"LA MAGIA"

Unire, mescolare, frullare montare pochi ingredienti e poi....puff!! dal forno escono dei dolci deliziosi!! Ecco...questo mi affascina ogni volta...! E non riesco a rinunciarci..!! Ogni volta rimango con il naso davanti al forno e vedo una massa più o meno densa trasformarsi... io la chiamo..."La Magia"!!!(MorenaR.)

lunedì 30 novembre 2009

Croccante di Mandorle per la Bavarese o da gustarsi da solo!!




Ciao, sono tornata...il corso di Sabato è stato bellissimo, sono riuscita a tirare la sfoglia con il mattarello senza fare buchi e a cerchio direi quasi perfetto..a riguardo mia cognata mi ha preso in giro..perchè conoscendomi diceva che se non era perfettamente tonda non l'avrei voluta!!hihi!!aveva ragione, che ci volete fare sono fatta così..
Un corso veramente interessante, oltre ad imparare come si fa la Sfoglia ed a tirarla abbiamo fatto 3 tipi di pasta ripiena una più buona dell'altra e dulcis in fundo come merenda (erano ormai le 16.00!!!)un bel piatto di fetuccine burro e grana semplici semplici per assaporare la bontà della Pasta..Ovviamente come finale acquisto del loro nuovo libro ed immancabile dedica..

Ma veniamo a noi, continuando la saga della Fantasia di Miniporzioni con la preparazione di questa chicca golosa che se te la trovi davanti non resisti a non mangiarla...!!Ingrediente della Bavarese alle mandorle con Croccante..

semplicissimo da fare e da ...................mangiare....!!!!

CROCCANTE DI MANDORLE

Ingredienti:

200 gr di Mandorle tostate
200 gr di zucchero
2 cucchiai d'acqua

Per tostare le Mandorle basta metterle in una placca da forno e passarle in forno caldo finche spezzandone una si romperà in modo secco..di solito ci voglio circa 15 minuti, ma basta provare..poi lasciare raffreddare prima di usare..

per il croccante mettere in una padella o pentola possibilmente con fondo grosso lo zucchero con l'acqua e lasciare sciogliere bene finche imbiondisce..appena diventa di un bel color miele togliere dal fuoco, versarci subito le mandorle e mescolare bene..

rovesciare il tutto possibilmente in un piano di marmo con sopra un foglio di carta forno...coprire con un altro foglio ed appiattire con un mattarello..Fare molta attenzione, è bollente ed è facile ustionarsi..una volta spianato tagliarlo con un coltello della Misura voluta..lasciare raffreddare ed una volta freddo staccare i pezzi..conservare in un barattolo chiuso bene..






Buonissimo!!io non gli resisto....l'altra settimana a furia di mangiarne mi sono ritrovata con l'interno della bocca dolorante..per giorni ho faticato a mangiare...!!!..




Nella prossima ricetta la Bavarese..

venerdì 27 novembre 2009

Brioches dal cuore cremoso di Cioccolato..


Come usare un'impasto facile e buono in più maniere, ossia come tramutarlo in forme diverse..
Queste brioches sono fatte con la stessa ricetta delle Treccine Dolci con lo Zucchero..e della Torta di Rose..niente di diverso a parte la forma..fatta con un attrezzo geniale...si tagliano in un attimo e sono tutte uguali..io l'ho usato anche in questa occasione!!
In questo modo faccio doppia dose con un chilo di farina ed in poco tempo riesco a formarle per la lievitazione..generalmente non farcisco brioche o cornetti prima della cottura, preferisco farlo al momento tagliandole a metà e mettendoci quello che più mi invoglia....
Ma stavolta ho provato a metterci dei pezzetti di cioccolato al latte...ne sono uscite delle coccole deliziose...con un cuore cremoso e dolcissimo...

BRIOCHINE FARCITE AL CIOCCOLATO

INGREDIENTI per 16 Brioches

Impasto delle Treccine dolci
Cioccolata al latte
Zucchero in granella

dopo aver preparato l'impasto e fatto lievitare stenderlo per ottenerne un disco...se poi avete questo attrezzo comodissimo mettetelo sopra e schiacciate leggermente..finite il taglio con la rotella tagliapizza...





Mettere in ogni triangolo un pezzetto di cioccolato ed arrotolare..
Mettere a lievitare e prima di infornare pennellare con latte e cospargere di zucchero in granella!!



