"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

mercoledì 30 dicembre 2009

Sfiziosi bocconcini salati da Aperitivo di pasta Choux e BUON 2010!!


Buongiorno a tutti..com'è andato il Natale?..spero bene per tutti voi..il mio abbastanza bene, diciamo che lo stare in famiglia mi ha consolato del fatto che per la prima volta non ho comprato nemmeno un regalo..SOB!!!Speriamo cambi questa situazione.!!.inoltre il dopo/Natale mi ha regalato un bel Virus intestinale che si è fatto sentire da Lunedì e mi ha costretta a stare a letto come una Larva umana tutto ieri impedendomi anche il solo pensiero di alzarmi se non a costo di veder girare tutto e correre al bagno ad abbracciare il WC come "La mucca pazza" ma per ben altro motivo!!
Nonostante oggi veda ancora girare un pò il mondo attorno a me vi lascio questa ricetta Favolosa che secondo me vi potrebbe servire come aperitivo per domani sera..o per qualche altra occasione..presa sempre da un forum ..facile da fare, si può preparare in anticipo conservando in freezer e passando poi qualche minuto in forno prima di servire..vi assicuro che sono andati letteralmente a ruba!! Fatti per la Vigilia assieme a questi !!
Gli ingredienti sono a piacere io ne ho fatti metà con Speck e metà con Mortadella..

BOCCONCINI SALATI

Ingredienti per circa 80 bocconcini:

250 gr di acqua
50 gr di burro
4 uova
120 gr di farina 00
2 cucchiaini scarsi di sale (dipende dalla farcitura))

150 gr di parmigiano grattugiato
75 gr di speck tagliato a striscioline sottili
75 gr di mortadella a dadini piccini

se usate speck o prosciutto crudo che sono salati di suo non mettete il sale...io l'ho aggiunto solo su metà impasto mescolando bene prima di unire la mortadella mentre l'altra l'ho lasciato senza..

mettere in una pentola acqua, burro (e sale se si usano ingredienti non salati) portare ad ebollizione..quando il burro è ben sciolto togliere dal fuoco, unire TUTTA la farina e mescolare bene con un cucchiaio di legno finche si amalgama ..RIPORTARE sul fuoco e sempre mescolando cuocere per 2-3 minuti finche si forma una palla che si stacca dalle pareti..si sentirà anche uno sfrigolamento..
allargare questa palla su un piano freddo per farla raffreddare..

a questo punto rimetterla in una ciotola (io ho usato la Planetaria con foglia) ed unire le uova UNA ALLA VOLTA aggiungendo la successiva quando la precedente si è ben amalgamata..questo passaggio è lo stesso dei bignè ed è molto importante!!

unire il formaggio, dividere l'impasto in 2 parti uguali in una mescolare un cucchiaino scarso di sale e la Mortadella, nell'altro lo Speck senza sale..

Con l'aiuto di una sac à poche formare nella placca del forno dei bignè che andranno poi infornati a 200° per circa 30 minuti..Ottime fredde o tiepide..




e con questo Aperitivo vi Auguro un
Felicissimo 2010 che vi porti tanta Fortuna e tutto quello che desiderate!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 24 dicembre 2009

BUON NATALE!!

Scusandomi per non essere riuscita a passare personalmente da tutti ma veramente non ci sono riuscita.....voglio fare i migliori auguri di Buon Natale..che sia una giornata Serena e gioiosa per voi e per tutti i vostri cari...a voi che mi tenete compagnia..a voi che mi date amicizia..a voi che mi fate sentire Viva anche nei momenti storti..!!!

BUON NATALE!!!

lunedì 21 dicembre 2009

Babbo Natale è molto stanco e deve riposare..Torta per le amiche!!


