni la rifarò nuovamente..in questo periodo va molto anche per la colazione a casa mia...










Ciao Alla prossima!!



---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

venerdì 12 marzo 2010

COPPA OLIMPIADI dal Ricettario di Nonna Papera

Ecco lo sapevo che non dovevo ...!!!.. Maledetti Amaretti!!!..tutta Colpa di Nonna Papera e la sua COPPA OLIMPIADI!!!



Lo sapevo lo sapevo lo sapevo.......non dovevo fare una cosa con gli Amaretti...io li adoro e non resisto proprio a qualsiasi cosa che li contiene...!!..ed ora come faccio a mostrarvela???

Tutto è iniziato dalla raccolta di Sabrine d'Aubergine "LE RICETTE DI NONNA PAPERA"
dopo essere riuscita a trovare il libro ho deciso quale ricetta fare...Mi sono fermata subito su questa appunto perchè conteneva gli Amaretti..quindi ieri che ero in vena culinaria ho deciso di farla..
Oggi le foto..eheh..le foto, ovviamente il solito tentativo di foto vista la solita scarsità di luce ed il tempo che in questi giorni certo non aiuta..Perciò ho preparato il mio solito SET fotografico..ed ho iniziato a fare qualche scatto...solo che poi volevo anche che si vedesse la consistenza di questa benedetta Crema e perciò ho affondato il cucchiaino..solo che quel che ne è uscito non era proprio molto fotogenico ed allora??..eh..me lo sono mangiato, tanto che sarà mai per un cucchiaino di crema..vada a quel paese la mia intolleranza agli zuccheri...solo che....già io che ho un debole per gli amaretti e la crema......incedibilmente deliziosa..fatto sta che un cucchiaio tirava l'altro e sono arrivata quasi al fondo del bicchiere e così l'ho fotografato praticamente quasi vuoto!!!..mi sono salvata chiedendo a mia mamma se voleva finirla ed ovviamente lei che non rifiuta MAI una crema ha annuito immediatamente!!!..hihihi!!



Questo dopo un paio di belle cucchiaiate abbondanti finite nella mia bocca...



Questo un esempio poco fotogenico del cucchiaino con la Crema...però dai, almeno gli scatti fatti in precedenza non sono proprio orribili..ovvio che potevano essere meglio però....Intanto io me la sono ben gustata!!!
Insomma dopo tutto sto racconto volevo solo favi conoscere questa Crema agli Amaretti di NONNA PAPERA..deliziosa sul serio, dal sapore delicato e per niente invadente..
io ho seguito la ricetta cambiando la quantità di Gelatina..70 grammi mi sembravano un pò troppi per mezzo litro di latte, ci sarebbe voluto il trapano per mangiarla..Ma che cavolo di gelatina avevano una volta???
ah, ho omesso anche il liquore altrimenti qui non potevano mangiarla e gli albumi montati in quanto evito uova crude....facile e veloce..




COPPA OLIMPIADI DI NONNA PAPERA
o Crema Deliziosa agli Amaretti

Ingredienti per 8 porzioni

1 litro di latte
100 gr di zucchero
4 uova
70 gr di colla di pesce
100 gr di amaretti
1 cucchiaino di Maraschino

P.S. io ho fatto metà dose ed ho messo 2 fogli di gelatina.

Come si Procede (dal Testo Originale)
In una grossa scodella sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema densa e soffice. Unite mezzo litro abbondante di latte, poco alla volta, bollente. Quindi travasate tutto in una pentoletta e fate cuocere rimestando sempre e facendo moltissima attenzione che la crema non abbia assolutamente a bollire:. La crema sarà cotta quando la vedrete attaccarsi al cucchiaio di legno: Togliete dal fuoco. Scaldate il restante latte e versatelo in una tazza dove avrete già messo gli amaretti e lasciate riposare per 15-20 minuti. Mettete a bagno, in acqua fredda, la colla di pesce. Passate al setaccio gli amaretti con il loro latte, quindi unite il tutto alla crema. Aggiungete il Maraschino e la colla di pesce strizzata. Volendo potrete unire 2 albumi montati a neve e decorare con Panna Montata dopo che avrete sistemato la cremona in una coppa o zuppiera.