Cuocere come per le treccine a 180° per circa 12 minuti..



Favolose...!!..basterà scaldarle un pò ed il cioccolato tornerà cremoso...




Ieri ho fatto il primo Pandoro Sfogliato della Stagione..ve lo voglio mostrare...sono abbastanza soddisfatta, ma lo voglio rifare...è mia abitudine rifare le ricette specialmente elaborate prima di postarle..voglio essere sicura della fattibilità e del risultato..perciò....pazientate!



è venuto bello soffice e buono....



**************************************************

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

mercoledì 25 novembre 2009

Gnocchi di Ricotta con Burro Noisette e Salvia


Giusto per fare una pausa dalle varie Mousse e Bavaresi che vi devo postare e che ho già postato ho pensato di parlarvi di questi gnocchi..devo dire che non ho gran simpatia per fare gli gnocchi..ho sempre paura che mi vengano troppo molli e che finiscano per lo spatasciarsi nell'acqua o troppo duri...Però mi piacciono un sacco, fatti in tanti modi e con ingredienti vari....Ecco quelli di patate sono un pò più odiosi e laboriosi anche perchè a volte le patate stesse rendono in modo diverso...invece ho provato a fare questi ..
Mi ha attirato il fatto che c'erano le dosi ben precise ed a riguardo sono piuttosto maniaca..Lei li ha conditi con una fonduta di gorgonzola e la prossima volta lo farò anch'io, mentre stavolta ho optato per un semplice Burro Noisette e salvia...
devo dire che sono molto veloci e facilissimi..Sono stati apprezzati da tutti e vi assicuro che i miei 2 vecchietti sono di un delicato quasi Odioso!!Provateli perchè sono veramente ottimi!!

GNOCCHI DI RICOTTA CON BURRO NOISETTE E SALVIA

Ingredienti per 4 persone (circa 35 a testa)

400 gr di ricotta
240-250 gr di farina
80 gr di parmigiano grattugiato
2 uova piccole oppure 1 uovo ed 1 tuorlo medi
noce moscata
sale

burro e salvia per condire


Setacciare la ricotta e lavorarla con uova, formaggio, un pizzico di sale ed una grattatina di noce moscata...
Formare la fontana con la farina mettere nel centro l'impasto e lavorare prendendo dentro un pò di farina alla volta..





La quantità dipende da quanto è asciutta la ricotta, eventualmente aggiungere una cucchiaiata in più..Formare dei rotolini grossi un dito e tagliarli a tocchetti lunghi circa 2 cm....
disporsi su un piano infarinato con farina di semola rimacinata (se l'avete)...
cuocere in abbondante acqua bollente salata, quando vengono a galla sono pronti..
nel frattempo mettere a sciogliere del burro con della salvia..appena cambia colore spegnere..il burro così è molto più saporito...
dividere gli gnocchi nei piatti e versarci sopra il burro, completare con una bella grattata di formaggio parmigiano...


Senza formaggio....o con formaggio??...


ciao a presto!!

lunedì 23 novembre 2009

Cappuccino Gelato e Brioche???


Buon Lunedì a tutti, com'è andato il fine settimana..?..spero bene per tutti, qui il tempo è stato molto grigio e nebbioso, tipico tempo da Lupi..della serie mi barrico in casa e non mi muovo proprio...e magari una bella dormitina la domenica mattina!!!! ed invece no, sveglia presto per andare a Verona all'addestramento con Goldie..e poi al ritorno una bella mangiata in compagnia a base di Tortellini arrivati direttamente da Valeggio sul Micio...buoooni!!!...hanno proprio una marcia in più!!e così, tra un tortellino, un bicchiere ed una risata è finita che siamo stati intorno al tavolo fino a sera....quasi quasi era ora di ricominciare per la cena!!..Che bello passare le Domeniche così!!

Ma oggi vi propongo la seconda ricetta che componeva la Fantasia di Miniporzioni fatte per l'altro Sabato...è un semifreddo Buonissimo che ho trovato in una vecchia rivista...devo dire che ho rischiato, non l'avevo mai fatto e mi sono fidata...fortunatamente è venuto perfetto e la sua bontà mi ha piacevolmente sorpreso!!...Decisamente da rifare anche perchè si conserva in freezer e quindi si prepara in anticipo, ha un sapore delicato che piace a tutti...lo vedrei molto bene in una meringata al posto della crema...