Ecco una delle cose che mi ha tenuta impegnata la settimana scorsa oltre ai quasi 7 chili di impasto di Panettoni..Richiesta da mia sorella che doveva incontrarsi con le amiche per scambiarsi gli auguri...Volevo fare una torta che non fosse interamente ricoperta di MMF e che internamente non ci fosse la solita crema però che il tema fosse Natalizio, quindi ho deciso di farla così!!
E' un Pan di Spagna di cm 22 farcito con la Bavarese all'Arancia che ho già fatto lo scorso anno..l'ho bagnato anche con succo d'Arancia zuccherato oltre che con la Bagna al Maraschino
le decorazioni sono interamente di MMF e glassa reale....il contorno della torta è di biscotti al cioccolato tipo i Togo..



GLASSA REALE

Ingredienti:
1 albume
250 gr di zucchero a velo
qualche goccia di limone

mettere in una ciotola gli albumi e metà zucchero a velo, mescolare bene con un mestolo di legno fino a farlo sciogliere bene..unire qualche goccia di limone che toglierà la stucchevolezza della glassa e la renderà più bianca..Poi aggiungere l'altro zucchero e mescolare bene..se risultasse troppo liquida unire poco zucchero se invece fosse troppo soda unire poco albume..





Babbo Natale è molto stanco..

e dopo aver consegnato tutti i regali...



si lascia cadere esausto su una poltrona e...

si addormenta!!



nel sacco però è rimasto un pacchettino...



di chi sarà??










Ciao ciao!!..e buona serata!!
 
---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

giovedì 17 dicembre 2009

Ecco cosa succede se un Panettone è troppo........BUONO!!!!......Come farlo passo-passo..


Succede che ne rimangono solo un paio di misere fettine..eh già perchè martedì l'ho rifatto..giusto per rinfrescarmi la memoria in previsione dei 6 chili fatti ieri..na faticaccia..il mio Anto ha proposto di comprare un'impastatore da 10 chili!!!..e dove cappero lo metto??'..e poi..ci vorrebbe pure un forno in grado di cuocere 10 chili di roba!!hihihi!!gli uomini..non hanno il senso della misura!!
So che l'ho già postato qui, ma non avevo messo la lavorazione (qui ho leggermente modificato la quantità di uvetta e canditi)invece oggi voglio pubblicare tutto il procedimento con qualche foto dei passaggi più importanti...Le foto sono piccole ma basta cliccarci sopra e si ingrandiscono..
Devo dire che in quest'ultimo anno ho imparato una pò di cose riguardo ai lievitati e perciò conosco un pò di più i comportamenti e come devono essere a fine lavorazione..ecco che questo panettone è venuto di un soffice incredibile...da non credersi!!.stamattina a colazione ne abbiamo fatto fuori metà in 3!!!...come quello dello scorso anno è fatto con il Lievito Naturale e visto che c'è bisogno di fare 3 rinfreschi metterò anche la mia tabella di marcia..ecco anche questo lievito madre ha per me molti segreti..ne ho già fatti fuori 2 e spero non ci sia il terzo!..comunque sto cercando di studiarci sù..
Prima della ricetta qualche premessa..
calcolate che dovete iniziare il giorno prima del primo impasto con i 3 rinfreschi utili..
-non abbiate fretta nell'impastare dovrà incordarsi per bene..con la planetaria ci potrebbero volere anche 40-50 minuti lavorando sempre a velocità 1-2..
-so che a molti non piacciono i canditi ma consiglio di metterli lo stesso tritandoli..lasciano un sapore inconfondibile...
-con questa dose si fa un Panettone da chilo o 2 da mezzo..
-appena sfornati vanno appesi a testa in giù fino a raffreddamento..io uso un ferro da calza, prima faccio un buchino con uno stuzzicadenti e poi infilzo fino ad uscire dall'altra parte..poi lo metto sospeso tra 2 pentole di fortuna...
-se ben chiuso nei fogli di plastica appositi dura anche un mese...
-meglio iniziare con poca PM
-per chi non ha la PM preparare una biga con 5o gr di farina, 8/10 gr di lievito, 30 gr di acqua..mettere a lievitare fino al raddoppio (circa un'ora) poi seguire la lavorazione dal primo impasto usando la biga al posto della PM....