Il mio Procedimento usando metà dose
Portare ad ebollizione 300 ml di latte, intanto lavorare i tuorli con lo zucchero fino a farli sbiancare..unire il latte bollente e riportare sul fuoco...mescolare continuamente fino ad 85°..questa si chiama anche cottura della Rosa, se non si ha il termometro regolarsi tenendo conto che la crema è pronta quando vela il cucchiaio o quando girandolo segna leggermente..formando quasi una rosa insomma...toglierla dal fuoco e lasciarla raffreddare mescolando ogni tanto..
Scaldare il resto del latte, mettere in infusione gli amaretti e lasciarveli per 20 finuti, poi filtrare..nel frattempo ammollare la gelatina in acqua fredda...
Unire il latte alla Crema e poi aggiugere la gelatina mecolando bene bene (se ancora sono caldi)...dividere nelle coppette e mettere in frigo a rassodare...basteranno 3 ore..
se per caso prima di unire gli ingredienti la crema ed il latte fossero già freddi consiglio di sciogliere la gelatina nel latte scaldandolo leggermente e poi unire alla Crema..
Come decorazione della Panna Montata e qualche briciola di Amaretto..







Se non si fosse capito con questa ricetta partecipo alla Raccolta di Sabrine del Blog Fragole a Merenda..



BUON FINE SETTIMANA

mercoledì 10 marzo 2010

Polpettine affogate per la Raccolta di Nanny..



Eccomi con la Prima ricetta dopo il mio ritorno..c'ho pensato un pò a postarla perchè l'ho vista talmente tante volte in giro per blog che non sapevo che fare, poi pensando che è un promemoria anche per me mi sono decisa..
Ultimamente sto producendo molto poco perchè non potendo mangiare dolci evito di averli per casa per cui i miei post saranno sempre meno...Mi piacerebbe tanto potermi cimentare in ricette salate, ma a dire la verità non ho grandi basi e mi piacerebbe tantissimo poter partecipare a dei corsi di cucina veri e propri...se ne avessi la possibilità ne farei molti...ad esempio se fossi nei paraggi di Arese andrei sicuramente alla Scuola di Cucina "La Casa di Mela"..quindi se magari qualcuno di voi è interessato consiglio di dare un'occhiatina al Calendario ce ne sono sempre di interessanti a cui partecipare..

POLPETTINE DI CARNE AFFOGATE

Ingredienti:

Per le Polpettine

800 gr di Macinato scelto
1 uovo ed eventualmente un tuorlo se serve
2 cucchiaiate di Pangrattato
1 Cucchiaio di Panna
Sale e Noce Moscata
Pepe (facoltativo)

Per il Sugo

800 gr circa di Passata di Pomodoro
1 Cipolla
Concentrato di Pomodoro
1 cucchiaino di zucchero (facoltativo)
sale e pepe


Gli ingredienti non sono precisi, ovviamente si va molto anche a gusto personale, inoltre chi avesse la possibilità di avere dei gustosi pomodori freschi niente di meglio..io in questo periodo li evito proprio, ha più gusto l'acqua di rubinetto!!

Lavorare gli ingredienti delle polpettine con un cucchiaio di legno o con le mani..sinceramente io mi trovo meglio così sento anche la consistenza dell'impasto..La Panna l'ho messa per ultima ed ha dato una particolare morbidezza all'impasto..Formare delle Palline della misura voluta, io le preferisco piccole..

Preparare intanto il sugo imbiondendo la cipolla in un filo di olio, poi unire il pomodoro ed un pò di concentrato..sale, pepe e zucchero..quest'ultimo toglie acidità a pomodoro..
Quando si è un pò ristretto inserire le polpettine e cuocere per almeno un'oretta...



Buone e facili...ed alla fine una bella scarpetta nel sugo ci vuole proprio...!




Con questa ricetta vorrei partecipare alla raccolta di Nanny..