CAPPUCCINO GELATO CON BRIOCHE

Ingredienti per 6 porzioni

250 ml di panna fresca
500 ml di latte
2 albumi freschi
125 gr di zucchero
40 gr di acqua
1 cucchiaio di caffè solubile
cacao amaro per spolverare

Per le brioches ho usato la ricetta delle Treccine con lo Zucchero..ho fatto delle palline da 60 grammi che ho poi tagliato in 6 spicchi, li ho arrotolti per fare le mini-mini-brioche, fatti lievitare e cotte..praticamente pesavano 10 grammi e misuravano circa 5 cm..dovevano per forza essere proporzionate ai bicchierini..

PREPARAZIONE del Semifreddo

Preparare una meringa italiana (linkando troverete le foto con la lavorazione)mettendo a bollire l'acqua con lo zucchero, intanto montare leggermente gli albumi..quando lo sciroppo avrà raggiunto una temperatura fra i 118° e 121° versatelo a filo sugli albumi sempre montando...continuare a montare fino a raffreddamento...
questa volta ho provato a farla con la planetaria e devo dire che ho trovato comodissimo lasciarla lavorare finche preparavo altro...una volta fredda metterla infrigo...

1) Scaldare il latte e sciogliervi il caffé..lasciare raffreddare

Montare la panna non completamente senza aggiungere zucchero..


a questo punto prendere tutti i 3 contenitori..latte e caffè, meringa italiana, panna montata..

2) mescolare una cucchiaiata di meringa nel cappuccino molto delicatamente...versarlo poi nel resto della meringa e mescolare sempre con attenzione..

3) infine unire in più riprese la panna...

Versare negli stampini e passare in freezer..al momento di servire toglierli qualche minuto prima e spolverarli di cacao...accompagnarli volendo con una piccola brioche decorativa..







 Credo proprio che proverò a farci una bella meringata, sarà sicuramente ottima!!


 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 


venerdì 20 novembre 2009

Le "Briciole di Bontà" di Albertone...



Oggi pomeriggio sono rimasta senza energia elettrica e quindi non ho potuto sistemare delle foto per una nuova ricetta da postare!!
Alle 13.00 si è spento tutto..un silenzio in casa, nemmeno una luce, niente pc, niente tv, nemmeno il telefono se non quello fisso attaccato direttamente alla presa...
il bello è stato quando alle 16.30 orario in cui sarebbe dovuta tornare.......non è affatto tornata ed ormai si stava facendo buio...alle 17.00 niente da fare ed ho cominciato a girare per casa in cerca di candele..ad ogni spostamento di stanza veniva spontaneo schiacciare il tasto della luce, ma ovviamente si rimaneva al buio...è stata l'occasione per ricordare quando una volta la sera si radunavano nelle stalle a fare Filò.....e c'era chi sferruzzava, chi ricamava, chi raccontava storie e chi chiacchierava...ci siamo divertiti a ricordare queste cose.....Però com'è incredibile il disagio che si prova quando ci manca l'energia...andiamo praticamente in tilt...Alla fine ho dovuto chiamare l'ENEL per capire come mai non arrivava sta benedetta luce..e finalmente alle 18.10 la casa si è illuminata....Forse era segno del destino perchè.........


questa sera sono qui per un altro motivo....vorrei parlarvi di questa raccolta, che non è una semplice raccolta, ma un progetto molto lodevole proposto da Albertone..
Vi consiglio di andare da lui e leggere bene in che cosa consiste!!


"Briciole di Bontà"

Ciao e Buon fine settimana

mercoledì 18 novembre 2009

Panna Cotta ai Pistacchi di Bronte e Salsa al Cioccolato...