PANETTONE MILANESE

I rinfreschi:

Domenica Sera rinfrescare
50 gr di PM
100 gr di farina
50 gr di acqua

Lunedì mattina rinfrescare e legare
100 gr di PM
150 gr di farina
75 gr di acqua

Lunedì a pranzo rinfrescare
50 gr di PM
50 gr di farina
25 gr di acqua

Ingredienti totali per 1 panettone da KG o 2 da 500 Gr.
320 gr di farina forte
90 gr di burro
90 gr di zucchero
4 tuorli
10 gr di miele
165 gr di canditi
165 gr di uvetta
90 gr di PM
165 gr di acqua (100 con lo zucchero e 65 un pò alla volta)
3 gr di sale


Lunedì sera primo impasto
90 gr di PM
260 gr di farina
70 gr di burro a pezzetti
70 gr di zucchero
2 tuorli
165 gr di acqua

Sciogliere lo zucchero in 100 gr di acqua ...Lavorare la pm con i tuorli per 5 minuti finche sarà ben sciolta.



Unire l'acqua con lo zucchero e mescolare bene...poi unire tutto insieme il burro con la farina ed impastare fino a legatura..poi unire poco alla volta l'acqua rimanente (65 gr)...portare ancora a legatura..l'impasto sarà molliccio ma ben incordato..mettere a lievitare coperto fino al mattino.
A TEMPERATURA AMBIENTE.



Martedì mattina 2° impasto
60 gr di farina
20 gr di burro fuso ma freddo
20 gr di zucchero
10 gr di miele
2 tuorli
3 gr di sale
165 gr di uvetta
165 gr di canditi
aromi arancia, limone, vaniglia (provate quello naturale home made )

mettere in ammollo l'uvetta ed asciugatela per bene..tritare i canditi se non li volete interi..poi mischiateli con l'uvetta così eviterete che si formi un blocco unico costringendovi a lavorare troppo l'impasto per amalgamarli..
unire al primo impasto tutto assieme la farina, lo zucchero, il sale, gli aromi, il miele..impastare fino ad incordatura..



unire i tuorli un pò alla volta e riportare ad incordatura..qui sotto si vede bene come deve presentarsi..si staccherà dalla ciotola..poi il burro fuso ma freddo in 2-3 volte...



a questo punto unire i canditi con l'uvetta e lavorare giusto il tempo che si amalgamino..



Coprire e mettere a riposare per un'ora, poi mettere l'impasto nello stampo..coprire e lasciare lievitare finche arriva al bordo..ci vorranno 4-5 ore..a questo punto io personalmente ho sempre avuto il terrore di fare il taglio a croce per paura che si afflosciasse tutto..ieri però ho scoperto che lasciando gli ultimi 15 minuti i panettoni senza copertura formavano una pellicola sopra che ho tagliato benissimo con una lametta..ho messo un piccolo pezzetto di burro e via in forno...i primi che ho infornato non sono venuti belli come gli ultimi con il taglio..

Cuocere 60 minuti a 180 gradi eventualmente coprendo con alluminio se si colora troppo..
volendone fare 2 da 500 gr cuocere per 30 minuti..




Ora capite perchè è finito in fretta?






Martedì si replica..ne voglio fare altri 2..la settimana prossima vi mostrerò la foto della mia produzione...


---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 


martedì 15 dicembre 2009

Vellutata di Finocchi e Zucca per la Raccolta di Antonella!!