Vi ricordo nuovamente i Corsi di Cucina presso LACASADIMELA ...


venerdì 5 marzo 2010

I Cornetti con la Nutella di ziaiaia....!!



Pensavate vi avessi abbandonati?...naaaaa, e come potrei...anche questo come quello di martedì è un post programmato perchè l'idea di lasciarvi senza qualcosa di goloso mi rattristava..Certo che con tutti i blog meravigliosi non siete di sicuro in astinenza, però.....
Idea Velocissima, facile e golosa..pochi ingredienti per un ottimo risultato..Ok, non ho scoperto l'acqua calda ed infatti questi cornetti li ho visti ancora in giro, ma io li ho visti qui, postati da Flavia, una signora simpaticissima conosciuta nel forum ma poi anche di persona..

CORNETTI CON NUTELLA DI ZIAIAIA

Ingredienti:

Pasta Sfoglia
Zucchero
Nutella

Accendere il forno a 200°

Cospargere di zucchero la pasta sfoglia, passare in modo leggero il mattarello in modo da farlo penetrare..girarla sottosopra i modo che lo zucchero sia sotto...

Tagliare a triangoli isosceli la Pasta sfoglia se è rotonda basterà fare degli spicchi..la base di miei era di circa 8 cm, quindi piccini..mettere alla base un cucchiaino di nutella poi arrotolare ogni triangolo per formare dei mini croissants..



Disporli nella Placca ed infornare per 12-15 minuti..io uso scaldo il forno con ventilato, poi passo a statico quando inforno mettendo la placca a metà altezza!



Sfornare, lasciare raffreddare e gustare!!!!TUTTO QUI!!!!



CIAO A LUNEDI'!!!!

martedì 2 marzo 2010

Crostata Morbida di Marina Braito con marmellata


Questa è una torta deliziosa che si prepara in fretta, si può farcire con Marmellata, o Nutella mescolata a Panna oppure ci si possono mettere degli amaretti interi un pò ammollati nel liquore insomma basterà fare la base e poi giocare di fantasia..Ma sicuramente la conoscerete!!!!
La mia preferita è quella con la marmellata...L'ho conosciuta sempre grazie a Cameron che l'ha postata su cook ancora molto tempo fa.. da allora l'ho fatta parecchie volte...Ho adattato le dosi per il mio stampo rettangolare perchè poi mi piace tagliarla a quadrotti...
Lei è la Crostata di Marina Braito ma diciamo che della Crostata ha solo la Marmellata...infatti è morbida e si scioglie praticamente in bocca.
La confettura in cottura tende ad andare sotto, è normale perchè pesa di più del composto ma se volete averla sopra basta rovesciarla una volta cotta. ;)

CROSTATA MORBIDA

Ingredienti per uno stampo rettangolare di cm 22 x 28:

300 gr di farina 00
240 gr di zucchero
4 uova
1 bustina di Lievito o Cremor Tartaro
1 pizzico di sale
Rhum oppure raspatura di Limone
250 gr di Burro Morbido

Marmellata o altro ripieno a piacere

Mettere nella ciotola la farina, lo zucchero, il lievito, il sale e gli aromi (io rhum)...mescolare ...
Unire le uova leggermente battute a parte...lavorare bene fino ad ottenere una bella crema...
Infine unire il burro Morbido....
Spalmare il composto nello stampo...formare degli avvallamenti non troppo profondi con un cucchiaio bagnato e riempirli con un pò di Marmellata..infine spalmarne anche sulla superficie..


Infornare a 180° per circa 40 minuti...Una volta freddo e passato nel piatto di portata spolverare di zucchero a velo..
La marmellata tenderà ad andare nel fondo visto il suo peso quindi volendo si può ribaltare..
Ho notato però che usando il Cremor tartaro non scende in fondo...
a me sinceramente non disturba affatto quindi se non ce l'ho uso il lievito normale come in questo caso...



Come vedere è facile e veloce ottima a colazione o a merenda e perchè no anche a fine pasto...


Ciao a presto!!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

AddThis