Ho iniziato a fare dolci in modo più serio circa 7 anni fa, e cioè da quando ho avuto l'occasione di frequentare dei corsi di Pasticceria che mi sono serviti moltissimo...negli anni precedenti avevo pasticciato ancora, ma a parte il fatto che c'era mia mamma che cucinava mi limitavo a fare cose semplici..Però un ingrediente che ho trovato molte volte è stato il Pistacchio...purtroppo qui non l'ho mai visto quindi ho sempre rinunciato alle ricette che lo prevedevano...
Il mese scorso sono stata alla Sagra del Riso all'Isola della Scala a Verona e fra le varie bancherelle ce n'era una con prodotti tipici Siciliani..il mio occhio si è posato su una Pila di vasetti contenenti una crema verde...avreste dovuto vedere la mai faccia...e poi ho notato anche una bella cesta piena di cosini verdi e viola...Noooooooooo...i Pistacchi di Bronte!!!!!!!..i miei compagni di Sagra mi hanno guardata in modo sorpreso chiedendomi cosa cavolo avevo visto...
I PISTACCHI DI BRONTEEEEE........LI VOGLIOOOO!!!!!!..e così me ne sono andata felice come un bambino con il suo nuovo giocattolo con il mio vasetto di Crema (pagata un'occhio per 200 gr ma va bene lo stesso) ed un sacchettino di Pistacchi...(pagati pure quelli!!)..
Qualche giorno dopo Laura ha postato questa....e subito l'ho tenuta in promemoria...
Sabato ho fatto questi..quale miglio occasione!!!!
La ricetta è quella di Laura pari pari..ho solo seguito un passaggio in modo diverso...La dose è per 6 persone oppure 12 in versione Mini..ovviamente io avevo fatto doppia dose avendo bisogno di 20 porzioni..




PANNA COTTA AI PISTACCHI DI BRONTE CON SALSA AL CIOCCOLATO


Per la Panna:

500 ml di Panna Fresca
150 gr di zucchero
2 fogli di gelatina (4 gr)
100 gr di Pasta di Pistacchio

Ammollare la gelatina in acqua fredda...Scaldare la Panna con lo Zucchero senza farla bollire...
Spegnere il fuoco ed unire la Crema al Pistacchio mescolando bene...
Mettere la gelatina in un pentolino senza sgocciolarla troppo..scioglierla intiepidendola appena..unire 3-4 cucchiai di panna e mescolare bene...poi unire il tutto al resto della panna...
dividere negli stampini e metttere in frigo per almeno 3 ore..

Per la Salsa:

150 gr di cioccolato fondente
5 gr di Rum
15 gr di Glucosio (in alternativa zucchero)
70 gr di Panna Fresca o da Cucina circa

La ricetta è la stessa della Salsa della Sacher con la differenza che una volta raffreddata ho aggiunto dell'altra Panna per renderla più fluida, quindi regolatevi in base al vostro gusto..
è facile e veloce..
basterà mettere a bollire la panna con il glucosio o lo zucchero se non l'avete...togliere dal fuoco, unire il cioccolato tritato, mescolare bene per farlo sciogliere..alla fine unire il rum..
Questa Salsa oltre a servire come copertura è ottima per servire gelati o panna cotta appunto..si conserva qualche giorno in frigo oppure in freezer..basterà intiepidirla al momento di servirla..



Decorare con qualche pistacchio tostato e tagliuzzato grossolanamente..



ciao e buona serata!

lunedì 16 novembre 2009

Fantasia di Miniporzioni di Mousse, Baveresi e Semifreddi.....uno per tutti...tutti per uno!!!



E' ormai scontato che in caso di cene in famiglia io sia l'addetta al dessert...questo ovviamente mi fa immenso piacere in quanto posso sfogare la mia creatività e passione per questa arte...
L'unico problema che mi assale ogni volta è che se siamo in tanti ho paura di non accontentare tutti i gusti...così ogni volta mi scervello, cerco, leggo, studio, programmo per giorni prima di decidermi...Questo infatti è quello che è successo la settimana scorsa..ed è la causa della mia poca presenza nei vostri blog...Sabato sera infatti avevo una cena con 18 persone ognuna delle quali con dei gusti diversi dall'altra....quindi...l'idea che mi è venuta è stata quella di proporre delle Mini porzioni di dessert al cucchiaio..
Ovviamente dovevo pensare che la cena era abbastanza tosta e dovevo preparare qualcosa che non fosse troppo esagerato, o meglio che ognuno avrebbe potuto gestire in base al proprio grado di fame!!!....
per prima cosa la ricerca di coppette e bicchierini rigorosamente di plastica in quanto difficilmente ci trova ad avere un centinaio di contenitori in casa..per fortuna sono riuscita a trovare dei bicchierini carini e delle coppette deliziose adattissime al mio scopo ed in più dei piatti neri..
poi la scelta delle varie Mousse o bavaresi..e qui non è stato facile..da tante, ma veramente tante ne ho scelte 7..decisamente troppe per cui a fatica sono arrivata a 3 che poi sono diventate 4 mi sembrava poco?...no, una non poteva mancare..
Calcolo di tutti gli ingredienti e Spesa...giovedì pomeriggio inizio dei lavori!
Però giovedì non ero particolarmente in forma, quindi dopo aver preparato una salsa al cioccolato ho rimandato a Venerdì...