In questi giorni sono piuttosto presa con i preparativi per il Natale..regali culinari da fare..una torta per venerdì che non so ancora come fare, il cenone ecc..immagino che molti di voi siano nella mia stessa barca..il tempo sembra non bastare mai e si comincia a sentire l'ansia!!
e poi il tempo è cambiato!!Capperina che freddo..!!stamattina alle 8 c'erano 3 gradi sotto lo zero e sembra sia prevista neve anche a bassa quota..per fortuna io mi sono già attrezzata con le mie belle gomme termiche nuove che il mio amore ha provveduto a comprarmi..sarà che ha paura che non riesca ad arrivare da lui nel fine settimana o qualcos'altro???hihihi!!..bah!!mi vuole taaaanto bene!!!
Insomma parlando di freddo cosa c'è di meglio che preparare una bella vellutata che ci riscalda ..
Mi è venuta in mente così..sul momento in base a quello che avevo in frigo...
Sicuramente non è una novità e forse non è nemmeno la giusta procedura per farla ma è venuta di un buono pazzesco...peccato che quella poca rimasta se l'è mangiata il giorno dopo qualcun altro!!!
io ve la scrivo se poi volete provarla vedete voi...

VELLUTATA DI FINOCCHI E ZUCCA

Ingredienti per 6 porzioni circa

2 finocchi
3 patate piccole
1 cipolla piccola
un pò di zucca
sale grosso
dado vegetale(facoltativo)
un cucchiaio di panna

mondare, lavare e tagliare a pezzi tutte le verdure..e metterle in una pentola capiente..
avevo della zucca tagliata a dadini di circa 3 cm di lato in freezer ne ho messi una decina circa..
coprire di acqua fredda mettere un dado vegetale ed un pizzico di sale grosso..
Portare a bollore e far cuocere finche le verdure saranno morbide circa 45 minuti..poi passare con frullatore ad immersione unendo anche una cucchiaiata di Panna...

Versare nelle ciotoline, un giro di olio EVO una piccola decorazione di erba cipollina e via in tavola dove ovviamente io ho aggiunto anche una grattatina di formaggio grana..

Facile, veloce e buona!!




Scusatemi se non riesco a passare sempre da voi..non ci riesco proprio!!..




Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Antonella ...."Non lasciamoci infinocchiare"



ciao a presto!!

venerdì 11 dicembre 2009

Baicoli veneziani a lievitazione naturale....



Qualche anno fa, mi è stata regalata un scatola di latta contenente questo tipo di biscotti...devo dire che a noi in casa non erano piaciuti per niente, tanto che sono finiti nella pattumiera...secondo noi erano proprio immangiabili e ci chiedevamo come facessero a considerarli una specialità.. (ovviamente non me ne vogliano i veneziani, sarà sicuramente dipeso dalla qualità dei baicoli!)..poi ho avuto l'occasione di assaggiare quelli fatti da un'amica (VENEZIANA) con lievitazione naturale...sono rimasta sorpresa dalla loro bontà e dalla differenza di gusto rispetto agli altri..mi è subito venuto voglia di provarli solo che non avevo la PM...
Le gentilissime Simili 2 settimane fa me ne hanno fatto dono e quindi come non provare questo prezioso regalo cominciando proprio dai baicoli...fatalità la ricetta c'è anche nel loro nuovo libro e quindi seguendo passo passo li ho fatti...
Dovete sapere che è la terza volta che ho la pm...purtroppo le 2 precedenti sono finite male perchè purtroppo usandola poco la trascuravo fino a farla morire....Ho provato tante volte a fare pane, focacce ecc con risultati orribili...pane acido, duro, gommoso..insomma a dire il vero mi sono pure demoralizzata..l'unica cosa buonissima che ho fatto è stato il panettone lo scorso anno ed è per questo che ho cercato di procurarmela per poterlo rifare..
ma andiamo alla ricetta..io per evitare problemi ho rinfrescato il lievito la sera prima..ne ho tenuta da parte un pò e la mattina l'ho rinfrescata ancora...di questa ne ho usata una parte dopo che era triplicata..Riporto la fedele ricetta delle Simili...