Ma già l'ho fatta fin troppo lunga...ho preparato tutto tra venerdì e sabato mattina..nel pomeriggio tutto nel frigo da pic nic e via...
le ricette le posterò man mano nei prossimi giorni...tempo permettendo vorrei fotografare decentemente le preparazioni..le foto che ho messo qui sono quelle rubate sabato sera prima di servire, in un angolo della cucina piuttosto buio..perciò mi accontento..!!
Quel che mi interessa prima di tutto è aver fatto bella figura, di aver accontentato tutti e di NON aver avanzato nulla nemmeno quello che era in più..!!

FANTASIA DI MINIPORZIONI DI DESSERT AL CUCCHIAIO




Ogni piatto era composto da 4 Miniporzioni diverse...calcolate che le coppettine quadrate misurano circa 6 cm di lato, il bicchierino piccolo è alto 5 cm e l'altro forse 7...

Queste le 4 preparazioni....nelle coppette quadrate:

Panna cotta ai Pistacchi di Bronte con Salsa al Cioccolato....in quella nera..
Bavarese alle Mandorle con Croccante..in quella trasparente...

nel bicchierino piccolo non poteva mancare un deliziosa Mousse al Cioccolato...
ed in quello più grande una Semifreddo al Cappuccino con Brioche...
ovviamente anche la Brioche era mini.....circa 5 cm..non vi dico la difficoltà per arrotolarle...ma troppo divertente!!




Ecco un'ottima idea anche per un Buffet!!..

mercoledì 11 novembre 2009

Un'idea per cena???....Focaccia sofficissima e veloce!!!


Volete un'idea veloce e buonissima per stasera?...eccola...E' una focaccia sofficissima che si scioglie in bocca..l'ho trovata Qui...e sapendo che qui si preferiscono le cose morbide ho pensato subito di provarla..Scrivo la ricetta come l'ho fatta io, ma per l'originale vi rimando al Post di Yu Yu...infatti io ho usato Lievito di Birra, ma si può usare anche il Mastro Fornaio oppure il Lievito istantaneo per pizze e focacce..ho preferito usarne metà quantità e lasciare lievitare un'ora prima di infornare...usando invece un cubetto si può mettere subito in forno..

FOCACCIA SOFFICE CON IMPASTO MOLLE

Ingredienti per uno stampo da 28 cm

300 gr di farina
80 gr di olio di girasole oppure 100 gr di burro o margarina sciolti e freddi
2 uova+1 tuorlo (o anche 2 uova solo)
200 ml di latte circa
1/2 cubetto di lievito
6 gr circa di sale
1 pizzico di zucchero

farcitura a piacere io ho messo prosciutto, mortadella, sottilette, funghetti...

Mettere in una ciotola l farina ed il sale, fare un buco nel centro mettere le uova e l'olio..cominciare a mescolare...unire poi il latte dove sarà stato sciolto il lievito con lo zucchero..Lavorare con uno sbattitore elettrico..L'impasto deve essere molle quindi se serve aggiungere latte..
Ora versare metà impasto nello stampo..disporre la farcitura lasciando circa 1 cm dal bordo....coprire con il resto dell'impasto...
Lasciare riposare un'ora prima di infornare...
Cuocere circa 45 minuti a 150°..io ho trovato la cottura perfetta!!
Vi assicuro che è deliziosa...si prepara in un attimo!!


Rifatta con 2 uova ..perfetta!!!!
**************************************

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di betty




Ciao...ci sentiamo stasera..ora vadoa farmi un giro ad Asiago..chissà se c'è neve!!!
Baci a tutti

domenica 8 novembre 2009

Crostata di mele e mandorle di Adriano Continisio



Perchè oggi 8 novembre 2009 molti food bloggers e forumisti pubblicano in contemporanea questa ricetta?
Per solidarietà con Adriano Continisio che l'ha inventata e pubblicata sul suo blog già nel 2007.
Riassumendolo in pochissime parole, questa manifestazione vuole porre l'attenzione prima di tutto sulla necessità di un comportamento corretto per chi usa la rete nei confronti di chi pubblica materiale. Spesso si sceglie di mettere a disposizione il proprio materiale o lavoro con una licenza che permette di usarlo a condizione che se ne citi la fonte e questo è già un dono, a mio avviso. Si dice a chi legge: puoi gratuitamente utilizzare il materiale, puoi prenderlo, ma devi specificare che è mio e dire dove l'hai preso. Non è chiedere molto!

giovedì 5 novembre 2009

Simil Foresta Nera....poco foresta e per niente nera!!!!