BAICOLI VENEZIANI A LIEVITAZIONE NATURALE

Ingredienti per 4 placche:

350 gr di Lievito Madre
350 gr di farina 00 di forza o Manitoba del supermercato
130 gr di acqua
90 gr di zucchero
90 gr di burro morbido
1 cucchiaino di sale

io ho usato la macchina del pane però impastando a mano un pò alla fine..
sciogliere il lievito nell'acqua e metterlo nel cestello..unire sopra tutti gli altri ingredienti ed avviare il programma impasto...una volta finito come detto l'ho lavorato a mano per qualche minuto..formare 3-4 filoncini e far riposare circa 4-5 ore...Cuocere a 200° per 10 minuti ma meglio lasciarli un pò di più...almeno 4-5 minuti..metterli a raffreddare e poi chiuderli in un sacchetto di nylon fino al giorno dopo...
Quindi tagliare delle fettine sottilissime, meno di mezzo cm, disporle nelle placche del forno e tostarle a 150° per 10 minuti..veramente ho impiegato più tempo...
ho infornato 3 placche alla volta tenendole dentro fino a colorazione scambiandole di posizione e facendo attenzione a non bruciare quelle sotto o quelle più vicine alla serpentina..mi ci sono voluti almeno 20 minuti...una volta freddi i Baicoli si conservano a lungo in scatole di latta...



sono dei biscotti a metà tra il dolce ed il salato..



Croccanti come una fetta biscottata..



ottimo spuntino...

facili da fare..se ci sono riuscita io!!



e con questa marea di foto, scusate non so quali scegliere..



Vi auguro BUON FINE SETTIMANA!!!!!


mercoledì 9 dicembre 2009

Bavarese alle Mandorle con Croccante...


Si parla tanto di crisi..di persone che non possono permettersi nulla, di chi si deve accontentare del minimo indispensabile, di chi non può sperperare e sicuramente ce ne sono tantissime purtroppo...ma vorrei capire come mai quando ci si muove in concomitanza di Festività ci si trova imbottigliati in autostrada...!!Sabato infatti abbiamo impiegato ben 5 ore per arrivare a Selva mentre di solito ci mettiamo 2 ore e mezza massimo..per non parlare delle piste da sci..!!incredibile...anzi potrei dire impossibile sciare in quelle condizioni..tanto che abbiamo deciso di togliere scarponi e sci molto prima del solito ed abbiamo pensato di tornare un giorno prima..troppo pericoloso!!Direi che la decisione è stata azzeccata!!...ieri pomeriggio infatti l'autostrada del Brennero era praticamente bloccata...altro che cinque ore ce ne sarebbero volute di più, mentre invece partendo al mattino ce la siamo cavati in 3...
Per il resto comunque il fine settimana è andato bene..abbiamo staccato un pò e ci siamo divertiti nella nostra valle preferita!!..ormai siamo di casa e cominciamo a conoscere delle persone del posto che è sempre un piacere andare a salutare ogni volta che arriviamo...
per il momento non ci andremo più, meglio aspettare che passino le feste..dopo si vedrà, se sarà possibile faremo ancora qualche capatina..altrimenti pazienza...va benissimo così!!
Intanto proseguo sulla scia delle ricette di dolci al cucchiaio con questa Bavarese che ha fatto parte di questa Fantasia di Miniporzioni...facile da fare, gusto delicato e morbido con contrasto di croccantino di caramello e mandorle..servito in coppetta nera che faceva da contorno perfetto..!!!

BAVARESE ALLE MANDORLE CON CROCCANTE

Ingredienti per 6 porzioni

250 ml di latte intero fresco
250 ml di panna fresca
3 tuorli
80 gr di zucchero
80 gr di mandorle pelate e tritate finemente
1 bacello di vaniglia
5 fogli di gelatina (10 gr)
100 gr di croccante di mandorle

nel caso si servisse nella coppetta e non dovesse essere sformato si può mettere meno gelatina..

Bollire il latte con la Vaniglia, spegnere il fuoco e coprire subito con della pellicola lasciando in infusione per qualche minuto...
Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda...
Montare le uova con lo zucchero...poi versarci il latte a filo sempre mescolando bene...
riportare sul fuoco e sempre mescolando arrivare ad 85° per chi ha il termometro oppure quando vela il cucchiaio...questa è detta anche cottura della rosa e serve anche a pastorizzare le uova...praticamente sarebbe una crema inglese in quanto non contiene farina e non si addensa come una Crema pasticcera..




Togliere dal fuoco unire la gelatina ammollata e strizzata..mescolare bene e poi unire le mandorle.. lasciare raffreddare un pò..a questo punto bisogna montare la Panna che andrà aggiunta al composto nel momento giusto..


è un passaggio molto importante in quanto se la crema fosse ancora troppo liquida le mandorle andrebbero sul fondo, la panna smonterebbe e perderebbe l'aria...al contrario se la massa di mandorle fosse troppo densa si formerebbero dei grumi in quanto la gelatina avrebbe già iniziato ad adddensarsi..quindi la Panna va unita in più riprese quando la crema inizia a tirare ma è ancora morbida..
Suddividere negli stampini e porre in frigo a rassodare...
Intanto tritare il croccante...Al momento di servire cospargere sulla Bavarese...evitare di metterlo prima altrimenti si scioglie rimangono solo le mandorle con un liquido marroncino che non fa una gra bella figura..(avevo fatto una prova!)...con doppia dose ho fatto circa 40 Minidosi...









Per gustarle al meglio questa Bavarese consiglio di tenerla fuori dal frigo un pò, in modo che si ammorbidisca e si senta meglio il sapore delle mandorle..Naturalmente si può anche fare in uno stampo unico, magari tipo ciambella per essere poi sformato nel piatto di portata e decorato..

Sono tornataaaa!!!

Eccomi qui..tornata sana e salva...!!
il fine settimana è andato molto bene...ci siamo divertiti e siamo stai ottimamente...
ora devo solo sistemarmi alcune cosine e poi tornerò operativa...!!..risponderò ai vostri messaggi e posterò una nuova ricetta!!..
intanto ciao ed a dopo!!

venerdì 4 dicembre 2009

Me ne vado..........





Per qualche giorno me ne vado a sciareeeee!!!
Nella splendida Selva di Val Gardena!!..parto domani e torno mercoledì!!

voi fate i bravi e continuate a cucinare cose deliziose...ricordate che è il momento di Pandori e Panettoni...

ciaooooooo!!..a mercoledì!!!!

mercoledì 2 dicembre 2009

Il Pandoro..Cronaca di un impasto 3 in 1!!!!


Ricordate questo pandoro?...bene, l'ho voluto rifare per essere sicura della ricetta prima di postarlo..non tanto per il suo sapore ma per la lavorazione..L'impasto infatti mi era risultato piuttosto molle ed ingestibile nella sfogliatura che sono riuscita a domare con non poca fatica..!!
Quindi l'altra sera ho ricominciato con biga ed impasto, ma nonostante avessi tolto un uovo e non avessi messo l'acqua non riuscivo a farlo incordare....nemmeno dopo un'ora di lavoro del mio povero Kitchen Aid non ne voleva sapere...così, stanca ed arrabbiata ho deciso di lasciarlo lievitare tutta la notte, poi al mattino avrei pensato al da farsi..
La mattina dopo con mia delusione mi sono ritrovata davanti ad una massa inerme che non si era nemmeno mossa..probabilmente la troppa lavorazione l'aveva stancata e non dava segno di ripresa..perso per perso ho deciso di ributtarlo nella ciotola di rimpastarlo aggiungendo un pò d'acqua con 2 grammi di lievito ed un paio di cucchiai di farina..dopo un pò, visto che era migliorato di parecchio l'ho messo in uno stampo da Panettone..qualcosa sarebbe successo!!
Intanto però avevo in frigo il burro già lavorato con miele, vaniglia e cioccolato bianco...che farne?...detto fatto, ho deciso di ricominciare con un nuovo impasto usando la ricetta delle Simili ovviamente adattandola alla quantità di burro che avevo già preparato..inoltre prendendo spunto anche dalle lavorazioni di Adriano ho iniziato questa avventura dando forma ad un Pandoro 3 in 1...!!..Praticamente un Mix che è riuscito perfettamente!!


AddThis