Questo dolce non l'ho fatto negli ultimi giorni, ma un anno e mezzo fa..si vede infatti dalle foto che non sono proprio bellissime, ma era di un buono che non potevo non postarlo..
Ho sempre l'idea di rifarlo, ma intanto come promemoria lo pubblico lo stesso...
Avevo voglia di fare la Foresta Nera, poi mi è balinata l'idea di non farcirla con la Panna come prevede la ricetta originale ma con una crema....ricordo che nel prepararla mi era successo di tutto ma ero riuscita a salvarmi lo stesso in modo abbastanza decente per quanto riguardava l'estetica..
Ovviamente quando si deve fare qualcosa che non è per noi tutto si mette contro...ma a parte gli inghippi di quel giorno ne è venuto fuori un dolce delizioso...ecco come si fa...

SIMIL FORESTA NERA

1 Pan di Spagna al cioccolato fatto in uno stampo da 21 cm..
1 dose di Camy Cream
Amarene Sciroppate
Bagna al Kirsh anche qui farò un post specifico
Decorazioni di Cioccolato



Tagliare il Pan di Spagna in 3 strati, bagnare gli strati con la Bagna al Kirsh e farcire con la Camy Cream..sopra ad ogni strato di crema mettere amarene con il loro sciroppo..
Decorare con la crema rimanente che va benissimo, amarene e decorazioni di cioccolato a scelta..



è stata fatta per una festa a sorpresa di compleanno...


il festeggiato ha gradito!!


dalla fetta si vede l'interno molto molto goloso!!!


ciao a tutti!!!

---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 

mercoledì 4 novembre 2009

Come si fanno Bagne e Sciroppi per i dolci

Questo post potrà sembrare anche banale, ma quante volte ci siamo chieste come si fa una bagna e come si calcola la quantità di liquore rispetto all'acqua ed allo zucchero...o come si fa una bagna o sciroppo analcolico..

ecco che voglio trascrivere come faccio io in base a quello che ho imparato ai corsi di pasticceria..
cercherò anche di aggiornare e di aggiungere eventuali nuove bagne o sciroppi..

BAGNE ALCOLICHE

Bisogna regolarsi in base alla gradazione alcolica del liquore scelto ed al fatto se è più o meno dolce...inoltre è importante unire il liquore quando lo sciroppo di acqua e zucchero è freddo per far sì che rimanga tutto il profumo...
se si vuole eliminare l'alcol allora unirlo allo sciroppo caldo, perderà buona parte di profumo ma sarà analcolico..

BAGNA AL RUM con 70° di gradazione alcolica


Portare ad ebollizione 120 gr di acqua con 70 gr di zucchero...
quando lo zucchero è sciolto lasciare raffreddare lo sciroppo e poi unire 40 gr di Rum




______________________________________

BAGNA AL RUM con 40° di gradazione alcolica

Procedere come sopra con 80 ge di acqua, 70 gr di zucchero, 80 gr di Rum

______________________________________

BAGNA AL MARASCHINO AL COINTREAU AL KIRSH AL GRAN MARNIER

Procedere come sopra sempre in base a gradazione alcolica..

______________________________________

BAGNA AL LIMONCELLO

acqua 80 gr
zucchero 80 gr
Limoncello 25 gr

______________________________________

SCIROPPI ANALCOLICI

AGLI AGRUMI

Si porta a bollore 160 gr di acqua, 70 gr di zucchero, buccia di un limone o d'arancia o mandarino e un pezzetto di bacca di vaniglia, ne basta poco... quando bolle si spegne si copre subito con della pellicola e si lascia in infusione fino al raffreddamento....

______________________________________

ALLA VANIGLIA

Per la bagna alla vaniglia procedere come sopra facendo bollire l'acqua e lo zucchero con la stecca di Vaniglia....
per 160 gr di acqua usare circa 2 cm di stecca di Vaniglia altimenti diventa troppo forte e stomachevole...Filtrare prima di usare..

______________________________________

AL LATTE

Sciogliere nel latte Nescuik o Ovomaltina...

______________________________________

ALL'ANANAS

usare lo sciroppo del barattolo leggermente allungato con acqua

______________________________________

ALLA FRAGOLA

Mettere a macerare le fragole tagliate a pezzettini con dello zucchero...rilasceranno dello sciroppo da usare per bagnare la base della Torta..

______________________________________

AL LIMONE

proposta da ter ed adatta per la Torta al Limone

Portare ad ebollizione acqua e zucchero una volta freddo questo sciroppo aggiungere succo di limone e Limoncello


Le bagne alcoliche si conservano tranquillamente quindi è meglio prepararne in più per averle già pronte...in ogni caso una dose è sufficiente per una torta normale...

Oltre che a me stessa spero di essere stata utile...come scritto sopra aggiornerò con nuove preparazioni ed anche con le vostre proposte..



lunedì 2 novembre 2009

Crostata di Pere e Crema di Mandorle di Laura Ravaioli


Questa mattina mi sono svegliata (e che fatica!!) con un tempo grigio..è una di quelle giornate che meno fai e meno faresti...ieri c'era un bel sole, freddino ma bello..sono stata come ogni domenica mattina all'addestramento con Goldie.. che brava che sta diventando..ultimamente sto leggendo oltre ai miei soliti ricettari e riviste di dolci un libro molto interessante di Cesar Millan "L'uomo che parla ai cani"..è incredibile quante cose non sappiamo e non prendiamo in considerazione dei nostri amici a 4 zambe, e quanti errori si commettano con loro....Abbiamo la tendenza ad umanizzarli ed a farli diventare come noi senza tenere conto che per primi sono cani e come tali devono vivere..con i loro istinti e le loro abitudini...Molto molto interessante questa lettura..e molto interessante la trasmissione che fa la domenica sera su sky...

Ma passiamo dopo questa parentesi ad una ricetta che ho visto sempre su sky qualche domenica fa fatta da Laura Ravaioli...poi l'ho vista anche in qualche vostro blog ad esempio da Stefania in versione per celici e devo dire che è molto molto buona...
Io l'ho fatta in uno stampo da 22 cm però devo dire che la farcitura basta anche per uno da 24 cm anzi si cuocerà sicuramente meglio..scrivo le dosi della frolla che ho fatto io ma comunque potete usare la vostra se la preferite..

CROSTATA DI PERE E CREMA DI MANDORLE

Ingredienti per la frolla

200 gr di farina
30 gr di Frumina
1 uovo
75 gr di zucchero
100 gr di burro freddo
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di Lievito
raspatura di 1 limone o aroma

Farcitura di Mandorle

100 gr di zucchero
100 gr di burro morbido
100 gr di farina di mandorle
1 uovo
2 cucchiai di farina
1 bicchierino di kirsh

3 pere
gelatina di albicocche o zucchero a velo per la copertura


Preparare la Pasta frolla:

lavorare le farine e burro a pezzetti fino ad ottenere uno sfarinato
unire lo zucchero, il sale, uovo gli aromi ed il lievito..una volta ottenuto il panetto mettere in frigo per almeno 30 minuti..
Intanto preparare la Crema di Mandorle montando il burro a pomata con lo zucchero, unire l'uovo..



La farina di mandorle, la farina bianca ed il kirsh..
sbucciare, tagliare a quarti le pere, togliere il centro e metterle a bagno in una ciotola con acqua e limone..


foderare lo stampo con la pasta frolla, riempire con la Crema, tagliare le pere a fettine sottili e disporle per bene..
Cuocere a 175° per 40 minuti...controllare che sia ben cotta..
una volta sfornata lucidarla con gelatina di albicocche oppure da fredda spolverarla di zucchero a Velo..



ah, Laura ha detto che la crema di mandorle senza la farina ed il liquore dura in frigo una settimana e si può usare sbriciolata e tostata in altre preparazioni...

ciao e Buon inizio settimana!!

 ---------------------------------------------------------
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di MorenaR. autrice del blog Menta e Cioccolato e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

Copyright© all rights reserved.
------------------------------------------------------------ 


AddThis